User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Ricorso a Catanzaro

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Nov 2010
    Messaggi
    2,081
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Ricorso a Catanzaro

    CRONACA / Scalzo e il centrosinistra, due ricorsi per annullare le elezioni



    “La sezione 85 non è la sola nella quale si sono verificate gravi illegittimità idonee ad inficiare le operazioni elettorali"


    Venerdì 08 Giugno 2012 - 19:2





    I ricorsi presentati dal candidato sindaco del centrosinistra Salvatore Scalzo, dal Partito democratico e da Sel ripercorrono nel corpo dell’articolata documentazione le tappe che hanno preceduto la proclamazione del sindaco Sergio Abramo e dell’intero consiglio comunale che è arrivata ad un mese esatto dallo svolgimento della tornata amministrativa del 6 e 7 maggio. “Fermo restando le gravissime e inficianti anomalie accertate dalla Commissione Elettorale Centrale, vi è che in molte altre sezioni elettorali si sono verificate irregolarità che hanno condizionato ed influenzato l’esito del voto e il processo elettorale – si legge nel ricorso di Pd e Sel -. Ed infatti, per come meglio più avanti sarà analiticamente esposto, in molte altre sezioni, e tanto si evince dalla semplice consultazioni dei verbali delle operazioni elettorali dei singoli seggi che si depositano, si sono verificate gravi irregolarità (tra le quali la mancanza di corrispondenza tra il numero dei votanti e il numero delle schede votate e scrutinate), che testimoniano un procedimento elettorale totalmente viziato e illegittimo con la lesione del principio fondamento della volontà popolare. Vi è, inoltre, che la Procura della Repubblica ha aperto un procedimento elettorale, nel quale risulta indagato un candidato nelle liste di Abramo, proclamato consigliere comunale, su una presunta compravendita di voti. Più precisamente, per come risulta dalla rassegna stampa che si allega, l’indagine avviata dalla Procura della Repubblica riguarda l’ipotesi della “scheda ballerina” che costituisce il sistema con cui, attraverso la corresponsione di somme di denaro, viene controllato il voto degli elettorali e, pertanto, inficiata la genuinità del risultato elettorale e la sua veridicità. In particolare, per come si apprende dalla stampa, la Procura della Repubblica ha disposto il sequestro delle schede elettorali votate al fine di disporre le opportune verifiche. Tali verifiche riguarderebbero il raffronto tra il numero del timbro della sezione elettorale e quelli che ci sono sulle schede e l’eventuale utilizzo di un normografo per esprimere il voto di preferenza per un candidato consigliere – si legge ancora -. Al vaglio degli inquirenti, sempre secondo quanto riportato dalla stampa, ci sarebbe anche il c.d. sistema della “scheda ballerina”, sistema che, secondo l’ipotesi accusatoria, consisterebbe nel far uscire da un seggio una scheda vidimata ma non votata”. L’indagine penale sta andando avanti a grandi passi, si ricorda anche nel ricorso al punto che “la Procura della Repubblica ha pure proceduto al sequestro di tutte le schede elettorali al fine che ora, pertanto, sono al vaglio degli inquirenti. “Nella maggior parte dei casi poi non vi è corrispondenza nei verbali tra il numero delle schede autenticate e la somma di quelle scrutinate e di quelle autenticate residue – prosegue il ricorso -. Il dato più inquietante che emerge dall’analisi dei verbali delle operazioni degli uffici elettorali di sezione è che centinaia di schede elettorali, senza alcuna legittima motivazione, sono letteralmente scomparse nel nulla. Vi sono poi, in alcune sezioni, profili di grave illegittimità con riferimento al cd. voto assistito degli elettori portatori di handicap, mancando i certificati di tali elettori ammessi al voto assistito, e mancando anche la verbalizzazione dei dati necessari per identificare l’accompagnatore”. Gravissime irregolarità, quindi, che “hanno condizionato il procedimento elettorale de quo inficiandone la genuinità del voto e viziando il risultato elettorale, sono elementi di per sé già giuridicamente sufficienti affinché il TAR proceda all’annullamento delle operazioni elettorali in toto o nelle singole sezioni, avendo le dette gravi irregolarità ed anomalie “macchiato” irreparabilmente il detto procedimento elettorale, relativamente ad elementi di notevole rilievo sostanziale, e conseguentemente compromesso la libertà del voto e negato, di fatto, agli elettori di scegliere realmente ed elettoralmente il sindaco”.



    I RICORSI NEL DETTAGLIO

    Due ricorsi contro il Comune di Catanzaro e il ministero dell’Interno per chiedere l’annullamento del verbale del 10/5/2012 dell’Ufficio Elettorale Centrale, con il quale “è stato illegittimamente ed erroneamente proclamato il candidato Sergio Abramo alla carica di Sindaco del Comune di Catanzaro”, nonché del verbale del 6.6.2012 dell’Ufficio Elettorale Centrale, “illegittimo ed erroneo”, con cui sono stati proclamati i consiglieri comunali del Comune di Catanzaro e, soprattutto, l’annullamento integrale delle operazioni elettorali svoltesi il 6 e 7 maggio per il rinnovo del Consiglio Comunale di Catanzaro e per l’elezione alla carica di sindaco del Comune di Catanzaro, con conseguente rinnovo delle stesse ovvero del risultato delle elezioni, con “conseguenziale rinnovo delle operazioni elettorali, limitatamente alle sezioni per le quali il risultato elettorale risulta illegittimo, con ogni conseguenziale statuizione”. I ricorsi al Tribunale amministrativo regionale, presentati questa mattina dagli avvocati Pino e Francesco Pitaro, Irelli Oreste Morcavallo, Francesco Pullano e Giuseppe Olanda, portano il primo la firma di Salvatore Scalzo, candidato alla carica di sindaco del Comune di Catanzaro sostenuto dalle liste “Il bene in comune”, “Federazione della Sinistra- Rifondazione - Comunisti Italiani”, “Primavera a Catanzaro”, “Di Pietro Italia dei Valori”, “Sinistra Ecologia e Libertà con Vendola”, “Partito Socialista Italiano – Ecologisti”, “Partito Democratico” e “Svolta Democratica – Lista Ciconte”, il secondo di Franco Tallarigo - in qualità di cittadino elettore del Comune di Catanzaro, nonché di presentatore e delegato della lista Partito Democratico - , Giuseppe Pisano candidato alle elezioni comunali del 2012 nella lista di Sinistra Ecologia e Libertà, e Fernando Miletta coordinatore provinciale e presentatore della lista Sinistra Ecologia e Libertà.



    Messe in rilievo le irregolarità

    “Sin da subito, prima di analizzare tutte le gravi anomalie ed abnormità che hanno caratterizzato le operazioni elettorali de quibus, si rileva che le consultazioni elettorali per il rinnovo del consiglio comunale e per la elezione del Sindaco di Catanzaro sono state caratterizzate da gravissime irregolarità e illegittimità che hanno inficiato e viziato l’intero procedimento elettorale nonché il conseguente risultato – si legge nei ricorsi -. Tali gravissime e inficianti irregolarità e anomalie hanno condizionato il risultato elettorale, determinando la violazione del diritto di voto, costituzionalmente garantito, dei cittadini catanzaresi, con la conseguente compressione della libera espressione del voto che hanno, inoltre, sottratto alle elezioni e al risultato l’imprescindibile valore della sincerità e genuinità e della libertà del voto. Sin da subito, inoltre, si rileva che a seguito della chiusura delle operazioni elettorali, per le gravi anomali ed omissioni e ritardi riscontrate nei seggi n. 84, 85 e 86, la Commissione Centrale Elettorale, presieduta dal magistrato Domenico Commodaro, ha avocato a sé le operazioni di verifica delle operazioni svoltesi nei detti seggi elettorali”.



    Dalla sezione 85 in avanti

    I ricorrenti rimarcano che “la sezione n. 85 non è la sola sezione elettorale nella quale si sono verificate gravi illegittimità idonee ad inficiare le operazioni elettorali nel loro complesso, tanto che su tali operazioni sta indagando la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro, nell’ambito di una indagine che, per quanto è dato sapere dagli organi di stampa, è stata attivata a seguito della segnalazione da parte degli agenti della Polizia di Stato, e più segnatamente della Digos, per episodi di voti di scambio”. I ricorsi ripercorrono le vicende politiche e giudiziarie che hanno portato al sequestro di tutte le schede elettorali delle sezioni dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Catanzaro. Si ricorda anche che a seguito dell’avvio di tale indagine penale, le liste collegate al candidato sindaco Scalzo “hanno presentato un dossier che ben evidenzia le illegittimità riscontrate nei verbali elettorali e la sparizione di centinaia di schede, e che attesta dichiarazioni sottoscritte e firmate da cittadini che si sono recati al seggio e che “stranamente” risultavano aver già votato”.



    Maria Rita Galati


    da Scalzo e il centrosinistra, due ricorsi per annullare le elezioni

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Socialdemocrazia Palmiana
    Data Registrazione
    14 Sep 2010
    Messaggi
    13,669
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Ricorso a Catanzaro

    certi comuni andrebbero commissariati per una decina di anni. tanto non cambia niente chiunque governi in certe zone. la democrazia là è fallita, anzi non c'è mai stata, c'è solo malaffare.
    Il coro del Bunga Bunga:
    Silvio: ♪fa ♪re ♪sol ♪do ♪fa ♪re ♪sol ♪do
    I ministri: ♪mi ♪fa ♪fa ♪re ♪sol ♪do ♪mi ♪fa ♪fa ♪re ♪sol ♪do
    Le ministre: ♪si ♪la ♪do ♪si ♪la ♪do ♪si ♪la ♪do
    Il giudice: ♪si ♪fa ♪la minore ♪si ♪fa ♪la minore

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,592
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Ricorso a Catanzaro

    Catanzaro è alla cancrena. Le scorse elezioni si tennero nel 2011. Il sindaco si è dimesso dopo 6 mesi.

    Va azzerato tutto il locale personale politico.

 

 

Discussioni Simili

  1. I guai del PDL a Catanzaro...
    Di Ale85 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-04-12, 12:10
  2. Brigata Catanzaro
    Di southern nel forum Patria Italiana
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 03-06-10, 14:58
  3. Ricorso alla piazza o ricorso al decreto? Finisca la guerra della carta bollata
    Di libertando nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-03-10, 15:29
  4. FN manifesta a Catanzaro.
    Di normanno nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-10-07, 08:59
  5. Comunali Catanzaro
    Di er uagh nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-05-06, 19:44

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226