User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Località
    Brèsa
    Messaggi
    2,808
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Disastro Sud tutti i dati

    L’Apocalisse Meridionale: il SUD e’ il problema (ed opportunita’) numero 1 dell’Italia. L’Italia e’ MORTA se non si affronta questa questione
    L’Apocalisse Meridionale: il SUD e’ il problema (ed opportunita’) numero 1 dell’Italia. L’Italia e’ MORTA se non si affronta questa questione. | Rischio Calcolato


    Post spettacolare e molto dettagliato di GPG sullo stato del Sud Itaglia.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,160
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    L'italia è nata morta.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    26 Feb 2010
    Località
    lille
    Messaggi
    8,148
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    L'italia è nata morta.
    il dato del lazio e sorprendente, praticamente roma campa solo ed esclusivamente sulla gestione del pubblico.
    se l'italia implodesse, la regione con le conseguenze peggiori sarebbe questa senza dubbio.
    io onestamente credo che esclusa la sicilia la campania ed appunto il lazio, un sacco di regione al centro sud potrebbero avere benefici anche nel medio termine

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    35,032
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    L’Italia e’ MORTA se non si affronta questa questione
    L'itaglia è morta.
    Stop.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  5. #5
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,160
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    L'itaglia è morta.
    Stop.
    Va sepolta.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    35,032
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Va sepolta.
    Insieme a chi tenta ancora di tenerla a galla.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  7. #7
    Talebano
    Data Registrazione
    08 Feb 2011
    Messaggi
    7,327
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    Citazione Originariamente Scritto da ziomaio Visualizza Messaggio
    il dato del lazio e sorprendente, praticamente roma campa solo ed esclusivamente sulla gestione del pubblico.
    se l'italia implodesse, la regione con le conseguenze peggiori sarebbe questa senza dubbio.
    io onestamente credo che esclusa la sicilia la campania ed appunto il lazio, un sacco di regione al centro sud potrebbero avere benefici anche nel medio termine
    L'export del Lazio è tutto ad alto valore aggiunto, inoltre l'export può essere anche di servizi. Bisogna vedere come funzionerebbe senza essere capitale, comunque piuttosto che un sito fazioso io andrei a leggere il report del Sole 24Ore di qualche tempo fa, che fa anche il confronto con l'Ile de France.

    Io un sito economico scritto da Johnny Cloaca lo casso a prescindere, studiatevi questi piuttosto

    Lavoce.info

    Phastidio.net | "Speak Softly And Carry A Big Stick"

    noiseFromAmeriKa | economia, politica, cultura

    Keynes blog
    "la Le Pen col 40% avrà incassato una grande vittoria" (Candido)


  8. #8
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    Citazione Originariamente Scritto da Dragonball Visualizza Messaggio
    L’Apocalisse Meridionale: il SUD e’ il problema (ed opportunita’) numero 1 dell’Italia. L’Italia e’ MORTA se non si affronta questa questione
    L’Apocalisse Meridionale: il SUD e’ il problema (ed opportunita’) numero 1 dell’Italia. L’Italia e’ MORTA se non si affronta questa questione. | Rischio Calcolato


    Post spettacolare e molto dettagliato di GPG sullo stato del Sud Itaglia.
    Non ci prendano in giro, il sud non è affatto una opportunità, la questione meridionale ha rotto ampiamente le palle, il sud è una immane rogna senza fine e va lasciato al suo destino.



  9. #9
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    26 Feb 2010
    Località
    lille
    Messaggi
    8,148
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    Citazione Originariamente Scritto da Qassim Visualizza Messaggio
    L'export del Lazio è tutto ad alto valore aggiunto, inoltre l'export può essere anche di servizi. Bisogna vedere come funzionerebbe senza essere capitale, comunque piuttosto che un sito fazioso io andrei a leggere il report del Sole 24Ore di qualche tempo fa, che fa anche il confronto con l'Ile de France.

    Io un sito economico scritto da Johnny Cloaca lo casso a prescindere, studiatevi questi piuttosto

    Lavoce.info

    Phastidio.net | "Speak Softly And Carry A Big Stick"

    noiseFromAmeriKa | economia, politica, cultura

    Keynes blog
    le conclusioni sono opinabili, ma i dati, anche se vecchi(di sti tempi 3 anni sono una vita) sono certi, l'ile de france e imparagonabile a roma per il semplice fatto che è il centro politico ed economico del paese(dove hanno sede praticamente tutte le multinazionali), sebbene tuttavia esistano altre citta economicamente attive(lille, lione).
    roma come i dati dimostrano e una pagatrice attiva dei conti dello stato.
    fin qui tutto ok, il problema come fatto notare e che la maggior parte delle entrate dell'lazio sono da stipendi pubblici, e come ovviamente e chiaro, tali tasse sono una partita di giro quindi se non ci fosse questo stato, il lazio cadrebbe in una voragine senza precedenti. molto peggiore di alcune regioni del sud quali puglia o sardegna ad esempio.

  10. #10
    Talebano
    Data Registrazione
    08 Feb 2011
    Messaggi
    7,327
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Disastro Sud tutti i dati

    Citazione Originariamente Scritto da ziomaio Visualizza Messaggio
    le conclusioni sono opinabili, ma i dati, anche se vecchi(di sti tempi 3 anni sono una vita) sono certi, l'ile de france e imparagonabile a roma per il semplice fatto che è il centro politico ed economico del paese(dove hanno sede praticamente tutte le multinazionali), sebbene tuttavia esistano altre citta economicamente attive(lille, lione).
    roma come i dati dimostrano e una pagatrice attiva dei conti dello stato.
    fin qui tutto ok, il problema come fatto notare e che la maggior parte delle entrate dell'lazio sono da stipendi pubblici, e come ovviamente e chiaro, tali tasse sono una partita di giro quindi se non ci fosse questo stato, il lazio cadrebbe in una voragine senza precedenti. molto peggiore di alcune regioni del sud quali puglia o sardegna ad esempio.
    Però non si spiega come il PIL del Lazio, anche pro capite, sia molto alto. Non era così fino a 20 anni fa e notoriamente gli stipendi pubblici non sono tutta questa gran cifra. Piuttosto ci possono essere nel Lazio entrate derivanti dalle aziende di stato se esse hanno sede a Roma, ma bisogna vedere se i proventi restano nel Lazio oppure no. Tra l'altro spesso le aziende di stato hanno più sedi, per dire l'ENI, che è privatizzata ma con la golden rule e con anche credo una buona % rimasta allo stato, ha la sede a Roma e a Milano: i soldi che incassa dove vanno a finire?

    Sul rapporto tra Lazio ed Ile de France che era stato fatto ovviamente l'Ile de France ne usciva vincitrice, per quanto il Lazio non sfigurasse: Parigi concentra tutte le sedi delle aziende del paese e ha oltre 10 milioni di abitanti. Ma anche lì ci sono le grandi aziende statali e il fatto che sia capitale da 1.000 anni ha favorito l'installazione delle attività economiche private in città. Quindi il tuo ragionamento si può estendere: se la Francia collassasse cosa succederebbe all'Ile de France che controlla praticamente tutto il paese? La massa di impiegati pubblici di uno stato ipercentralizzato come la Francia non servirebbe più, le aziende di stato crollerebbero e quelle private potrebbero pensare di andarsene altrove, magari dove hanno davvero gli stabilimenti.

    La verità è che le capitali sono sui generis e difficilmente si possono analizzare nel caso non fossero capitali. Lo sviluppo industriale e produttivo di Roma però è effettivamente ritardato, risale praticamente ai primi anni '90. Nel passato il governo temeva l'industrializzazione della capitale a causa delle masse operai potenzialmente rivoluzionarie che vi si sarebbero potute installare. Quindi in questo caso l'essere capitale ha costituito addirittura un handicap per quanto ci siano stati benefici in altri campi: in effetti non credo che se fosse rimasta governata dal papa avrebbe combinato granché, considerando che ancora oggi Benedetto XVI blatera contro la scienza e i suoi pericoli... Tuttavia lo sviluppo della città dal 1994 in avanti è stato notevole, con crescita del pil al 3% l'anno e la costituzione di un vero sistema produttivo, il fatto che in % sia ancora basso è dovuto al suo essere recente. Ad esempio sempre il Sole 24 Ore dice che dal Lazio esce mi pare 1/3 se non di più dell'export ad alta tecnologia italiano. Però da quando? Il polo high tech di Roma dovrebbe risalire al 2000... E al contempo hanno continuato a svilupparsi i servizi: dopo le privatizzazioni dei '90 molte risorse si sono liberate passando dal pubblico al più dinamico privato e quindi svegliando l'economia del Lazio, che resta favorita sul lato della domanda grazie al maggior numero di dipendenti pubblici i quali hanno maggiori sicurezze economiche di altri.
    "la Le Pen col 40% avrà incassato una grande vittoria" (Candido)


 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-02-14, 08:22
  2. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 03-03-10, 07:18
  3. PRIMARIE PD: tutti i dati
    Di Lollo87Lp nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 82
    Ultimo Messaggio: 17-10-07, 15:25
  4. Disastro immigrazione i dati del 2006
    Di bonconti (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 03-10-07, 02:07
  5. Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 02-07-04, 16:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226