User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,733
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Proclama agli itagliani. Segnalate gli sprechi!

    I partiti si sono autodenunciati come incapaci ad amministrarci, ma i loro rappresentanti sono, seppur di fatto ormai del tutto inutili, ben saldi al loro posto di ladri parlamentari e regionali. E si stabiliscono, beati, le entrate e le prebende, oltre ai vitalizi e tutti gli ulteriori privilegi, assegnando per di più lavori, consulenze e cadreghe a tutti i loro amici ed agli amici degli amici, tutto facendo tranne che l'interesse dei cittadini, ormai sudditi a tutti gli effetti.
    Sono stati sostituiti di fatto, grazie al golpe del napuli, l'unico itagliano che può giudicare quali siano i partiti da elogiare e validi e quelli da evitare perchè demagoghi (ma chi fa più demagogia di lui?), dal cosidetto governo dei tecnici.
    I quali tecnici hanno avuto bisogno di chiamare altri tecnici in veste di consiglieri, uno dei quali ha pensato bene di chiedere al popolino (come se poi lo ascoltassero...) di segnalare loro gli sprechi pubblici.
    Domanda: ma se i partiti con i loro poltronari a vita non sono stati in grado di indicarveli, se i grandi tecnici, professori di idiozia economica (per essere benevoli) hanno sentito la necessità di chiederlo a voi, se pure voi non siete in grado di risolvere un problema tanto enorme ed a tutti evidentissimo, ci sapete spiegare perchè dovremmo continuare a sopportarvi e, soprattutto, a mantenervi in tutte le infinite forme attraverso le quali non vi guadagnate le vagonate di miliardi che ci spennate quotidianamente?
    Una semplice proposta: andate tutti insieme a zappare la terra. I campi ad hoc ve li offriamo noi, gratuitamente.
    Anche se sarebbe, questo pure, uno spreco.
    Ultima modifica di ventunsettembre; 04-05-12 alle 16:23
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,733
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Proclama agli itagliani. Segnalate gli sprechi!

    http://www.ilgiornale.it/interni/dal...e=0-comments=1

    Invece a quanto pare proprio NON CI VOLETE ASCOLTARE!
    Ultima modifica di ventunsettembre; 04-05-12 alle 16:25
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  3. #3
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Proclama agli itagliani. Segnalate gli sprechi!

    Bisogna farglielo capire in un modo o nell'altro.
    sklöpp & kanù

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,733
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Proclama agli itagliani. Segnalate gli sprechi!

    Parliamo delle Regioni che hanno aumentato le loro uscite del 75% in questi dieci anni: in nome della «autonomia» regionale, naturalmente. Il che significa che non hanno da fare alcuno dei tagli che – dopotutto – stanno calando sull’amministrazione centrale. Le leggi dello Stato lo sappiamo, loro, se vogliono non le «recepiscono»: possono sprecare quanto vogliono, a spese di una cittadinanza produttiva tartassata, che ha i salari più bassi d’Europa: il 30% in meno dei tedeschi, il 45% in meno dei lavoratori inglesi.
    C’è, evidente, una relazione fra il troppo che questi si ritagliano, e il pochissimo che i privati ricevono come salario o pensione.

    Prendiamo in esame gli uffici della presidenza del Consiglio: il nostro amato tassatore Satana-Monti ci ha trovato dentro, ben stipendiati come topi nel formaggio, ben 4.600 dipendenti. Tony Blair ha fatto scandalo perchè, durante la sua permanenza a Downing Street come premier, ha portato i dipendenti della sua segreteria da 70 a 200.

    Dal 1999 al 2010, le spese di tutti questi topi sono salite da 345 miliardi di lire a 488 milioni di euro: con un aumento, tenendo conto dell’inflazione, del 116%. Il motivo, è anche questo la «autonomia»: come le Regioni, anche la presidenza del Consiglio, intesa come corpo, non ha obbligo di rendiconto. Non deve fare bilanci, nè farli controllare da alcuno. È una conquista recente: la presidenza e i suoi 4.600 parassiti hanno strappato «l’autonomia» e l’incontrollabilità, solo nel 2000. Un regalo di Silvio Berlusconi, che aveva voglia di spendere e spandere senza stare a preoccuparsi di piccinerie. Nel solo 2000, primo anno della «autonomia», le spese sono cresciute del 28,7%. I soldi usciti dalle casse del premier per pagare il personale «comandato» (ossia preso in prestito da altre amministrazioni) sono cresciute, quell’anno, del 44.5%. I quattrini destinati alle trasferte del premier si moltiplicarono di colpo per 5: da 903 milioni di lire a oltre 5 miliardi.

    E pensare che era stato il Cavaliere a raccontare l’episodio del personale di Downing Street. Era l’8 settembre 2001. Berlusconi raccontò d’aver incontrato una Margaret Thatcher esterrefatta perché Blair aveva portato da 70 a 200 i dipendenti di Downing Street. «Sapete quante persone ho trovato io a Palazzo Chigi? Ne ho trovate 4.500. Penso che serva una rivoluzione pacifica per ammodernare lo Stato». Quando è uscito da palazzo Chigi, aveva aumentato i dipendenti strapagati da 4.500 a 4.600. Un aumento minimo se vogliamo, che oggi però nessuno intende ridurre.

    Come scritto sopra anche le due Camere difendono fieramente e con successo la loro «autonomia», intesa come privilegio di non rendere conto delle spese. E si vede. E pure il napuli, con le sue migliaia di dipendenti ricchissimi, elicotteri, autoblù, ville pontificali, non ha alcun obbligo di rendiconto.

    Sicchè, l’Italia è il solo Paese che abbia completamente rovesciato il principio fondamentale del diritto pubblico. Questo principio recita: chiunque riceva denaro pubblico, è obbligato a dimostrare come lo spende, perchè non sono soldi suoi. Grosso modo, vigeva anche da noi fino a poco fa.

    Adesso invece, in Italia, vige il principio giuridico esattamente contrario: chiunque riceve denaro pubblico non ha obbligo di rendiconto. Non la presidenza del Consiglio, non il Quirinale, non i deputati e i senatori singolarmente e in blocco, non le Regioni, non i partiti politici, non i sindacati: s’è visto nel caso dei Lusi e dei Bossi: essendo i partiti organizzazioni private di fatto, i soldi pubblici che ricevono come «rimborsi elettorali» diventano soldi privati, e come li spendono non deve interessarci più.


    Domandina facile facile ai signori che si sono inventati questa buffonata delle segnalazioni.
    Volete avere una minima giustificazione per rimanere a fingere di governarci mentre ci mandate in rovina per sempre?
    Fate un bel decreto legge con voto di fiducia, che comunque sono costretti a darvi, ed eliminate tutte queste "autonomie", dopodichè giù immediatamente con la scure: chi vuole può restare, dando chiare giustificazioni di quanto fa, in modo del tutto volontario.
    STOP.
    Altrimenti la zappa, signori miei.
    Non ci servite!
    In alternativa ancora, volendo, c'è sempre la forca.
    Ultima modifica di ventunsettembre; 04-05-12 alle 17:24
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  5. #5
    [email protected]
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    9,122
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Proclama agli itagliani. Segnalate gli sprechi!

    vietato il lavoro ai non addetti all'ingresso oppure vietato l'ingresso ai non addetti al lavoro ?

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,733
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Proclama agli itagliani. Segnalate gli sprechi!

    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

 

 

Discussioni Simili

  1. Il taglio agli sprechi
    Di Morfeo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 07-06-12, 10:10
  2. Proclama agli amici del Senato polliano
    Di Popolare nel forum Imperial Regio Apostolico Magnifico Senato
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 25-06-08, 21:01
  3. Taglio agli sprechi
    Di stefanopelloni nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 20-06-06, 13:07
  4. segnalate? ma quanto segnalate?
    Di ----- nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 18-06-06, 02:53
  5. Sprechi itagliani (militari e dintorni)
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-05-06, 17:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226