User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree1Likes
  • 1 Post By mirkevicius

Discussione: Da Nord a Sud l'odio per i foglietti di carta

  1. #1
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Da Nord a Sud l'odio per i foglietti di carta

    La mappa delle evasioni
    Ecco l'Italia che non dà scontrini
    Ultimo in ordine di tempo il blitz del Fisco negli agriturismi 1. I dati dell'agenzia delle entrate: tre negozi su dieci non rilasciano scontrini. Da Cortina d'Ampezzo ad Avellino fuori regola fino all'80% dei negozi. La media nazionale di irregolarità è del 30%, ma sale ulteriormente per gli ambulanti. Dopo le capitali dello shopping, gli accertamenti sono proseguiti nel resto del Paese
    di AGNESE ANANASSO

    ROMA - Controlli da tappeto rosso, ma non solo. La Guardia di Finanza, dopo i blitz di Cortina, Sanremo e Portofino, in questi ultimi quattro mesi ha continuato, giorno dopo giorno, a compiere ispezioni nelle attività commerciali per scovare chi "dimentica" di emettere scontrini e ricevute fiscali. I dati sono disarmanti: da Nord a Sud, in città o in provincia, mediamente il 30 per cento dei commercianti non rilascia alcun documento fiscale e in alcuni casi non ha nemmeno il cosiddetto registratore di cassa. Sono soprattutto gli ambulanti a non averlo, come a Palermo dove il 62 per cento delle attività controllate non dà scontrino, con un picco del 97 proprio tra le bancarelle.

    A Napoli si arriva all'82 per cento di mancata emissione, nel Materano al 55, mentre Avellino, Como, Roma e la provincia di Pisa si attestano al 50 per cento. Non c'è distinzione tra Nord e Sud dello Stivale perché anche a Parma l'84 per cento dei commercianti controllati è risultato irregolare dal punto di vista del rilascio dell'odiato foglietto fiscale. Anche Vicenza non brilla (45 per cento di irregolarità), nemmeno Bergamo (47 per cento) e Bolzano (36 per cento). Tra i virtuosi, sotto la media nazionale, la provincia di Trento (18 per cento), il Pavese (24), insieme a Gorizia (25) e al Cagliaritano, che con il 15 per cento si attesta tra i territori più ligi al dovere. Anche la provincia di Ancona fa registrare solo 19 per cento di irregolarità. Qui c'è un alto tasso di onesti che battono lo scontrino anche solo per un euro, come è giusto che sia. Come il fruttivendolo ambulante dello Sri Lanka, che alle 9,42 del mattino aveva già battuto 123 scontrini. Un record.

    Dopo gli ambulanti, hotel, bar, ristoranti, pub, locali notturni vestono la maglia nera in questa triste classifica, seguiti da negozi di abbigliamento, alimentari, parrucchieri. Normalmente, il giorno dopo i controlli delle Fiamme Gialle, gli stessi esercizi raddoppiano, come per magia, il numero degli scontrini emessi. In certi casi, quando si sparge la voce dell'arrivo dei finanzieri, gli incassi possono subire un'impennata anche del 985 per cento, come è successo in un mercato rionale di Napoli.

    Curiosi, e a loro modo geniali, anche gli stratagemmi adottati dagli evasori. Come i due gestori di un bar di La Thuile, in Val D'Aosta, che hanno frodato il fisco per 5 anni, battendo regolarmente gli scontrini per un totale di 350 mila euro (più 35 mila euro di Iva) senza aver mai presentato la dichiarazione dei redditi. Stessa cosa per una boutique di abbigliamento del Pratese, che così ha evaso le tasse per oltre 7 milioni di euro. Più fine il trucchetto di un supermercato di Bergamo che, dopo aver emesso regolare scontrino, annullava le ricevute tramite le funzioni di cassa per la correzione degli errori, per un totale di 530 mila euro. Inganni difficili da smascherare per i clienti, che hanno come unica "arma" la frasetta, prima pronunciata quasi con vergogna, "mi dà lo scontrino, per favore?" e ora detta con rabbia al commerciante "distratto". Non solo, i consumatori, stufi di pagare anche per chi non paga, ora denunciano: in un anno le segnalazioni al 117 (per lo più per scontrini non emessi) sono aumentate del 408 per cento. Siano i furbetti a vergognarsi. Come è giusto che sia.
    (29 aprile 2012)


    La mappa delle evasioni Ecco l'Italia che non dà scontrini - Economia e Finanza con Bloomberg - Repubblica.it
    Andre86 likes this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Valsesiano-Padano-Europeo
    Data Registrazione
    07 Jan 2010
    Località
    Valsesia
    Messaggi
    1,579
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Da Nord a Sud l'odio per i foglietti di carta

    Citazione Originariamente Scritto da mirkevicius Visualizza Messaggio
    La mappa delle evasioni
    Ecco l'Italia che non dà scontrini
    Ultimo in ordine di tempo il blitz del Fisco negli agriturismi 1. I dati dell'agenzia delle entrate: tre negozi su dieci non rilasciano scontrini. Da Cortina d'Ampezzo ad Avellino fuori regola fino all'80% dei negozi. La media nazionale di irregolarità è del 30%, ma sale ulteriormente per gli ambulanti. Dopo le capitali dello shopping, gli accertamenti sono proseguiti nel resto del Paese
    di AGNESE ANANASSO

    ROMA - Controlli da tappeto rosso, ma non solo. La Guardia di Finanza, dopo i blitz di Cortina, Sanremo e Portofino, in questi ultimi quattro mesi ha continuato, giorno dopo giorno, a compiere ispezioni nelle attività commerciali per scovare chi "dimentica" di emettere scontrini e ricevute fiscali. I dati sono disarmanti: da Nord a Sud, in città o in provincia, mediamente il 30 per cento dei commercianti non rilascia alcun documento fiscale e in alcuni casi non ha nemmeno il cosiddetto registratore di cassa. Sono soprattutto gli ambulanti a non averlo, come a Palermo dove il 62 per cento delle attività controllate non dà scontrino, con un picco del 97 proprio tra le bancarelle.

    A Napoli si arriva all'82 per cento di mancata emissione, nel Materano al 55, mentre Avellino, Como, Roma e la provincia di Pisa si attestano al 50 per cento. Non c'è distinzione tra Nord e Sud dello Stivale perché anche a Parma l'84 per cento dei commercianti controllati è risultato irregolare dal punto di vista del rilascio dell'odiato foglietto fiscale. Anche Vicenza non brilla (45 per cento di irregolarità), nemmeno Bergamo (47 per cento) e Bolzano (36 per cento). Tra i virtuosi, sotto la media nazionale, la provincia di Trento (18 per cento), il Pavese (24), insieme a Gorizia (25) e al Cagliaritano, che con il 15 per cento si attesta tra i territori più ligi al dovere. Anche la provincia di Ancona fa registrare solo 19 per cento di irregolarità. Qui c'è un alto tasso di onesti che battono lo scontrino anche solo per un euro, come è giusto che sia. Come il fruttivendolo ambulante dello Sri Lanka, che alle 9,42 del mattino aveva già battuto 123 scontrini. Un record.

    Dopo gli ambulanti, hotel, bar, ristoranti, pub, locali notturni vestono la maglia nera in questa triste classifica, seguiti da negozi di abbigliamento, alimentari, parrucchieri. Normalmente, il giorno dopo i controlli delle Fiamme Gialle, gli stessi esercizi raddoppiano, come per magia, il numero degli scontrini emessi. In certi casi, quando si sparge la voce dell'arrivo dei finanzieri, gli incassi possono subire un'impennata anche del 985 per cento, come è successo in un mercato rionale di Napoli.

    Curiosi, e a loro modo geniali, anche gli stratagemmi adottati dagli evasori. Come i due gestori di un bar di La Thuile, in Val D'Aosta, che hanno frodato il fisco per 5 anni, battendo regolarmente gli scontrini per un totale di 350 mila euro (più 35 mila euro di Iva) senza aver mai presentato la dichiarazione dei redditi. Stessa cosa per una boutique di abbigliamento del Pratese, che così ha evaso le tasse per oltre 7 milioni di euro. Più fine il trucchetto di un supermercato di Bergamo che, dopo aver emesso regolare scontrino, annullava le ricevute tramite le funzioni di cassa per la correzione degli errori, per un totale di 530 mila euro. Inganni difficili da smascherare per i clienti, che hanno come unica "arma" la frasetta, prima pronunciata quasi con vergogna, "mi dà lo scontrino, per favore?" e ora detta con rabbia al commerciante "distratto". Non solo, i consumatori, stufi di pagare anche per chi non paga, ora denunciano: in un anno le segnalazioni al 117 (per lo più per scontrini non emessi) sono aumentate del 408 per cento. Siano i furbetti a vergognarsi. Come è giusto che sia.
    (29 aprile 2012)

    La mappa delle evasioni Ecco l'Italia che non dà scontrini - Economia e Finanza con Bloomberg - Repubblica.it
    Ussignur, 35 righe di post per poter dire di aver fatto anche oggi il compitino da bravo itaglione... Ma non facevi semplicemente prima a postare il vostro solito mantra??? Non c'è distinzione tra Nord e Sud dello Stivale . Perchè è li che volevi (e voleva anche la giornalista di repubblica) arrivare!!!

    Bravo, hai fatto il compitino, ora puoi andaere a ritirare la pensione di invalidità falsa, con l'orgoglio di aver fatto anche oggi il tuo dovere, da vero idaglione... iaociao:
    Ultima modifica di cgs71; 30-04-12 alle 11:00
    Abbiamo lasciato sparire tanti sentieri, abbiamo lasciato incolti prati e boschi: siamo perduti in un esodo senza terre promesse. Ma la nostra terra promessa è qui, tra questi monti e questi sassi, qui per stillare latte e miele da questa dura terra

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Da Nord a Sud l'odio per i foglietti di carta

    Citazione Originariamente Scritto da cgs71 Visualizza Messaggio
    Ussignur, 35 righe di post per poter dire di aver fatto anche oggi il compitino da bravo itaglione... Ma non facevi semplicemente prima a postare il vostro solito mantra??? Non c'è distinzione tra Nord e Sud dello Stivale . Perchè è li che volevi (e voleva anche la giornalista di repubblica) arrivare!!!

    Bravo, hai fatto il compitino, ora puoi andaere a ritirare la pensione di invalidità falsa, con l'orgoglio di aver fatto anche oggi il tuo dovere, da vero idaglione... iaociao:
    Concordo è una ingiustizia noi abbiamo le pensioni di invalidità false.....mentre voi ne avete , pienamente diritto

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    11,592
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Da Nord a Sud l'odio per i foglietti di carta

    Alla fine non è così sbagliato: Parma è a nord dello stivale che comincia sotto il Po, il Cagliaritano, Pavese e Gorizia sono fuori dallo stivale.

  5. #5
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,018
    Mentioned
    40 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Da Nord a Sud l'odio per i foglietti di carta

    Noi produciamo ricchezza, loro la consumano. Noi possiamo evadere le imposte di uno stalo mafioso, loro no.
    Ultima modifica di Eridano; 30-04-12 alle 14:38
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Da Nord a Sud l'odio per i foglietti di carta

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Noi produciamo ricchezza, loro la consumano. Noi possiamo evadere le imposte di uno stalo mafioso, loro no.
    Giusto......avete le palle? secedete

  7. #7
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,018
    Mentioned
    40 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Da Nord a Sud l'odio per i foglietti di carta

    Citazione Originariamente Scritto da largodipalazzo Visualizza Messaggio
    Giusto......avete le palle? secedete
    Quello che le palle le usa per ragionare.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 

Discussioni Simili

  1. Io odio trattare con i commerciali del nord..
    Di Immanuel nel forum Fondoscala
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 10-05-11, 12:53
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18-11-08, 14:32
  3. Carta UE : la Lega Nord denuncia le pressioni di lobbies massoniche
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-04-05, 17:58
  4. la Sega Nord, dimostra ancora il suo odio etnico...
    Di legio_taurinensis nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 07-09-04, 09:23
  5. Terrorismo: Lega Nord contro moschee, stop a centri odio
    Di Il Patriota nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-03-04, 22:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226