User Tag List

Pagina 1 di 132 121151101 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 1313
Like Tree536Likes

Discussione: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    25 Mar 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    919
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Loading...
    Con l'approvazione dei moderatori, apriamo oggi un topic dedicato a Forza Nuova, ai suoi militanti e simpatizzanti. Verranno postate notizie e comunicati riguardanti FN. Le attività di sezione e quant'altro. L'iniziativa è dei forumisti vicino a FN. Non del partito. Per tenerlo vivo, periodicamente i forzanovisti dovranno inserire nuovi post. Vedremo. Intanto inizio io.

    Fiore (FN): " L'Europa pronta al conflitto finale"

    Non c'è politico o esperto di finanza italiano che sappia come uscire dal caos finanziario europeo che pare in questi giorni avviarsi verso un ulteriore e più drammatico avvitamento. Non c'è talk show o dibattito in cui non emerga la totale vacuità dei ragionamenti, la mancanza di proposte, la non conoscenza dei reali meccanismi della crisi. Tutti parlano di spread e spending review dimenticando che la ragione della crisi è nel sistema cancerogeno del signoraggio delle banche e della grande truffa perpetrata dalla finanza internazionale e apolide contro i popoli. La prospettiva del default italiano è sempre più imminente, sebbene si stia cercando un giorno sì e un giorno no di far credere che sia scongiurata. Nessuno si chiede, pero', come mai l' Italia ed altre Nazioni siano oggetto di questi feroci attacchi speculativi. Portogallo, Italia,Irlanda, Grecia e Spagna (divenuti noti come PIIGS) non sono, come ci hanno fatto credere, i paesi d' Europa più deboli economicamente. A livello di percentuali di debito pubblico sul prodotto interno lordo, infatti, possiamo osservare come quelle del Belgio (96,8%) o delle stesse Germania (83%) e Francia (81%) siano più alte rispetto a Spagna ( 60,1%) e Portogallo (93%) o comunque non esageratamente inferiori a quelle di Italia, Grecia e Irlanda. Siamo di fronte quindi ad un altro tipo di attacco che ha come "spiegazione ufficiale" il dissesto economico, ma che in realtà rappresenta un assalto al cuore d' Europa, da parte di un' élite mondiale che oggi possiamo ben identificare: sono i vertici dei colossi bancari americani Goldman Sachs e Morgan Stanley, i dirigenti delle agenzie di rating e magnati come George Soros, la nuova élite anglosassone che si configura in aperta opposizione ai valori della tradizione europea. E' per questo che aldilà delle motivazioni geopolitiche, di un attacco ai confini modello Risiko!, pensiamo che ci siano anche altre ragioni, più profonde, per le quali i destinatari di questa guerra finanziaria siano proprio i cosiddetti paesi PIGS. Queste ragioni le scorgiamo in una vera e propria volontà di distruzione e conquista, da parte di queste élites, di quello che rimane della tradizione Europea: da Atene, la culla della tradizione filosofica e del ragionamento logico, a Roma, con l' Impero, l' Universalità e lo Ius, alla Spagna ed al Portogallo, da sempre Nazioni che hanno difeso le frontiere europee dagli attacchi alla Cristianità portandola ai confini del mondo, fino all' Irlanda, dai cui monasteri ripartì la luce nei momenti più bui della storia Europea. Non a caso l' espressione ironica "Kill the Pigs" che circola da anni negli ambienti elitari anglosassoni, sintetizza proprio la volontà di eliminare la quintessenza della tradizione e della cultura europea, di farne carne da macello per imporre definitivamente l' ordine delle tenebre. E non è un caso che proprio alcuni giorni fa Peter Sutherland capo del Global Forum on Migration and Development (inoltre presidente non esecutivo della Goldman Sachs International ed ex presidente del gigante petrolifero BP [British Petroleum, ndt] , e partecipante a diversi meeting del the Bilderberg Group) abbia affermato che per crescere e risollevarsi dalla crisi «l'Europa dovrebbe fare del suo meglio per scardinare la omogeneità nazionale dalle sue nazioni membro». Scardinare la cultura e la tradizione di questi paesi per renderli deboli e conquistabili è dunque l' obbiettivo delle nuove élite politiche e finanziarie mondiali. Queste nazioni infatti, Italia, Spagna, Irlanda e Portogallo, sono le uniche in Europa a differenza di Francia, Inghilterra e Germania, che ancora si basano sullo Ius Sanguinis e che mantengono al loro interno una certa identità rispetto all'idea di melting pot europeo. Con i meccanismi ESM, inoltre, si giungerà a un punto terminale: la gestione diretta delle economie di diversi stati da parte dei grigi eurocrati di Bruxelles, che gestiranno le pensioni italiane o i tagli sulla sanità in Portogallo garantendo sempre e comunque alle banche la priorita' della riscossione: praticamente si paga prima Morgan Stanley,MPS o la BCE e poi le pensioni o i sussidi alle fasce deboli. Di fronte a questo assalto, la politica tradizionale non offre i mezzi opportuni per difendersi e per reagire. E' necessario passare al contrattacco, un contrattacco che deve nascere dal cuore dell' Europa, da una grande alleanza europea nazional popolare. E' per questo che chiamiamo "alle armi" tutti quei movimenti europei nazional popolari e rivoluzionari e tutti i popoli liberi d' Europa,invitandoli a prendere, insieme a noi, una posizione radicale. Li invitiamo ad organizzare, nei loro rispettivi paesi, l' opposizione popolare in forma di contropotere pur non tralasciando la battaglia elettorale che ha la sua ragion d'essere nel suo significato psicologico e di mobilitazione: tutti sanno comunque che il potere ormai è stato spostato a Bruxelles o più lontano. Molto importante a questo proposito sarà l' incontro internazionale che si terrà il prossimo 10 e 11 luglio, promosso da Jobbik e da HVIM in Ungheria, dove verranno presentate dalla folta delegazione italiana le proposte politiche e le strategie d' azione per il "final conflict". In cosa consisterà questo conflitto finale in cui dovremmo impegnarci nei prossimi mesi? Innanzitutto nel promuovere una nuova visione dell' economia che spezzerà il giogo usuraio che da trecento anni tiene sotto scacco l' Europa, trovando la forza di implementare gli esperimenti di indipendenza economica e di circolazione monetaria alternativa. Nel promuovere questa nuova economia, agganciando i settori intermedi della popolazione, i giovani, gli operai, i contadini, i piccoli e medi imprenditori, organizzando "mercati" e agorà di scambio, si creera' una economia alternativa di emergenza che, in questa fase di passaggio, riuscirà a salvare la popolazione, fino a stabilizzarla verso un economia non più a debito ma a credito, con una nuova moneta sovrana, ancorata al lavoro e alla produzione. Questa linea di azione e' ispirata tra l' altro a quel che avvenne in Argentina. Dopo un infarto artificialmente provocato dal FMI, infatti, l' Argentina si e' trovata con le banche chiuse, i risparmi congelati e niente più liquidità sul territorio. Dopo incidenti gravissimi in cui il popolo affamato cercava di assaltare supermercati pieni di beni di prima necessita', gli argentini si sono organizzati in mercati rionali permanenti in cui veniva accettata una moneta popolare senza legittimità bancario-governativa ma con legittimità popolare. L' Argentina si e' salvata dalla fame, ha bloccato il pagamento dei debiti, ha compiuto uno straordinario giro di boa e rilanciato la propria economia in una fenomenale crescita che l' ha portata ad essere oggi una nazione forte come ai tempi di Evita. Abbiamo bisogno dunque di una nuova circolazione monetaria che sostenga il corpo sociale nel momento in cui viene bloccata questa circolazione. Con questa nuova circolazione saranno naturalmente privilegiati i produttori locali gli agricoltori e gli allevatori, sarà battuta di conseguenza l' invasione di prodotti dalla Cina . Torneranno a fiorire l' artigianato e le Corporazioni, come erano intese nell' Italia dei Comuni e della tradizione: sboccerà nuovamente il genio italiano. Bisognera' assicurarsi infine, attraverso contratti bilaterali tra privati, un approvvigionamento energetico da paesi amici come la Russia, che si è resa disponibile a attuare questo tipo di partnership con l' Europa. Ma sarà indispensabile portare a livelli più alti la collaborazione con la Russia, questa terra mistica che la mano della Provvidenza ha convertito in un blocco poderoso contro i tentativi di gettare nel caos intere zone della Terra. Oggi dunque la prospettiva di cambiamento non può essere più ricercata esclusivamente nelle percentuali elettorali o su un numero più o meno ampio di seggi in Parlamento. Il vero cambiamento potrà scaturire solo dall' unione di tutti gli europei liberi che, attraverso l' organizzazione e l' unione potranno riuscire, dal basso, a costruire una opposizione e una resistenza radicale, che porteranno,in non molto tempo, alla vittoria contro i nemici dell' europa. Questa crisi ci offre quindi un opportunita' enorme: quella di scardinare un sistema ormai palesemente malato e giunto al suo evidente fallimento. Ci offre l' opportunita' di recuperare tutti quei valori che ci sono stati strappati: il concetto di famiglia , come nucleo forte e fondante della societa', il concetto di comunità e di unita' politica in uno stato che sia veramente unito e forte a tutela del suo popolo, il ritorno alla terra e ad un economia giusta, il ritorno alla pace sociale e ad un sistema istituzionale veramente rappresentativo. Il silenzio mediatico di cui è vittima Forza Nuova nulla potrà verso questa rivoluzione che procede silenziosa ma che al momento opportuno si rivelerà rapida come un baleno
    La Rivoluzione è una cosa seria, non è una congiura di palazzo e non è
    nemmeno un mutamento di ministeri o l'ascesa di un partito che soppianti un altro partito.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    112,860
    Mentioned
    346 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito Re: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Citazione Originariamente Scritto da Balù Visualizza Messaggio
    Con l'approvazione dei moderatori, apriamo oggi un topic dedicato a Forza Nuova, ai suoi militanti e simpatizzanti. Verranno postate notizie e comunicati riguardanti FN. Le attività di sezione e quant'altro.
    Posso confermare. Ovviamente, per chiunque volesse - CPI, Fiamma, La Destra, Fiamma Futura ed altri movimenti - aprire un topic dalle analoghe funzioni ci sarebbe la nostra approvazione. Altrimenti si possono postare 3d separati come sinora si è fatto, purché se ne eviti la proliferazione eccessiva. Va da sé che, con l'apertura di questo topic, d'ora in poi i comunicati riguardanti iniziative e/o dichiarazioni di FN verrano spostati qui.
    Ultima modifica di Giò; 16-07-12 alle 18:08
    Credere - Pregare - Obbedire - Vincere

    "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo" (Ger 17, 5).

  3. #3
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    21 Jun 2010
    Messaggi
    22,056
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Citazione Originariamente Scritto da Balù Visualizza Messaggio
    Con l'approvazione dei moderatori, apriamo oggi un topic dedicato a Forza Nuova, ai suoi militanti e simpatizzanti. Verranno postate notizie e comunicati riguardanti FN. Le attività di sezione e quant'altro. L'iniziativa è dei forumisti vicino a FN. Non del partito. Per tenerlo vivo, periodicamente i forzanovisti dovranno inserire nuovi post. Vedremo. Intanto inizio io.

    Fiore (FN): " L'Europa pronta al conflitto finale"

    Non c'è politico o esperto di finanza italiano che sappia come uscire dal caos finanziario europeo che pare in questi giorni avviarsi verso un ulteriore e più drammatico avvitamento. Non c'è talk show o dibattito in cui non emerga la totale vacuità dei ragionamenti, la mancanza di proposte, la non conoscenza dei reali meccanismi della crisi. Tutti parlano di spread e spending review dimenticando che la ragione della crisi è nel sistema cancerogeno del signoraggio delle banche e della grande truffa perpetrata dalla finanza internazionale e apolide contro i popoli. La prospettiva del default italiano è sempre più imminente, sebbene si stia cercando un giorno sì e un giorno no di far credere che sia scongiurata. Nessuno si chiede, pero', come mai l' Italia ed altre Nazioni siano oggetto di questi feroci attacchi speculativi. Portogallo, Italia,Irlanda, Grecia e Spagna (divenuti noti come PIIGS) non sono, come ci hanno fatto credere, i paesi d' Europa più deboli economicamente. A livello di percentuali di debito pubblico sul prodotto interno lordo, infatti, possiamo osservare come quelle del Belgio (96,8%) o delle stesse Germania (83%) e Francia (81%) siano più alte rispetto a Spagna ( 60,1%) e Portogallo (93%) o comunque non esageratamente inferiori a quelle di Italia, Grecia e Irlanda. Siamo di fronte quindi ad un altro tipo di attacco che ha come "spiegazione ufficiale" il dissesto economico, ma che in realtà rappresenta un assalto al cuore d' Europa, da parte di un' élite mondiale che oggi possiamo ben identificare: sono i vertici dei colossi bancari americani Goldman Sachs e Morgan Stanley, i dirigenti delle agenzie di rating e magnati come George Soros, la nuova élite anglosassone che si configura in aperta opposizione ai valori della tradizione europea. E' per questo che aldilà delle motivazioni geopolitiche, di un attacco ai confini modello Risiko!, pensiamo che ci siano anche altre ragioni, più profonde, per le quali i destinatari di questa guerra finanziaria siano proprio i cosiddetti paesi PIGS. Queste ragioni le scorgiamo in una vera e propria volontà di distruzione e conquista, da parte di queste élites, di quello che rimane della tradizione Europea: da Atene, la culla della tradizione filosofica e del ragionamento logico, a Roma, con l' Impero, l' Universalità e lo Ius, alla Spagna ed al Portogallo, da sempre Nazioni che hanno difeso le frontiere europee dagli attacchi alla Cristianità portandola ai confini del mondo, fino all' Irlanda, dai cui monasteri ripartì la luce nei momenti più bui della storia Europea. Non a caso l' espressione ironica "Kill the Pigs" che circola da anni negli ambienti elitari anglosassoni, sintetizza proprio la volontà di eliminare la quintessenza della tradizione e della cultura europea, di farne carne da macello per imporre definitivamente l' ordine delle tenebre. E non è un caso che proprio alcuni giorni fa Peter Sutherland capo del Global Forum on Migration and Development (inoltre presidente non esecutivo della Goldman Sachs International ed ex presidente del gigante petrolifero BP [British Petroleum, ndt] , e partecipante a diversi meeting del the Bilderberg Group) abbia affermato che per crescere e risollevarsi dalla crisi «l'Europa dovrebbe fare del suo meglio per scardinare la omogeneità nazionale dalle sue nazioni membro». Scardinare la cultura e la tradizione di questi paesi per renderli deboli e conquistabili è dunque l' obbiettivo delle nuove élite politiche e finanziarie mondiali. Queste nazioni infatti, Italia, Spagna, Irlanda e Portogallo, sono le uniche in Europa a differenza di Francia, Inghilterra e Germania, che ancora si basano sullo Ius Sanguinis e che mantengono al loro interno una certa identità rispetto all'idea di melting pot europeo. Con i meccanismi ESM, inoltre, si giungerà a un punto terminale: la gestione diretta delle economie di diversi stati da parte dei grigi eurocrati di Bruxelles, che gestiranno le pensioni italiane o i tagli sulla sanità in Portogallo garantendo sempre e comunque alle banche la priorita' della riscossione: praticamente si paga prima Morgan Stanley,MPS o la BCE e poi le pensioni o i sussidi alle fasce deboli. Di fronte a questo assalto, la politica tradizionale non offre i mezzi opportuni per difendersi e per reagire. E' necessario passare al contrattacco, un contrattacco che deve nascere dal cuore dell' Europa, da una grande alleanza europea nazional popolare. E' per questo che chiamiamo "alle armi" tutti quei movimenti europei nazional popolari e rivoluzionari e tutti i popoli liberi d' Europa,invitandoli a prendere, insieme a noi, una posizione radicale. Li invitiamo ad organizzare, nei loro rispettivi paesi, l' opposizione popolare in forma di contropotere pur non tralasciando la battaglia elettorale che ha la sua ragion d'essere nel suo significato psicologico e di mobilitazione: tutti sanno comunque che il potere ormai è stato spostato a Bruxelles o più lontano. Molto importante a questo proposito sarà l' incontro internazionale che si terrà il prossimo 10 e 11 luglio, promosso da Jobbik e da HVIM in Ungheria, dove verranno presentate dalla folta delegazione italiana le proposte politiche e le strategie d' azione per il "final conflict". In cosa consisterà questo conflitto finale in cui dovremmo impegnarci nei prossimi mesi? Innanzitutto nel promuovere una nuova visione dell' economia che spezzerà il giogo usuraio che da trecento anni tiene sotto scacco l' Europa, trovando la forza di implementare gli esperimenti di indipendenza economica e di circolazione monetaria alternativa. Nel promuovere questa nuova economia, agganciando i settori intermedi della popolazione, i giovani, gli operai, i contadini, i piccoli e medi imprenditori, organizzando "mercati" e agorà di scambio, si creera' una economia alternativa di emergenza che, in questa fase di passaggio, riuscirà a salvare la popolazione, fino a stabilizzarla verso un economia non più a debito ma a credito, con una nuova moneta sovrana, ancorata al lavoro e alla produzione. Questa linea di azione e' ispirata tra l' altro a quel che avvenne in Argentina. Dopo un infarto artificialmente provocato dal FMI, infatti, l' Argentina si e' trovata con le banche chiuse, i risparmi congelati e niente più liquidità sul territorio. Dopo incidenti gravissimi in cui il popolo affamato cercava di assaltare supermercati pieni di beni di prima necessita', gli argentini si sono organizzati in mercati rionali permanenti in cui veniva accettata una moneta popolare senza legittimità bancario-governativa ma con legittimità popolare. L' Argentina si e' salvata dalla fame, ha bloccato il pagamento dei debiti, ha compiuto uno straordinario giro di boa e rilanciato la propria economia in una fenomenale crescita che l' ha portata ad essere oggi una nazione forte come ai tempi di Evita. Abbiamo bisogno dunque di una nuova circolazione monetaria che sostenga il corpo sociale nel momento in cui viene bloccata questa circolazione. Con questa nuova circolazione saranno naturalmente privilegiati i produttori locali gli agricoltori e gli allevatori, sarà battuta di conseguenza l' invasione di prodotti dalla Cina . Torneranno a fiorire l' artigianato e le Corporazioni, come erano intese nell' Italia dei Comuni e della tradizione: sboccerà nuovamente il genio italiano. Bisognera' assicurarsi infine, attraverso contratti bilaterali tra privati, un approvvigionamento energetico da paesi amici come la Russia, che si è resa disponibile a attuare questo tipo di partnership con l' Europa. Ma sarà indispensabile portare a livelli più alti la collaborazione con la Russia, questa terra mistica che la mano della Provvidenza ha convertito in un blocco poderoso contro i tentativi di gettare nel caos intere zone della Terra. Oggi dunque la prospettiva di cambiamento non può essere più ricercata esclusivamente nelle percentuali elettorali o su un numero più o meno ampio di seggi in Parlamento. Il vero cambiamento potrà scaturire solo dall' unione di tutti gli europei liberi che, attraverso l' organizzazione e l' unione potranno riuscire, dal basso, a costruire una opposizione e una resistenza radicale, che porteranno,in non molto tempo, alla vittoria contro i nemici dell' europa. Questa crisi ci offre quindi un opportunita' enorme: quella di scardinare un sistema ormai palesemente malato e giunto al suo evidente fallimento. Ci offre l' opportunita' di recuperare tutti quei valori che ci sono stati strappati: il concetto di famiglia , come nucleo forte e fondante della societa', il concetto di comunità e di unita' politica in uno stato che sia veramente unito e forte a tutela del suo popolo, il ritorno alla terra e ad un economia giusta, il ritorno alla pace sociale e ad un sistema istituzionale veramente rappresentativo. Il silenzio mediatico di cui è vittima Forza Nuova nulla potrà verso questa rivoluzione che procede silenziosa ma che al momento opportuno si rivelerà rapida come un baleno
    ottimo come sempre!
    FN unica reale alternativa al sistema e ai suoi servi!
    fino alla Rivoluzione Nazionale!

  4. #4
    Nasista
    Data Registrazione
    12 Apr 2012
    Messaggi
    842
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Fiore ottimo come sempre.
    Avanti Forza Nuova!
    suntzi likes this.
    Ogni sentimento nobile deve celarsi.
    Per non infastidire il democratico.


    soleacciaio.org

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    3,760
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Scusa Balù ma tu sei un vecchio del Fdg milanese (tipo via Murillo)?
    Bazooka!!!

  6. #6
    Esercito della Salvezza
    Data Registrazione
    04 Mar 2012
    Località
    Locazione
    Messaggi
    1,160
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Forza Nuova è veramente allo stato attuale l'unica speranza per la nostra area politica
    QUELLE VECCHIE STORIE ... ,ABBIAMO PROVE CERTE, SON FALSE E NON REALTÀ

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    482
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Citazione Originariamente Scritto da Controvento Visualizza Messaggio
    Forza Nuova è veramente allo stato attuale l'unica speranza per la nostra area politica
    .
    Dev likes this.

  8. #8
    Forumista
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    482
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Forza Nuova Monza-Brianza: "Equitalia? Uno strozzinaggio legalizzato"

    «Basta vittime dell'usura. Basta Equitalia»: questo è quanto recitava lo striscione appeso all'ingresso della sede Equitalia di Desio nella notte del 13 luglio scorso. L'azione pacifica è stata oggi rivendicata attraverso un comunicato stampa dai militanti di Forza Nuova MB allo scopo di sensibilizzare i cittadini brianzoli sul momento storico in corso e il ruolo di Equitalia.

    «Famiglie che non riescono ad arrivare alla terza settimana del mese, operai e imprenditori che si suicidano perche non riescono a onorare i propri debiti»: questa la situazione descritta attraverso una nota stampa di Forza Nuova Monza e Brianza.

    «[...] L'azione di Equitalia ci pare simile a quella di un vero e propio strozzinaggio legalizzato. Si comporta in maniera iniqua imponendo, in caso di ritardo nei pagamenti, costi aggiuntivi estremamente onerosi. Equitalia ha fallito il suo originario obiettivo trasformandosi in un ente di esazione famelica a danno delle famiglie e delle imprese» prosegue la nota.

    Il gruppo di Forza Nuova fa ora richiesta alle amministrazioni comunali di Monza e Brianza il ritiro della delega a Equitalia, procedendo alla «elaborazione di un progetto che migliori il sistema di riscossione delle tasse».

    Forza Nuova MB: "Equitalia? Uno strozzinaggio legalizzato" | MB News - Notizie, Giornale online della Provincia di Monza e Bria
    Ultima modifica di suntzi; 16-07-12 alle 21:23

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    25 Mar 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    919
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: FORZA NUOVA - Comunicati e notizie

    Citazione Originariamente Scritto da Gallarò Visualizza Messaggio
    Scusa Balù ma tu sei un vecchio del Fdg milanese (tipo via Murillo)?
    Ti rispondo in privato
    La Rivoluzione è una cosa seria, non è una congiura di palazzo e non è
    nemmeno un mutamento di ministeri o l'ascesa di un partito che soppianti un altro partito.

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Jul 2009
    Località
    Campidano
    Messaggi
    3,215
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito "TERRALBA (OR): FORZA NUOVA CONTESTA IL NUOVO SINDACO"

    Forza Nuova Sardegna: "TERRALBA (OR): FORZA NUOVA CONTESTA IL NUOVO SINDACO"

    Lunedì 16 luglio 2012

    "TERRALBA (OR): FORZA NUOVA CONTESTA IL NUOVO SINDACO"

    La Federazione Provinciale di Oristano di Forza Nuova condanna le recenti proposte del nuovo sindaco di Terralba, Pietro Paolo Piras, circa la smilitarizzazione del poligono di Capo Frasca e la cancellazione dallo statuto cittadino di ogni riferimento all'Italia quale patria di appartenenza.
    Forza Nuova esprime la sua contrarietà per questi motivi precisi:
    - La smilitarizzazione di Capo Frasca toglierebbe solo posti di lavoro e un consistente indotto alla cittadina di Terralba.
    - La modifica dello statuto vorrebbe il popolo sardo esclusivamente “cittadino europeo” e non in primo luogo italiano, andando contro la storia e la cultura sarda e di Terralba che fanno parte a tutti gli effetti della storia e della cultura nazionale italiana.
    “Invitiamo, pertanto, il signor primo cittadino ad occuparsi dei reali problemi della cittadina di Terralba, tralasciando pensieri di tipo indipendentista e separatista” - dichiara Carlo Deriu, responsabile di Forza Nuova per la provincia di Oristano - “gli ricordiamo inoltre che ha già giurato sul tricolore e partiti nazionali e “italiani”, come il Partito Democratico, hanno sostenuto la sua candidatura”.


    Per informazioni:
    Email: fn-oristano@email.it
    Tel. 328.1432656
    Facebook: Forza Nuova Oristano

 

 
Pagina 1 di 132 121151101 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Notizie Forza Nuova
    Di Forzanovista nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-10-05, 13:30
  2. Comunicati di Forza Nuova
    Di Fenris nel forum Destra Radicale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 19-06-05, 14:54
  3. Notizie da Forza Nuova
    Di fntreviso nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 14-01-05, 13:51
  4. MSI-FORZA NUOVA-FRONTE NAZIONALE comunicati stampa
    Di S.P.Q.R. nel forum Destra Radicale
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 14-01-03, 19:04
  5. Comunicati dalla Segreteria di Forza Nuova
    Di Bellarmino nel forum Destra Radicale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 12-06-02, 15:53

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225