User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 40
Like Tree3Likes

Discussione: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    936
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Si dice che l'acqua deve rimanere pubblica, ma sto sperimentando a mie spese cosa significa tutto ciò.
    Intanto i comuni hanno trovato l'escamotage di liberarsi della gestione senza intaccare la parolina magica "pubblica".
    La furbata si chiama gestione in house, che significa, come da loro stessi indicato "dare ad una unica Società, partecipata dalle sole Amministrazioni Pubbliche presenti nel territorio, la gestione del servizio idrico integrato dell’acqua, la quale deve garantire il servizio in efficienza, efficacia ed economicità, partendo dall’adduzione e captazione delle fonti, la distribuzione dell’acqua potabile nel territoriale, le linee di fognatura e gli impianti di depurazione fino alla scarico delle stesse."
    Fin qui sembra tutto bello, ma nella pratica che accade? Ho dovuto risistemare un vecchio appartamento privo di utenze. A quel punto ho chiesto allacciamento di acqua, luce e gas. Per luce e gas in una settimana mi hanno fatto tutto, i contatori erano già presenti e sigillati, li hanno solo rimessi in funzione. Per l'acqua invece è previsto da questa nuova gestione che dopo 1 mese dalla disdetta del servizio, se non si fa richiesta di subentro, viene tolto il contatore. Te lo rimettono alla modica cifra di 200 euro, entro 15 giorni. Se hai fretta lo fanno in 8 giorni ma costa 260 euro. Non so se mi sono spiegato: 200 euro per venire ad avvitare un contatore in comodato gratuito, credo che il mio idraulico lo faccia in 5 minuti al costo di 20 euro, chiamata compresa. Per la domanda di allacciamento inoltre è prevista la presenza fisica della persona agli sportelli del gestore, che distano 20Km da casa mia. Tra strada e code agli uffici se ne va mezza giornata. I 15 giorni sono un optional, perchè ad oggi ne sono passati 18 e il contatore non è presente. Il primo maggio l'appartamento dovrebbe essere utilizzabile...
    Che senso ha se la tariffa rimane "equa" se poi ti fregano con gli allacciamenti? Non ho mai votato un referendum per togliere la gestione al comune, nè posso votare un altro sindaco se la gestione risulta pessima, perchè non è più un problema del comune.
    E' tutto pubblico ma il cittadino non può decidere nulla, perchè mettono il filtro di queste società pubbliche tra gli elettori e gli eletti.
    Non era questo che volevo quando ho votato per l'acqua pubblica.
    Vi chiedo. Secondo voi, volendo, è possibile tornare indietro? Cioè un sindaco può, come è avvenuto per equitalia nella riscossione dei tributi, riappropriarsi della gestione dell'acqua, o ci sono in ballo contratti/enti al di fuori del controllo dei cittadini?
    A mio avviso l'acqua non deve essere semplicemente pubblica, deve essere comunale, sotto il controllo della politica e quindi degli elettori, perchè l'attuale sistema non ha nulla da invidiare a un monopolio privato, almeno dalle mie parti.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Liberale
    Data Registrazione
    19 Mar 2012
    Messaggi
    10,698
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Con la gestione pubblica l'acqua è un bene di tutti...i politici.
    Mitchell likes this.
    .
    Il vizio insito nel capitalismo è la ineguale distribuzione della ricchezza. La virtù insita nel socialismo è la uguale distribuzione della miseria.

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Feb 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,092
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Quando i politici parlano di bene pubblico vuol dire che si preparano a mangiare come porci a spese nostre. La gestione deve essere privata per garantire una maggiore efficienza, una riduzione dei costi e garantire maggiori investimenti (visti gli scarsi fondi che ha il settore puBBBlico). Ma noi preferiamo che a gestire ancora una volta sia il politico di turno. In effetti non contenti di come hanno gestito i nostri soldi, vogliamo affidargli anche il nostro culo...
    -Duca- likes this.


  4. #4
    acquenere
    Data Registrazione
    17 Oct 2010
    Località
    Ragnarok
    Messaggi
    18,069
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Citazione Originariamente Scritto da Python Visualizza Messaggio
    Si dice che l'acqua deve rimanere pubblica, ma sto sperimentando a mie spese cosa significa tutto ciò.
    Intanto i comuni hanno trovato l'escamotage di liberarsi della gestione senza intaccare la parolina magica "pubblica".
    La furbata si chiama gestione in house, che significa, come da loro stessi indicato "dare ad una unica Società, partecipata dalle sole Amministrazioni Pubbliche presenti nel territorio, la gestione del servizio idrico integrato dell’acqua, la quale deve garantire il servizio in efficienza, efficacia ed economicità, partendo dall’adduzione e captazione delle fonti, la distribuzione dell’acqua potabile nel territoriale, le linee di fognatura e gli impianti di depurazione fino alla scarico delle stesse."
    Fin qui sembra tutto bello, ma nella pratica che accade? Ho dovuto risistemare un vecchio appartamento privo di utenze. A quel punto ho chiesto allacciamento di acqua, luce e gas. Per luce e gas in una settimana mi hanno fatto tutto, i contatori erano già presenti e sigillati, li hanno solo rimessi in funzione. Per l'acqua invece è previsto da questa nuova gestione che dopo 1 mese dalla disdetta del servizio, se non si fa richiesta di subentro, viene tolto il contatore. Te lo rimettono alla modica cifra di 200 euro, entro 15 giorni. Se hai fretta lo fanno in 8 giorni ma costa 260 euro. Non so se mi sono spiegato: 200 euro per venire ad avvitare un contatore in comodato gratuito, credo che il mio idraulico lo faccia in 5 minuti al costo di 20 euro, chiamata compresa. Per la domanda di allacciamento inoltre è prevista la presenza fisica della persona agli sportelli del gestore, che distano 20Km da casa mia. Tra strada e code agli uffici se ne va mezza giornata. I 15 giorni sono un optional, perchè ad oggi ne sono passati 18 e il contatore non è presente. Il primo maggio l'appartamento dovrebbe essere utilizzabile...
    Che senso ha se la tariffa rimane "equa" se poi ti fregano con gli allacciamenti? Non ho mai votato un referendum per togliere la gestione al comune, nè posso votare un altro sindaco se la gestione risulta pessima, perchè non è più un problema del comune.
    E' tutto pubblico ma il cittadino non può decidere nulla, perchè mettono il filtro di queste società pubbliche tra gli elettori e gli eletti.
    Non era questo che volevo quando ho votato per l'acqua pubblica.
    Vi chiedo. Secondo voi, volendo, è possibile tornare indietro? Cioè un sindaco può, come è avvenuto per equitalia nella riscossione dei tributi, riappropriarsi della gestione dell'acqua, o ci sono in ballo contratti/enti al di fuori del controllo dei cittadini?
    A mio avviso l'acqua non deve essere semplicemente pubblica, deve essere comunale, sotto il controllo della politica e quindi degli elettori, perchè l'attuale sistema non ha nulla da invidiare a un monopolio privato, almeno dalle mie parti.
    Ma guarda che era chiaro che le proposte per la non-privatizzazione dell'acqua era a difesa delle municipalizzate e delle loro zone grigie verso la politica.
    Ultima modifica di giacomo; 29-04-12 alle 12:52

  5. #5
    Forumista junior
    Data Registrazione
    25 Apr 2010
    Messaggi
    91
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Citazione Originariamente Scritto da giacomo Visualizza Messaggio
    Ma guarda che era chiaro che le proposte per la non-privatizzazione dell'acqua era a difesa delle municipalizzate e delle loro zone grigie verso la politica.
    Concordo...

  6. #6
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    50,494
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    doveè stata privatizzata costa mooooooooooooòlto di più.... e i disservizi sono gli stessi.,..
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Feb 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,092
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Citazione Originariamente Scritto da anton Visualizza Messaggio
    doveè stata privatizzata costa mooooooooooooòlto di più.... e i disservizi sono gli stessi.,..
    In effetti a pensarci bene che ci lamentiamo a fare ?

    E' logico, un servizio viene amministrato meglio se questo è un politico invece di un'imprenditore...

    Soprattutto quando il politico sa benissimo che il suo servizio è obbligatorio a tutti i cittadini mentre l'imprenditore potrebbe perdere tutto l'investimento se il servizio non soddisfa il bisogno delle persone.


  8. #8
    Zemlja i Volja
    Data Registrazione
    14 Feb 2006
    Messaggi
    17,779
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Citazione Originariamente Scritto da Mitchell Visualizza Messaggio
    In effetti a pensarci bene che ci lamentiamo a fare ?

    E' logico, un servizio viene amministrato meglio se questo è un politico invece di un'imprenditore...

    Soprattutto quando il politico sa benissimo che il suo servizio è obbligatorio a tutti i cittadini mentre l'imprenditore potrebbe perdere tutto l'investimento se il servizio non soddisfa il bisogno delle persone.
    Si.
    Nel mondo dei sogni.
    Non certo in Italia.

    :sofico:
    "We intend to destroy all dogmatic verbal systems."
    William S. Burroughs

  9. #9
    anti bufale
    Data Registrazione
    12 Jan 2011
    Messaggi
    36,652
    Mentioned
    86 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Citazione Originariamente Scritto da Mitchell Visualizza Messaggio
    Quando i politici parlano di bene pubblico vuol dire che si preparano a mangiare come porci a spese nostre. La gestione deve essere privata per garantire una maggiore efficienza, una riduzione dei costi e garantire maggiori investimenti (visti gli scarsi fondi che ha il settore puBBBlico). Ma noi preferiamo che a gestire ancora una volta sia il politico di turno. In effetti non contenti di come hanno gestito i nostri soldi, vogliamo affidargli anche il nostro culo...
    infatti a parigi, londra, ecc... il servizio privato era talmente efficiente che sono tornati nel pubblico

    l'acqua non è una merce

  10. #10
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Feb 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,092
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La gestione fallimentare dell'acqua pubblica

    Citazione Originariamente Scritto da Leviathan Visualizza Messaggio
    infatti a parigi, londra, ecc... il servizio privato era talmente efficiente che sono tornati nel pubblico

    l'acqua non è una merce
    A Londra mi risulta che la gestione sia ancora privata. A Parigi il sistema delle tariffe era organizzato male. In Germania la spesa per l'acqua pubblica è tra le più alte d'Europa.

    Intanto nell'Occidente le persone servite da gestori privati salgono da 6 milioni (1990) a 160 milioni (2007).

    Fattene una ragione leviatano...


 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Vendola raddoppia il prezzo dell'acqua pubblica
    Di Mitchell nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 80
    Ultimo Messaggio: 08-06-13, 14:07
  2. Napoli Capitale dell’Acqua pubblica.
    Di Napoli Capitale nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-10-11, 10:58
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-03-08, 15:29
  4. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 08-10-04, 17:03

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226