User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 41
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    LocalitÓ
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Lightbulb LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    Apro questa discussione per mostrare un esempio importante di come il regime ateista occidentale stia lottando contro il cattolicesimo su vari fronti; in questo caso mostro come si cerchi di snaturare il significato di parole secolari, per tirare acqua al proprio mulino, dando una idea erronea del significato storico della laicitÓ.
    Originariamente il significato del termine laico:

    Catechismo, articolo n.897: źCol nome di laici si intendono qui tutti i fedeli a esclusione dei membri dell'ordine sacro e dello stato religioso riconosciuto dalla Chiesa, i fedeli cioŔ, che, dopo essere stati incorporati a Cristo col Battesimo e costituiti popolo di Dio, e nella loro misura resi partecipi della funzione sacerdotale, profetica e regale di Cristo, per la loro parte compiono, nella Chiesa e nel mondo, la missione propria di tutto il popolo cristiano╗.
    FONTE: http://www.vatican.edu/archive/catec...123a9p4_it.htm

    secondo il significato storico, Ŕ laico chi non appartiene al clero.
    la laicitÓ dello Stato Ŕ intesa come distinzione tra Stato e Chiesa ovvero lo Stato e la Chiesa sono strutture composte da persone diverse.
    Tutto qui.
    questo Ŕ stato da sempre il significato del termine tantŔ che anche oggi nella maggioranza dei dizionari sta al primo significato spiegato.
    ma vediamo cosa dice un dizionario:

    laico
    Sillabazione/Fonetica [lÓi-co]
    Etimologia Dal lat. tardo lai░cu(m), che Ŕ dal gr. laikˇs 'del popolo, profano', deriv. di laˇs 'popolo'
    Definizione agg. [pl. m. -ci]
    1 che non appartiene al clero: un predicatore laico | che non ha ricevuto gli ordini sacerdotali: frate laico
    2 che si ispira a concezioni di autonomia rispetto all'autoritÓ ecclesiastica; che s'informa ai caratteri del laicismo: stato laico; idee, tendenze laiche; cultura, scuola laica | partiti laici, che non si ispirano a una fede religiosa
    3 (estens.) che non segue rigidamente una ideologia: un pensatore laico
    4 nell'uso giornalistico, che non appartiene a una data istituzione: i componenti laici del consiglio superiore della magistratura, quelli nominati dal parlamento e non dai giudici
    Â s. m.
    1 [f. -a] chi non appartiene al clero
    2 frate laico
    ž laicamente avv.

    FONTE: http://www.garzantilinguistica.it/interna_ita.html

    come si nota il vocabolario al secondo significato mette questo nuovo significato. ora guardiamo cosa dice wikipedia:

    Origine
    Il termine ebbe in origine un uso esclusivamente religioso: riferendosi ai fedeli di una religione, veniva usato (e, nel suo senso proprio, viene usato tuttora) per indicare colui che, pur professando un dato culto, non Ŕ appartenente alla gerarchia del suo clero. L'insieme dei fedeli laici Ŕ detto laicato.
    Controversie dell'utilizzo attuale
    Il termine laico nell'accezione moderna del termine ha significato di "aconfessionale", ossia di slegamento da qualsiasi autoritÓ ecclesiastica di confessione religiosa.
    Negli ultimi anni il termine laico viene invece utilizzato in maniera talvolta impropria per indicare un generico agnostico o ateo. Tale uso Ŕ semanticamente scorretto, in quanto laico ha significato di svincolo dall'autoritÓ ecclesiastica, ma non inficia la professione di una particolare confessione religiosa: per cui si possono distinguere laici credenti[1] da laici non credenti.
    L'abuso del termine in sede politica, in funzione di sinonimo perfettamente sovrapponibile ad anticlericale o ateo, ha generato l'utilizzo del termine spregiativo laicista con un significato simile e opposto all'uso del termine spregiativo clericale per indicare persone che si autodefiniscono "laiche" e si comportano come anticlericali.

    FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Laico

    Ecco, voi, sentendo ci˛ che dicono tv e giornali, avete o no l'impressione che invece il significato del termine "laico" sia solo quello erroneo?
    questo ha un senso: chi conosce a pezzi e bocconi la storia, ossia 7 persone su 10 circa, associa le battaglie degli anticlericali anticattolici alla "laicitÓ"; si abitua a pensare che questa "laicitÓ" sia quella legata a molte personalitÓ storiche e soprattutto che sia una questione che riguardi le fondamenta degli Stati occidentali, in quanto tutti parlano di laicitÓ. Cosa che, appunto, originariamente non Ŕ affatto vera.
    nel senso che le fondamenta dello Stato moderno erano semplicemente di "distinzione" dalla Chiesa, ma non di "autonomia" o "separazione" dalla Chiesa, ne di anticattolicesimo.

    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri Ŕ un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralitÓ, legge ed ordine. \o

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    LocalitÓ
    A casa mia
    Messaggi
    8,389
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    si Leonida, sono cose risapute...Oggi si usa confondere laico con ateo in maniera clamorosa.
    Antifascista, cattolico-democratico, contrario al principio "destro" di "limite e conservazione" e sostenitore del principio di "non appagamento", dunque, di centrosinistra!

  3. #3
    LogikÚ LatreÝa
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    LocalitÓ
    Italia
    Messaggi
    9,440
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    La lingua Ŕ qualcosa di vivo e mutevole, segue regole e dinamiche che non sono molto leggibili attraverso categorie come quella del "revisonismo". E' una contraddizione in termini; meglio che ve ne facciate una ragione.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,775
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    Il termine laico deriva dal greco e significa popolo. I cattolici in seguito l'hanno preso e utilizzato per definire i fedeli non ordinati.
    Io non mi sento italiano,
    ma per fortuna o purtroppo lo sono.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    LocalitÓ
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    francamente io trovo inconcepibile questo modo di intendere la lingua.
    non so se negli altri paesi avviene lo stesso, ma in Italia ci sono:
    - dizionari che sono liberi di dare significati diversi tra di loro; nel senso che la stessa parola cambia di significato tra un dizionario e un altro
    - si usano dare significati diversi alla stessa parola, come abbiamo visto con la parola laicitÓ;
    - nel tempo si cambia di parecchio il significato delle parole, sempre come abbiamo visto col termine laicitÓ

    questa situazione genera una grande confusione: tra chi parla e chi ascolta, tra chi scrive e chi legge, si innescano molteplici interpretazioni.

    invece dovrebbe essere che il significato delle parole di una lingua deve assolutamente essere UNO, stabilito dallo Stato, e assolutamente uguale per tutti i dizionari.
    inoltre: ad ogni parola deve corrispondere solo UN significato, e non pi¨ significati.
    e soprattutto i significati devono rimanere sempre gli stessi, non che quando arriva il regime nuovo le parole cambiano di significato!
    come al solito se le cose non le faccio io, le cose fanno schifo.
    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri Ŕ un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralitÓ, legge ed ordine. \o

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,775
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    Non sono assolutamente d'accordo con te. Le lingue vivono ed evolvono continuamente, nascono termini nuovi e termini vecchi cambiano significato.
    Tra l'altro in questo la Chiesa ha avuto un ruolo determinante (ma non Ŕ una colpa secondo me), modificando il significato di diverse parole provenienti dal latino e dal greco.
    Io non mi sento italiano,
    ma per fortuna o purtroppo lo sono.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    LocalitÓ
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    Citazione Originariamente Scritto da Venom Visualizza Messaggio
    Non sono assolutamente d'accordo con te. Le lingue vivono ed evolvono continuamente, nascono termini nuovi e termini vecchi cambiano significato.
    Tra l'altro in questo la Chiesa ha avuto un ruolo determinante (ma non Ŕ una colpa secondo me), modificando il significato di diverse parole provenienti dal latino e dal greco.
    scusa venom ma che vantaggio c'Ŕ nel fatto che ti trovi parole con 4-5 addirittura pi¨ di 10 significati? oppure che a dizionario diverso corrisponde significato diverso?
    in questo modo tocca comprarsi tutti i dizionari e stare costantemente a soppesare tutti i significati che pu˛ assumere la parola, per capire esattamente cosa vuol dire chi parla o scrive. E' un casino!
    Ŕ normale che la lingua si arricchisca di nuove parole, ma quelle vecchie dovrebbero rimanere uguali; o se quelle vecchie sono sorpassate da altre pi¨ nuove allora che si eliminino!
    secondo me questa confusione Ŕ uno status primitivo del linguaggio.
    come mai ti piace questa confusione.....antifascismo linguistico?!
    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri Ŕ un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralitÓ, legge ed ordine. \o

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,775
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    Non credo che le parole assumano significato diverso a seconda del dizionario, quella che ho postato io Ŕ l'etimologia della parola laico, presa appunto da un dizionario etimologico (http://www.etimo.it/), che Ŕ una cosa diversa dalla spiegazione del termine che invece trovi in qualsiasi altro dizionario.

    Quanto alla lingua, credo che l'italiano sia una delle lingue pi¨ sviluppate e ricche dell'umanitÓ (la regina d'Inghilterra la definý la pi¨ nobile) e se si comprende il contesto del discorso Ŕ difficile fare confusione.
    Io non mi sento italiano,
    ma per fortuna o purtroppo lo sono.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    LocalitÓ
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    Non parlavo in particolare del termine "laico" che hai postato, che tra l'altro, Ŕ etimologicamente corretto.
    siccome a volte partecipo a concorsi internazionali di letteratura, mi capita di dover soppesare molto bene il significato delle parole, e ti assicuro che spesso mi Ŕ capitato che da un dizionario all'altro il significato di alcune parole cambia.
    sulla parola "laico" poi l'hai visto anche te: il garzanti gli dÓ ben quattro significati diversi; e questo accade spesso anche con le altre parole del dizionario, che arrivano ad assumere anche pi¨ di dieci significati diversi!
    questo Ŕ verificabilissimo eh! basta aprire a caso e sfogliare un po' di pagine di un qualunque dizionario.
    se tu vuoi comunicare un concetto preciso, che non lasci interpretazioni errate, come fai in questo caos linguistico? per questo dico, che una lingua "evoluta" deve brillare per precisione ed esattezza, e non per confusione democratica, che ogni pincopallino spara i suoi significati...

    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri Ŕ un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralitÓ, legge ed ordine. \o

  10. #10
    LogikÚ LatreÝa
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    LocalitÓ
    Italia
    Messaggi
    9,440
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    24

    Predefinito Riferimento: LaicitÓ e revisionismo linguistico.

    Citazione Originariamente Scritto da LEONIDA Visualizza Messaggio
    francamente io trovo inconcepibile questo modo di intendere la lingua.
    non so se negli altri paesi avviene lo stesso, ma in Italia ci sono:
    - dizionari che sono liberi di dare significati diversi tra di loro; nel senso che la stessa parola cambia di significato tra un dizionario e un altro
    - si usano dare significati diversi alla stessa parola, come abbiamo visto con la parola laicitÓ;
    - nel tempo si cambia di parecchio il significato delle parole, sempre come abbiamo visto col termine laicitÓ

    questa situazione genera una grande confusione: tra chi parla e chi ascolta, tra chi scrive e chi legge, si innescano molteplici interpretazioni.

    invece dovrebbe essere che il significato delle parole di una lingua deve assolutamente essere UNO, stabilito dallo Stato, e assolutamente uguale per tutti i dizionari.
    inoltre: ad ogni parola deve corrispondere solo UN significato, e non pi¨ significati.
    e soprattutto i significati devono rimanere sempre gli stessi, non che quando arriva il regime nuovo le parole cambiano di significato!
    come al solito se le cose non le faccio io, le cose fanno schifo.
    La nostra lingua Ŕ una ricchezza proprio anche in virt¨ del suo bel polimorfismo!

    Viva il polimorfismo! Polimorfsmo Pride!!!

    P.S. Non sono i dizionari a fare la lingua, essi solo la registrano. I dizionari maggiori, poi, sostanzialmente concordano.

    P.P.S. Stai scherzando vero??

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. OT linguistico: Sermoni Subalpini
    Di camugin nel forum Lega
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-07-13, 21:54
  2. il buonismo linguistico...
    Di Perdu nel forum Fondoscala
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 16-09-10, 18:24
  3. Esercizio linguistico / politico.
    Di Zdenek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 19-05-08, 16:48
  4. Dilemma linguistico
    Di Daisy87 nel forum Fondoscala
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 01-11-07, 08:08
  5. Sondaggio Linguistico
    Di Blomh und Woss nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 62
    Ultimo Messaggio: 04-09-07, 18:11

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226