User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra


    Ripartire dai giovani, dalle donne, dagli outsider per una rivoluzione italiana. Ripartire dalle idee e non dai casi personali. Salvare la politica dai politici e dai partiti...



    Marcello Veneziani- Sab, 14/07/2012


    Si chiama Progetto Itaca il nome provvisorio di una Conventio - senza en*ne finale - che si terrà domani in un monastero nei pressi di Ascoli Piceno. S’incontreranno persone e gruppi che non vogliono assistere inerti alla morte definitiva della destra in Italia.

    Destra morale e civile, culturale e sociale, prima che politica. È aperta a chi proviene da tutte le destre possibili, persino quelle scontente di essere destra (beceri esclusi). Non è contro nessuno.

    Itaca vuol dire ritrovare l’origine, liberarsi dei proci, ripartire per il viaggio dantesco. Condivido quasi tutte le critiche al seminario e la voglia di stare in disparte. Servirà a pochissimo, lo so, ma è infinitamente di più del Niente e dell’accidia che lo guarnisce. Vuol testimoniare, suscitare e rispondere a chi chiede «ma voi nel frattempo dove eravate?». Noi c’eravamo e ci provavamo, con disperata fiducia.

    L’obbiettivo è ripartire dallo zero presente e dalla Tradizione come continuità di ciò che è vivo. Ripartire dalla sovranità, dello Stato e della politica, popolare e nazionale, sull’economia.

    Ripartire dai giovani, dalle donne, dagli outsider per una rivoluzione italiana. Ripartire dalle idee e non dai casi personali. Salvare la politica dai politici e dai partiti. Rivedersi. Animare una proposta comunitaria, prepolitica e sociale, con stile e passione civile; tentare di riunire le forze sparse in campo. Quattro gatti, per carità, come fu nel ’92. Spesso si finisce come si comincia, in quattro gatti. A volte no, si diventa 444 e un grido può provocare una valanga.


    Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra - ilGiornale.it
    Ultima modifica di Florian; 14-07-12 alle 15:45

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    Mi chiedo perchè continui ad interessarmi alla destra nonostante le continue delusioni politiche e personali. Deve essere una forma di masochismo.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Apr 2012
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    di preciso di cosa si tratta? ho letto l'articolo e mi aveva incuriosito molto, del resto tutto ciò che riguarda un possibile rilancio della destra desta in me curiosità, interesse e perchè no speranza...insomma mi se che non sei l'unico a soffrire di questa forma di masochismo :-)

  4. #4
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    Citazione Originariamente Scritto da Giordy Visualizza Messaggio
    di preciso di cosa si tratta? ho letto l'articolo e mi aveva incuriosito molto, del resto tutto ciò che riguarda un possibile rilancio della destra desta in me curiosità, interesse e perchè no speranza...insomma mi se che non sei l'unico a soffrire di questa forma di masochismo :-)

    Ciao Giordy, benvenuto! Allora, tutto è nato poco più di un mesetto fa, quando Veneziani ha firmato un appello per un "ritorno ad Itaca", ovvero un incitamento alle varie anime della destra, soprattutto intellettuali, di abbandonare i personalismi e i dissidi vari, e lavorare insieme per un nuovo movimento d'idee e forse anche di un nuovo partito "di destra". Questo appello è stato pubblicato sul quotidiano Il Secolo d'Italia, poi ha dato il via ad un lungo ed interessante dibattito ospitato sul giornale web Totalità.

    Su questo forum puoi trovare tutti gli interventi con relativi links. Qui:
    http://politicainrete.it/forum/movim...-totalita.html


    Adesso siamo arrivati al dunque. Domani, ad Ascoli, Veneziani e altri intellettuali destrorsi terranno una "Conventio" dove presumibilmente verranno lanciate le basi per una nuova iniziativa d'area, che potrebbe essere una rivista, come L'Italia Settimanale, che non a caso Veneziani affettuosamente ricorda.

    Io spero che dell'incontro si possa avere una registrazione audio o audio/video tramite RadioRadicale. In tal caso segnalerò qui l'apposito link.
    Ultima modifica di Florian; 14-07-12 alle 18:50
    SADNESS IS REBELLION

  5. #5
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    Ripubblico qui l'appello originario di Marcello Veneziani:


    Tornare a Itaca, appello a donne e uomini di destra

    Deporre i rancori e rifondare un movimento che ritrovi il gusto della bella politica con i migliori e un programma popolare


    di Marcello Veneziani


    Rivolgo questo appello esplicitamente, anche se non esclusivamente, a chi proviene da destra. Un appello personale, di cui mi assumo intera la responsabilità, non concordato con nessuno.

    Mi rivolgo a chi proviene da Alleanza nazionale, dal vecchio Msi, dalle esperienze varie e anche non politiche di destra nazionale, sociale e i non allineati. E mi rivolgo apertamente e direttamente a chi attualmente esprime su posizioni diverse il desiderio di ricominciare daccapo.

    Dico dunque alla componente destra del Popolo delle Libertà, dico alla Destra di Storace, dico a Futuro e Libertà, dico alla galassia di nascenti movimenti, come gli azzeratori di Giorgia Meloni, i patrioti di Elena Donazzan, il Fuori di Galeazzo Bignami, RinascItalia di Elisabetta Foschi, e tutti coloro che in questo momento stanno dando vita a esperimenti, incontri, tentativi di ripartire. Senza escludere la galassia giovanile dispersa o ritrovatasi in comunità e circoli, case e movimenti. Infine considero chi, come me, viene dalla destra sfusa, pensa da anni in libertà e in solitudine, o non è impegnato in nessuna realtà vagamente politica. È ora di ricostruire un soggetto civile, prima che politico e culturale.

    È ora che si torni ad Itaca, come scrive in un appello che sottoscrivo, Renato Besana. È ora che si tenti, dico almeno si tenti, di ritrovare un motivo comune per rilanciare l’iniziativa politica. Accogliamo come dato di fatto il disarmo bilaterale: Berlusconi e Fini costituiscono inevitabilmente un ciclo concluso.

    La loro parabola di leader è finita, differiscono i nostri giudizi su di loro, ma non possono essere più motivo di unione né di divisione. Si deve fare un passo oltre. Si chiede un passo indietro anche a coloro che hanno rappresentato in questi vent’anni la destra e si selezionino giovani, donne e outsider per costituire il nucleo costituente.

    Non volevamo morire democristiani, ma non ci piace nemmeno finire grillini o montezemoliani. Si può agire all’interno del quadro bipolare, dunque collocandosi sul versante alternativo alla sinistra, ma occorre recuperare una propria linea d’azione e di pensiero. Anche perché nel paese esiste, come dimostra la nostra storia e il presente nel resto d’Europa, un’area che oscilla tra il dieci e il venti per cento, che aspetta un discorso serio di rinascita italiana.

    La Lega è ormai semidistrutta, il Pdl è dimezzato nei consensi e spappolato nelle sue interne spinte centrifughe, Futuro e Libertà vive con disagio all’ombra di Casini che peraltro gioca in autonomia e dichiara concluso il Terzo polo. Sintetizzando in una boutade sostengo che il Pdl, per accrescere l’offerta politica, deve spacchettarsi in P, D e L, ovvero Popolari, Destra e Liberali.

    C’è un potenziale bacino di consensi per chi con tempismo e attraverso volti e temi giusti riesce a interpretare il disagio presente, la voglia di futuro ma anche la memoria storica. Come mi è capitato di dire e di scrivere, è il momento giusto, per far nascere un’Altra Storia.

    Un movimento rigoroso e forte, duttile ai fianchi ma duro al centro, onesto e animato da passione civile, etica e ideale, un amor patrio di quelli che non odorano di stucco e rimmel ma vero e severo, che fa tornare il gusto della politica.

    Stavolta non si lascia il monopolio dell’etica alla retorica partigiana della sinistra, non si lascia l’esclusiva della sobrietà ai tecnici, non si lascia ai giudici stabilire l’onestà, non si lascia la rabbia popolare ai grillini.

    Si fa sul serio. Si chiamano i migliori, si usano i tecnici per raddrizzar la barca ma senza dar loro il comando: devono risponderne, e non alle banche o ai poteri esteri ma alla politica e al popolo italiano.

    Il primo atto è la selezione, la cerca dei dieci, e dai dieci dei cento e dai cento dei mille, per costituire una nuova élite, con fresche energie, scegliendo il meglio che c’è nel paese; il minimo indispensabile tra chi c’era prima, gli altri a casa o in fila senza priorità d’imbarco.

    E poi un programma essenziale e popolare in una decina di punti per rilanciare su basi effettive una nuova rivoluzione conservatrice italiana, conservatrice sul piano dei principi e dei beni, rivoluzionaria sul piano delle innovazioni pubbliche e sociali. L’alternativa è fingere che nulla sia accaduto, accodarsi ai vecchi capi, assistere inermi alla scomparsa, affondare indecorosamente per non osare.

    C’è un’estate intera per fondare il nuovo o finire nel nulla. Chi mi legge sa quanto sia lontano ormai da anni, dalla politica; ma, senza mutare indirizzo e soprattutto indole, è tempo di innescare un movimento vitale come quello che sorse, giusto vent’anni fa, con L’Italia settimanale, che fu battistrada di molti eventi e coalizioni.

    Deponete i rancori, incontratevi, cercate la linea comune. Da soli non ce la fate, andrete al rimorchio se non al guinzaglio o finite fuori dal gioco. Abbiate il coraggio di sacrificare qualcosa e qualcuno per far nascere un vero soggetto politico, in grado di splendere da solo e di allearsi ma in funzione trainante e non passiva, capace di egemonizzare e non di accodarsi.

    Lo dico per l’Italia, per noi e per chi ha nostalgia del futuro.

    Totalità.it - Tornare a Itaca, appello a donne e uomini di destra
    SADNESS IS REBELLION

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Apr 2012
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    Citazione Originariamente Scritto da Florian Visualizza Messaggio
    Ciao Giordy, benvenuto! Allora, tutto è nato poco più di un mesetto fa, quando Veneziani ha firmato un appello per un "ritorno ad Itaca", ovvero un incitamento alle varie anime della destra, soprattutto intellettuali, di abbandonare i personalismi e i dissidi vari, e lavorare insieme per un nuovo movimento d'idee e forse anche di un nuovo partito "di destra". Questo appello è stato pubblicato sul quotidiano Il Secolo d'Italia, poi ha dato il via ad un lungo ed interessante dibattito ospitato sul giornale web Totalità (su questo forum puoi trovare tutti gli interventi con relativi links).

    Adesso siamo arrivati al dunque. Domani, ad Ascoli, Veneziani e altri intellettuali destrorsi terranno una "Conventio" dove presumibilmente verranno lanciate le basi per una nuova iniziativa d'area, che potrebbe essere una rivista, come L'Italia Settimanale, che non a caso Veneziani affettuosamente ricorda.

    Io spero che dell'incontro si possa avere una registrazione audio o audio/video tramite RadioRadicale. In tal caso segnalerò qui l'apposito link.
    grazie mille delle delucidazioni, avevo letto l'appello pubblicato sul Secolo ma non sapevo del dibattito che ne era scaturito. Che dire speriamo che ne esca fuori qualcosa di buono...

  7. #7
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    Citazione Originariamente Scritto da Giordy Visualizza Messaggio
    grazie mille delle delucidazioni, avevo letto l'appello pubblicato sul Secolo ma non sapevo del dibattito che ne era scaturito. Che dire speriamo che ne esca fuori qualcosa di buono...
    Tu continua a seguire il forum, che io tutte le informazioni circa l'evento, e relativa rassegna stampa, vedrò di darle in presa diretta!
    SADNESS IS REBELLION

  8. #8
    .
    Data Registrazione
    22 Jul 2010
    Messaggi
    58,679
    Mentioned
    661 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    Citazione Originariamente Scritto da Florian Visualizza Messaggio
    Mi chiedo perchè continui ad interessarmi alla destra nonostante le continue delusioni politiche e personali. Deve essere una forma di masochismo.
    Perché la sinistra contraddice in modo più esplicito e sistematico il genere di cose riassunte nel tuo avatar, a cui la destra bene o male insiste ad appigliarsi nella propria retorica elettorale.
    Ultima modifica di Troll; 14-07-12 alle 19:28

  9. #9
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Quattro gatti vagabondi da Ascoli alla destra

    Citazione Originariamente Scritto da Troll Visualizza Messaggio
    Perché la sinistra contraddice in modo più esplicito e sistematico il genere di cose riassunte nel tuo avatar, a cui la destra bene o male insiste ad appigliarsi nella propria retorica elettorale.
    Hai perfettamente ragione. Sulla sinistra, bohemien per definizione, ma anche riguardo una destra che difende la tradizione a parole per rinnegarla poi nella pratica!
    SADNESS IS REBELLION

 

 

Discussioni Simili

  1. «Quattro gatti per il Papa», bufera sul Tg3
    Di mosongo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 76
    Ultimo Messaggio: 15-07-09, 10:12
  2. \"Quattro gatti per il Papa\" - Polemiche sul Tg3
    Di mat kava nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 14-07-09, 22:49
  3. Quattro gatti con le unghie affilate
    Di voidoquontur nel forum Padania!
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 31-08-07, 17:14
  4. La Rivoluzione di “quattro gatti”
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-09-05, 12:02
  5. Cani e gatti, uno su quattro è sovrappeso
    Di Davide (POL) nel forum ZooPOL
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-01-04, 19:55

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226