Non è questione di localizzazione dell'università o di origine dei personaggi.
Il guaio è che noi siamo condannati a vivere in un paese che nulla ha a che fare con le nostre tradizioni.
Tutto è impostato all'itagliana, tutto è colonizzato.
E' chiaro che in un simile contesto poi ci siano pure i marci e gli appartenenti ai poteri forti.
Noi purtroppo possiamo solo subire, come pure gli sfottò dei simpaticoni di turno.
Che dovrebbero quantomeno vergognarsi di esistere.