User Tag List

Pagina 1 di 26 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 256
Like Tree46Likes

Discussione: Dalla parte dell'euro

  1. #1
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Dalla parte dell'euro

    L’Unione Europea e l’Euro non hanno mai riscosso particolare successo negli ambienti libertarian, ed i motivi sono evidenti: il super-Stato accentratore che tutto sa e tutto controlla, livellando le specificità delle singole realtà nazionali sotto i colpi di una moneta unica che di moneta ha solo il nome, non può che far storcere il naso a chi ama la libertà intesa fondamentalmente quale proprietà. E’ per questo motivo che suscita abbastanza scalpore la difesa che dell’euro ha fatto nei giorni scorsi il più importante esponente (in vita) della Scuola Austriaca di economia – cui i libertarians fan riferimento da sempre – il professor Huerta de Soto. In una intervista De Soto ha infatti sostenuto che “dobbiamo fare tutto il possibile affinché l'attuale sistema monetario si avvicini all’ideale. Ciò impone di limitare al massimo il nazionalismo monetario, eliminando la possibilità per ogni paese di poter sviluppare una politica monetaria autonoma e facendo il possibile per limitare le politiche inflazionistiche di espansione del credito. Solo quando i tassi di cambio sono fissi i governi sono costretti a dire la verità ai loro cittadini. E, anche se non siamo in regime di gold standard, i tassi di cambio fissi frenano e disciplinano l’arbitrarietà della politica. Gli economisti della scuola austriaca sostengono il gold standard, perché rallenta e limita l'arbitrio dei politici e dei governanti. In breve, significa porre un freno alle bugie e alla demagogia. Tuttavia, l'introduzione dell'euro nel 1999 ha effettivamente contrassegnato la fine del nazionalismo monetario e di tassi di cambio flessibili nella maggior parte dell'Europa continentale. Gli Stati dell’Unione Europea hanno ceduto e perso la loro autonomia monetaria, cioè la possibilità di manipolare la propria valuta mettendola al servizio delle esigenze politiche del momento. In questo senso, l'euro ha iniziato ad agire e agisce in una maniera molto simile al gold standard. Fino all'adozione dell'euro, in caso di crisi, i governi e le banche centrali agivano sempre nello stesso modo: iniettando tutta la liquidità necessaria, svalutando la moneta locale, rinviando a tempo indeterminato le dolorose riforme strutturali di liberalizzazione economica, deregolamentazione, flessibilità dei prezzi e dei mercati, riduzione della spesa pubblica e ritiro e smantellamento del potere sindacale e dello stato sociale. Con l'euro, nonostante tutti gli errori, le debolezze e le concessioni, questo tipo di irresponsabili fughe in avanti è divenuto impossibile”. Parole chiare, nette, inequivocabili: l’Euro non sarà il migliore dei mondi possibili, m resta pur sempre un male minore. Il messaggio non è di poca importanza, per un mondo come quello libertarian che fatica ad appassionarsi ai second bests e alle tonalità grigie: fare i conti con la realtà è doveroso, se si vuole uscire dalla nicchia e proporsi quale alternativa credibile, ed in una fase in cui sembra prevalere la follia di una BCE che si faccia prestatrice di ultima istanza, è doveroso difendere il (poco di) buono che c’è nel sistema. I libertari italiani, in evidente imbarazzo, sembrano ignorare l’intervista, come se Huerta de Soto fosse diventato improvvisamente uno dei tanti e non il punto di riferimento a lungo indicato: dopo anni in cui i toni esasperati hanno attratto vieppiù grillini allo sbando e signoraggisti confusi, chissà che questa non possa davvero configurarsi quale svolta decisiva per il futuro del movimento.

    LibertariOnLine: Dalla parte dell'euro
    Feliks likes this.
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Vivo all'estro
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    14,318
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    11

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    ????

    Non dico piu' niente.
    Eccetto forse:
    Mai pensato al forum del "progresso liberal social democratico del futuro delle gente"?
    Forse li c'e' ancora qualcuno che ti capisce.
    Ultima modifica di Steppenwolf; 28-04-12 alle 01:11
    John Orr likes this.
    "Tanti amici tanto amore!"

  3. #3
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    ma dì un pò quello che ti pare, stè...ho tradotto un austriaco, e condivido quello che dice. Mi pare che la scuola austriaca sia di casa qua dentro, o ricordo male?
    stefaboy likes this.
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

  4. #4
    Vivo all'estro
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    14,318
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    11

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    Vabe' ma non nasconderti ditero ad aorta di sotto,chi se ne fotte se e' l "autorita' "?
    E' evidente che e' la TUA opinione,non solo la sua.
    (Che poi detto tra parentesi..siete proprio solo voi due tra gli austriaci eh).

    Non capisco.

    Il relativo liberismo e conservatismo fiscale dell'euro poi e' una panzana incredibile!
    "Tanti amici tanto amore!"

  5. #5
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    a me pare evidente che senza i limiti europei l italia della liretta avrebbe fatto di peggio. Questo non rende l europa e l euro una meraviglia desiderabile, ma se ogni tanto vogliamo parlare di scenari posssibili e non di mondi ideali, mi pare che il pezzo ci stia. Poi per carità, è ovvio che si possa dissentire da Huerta, ma è come se avesse detto una roba simile Mises o Rothbard...da libertari mi pare un po superficiale liquidare il tutto come na vaccatasenza manco pensarci su un secondo, ecco.
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

  6. #6
    Vivo all'estro
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    14,318
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    11

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    ma vaccata senza neanche una frazione di secondo
    "Tanti amici tanto amore!"

  7. #7
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    poi siamo alle solite stè. Se siamo io e te al bar ci sta anche di parlare dell euro come il male assoluto. Ma se vuoi uscire là fuori e fare "movimento", parlarne in certi termini mi sembra che serva solo ad attrarre due coglioni che ovviamente ci hanno capito, in realtà, una emerita sega. Ora, te non vorrai fare movimento e va bene, infama pure me e chi vuoi e parla pure di vaccata senza mezzi termini. Ma per chi vuole farlo, ignorare quella che fino a ieri era la guida x tutti noi mi sembra come minimo avventato.
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

  8. #8
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    il punto è che oggi in europa nn stiamo parlando di abolire la bce, bensi di farla diventare prestatrice di ultima istanza: vogliamo dirlo che è meglio cosi com'è oggi o continuiamo a farci le pippe?
    Feliks likes this.
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

  9. #9
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    Non è il caso di prendersela più di tanto, di tanto in tanto gli Anarcocapitalisti hanno svarioni comprensibili, l'eterna lotta tra il reale e l'ideale, tra il subito e il dopo. Anche De Soto è un essere umano, come Rothbard che amava il Gold Standard come second best rispetto al free banking. Adesso De Soto vuol fare magari un po' di scalpore e notizia e fa pure bene dai, non per questo mo siccome lui dice che l'euro va bene, lo devo pensare anche io, anche se conto zero. Allora mi si consenta, la palese rozzeria, ma per me l'euro è una merda colossale che si scontra con Hoppe in modo assoluto: se dobbiamo seccedere di territorio in territorio, allora si cominci con l'euro e si torni alla cara amata Lira. Io amo la Lira e non me ne vergogno. Sono un sardo seccessionista, ma la cultura italiana è la cultura italiana e allora come second best ben venga l'amata agile, veloce, dinamica Lira. Meglio se d'argento. Poi quando faremo la secessione del Giudicato di Cagliari, del Principato di Firenze, della Repubblica di Siena, e potremo comerciare liberamente con la Repubblica di San Marino e il Vaticano, con la Repubblica di Malta e il Principato di Monaco, allora parleremo di altre monete locali. Per ora fanculo all'euro. De Soto avrà avuto altri motivi per sta sparata. Che so un aumento di stipendio o una candidatura la nobel. Ma fa bene, fa benissimo, mica scemo. Se mi danno un bel posto statale ci vado correndo, poi mi metto in malattia fisso e fanculo a tutti, siamo in regime sovietico e si deve pur campare.

    Io per ora mi unisco ai cazzoni comunisti, li sfrutto, e lotto per riavere la Lira. Tramo nell'ombra. E magari pure De Soto trama nell'ombra. Che poi chissà che pensa davvero, mica siam fratelli. Anche se ho la sua firma sotto.


    Comunque meglio il Bitcoin, dai.
    Ultima modifica di John Orr; 28-04-12 alle 10:07
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


  10. #10
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dalla parte dell'euro

    Ecco una delle cose che succedono abitualmente nell'area Euro, con gli italiani ridotti a merde.



    Atene rinuncia a 4 aerei italiani. Ma non a quelli tedeschi e francesi

    ATENE – La Grecia è in crisi e deve risparmiare. Sembra quasi ovvio, quindi, che rinunci a qualche spesa militare. E infatti la Commissione governativa Esteri e Difesa (Kysea) ha annullato l’acquisto di quattro aerei da trasporto C-27 che Atene aveva commissionato nel 2002 alla società italiana Alenia. Secondo fonti giornalistiche, otto dei 12 aerei sono stati già consegnati alla Grecia, mentre sono in corso trattative fra il governo di Atene e la società italiana per l’acquisto, al posto dei quattro velivoli, di materiale di ricambio per gli aerei già consegnati. Ciò, secondo fonti informate, dovrebbe far risparmiare alla Grecia circa 58 milioni di euro. Nulla di anomalo, quindi. Se non fosse che quando si tratta di aerei francesi e sommergibili tedeschi la Grecia non bada a spese.
    Per capire il perché bisogna andare indietro di un po’ di anni, quando la Grecia spendeva soldi pubblici a go-go per le Olimpiadi, assumeva 760mila dipendenti pubblici, e truccava i conti pubblici. Nel 2001 era appena entrata nell’euro. All’epoca il primo ministro era Kostas Karamanlis. Ecco come ricostruisce quegli anni il Sole 24 Ore: “Fino al 2009 Karamanlis godeva di un grande appoggio del cancelliere tedesco Angela Merkel, intesa personale e politica cui seguivano forniture militari. Così Atene acquistò 170 carri armati Leopard (1,7 miliardi di euro) e 223 cannoni dismessi dall’esercito tedesco. Ma la storia interessante riguarda i sottomarini ThyssenKrupp: quattro, di ultima generazione ma che Atene non voleva più. L’ex leader socialista George Papandreou, subentrato nell’ottobre 2009 ai conservatori di Karamanlis, si oppone ma nel marzo del 2011 deve accettare l’acquisto se non vuole vedersi chiudere i rubinetti dei prestiti: così due sottomarini tedeschi, per di più malfunzionanti secondo una perizia greca che scriveva che non tenevano la rotta, al prezzo di 1,3 miliardi di euro, altri 223 carriarmati per 403 milioni di euro, più 60 caccia intercettori”.


    “E Nicolas Sarkozy? Il presidente francese non vuole certo restare indietro, va in Grecia e presenta anche lui il conto se non si vuole che l’appoggio europeo contro la crisi venga meno. Un conto che si traduce in 6 fregate e 15 elicotteri (4 miliardi di euro), motovedette per 400 milioni”.



    Atene rinuncia a 4 aerei italiani. Ma non a quelli tedeschi e francesi | Blitz quotidiano
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


 

 
Pagina 1 di 26 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Dalla parte dell'euro
    Di Cristo nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-04-12, 10:35
  2. DALLA PARTE DELL'AMERICA
    Di Florian nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-11-09, 18:21
  3. Il neofascista sta dalla parte del truzzo o dell'emo?
    Di zwirner nel forum Destra Radicale
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 12-09-09, 23:19
  4. PLC: Dalla parte dell'Ambiente.
    Di mat kava nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 26-05-06, 18:58
  5. Dalla parte dell'America VITTORIO ZUCCONI
    Di Willy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-06-04, 01:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225