User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28
Like Tree4Likes

Discussione: 15 anni fa i Serenissimi

  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,141
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito 15 anni fa i Serenissimi

    I Serenissimi a quindici anni dal blitz di San Marco: "Non è cambiato nulla"

    Andrea Viviani, 40enne, fece parte della "spedizione": "Non rifarei quel gesto, ma non rimpiango nulla perché il messaggio andava dato ed è stato dato. Sappiamo che la gente ci crede"
    di La redazione 08/05/2012


    No, l'assalto al campanile di San Marco non lo rifarebbe; ma le ragioni di quel gesto che 15 anni fa accese i fari del mondo sul 'venetismo' le considera ancora valide. Andrea Viviani era parte di quel gruppo che la notte tra l'8 e il 9 maggio 1997 'occuparono' Piazza San Marco con un improbabile blindato, per poi barricarsi nel campanile issando i vessilli della Serenissima e per chiedere la libertà del Veneto da Roma.

    L'assalto a Venezia, con un tanko trasportato in piazza dirottando un traghetto e nelle borse pane e salame per resistere all'assedio nel campanile, era stato compiuto da un commando di otto persone che con quel gesto eclatante da "ragazzi della via Pal", mentre in casa Lega si parlava di Padania e di secessione, e con la quale non erano proprio in sintonia, voleva dare realtà a uno spirito 'venetista' che si ispirava ai valori della vecchia Repubblica dei Dogi.

    "Da allora non è cambiato nulla - dice oggi Andrea Viviani, 40 anni metalmeccanico, che quel giorno era con gli altri sette -; certo non rifarei quel gesto ma non rimpiango nulla perché il messaggio andava dato ed è stato dato. A distanza di 15 anni continuo a fare politica - sottolinea, che con l'altro 'Serenissimo' Luca Peroni ha fondato un gruppo che si richiama alla Repubblica Serenissima - ma non serve più cercare la ribalta, perché che il Veneto abbia bisogno di attenzione e che sia un territorio, una realtà diversa dalle altre, è diventata un'evidenza".

    Peroni e Viviani, con Gilberto Buson, Cristian e Flavio Contin, Antonio Barison, Moreno Menini e Fausto Faccia diedero vita all'azione a Venezia - un blitz che durò poche ore - con il concorso dello stratega Luigi Faccia e dell'ideologo Giuseppe Segato (morto nel 2006). Il sogno era quello di restituire il Veneto ai suoi antichi splendori; un desiderio coltivato per tanto tempo, visto che solo per costruire il tanko dedicato a Marcantonio Bragadin ci misero 10 anni. Una "rivolta preparata negli anni con incontri 'carbonari' nei paesetti delle cinture urbane di Padova, Vicenza e Verona raccogliendo un certo proselitismo, quanto omertoso e sciolto in un baleno, quando i "Serenissimi" furono arrestati.

    Tutti sono stati processati e hanno pagato il conto con la giustizia, ma c'é chi tra loro gira ancora per le piazze paesane e partecipa alle feste 'venetiste' ricordando l'assalto. Così si scopre che il blitz doveva essere fatto l'11 maggio, in occasione del 200esimo anniversario della caduta di Venezia per mano napoleonica, ma il fiato sul collo delle forze dell'ordine portò ad anticipare l'azione. D'altra parte, prima ancora dell'assalto, i "Serenissimi" avevano fatto irruzione, via etere, nei tg della Rai disturbando, per mesi, le trasmissioni inviando messaggi a favore del "Governo Veneto".

    "Con gli altri ci sentiamo e ci si vede anche - dice Viviani - ma politica non ne fanno più. Vanno alle feste, ricordano quei giorni, ogni tanto fanno uscire dal capannone il tanko che hanno riscattato all'asta giudiziaria ma nulla più. Luca e io invece - aggiunge, riferendosi anche a Peroni - non abbiamo mai smesso di fare qualcosa per la nostra terra perché sappiamo che la gente ci crede ed è tanta, noi guardiamo alla volontà del popolo, questo è il nostro modo di fare politica non quello dei partiti". (Ansa)“

    Occupazione del campanile di San Marco, i Serenissimi: "Non è cambiato nulla"
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: 15 anni fa i Serenissimi

    Onore eterno per quei coraggiosi!
    W S M
    ventunsettembre likes this.
    sklöpp & kanù

  3. #3
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,696
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: 15 anni fa i Serenissimi

    peccato che quel gesto non sia stato capito ... nemmeno da chi allora era secessionista dichiarato, già ma oggi sappiamo PUBBLICAMENTE perchè Bossi & C. non si sono "spesi" per i Serenissimi: l'obbiettivo erano le cadreghe, le carriere, la "family" e i soldi ... altro che Veneto o Padania
    Ultima modifica di sciadurel; 09-05-12 alle 11:28

  4. #4
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,971
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: 15 anni fa i Serenissimi

    ONORE ANCHE DALLE DUE SICILIE !
    ai valorosi "indipendentisti" serenissimi e sottolineo "indipendentisti" per distinguere la nobiltà dell'indipendentismo dalla banalità del secessionismo: due concetti totalmente diversi.
    Voglio ricordare l'amicizia dimostrata in più occasioni dagli eroici serenissimi verso le associazioni duosiciliane

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: 15 anni fa i Serenissimi

    Nel 2011 a Gaeta vi fu un relatore veneto-serenissimo. Persona squisita, intelligente , colta..ottimo relatore. Indipendentista convinto...no come i cialtroni padan-leghisti.
    Per tendere all indipendenza bisogna educare, e far riscoprire al popolo le radici storiche ........ 15 anni fa , venne fatta una dimostrazione , votata al fallimento. Non si può seminare senza aver arato:giagia:

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    35,024
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: 15 anni fa i Serenissimi

    Citazione Originariamente Scritto da Scarpon Visualizza Messaggio
    Onore eterno per quei coraggiosi!
    W S M
    Condivido in pieno!
    Per loro alla prigione di Modena ho spinto quanto potevo.
    Se solo fosse caduta quella rete...
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  7. #7
    k21
    k21 è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    10 Jan 2010
    Messaggi
    9,884
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    10

    Predefinito Re: 15 anni fa i Serenissimi

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    ONORE ANCHE DALLE DUE SICILIE !
    ai valorosi "indipendentisti" serenissimi e sottolineo "indipendentisti" per distinguere la nobiltà dell'indipendentismo dalla banalità del secessionismo: due concetti totalmente diversi.
    Voglio ricordare l'amicizia dimostrata in più occasioni dagli eroici serenissimi verso le associazioni duosiciliane
    Citazione Originariamente Scritto da largodipalazzo Visualizza Messaggio
    Nel 2011 a Gaeta vi fu un relatore veneto-serenissimo. Persona squisita, intelligente , colta..ottimo relatore. Indipendentista convinto...no come i cialtroni padan-leghisti.
    ma piantatela, che dite così solo perché sapete benissimo che sono 4 gatti a cui è stata fatta terra bruciata attorno...
    se avessero un seguito minimo, di loro direste le solite cose: razzisti, nazisti, egoisti, con in mente solo i schei.

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: 15 anni fa i Serenissimi

    Citazione Originariamente Scritto da k21 Visualizza Messaggio
    ma piantatela, che dite così solo perché sapete benissimo che sono 4 gatti a cui è stata fatta terra bruciata attorno...
    se avessero un seguito minimo, di loro direste le solite cose: razzisti, nazisti, egoisti, con in mente solo i schei.
    Ripeto nei convegni i veneti (serenissimi) sono persone serie ed istruite........ovvio molto più educati di te

  9. #9
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    sklöpp & kanù

  10. #10
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: 15 anni fa i Serenissimi

    L'intervista/ «Io, ex Serenissimo, rifarei
    quell'assalto al campanile di San Marco»

    A 15 anni dal blitz il "vecio" del commando non si pente e
    attacca la Lega: «Le vere pagliacciate sono quelle di Bossi»

    di Alberto Beggiolini
    PADOVA - Un cambio di vocale decisivo. Se la Lega non avesse avuto troppi sospetti nei confronti dei cugini veneti della Liga, se questi ultimi non si fossero sentiti invece i veri "primi" (la Liga Veneta fu fondata il 16 gennaio 1980 a Padova, nello studio del notaio Todeschini.

    La Lega Nord nacque ufficialmente solo sei anni dopo) nell’espressione dell’autonomia e del fastidio verso il potere centrale, se insomma la Lega-Liga non fosse alla fine diventata solo Lega, con il leader veneto Fabrizio Comencini costretto nel ’96 a fondare addirittura un nuovo partito... Se non fosse successo tutto questo, forse allora i Serenissimi non si sarebbero sognati di rinchiudersi la sera dopocena in un capannone sprofondato in fondo alla bassa padovana per trasformare un piccolo camion in un’illusione di carroarmato.

    Era il 9 maggio di 15 anni fa. Quel "tanko" dedicato a "Marcantonio Bragadin", condottiero veneziano, servì per presidiare piazza San Marco, mentre altri sei Serenissimi occupavano il campanile. L’assalto fu un fulmine a ciel sereno, accolto come l’incubo tutto italiano di un non meglio precisato golpe, poi deriso da destra a sinistra, Lega in primis, quale ingenua intemperanza dei "soliti veneti" campagnoli. Quell’avventura finì con arresti e procedimenti penali, l'organizzazione fu smantellata. I processi ai Serenissimi si conclusero con assoluzioni, patteggiamenti e condanne.

    E poche simpatie. «Pensi che ai processi la Lega invitava i militanti a non darci alcun sostegno, anzi a non farsi neanche vedere. Noi eravamo diventati la "brigata mona", gente da poco, nociva all’immagine del partito». È amaro, oggi, il ricordo di Flavio Contin, il "vecio", elettricista pensionato settantenne, che dalla sua Casale di Scodosia commenta disgustato questi tempi, le delusioni, il significato del suo gesto di quindici anni fa.
    «Se mi vuol chiedere adesso se mi sono pentito, glielo dico subito: neanche un po’. E se vuole sapere se tornando indietro nel tempo rifarei le stesse cose, glielo confermo: altrochè, uguali identiche».

    Anche se per molti quell’assalto a San Marco sembrò solo una pagliacciata? «Verissimo, specie ai leghisti, tutti presi nel loro gioco di potere, di governo, ed ormai diventati ben poco disposti a comprendere le vere spinte autonomiste, fanfarando solo sul "federalismo", che neanche sapevano bene cos’era».

    Mentre voi... «Noi non pensavamo, nè allora nè oggi, a nessun potere. Volevamo solo restituire ai veneti la loro identità, la loro cultura. Perchè qualsiasi movimento autonomista, se vuol mantenere la sua spinta, deve per forza restare associato alla sua storia, alla sua cultura».

    Bossi fa riferimento alle ampolle con l’acqua della sorgente del Po, alla Padania... «Vede? Stupidaggini. Noi pensavano alla Serenissima, al Veneto, tutta storia, verità, mica balle. E loro invece ci facevano le guerricciole, espellendo dal partito chi non andava bene perchè pensava con la testa sua. La Lega è finita nelle mani di un solo capo, e non va mai bene. Oggi tanti finalmente l’hanno capito».

    Perchè pensare alla Serenissima vuol dire far riferimento ad una sorta di buongoverno? «Certamente migliore dei nostri, se non altro in grado di diffondere l’orgoglio dell’appartenenza e la certezza della pena per i trasgressori delle leggi. Le sembra poco?».

    Secondo lei la Lega non ha saputo mantenere vivo lo spirito delle origini? «Lo spirito? Per noi la Lega è colpevole di alto tradimento, un fallimento dopo l’altro, nell’assoluta mancanza di territorialità culturale».

    Queste sono le motivazioni che vi hanno spinto quindici anni fa? «E che oggi si sono accentuate, visto che le cose sono andate sempre peggio. Si guardi intorno, e mi dica cosa vede. Uno sfascio».

    Per cui sareste pronti ad un bis? «Macchè bis, quell’episodio fu irripetibile. Tornassi indietro lo rifarei, sì, ma oggi è cambiato tutto, in peggio, e la gente è presa dall’arrivare a fine mese. Però non siamo diventati sordi o ciechi, sentiamo i messaggi che ci arrivano, le telefonate. La preoccupazione cresce e le manifestazioni di fastidio sociale sono ben evidenti».

    Tipo? «Beh, il movimento dei "forconi" cosa crede che sia? E i "no-Tav"? Sono tutti termometri di una febbre che si sta alzando, perchè la malattia s’aggrava».

    E in giro, secondo lei, non c’è una nuova generazione di Serenissimi pronti a qualche altra battaglia? «Come dicevo, tutti sono impegnati a cercare o difendere un posto di lavoro. Per di più, noi avevamo messo in conto di venire arrestati e subire le condanne: non so quanti adesso sarebbero pronti ad un simile sacrificio. Ed ancora, noialtri per quella nostra azione ci preparammo a lungo, giorno e notte, per la strategia e la realizzazione».

    Non ultima quella del famoso tanko, poi rimasto a lungo sotto sequestro, ma nel 2006 ritornato a casa, in un capannone vicino a Montagnana. L'asta giudiziaria fu vinta da Geremia Agnoletti, vicino ad alcuni Serenissimi, che lo ricomprò con un assegno da 6.674 euro.

    È stato solo un simbolo? «E che simbolo! Lo videro in tutto il mondo. Ecco, per farlo lavoravamo di notte, rubando ore a riposo, famiglia, lavoro. Ma dentro di noi si muoveva qualcosa di molto concreto, un’idea, la volontà di esprimere il nostro pensiero. Mi dica lei, che idee ci sono in giro, oggi?».

    L'intervista/ «Io, ex Serenissimo, rifarei quell'assalto al campanile di San Marco» - Il Gazzettino
    sklöpp & kanù

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Assolti in Cassazione i Serenissimi, dopo 15 anni
    Di NoNickNAme nel forum Padania!
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 06-07-11, 12:58
  2. serenissimi
    Di giacomocrop nel forum Padania!
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 01-01-08, 09:07
  3. Processo ai Serenissimi
    Di patrik.riondato nel forum Veneto
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-03-07, 12:42
  4. Serenissimi: dopo 9 anni lo stato non molla...
    Di DVD (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 19-05-06, 12:36
  5. SERENISSIMI e israele.
    Di adsum nel forum Destra Radicale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 25-05-03, 23:30

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226