User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed euroscettica

    Europa della Libertà e della Democrazia



    E’ nato il nuovo gruppo parlamentare europeo di euroscettici, nazionalconservatori e populisti identitari sotto il nome di Europa della Libertà e della Democrazia, il gruppo è presieduto da Francesco Speroni (Lega Nord) e da Nigel Farage (UKIP).

    La nuova formazione politica è figlia dell’incontro tra quel che resta dell’Uen, l’Unione per l'Europa delle Nazioni - abbandonata quest’anno da AN (confluita nel PPE) e dai polacchi di Diritto e Giustizia - e il gruppo euroscettico Ind/Dem, Indipendenza e Democrazia.

    Il Carroccio sarà uno dei pilastri di questa nuova formazione. Oltre ai 9 eurodeputati della Lega hanno aderito deputati di diversi partiti da tutt’Europa tra i quali il Dansk Folkeparti (Danimarca), l’ex-Lega Rurale ora Veri Finlandesi (Finlandia), LAOS, il Partito del Popolo Greco-Ortodosso (Grecia), la costola francese di Libertas composta dal Movimento per la Francia e da Caccia, Pesca, Natura, Tradizione (Francia), UKIP (Regno Unito), il Partito Nazionalista Slovacco (Slovacchia), il partito religioso olandese Christian Union – Reformed Political Party (Paesi Bassi).

    Il leader dell’FPÖ Andreas Mölzer (Austria) sta negoziando l’ingresso nell’eurogruppo.


    Pagina del gruppo su Wikipedia: http://en.wikipedia.org/wiki/Europe_..._and_Democracy


    carlomartello

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia


    Il gruppo Europa della Libertà e della Democrazia[1] (ELD, in inglese, The Europe of Freedom and Democracy Group) è un gruppo politico del Parlamento europeo nato il 1º luglio 2009[2], con un programma politico euroscettico. Questo nuovo movimento intende lottare contro la ratifica del trattato di Lisbona durante il secondo referendum in Irlanda (ottobre 2009).

    Il nuovo gruppo ha due vicepresidenti, Nigel Farage (UKIP) e Francesco Speroni (Lega Nord) che corrispondono alle due delegazioni più importanti del gruppo (13 e 9 deputati europei).

    Ne fanno parte il LAOS (Grecia), il Partito del Popolo Danese, il Movimento per la Francia, il SGP olandese, i Veri Finlandesi e il Partito Nazionale Slovacco (in tutto 32 deputati da 8 Stati membri).

    Note

    1. ^ Il Sussidiario
    2. ^ The Parliament

    Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia - Wikipedia


    carlomartello

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    LAOS




    Il Raggruppamento popolare ortodosso (in greco moderno, Λαϊκός Ορθόδοξος Συναγερμός, Laïkos Orthodoxos Synagermos o LA.O.S. - sigla che significa Popolo) è un partito politico greco di destra, creato nel 2000 dopo l'esclusione di Giorgios Karatzaferis da Nuova Democrazia. Giornalista, Karatzaferis si presenta nelle politiche del 2004 (con solo 2,2% non ottiene rappresentenza). Ma nelle politiche del 2007, LAOS ottiene 3,8% (10 deputati alla Vouli).

    Vedi anche: Popular Orthodox Rally - Wikipedia, the free encyclopedia


    carlomartello

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    Dansk Folkeparti




    Il Partito del Popolo Danese (Dansk Folkeparti, DF) è un partito politico della Danimarca.

    Il DF è un partito socio-conservatore, fondato nel 1995 da Pia Kjærsgaard, Kristian Thulesen Dahl, Poul Nødgaard e Ole Donner. La Kjærsgaard ed i suoi colleghi avevano abbandonato il Partito del Progresso Danese (Fremskridtspartiet), formazione politica conservatrice, guidata dalla stessa Kjærsgaard.

    Alle politiche del 1998 i socio-conservatori ottennero il 7,4% dei voti ed elessero 13 seggi, contro i 4 del Partito del Progresso. Alle politiche del 2001 il DF salì al 12% ed elesse 22 seggi. L'apporto dei socio-conmservatori fu determinante per la nascita del governo di centro-destra, guidato dal liberale Anders Fogh Rasmussen. I liberali dovettero concedere ai socio-conservatori, in cambio del loro sostegno, una più dura politica contro l'immigrazione, oltre che il raffreddamento del processo di integrazione europea.

    Alle poltiche del 2005, i socio-conservatori hanno ulteriormente incrementato voti e seggi (24, 13,2%). Ciò nonostante non sono entrati a far parte del II governo di Anders Fogh Rasmussen, sostenuto unicamente da Liberali e Conservatori.

    Vedi anche: Danish People's Party - Wikipedia, the free encyclopedia


    carlomartello

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    Movimento per la Francia



    Il Movimento per la Francia (in francese Mouvement pour la France) è un partito politico francese conservatore ed euroscettico. È associato a Libertas dal 2008. Creato come movimento politico « Combat pour les valeurs » e dalla lista « Majorité pour l'autre Europe » (elezioni europee del 1994), il MPF nasce il 20 novembre 1994 alla Maison de la Chimie di Parigi con Philippe de Villiers come presidente.

    3 deputati europei iscritti nel gruppo Indipendenza e Democrazia fino al 2009 e al gruppo Europa della Libertà e della Democrazia da luglio 2009.

    Vedi anche: Movement for France - Wikipedia, the free encyclopedia


    Philippe de Villiers




    Philippe Le Jolis de Villiers de Saintignon, noto semplicemente come Philippe de Villiers (Boulogne, 25 marzo 1949), è un politico francese.

    È nato da una famiglia nobile: il padre, che egli perse in giovane età insieme alla madre, gli ha trasmesso il titolo di visconte. Cattolico osservante, è sposato con sette figli.


    Indice
    * 1 Studi e attività professionale
    * 2 Mandati elettorali
    * 3 Elezioni presidenziali
    * 4 Posizioni politiche e sull'Europa
    * 5 Note
    * 6 Collegamenti esterni

    Studi e attività professionale

    Laureato in diritto pubblico all'Institut d'études politiques de Paris nel 1975, si specializza alla prestigiosa École nationale d'administration (ENA) dal 1976 al 1978 e poco dopo comincia una carriera nella pubblica amministrazione, che lo porta a diventare direttore di gabinetto del prefetto della Charente-Maritime. In quegli anni de Villiers aderisce alla Nouvelle Action Royaliste, un movimento neo-monarchico francese che ebbe tuttavia scarsissimo peso elettorale.

    Nominato sottoprefetto di Vendôme nel 1981, nello stesso anno si dimette dall'incarico perché si rifiuta di rappresentare il governo del socialista François Mitterrand: in particolare, de Villiers non condivide la decisione del governo di Pierre Mauroy di autorizzare le radio libere. Nel 1982 è delegato generale della Camera di commercio della regione Pays de la Loire.

    Mandati elettorali

    Dopo aver aderito nel 1985 al Partito Repubblicano (PR), che a sua volta aderisce all'Unione per la Democrazia Francese (UDF), dal 1986 al 1987 è segretario di Stato alla Cultura nel secondo governo di Jacques Chirac. Entra all'Assemblée nationale nel 1987, a seguito della scomparsa del deputato di cui è supplente, e alle elezioni anticipate dell'11 giugno 1988 è eletto deputato della circoscrizione della Vandea per l'UDF. Sarà riconfermato deputato dell'UDF alle elezioni legislative del 1993 e, come indipendente, a quelle del 1997 e del 2002. Dal 1988 è presidente del consiglio generale della Vandea, e sarà costantemente riconfermato alle successive elezioni provinciali. Eletto deputato europeo nel 1994 con una lista personale sovranista che raccoglie il 12,24% dei voti (fonda il Movimento per la Francia nel novembre 1994. Riconfermato alle successive elezioni europee del 1999 e del 2004.

    Elezioni presidenziali

    Il 20 novembre del 1994 de Villiers esce dall'UDF e fonda il Movimento per la Francia (MPF), per il quale si candidato alle elezioni presidenziali del 1995, ottenendo il 4,74% dei voti. Nel 1999 si allea con l'ex ministro dell'interno Charles Pasqua, fuoriuscito a sua volta dal partito neogollista Raggruppamento per la Repubblica (RPR), e fonda insieme a questi il Raggruppamento per la Francia (RPF), ultraconservatore e nazionalista. Alle elezioni europee del 1999, il nuovo partito avrà il 13,05% dei voti. Ma nel 2000, a seguito di una grave frattura con Pasqua, de Villiers esce bruscamente dal RPF e ricrea seduta stante il MPF, di cui è attualmente presidente. Non si presenta alle corsa all'Eliseo del 2002 (anche perché non gli riesce di trovare le 500 firme di sindaci necessarie per supportare la sua candidatura), ma sostiene la candidaturab del presidente uscente Chirac. È stato candidato all'Eliseo nelle elezioni presidenziali del 2007, in cui puntava ad ottenere il 5% dei voti necessario per poter ottenere il rimborso delle spese elettorali. Ha ottenuto al primo turno 818.407 voti (2,23%), venendo escluso dal successivo ballottaggio.[1]

    Posizioni politiche e sull'Europa

    De Villiers è un politico ultraconservatore, tradizionalista ed euroscettico (in occasione del referendum francese del 1992 sulla ratifica del Trattato di Maastricht è stato uno dei sostenitori del voto contario). È considerato un politico a metà strada tra Nicolas Sarkozy e Jean-Marie Le Pen: con quest'ultimo egli ha rifiutato un'alleanza politica perché, ha spiegato, tra loro due ci sono "divergenze insopportabili" per quanto riguarda la valutazione della Seconda guerra mondiale.

    Note

    1. ^ Fonte: Ratifica ufficiale del Consiglio Costituzionale francese

    Philippe de Villiers - Wikipedia


    carlomartello
    Ultima modifica di carlomartello; 23-10-09 alle 19:11

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    Caccia, Pesca, Natura, Tradizioni




    Caccia, Pesca, Natura, Tradizioni (francese: Chasse, Pêche, Nature, Traditions, abbreviate come CPNT) è un partito politico agrarista francese che mira a difendere i valori tradizionali della Francia rurale. Il suo capo corrente è Frédéric Nihous. Il partito si dichiara né di destra né di sinistra ma rappresenta la gente rurale nel complesso nella loro diversità.

    Vedi anche: Hunting, Fishing, Nature, Tradition - Wikipedia, the free encyclopedia


    carlomartello

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    Veri Finlandesi




    Leader: Timo Soini
    Fondazione: 1995
    Sede principale: Mannerheimintie 40 B 56 FI-00100 Helsinki
    Ideologia: Conservatorismo, nazionalismo
    Affiliazione internazionale: Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia
    Sito web: Perussuomalaiset


    Veri Finlandesi (Perussuomalaiset) è un partito finlandese. Il partito è stato fondato nel 1995 a seguito della dissoluzione del Partito rurale finlandese.

    Il partito è conosciuto per le sue posizioni antieuropeiste e la sua visione nazionalistica . Alle elezioni del 2003 ha ottenuto tre seggi. Risultato per lo più ascritto all'abilità oratoria del leader del partito Timo Soini.

    Nell'elezioni del 2007, il partito ha più che raddoppiato i voti, guadagnando altri due seggi in Parlamento per un totale di cinque.

    Soini è stato il candidato del partito all'elezione presidenziale del 2006, quando è risultato quinto di otto candidati nel primo turno, con una percentuale del 3.4%.

    Vedi anche: True Finns - Wikipedia, the free encyclopedia


    carlomartello

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    Partito Nazionale Slovacco




    Il Partito Nazionale Slovacco (Slovenská národná strana, SNS) è un partito politico della Repubblica Slovacca.

    Il primo SNS

    SNS si ispira espressamente all'omonimo partito, rappresentante dei nazionalisti slovacchi nei parlamenti del Regno d'Ungheria (1871-1918) e della Cecoslovacchia (1918-1938). Il primo partito nazionalisti si impegnò per l'indipendenza della Cecoslovacchia dall'Ungheria e per l'autonima della regione Slovacca. Il primo SNS ottenne una rappresentanza parlamentare solo nel 1901, trent'anni dopo la sua nascita, fino a quel momento, infatti, aveva sostenuto rappresentanti di lingua slovacca all'interno del Partito del Popolo Cattolico. Nel 1920 il primo SNS si fuse con il Partito Agrario, salvo, però, ritornare autonomo quando gli agrari decisero di fondersi con gli agrari di lingua ceca. Con il riconoscimento dell'auonomia slovacca il primo SNS entrò a far parte del Partito del Popolo Slovacco, anch'esso nazionalista di centro-destra.

    L'attuale SNS

    Il nuovo SNS è stato fondato nel 1989 nel momento del crollo del regime comunista. Alle elezioni politiche del 1990, quando la Slovacchia era ancora unita alla Repubblica Ceca, SNS ottenne ben il 14% dei voti, grazie ad una campagna elettorale improntata all'indipedenza della regione. Nel 1992, quando era ormai prossima la divisione della Cecoslovacchia, alle elezioni politiche il partito dimezzò i propri consensi, scendendo al 7,9%. Ciò nonostante entrò a far parte del governo guidato da Vladimír Mečiar del ĽS-HZDS, nazionalisti moderati.

    Nonostante la partecipazione al governo alle prime elezioni del Parlamento della Slovacchia indipendente, SNS superò di poco lo sbarramento del 5%, attestandosi al 5,4% dei consensi. Tale consenso fu, comunque, sufficiente per assicurare la partecipazione di due esponenti di SNS al terzo governo Mečiar. Nel 1998, il partito è salito al 9% dei voti, ma fu escluso dal governo. Alle politiche del 2002, SNS è crollato al 3,3% dei voti a causa della scissione del Pravá slovenská národná strana, PSNS (Vero Partito Nazionale Slovacco), anch'esso attestatosi poco sopra al 3%. Nel 2005 SNS ha subito un'ulteriore scissione ad opera del Zjednotená slovenská národná strana, ZSNS (Partito Nazionale Slovacco Unito). PSNS e ZSNS hanno, poi, nel 2006, dato origine a Slovenská národná koalícia - Slovenská vzájomnosť (Coalizione Nazionale Slovacca - Mutualità Slovacca, privo di rappresentanza parlamentare.

    Alle ultime politiche del 2006, SNS è tornato in parlamento ottenendo l'11,7% dei voti, il secondo miglior risultato della sua storia, ed eleggendo 20 deputati. Il governo uscente di centro-destra era sostenuto dai democristiani di SDKU e KDH, dai liderali di ANO e dai moderati di lingua ungherese di MKP. I liberali sono scesi dal'8 all'1,4% dei voti, rimanendo, così fuori dal Parlamento. Il centro destra si è, così, trovato con 65 deputati, contro i 50 dei socialdemocratici moderati di Smer e 35 dei nazionalisti di SNS e LS - HZDS. Siccome né un governo di centro-sinistra (Smer, KDH e MKP), né uno di centro-destra (SDKU, KDH e MKP) potevano contare su di una maggioranza parlamentare, lo Smer ha dato vita ad un governo destra-sinistra insieme ai nazionalisti. SNS ha ottenuto tre ministeri: ambiente, istruzione, costruzione e sviluppo regionale.

    Ideologia

    SNS ha come principi ispiratori la cultura cristiana, la tutela dell'identità nazionale e un deciso ruolo dello Stato in economia.

    Vedi anche: Slovak National Party - Wikipedia, the free encyclopedia


    carlomartello

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    UKIP




    Il Partito per l'Indipendenza del Regno Unito (in inglese, United Kingdom Independence Party, UKIP) è un partito politico britannico di tipo conservatore, populista e euroscettico fondato nel 1993. Il suo obiettivo principale è il ritiro del Regno Unito dall'Unione europea. Il suo leader è Nigel Farage.

    È rappresentato da un deputato alla Camera dei Comuni, 13 deputati europei al Parlamento europeo (2009), 2 Lords alla Camera dei Lord. Gli aderenti dichiarati sono 15.878 (2007). Fa parte del gruppo Europa della Libertà e della Democrazia, fondato dallo stesso il 1º luglio 2009.

    Vedi anche: United Kingdom Independence Party - Wikipedia, the free encyclopedia


    carlomartello

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: E’ nato il nuovo grande gruppo europeo di destra conservatrice ed eurosc

    Christian Union – Reformed Political Party




    Il Partito Costituzionale Riformato (Staatkundig Gereformeerde Partij, SGP) è un partito politico olandese.

    Il SGP è stato fondato nel 1918 ed è il partito politico olandese più antico. È presente in parlamento fin dal 1922, anche se la sua compagine elettorale, dal 1956 in poi, è sempre stata di 2 o 3 deputati. È un partito cristiano conservatore, vicino alla Chiesa Olandese Riformata, di matrice calvinista. È vicino all'Unione Cristiana, altro partito cristiano-protestante con il quale collabora in parlamento e si collega per le europee. Quesi due partiti, infatti, sono detti klein Christelijk (piccoli cristiani), per distinguerli dall'Appello Cristiano Democratico, per molti anni il maggiore partito politico olandese.

    Fin dalla fondazione le donne sono state escluse dalla vita politica del partito. Solo dall'aprile 2006 le donne hanno potuto iscriversi al partito, esercitano il diritto di voto, ma non potendo esercitare l'elettorato passivo. È uno dei pochi partiti politici olandesi favorevoli alla reintroduzione della pena capitale.

    Alle politiche anticipate del 2006, il quadro politico olandese si è particolarmente complicato. Nelle elezioni si è rafforzato, infatti, il Partito Socialista Olandese, il partito più a sinistra, che ha guadagnato ben 17 seggi, ed ha ottenuto un buon risultato il Partito della Libertà, liberal-conservatore nato da una scissione dei liberali, che ha conquistato 9 seggi. Hanno perso consensi tutti i partiti maggiori: il CDA (-3), il PvdA (-10), il VVD (-6) la Lista Pim Fortuyn (-8), che non ha più deputati. SGP ha mantenuto i 2 seggi delle precedenti elezioni.

    Ha aderito il 1 luglio 2009 al Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia.

    Vedi anche: Reformed Political Party - Wikipedia, the free encyclopedia


    carlomartello
    Ultima modifica di carlomartello; 21-07-09 alle 20:02

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Finlandia, trionfa la destra euroscettica
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 25-06-11, 13:11
  2. Risposte: 45
    Ultimo Messaggio: 18-07-10, 18:22
  3. Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 16-11-07, 11:28
  4. Grande nuovo gruppo ebm
    Di DD nel forum Musica
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-02-07, 17:41
  5. Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 08-03-05, 09:37

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226