User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19
Like Tree1Likes

Discussione: Cosa conservare e perchè

  1. #1
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cosa conservare e perchè

    Cosa conservare e perchè?


    Per affrontare il tema basilare di una conservazione politica introduciamo un esemplare paragrafo del Prezzolini:


    Evidentemente un conservatore è uno che vuol conservare qualche cosa. Ma pochi si accorgono che per poter conservare qualche cosa, bisogna che un individuo, una classe o un popolo siano anche in possesso di qualche cosa. Ecco un primo punto, proveniente dalla logica del termine stesso, che per avere realtà richiede la necessita di un possesso. Di qui deriva l'impossibilità di una propaganda conservatrice se non a gente che possieda qualche cosa e la senta propria.

    E' importante che il possesso sia materiale, cioè in posizioni sociali; oppure in denaro, in titoli, in case, in terreni; ma proprietà è anche quella di usi e costumi, di venerazioni e disprezzi, di tradizioni e di consuetudini. Per la conservazione occorre partire da un dato di fatto: la proprietà. Un edificio pubblico, una chiesa, un monumento, una legge, un costume possono essere oggetto di conservazione qualche volta più importante per un individuo, per una famiglia o per un popolo di una vigna, di una fabbrica, di un libretto di cassa di risparmio.


    (G. Prezzolini, Manifesto dei Conservatori)
    Ultima modifica di Florian; 24-07-12 alle 10:08
    SADNESS IS REBELLION

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    Di fronte ad un "progressismo", nella duplice veste liberale e socialista, che ha spogliato l'uomo, la famiglia e il popolo della sua proprietà, costringendolo nel ruolo di pedina anonima, di mero consumatore, in un Sistema politico, sociale e culturale che non consente di trattenere alcunchè, di appropriarsi di niente, perchè tutto è in comune e tutto è soggetto a veloce cambiamento, mai si è verificato in Occidente un così alto bisogno di conservazione.

    Un tempo conservatrici erano le èlites, oggi, al contrario sono le masse. Purtroppo per esse non esistono partiti in grado di raccogliere questo desiderio di conservazione e di veicolarlo attraverso un programma politico. Si inseguono rivoluzioni, si impongono continui allentamenti di vincoli e cessioni di sovranità. Tutto il contrario di quanto tanti cittadini chiedono: ovvero tornare ad una situazione in cui essi possedevano qualcosa, grazie alla quale era permesso loro di sentirsi qualcosa.

    Quando ancora esistevano le classi, che si era borghesi o proletari, vigeva l'orgoglio di appartenenza, la consapevolezza di incarnare un'identità sociale, una storia, una tradizione. Nel cosiddetto "ceto medio", frutto dell'americanizzazione dei costumi e del capitalismo democratico, punto d'arrivo della destra e della sinistra "riformiste", nessuna identità è più possibile e al tempo stesso nessuna conservazione è necessaria. Ma l'ideologia del Progresso ancora una volta si è scontrata con la natura umana che esige conservazione in quanto è conservatrice essa stessa.

    Il problema attuale del conservatorismo è solo quello di rendere consapevoli i conservatori in potenza che il loro desiderio di conservazione è assolutamente legittimo e necessario e non un banale egoismo o un passatismo che non fa i conti con le presunte leggi evolutive della storia. Ma per agire in tal senso è evidente non ci si possa affidare a politici e uomini di cultura di natura "progressista". Ad esempio, i liberali. Che occupano la casella di destra "per caso". "Per errore".

    Altra questione è organizzare secondo una logica i vari istinti di conservazione, che sono alquanto disparati, secondo le diverse esigenze di ciascheduno.


    Per una geografia dell'istinto conservatore d'oggi


    Il primo e forse più importante gruppo di conservatori oggi è costituito da quei cattolici che intendono conservare innanzitutto i "principi non negoziabili", ovvero quelli riguardanti la vita (no aborto e eutanasia) la famiglia (no a matrimoni gay) e l'educazione (no a laicismo).

    Altri conservatori vorrebbero conservare la loro identità sociale e/o nazionale, si rifiutano dunque di accettare una globalizzazione che livella e relativizza ogni cultura, abolisce i popoli costringendo le persone all'anonimato di "individui".

    Altri conservatori ancora vorrebbero conservare usi e costumi che hanno direttamente conosciuto e che oltre a dimostrare una certa validità sono rimasti oggetto di affezione. Costoro rimpiangono un "ordine" sociale dettato da regole precise, distinzioni di ceto e di sesso, uno stile di vita rispettoso di antichi "pregiudizi", improntato alle forme del galateo e nel complesso un'attenzione rivolta più alla "qualità del vivere" in luogo della "quantità del possedere".

    Altri conservatori ancora desidererebbero conservare il paesaggio naturale così come l'hanno conosciuto e non vederlo abbrutito o spazzato via dalla modernizzazione tecnologica. Questo rispetto per "ciò che è naturale" coinvolge anche l'aspetto esteriore della persona, oggi violentato da accorgimenti estetici e mode tribali volti a far sì che l'uomo si appropri di un corpo che in definitiva non è suo e di cui alla fine dovrà rendere conto.

    Altri conservatori vorrebbero conservare quel pizzico di socialità che è ancora rimasto in un'epoca che spinge incessantemente a perseguire finalità individualiste e privatistiche. Sono persone che sentono forte il bisogno di comunità e di fratellanza, il rispetto della legge ed il civismo, e la difesa del più debole e la compassione per il più povero.

    Altri infine vorrebbero conservare, e magari potenziare, le possibilità che il sistema attuale capitalistico dà loro di arricchirsi individualmente. Sono questi i conservatori meno interessanti ed è perfino dubbio che siano conservatori autentici dato che per essi il conservatorismo è solo un mezzo per inseguiri fini liberali.

    In ultimo, c'è chi vorrebbe conservare il proprio status attuale, acquisito grazie all'intercessione di un potente oppure ai vantaggi offertigli dal capitalismo democratico, sistema nel quaie egli si sente pienamente realizzato. Simile individuo non dovrebbe essere considerato in alcun modo un conservatore, ma solo un progressista pragmatico o peggio ancora un opportunista.

    Tante cose diverse da conservare e alcune no. Bisognerebbe iniziare a parlarne apertamente e organizzarsi poi di conseguenza.
    Ultima modifica di Florian; 24-07-12 alle 10:15
    SADNESS IS REBELLION

  3. #3
    You had me at hello
    Data Registrazione
    11 Nov 2010
    Località
    Da hielt ich sie, die stille bleiche Liebe
    Messaggi
    407
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    beh, nell'epoca Monti ognuno vuole conservare quel poco che ha, e si viene spesso bollati come "egoisti" e chiamati al "sacrificio" per il bene della Patria, pardon, delle "finanze pubbliche"...

  4. #4
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    Citazione Originariamente Scritto da blaupunkt Visualizza Messaggio
    beh, nell'epoca Monti ognuno vuole conservare quel poco che ha, e si viene spesso bollati come "egoisti" e chiamati al "sacrificio" per il bene della Patria, pardon, delle "finanze pubbliche"...
    Sì ma queste persone rientrano nell'ultimo profilo da me indicato:

    Citazione Originariamente Scritto da Florian Visualizza Messaggio
    In ultimo, c'è chi vorrebbe conservare il proprio status attuale, acquisito grazie all'intercessione di un potente oppure ai vantaggi offertigli dal capitalismo democratico, sistema nel quaie egli si sente pienamente realizzato. Simile individuo non dovrebbe essere considerato in alcun modo un conservatore, ma solo un progressista pragmatico o peggio ancora un opportunista.
    SADNESS IS REBELLION

  5. #5
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    117,904
    Mentioned
    529 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    Quindi Florian hai abbandonato l'appoggio alla Merkel e a Monti?
    Credere - Pregare - Obbedire - Vincere

    "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo" (Ger 17, 5).

  6. #6
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    Citazione Originariamente Scritto da Giò Visualizza Messaggio
    Quindi Florian hai abbandonato l'appoggio alla Merkel e a Monti?
    Mi sarebbe piaciuto volare più alto... sui principi piuttosto che sull'appoggio temporaneo e condizionato a tizio o a caio.
    SADNESS IS REBELLION

  7. #7
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    117,904
    Mentioned
    529 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    Citazione Originariamente Scritto da Florian Visualizza Messaggio
    Mi sarebbe piaciuto volare più alto... sui principi piuttosto che sull'appoggio temporaneo e condizionato a tizio o a caio.
    Comprendo, però te l'ho chiesto giusto per capire se trai tutte le dovute conseguenze dalle posizioni ivi espresse anche di fronte all'attuale scenario politico.
    Ovviamente quello che hai scritto qui, pur avendo evidentemente un retroterra in parte diverso dal mio, è certamente un passo in avanti rispetto a tue precedenti posizioni che avevo avuto modo di criticare severamente.
    Ultima modifica di Giò; 24-07-12 alle 20:33
    Credere - Pregare - Obbedire - Vincere

    "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo" (Ger 17, 5).

  8. #8
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    Citazione Originariamente Scritto da Giò Visualizza Messaggio
    Comprendo, però te l'ho chiesto giusto per capire se trai tutte le dovute conseguenze dalle posizioni ivi espresse anche di fronte all'attuale scenario politico.
    Ovviamente quello che hai scritto qui, pur avendo evidentemente un retroterra in parte diverso dal mio, è certamente un passo in avanti rispetto a tue precedenti posizioni che avevo avuto modo di criticare severamente.
    Riguardo l'attuale scenario politico lo ritengo fondamentalmente bloccato. Politicamente e culturalmente. Dunque chiedersi se si sta con o contro Monti è un non-senso, visto che praticamente tutte le forze politiche appoggiano il governo (e quelle che a parole non lo appoggiano o fanno scena, oppure hanno personali gatte da pelare).
    Infatti chi volesse criticare Monti, l'UE, etc., dovrebbe farlo sulla base di un orizzonte alternativo che oggi manca (la pretesa berlusconiana di un'Europa "meno germanica" è patetica, non trovi?)
    Da questo punto di vista seguo con interesse e con le dovute riserve del caso l'operazione Veneziani-Besana. In teoria sarei d'accordo. Nella pratica... si vedrà. In ogni caso è palese che si debba costruire qualcosa di nuovo, che sappia al tempo stesso dare un senso all'antico.


    PS: Ti invito a leggere anche il thread "L'altare del Passato". Ti prego di andare oltre qualche spunto polemico che troverai qua e là e di andare al succo del discorso. Sai che il tuo parere mi è sempre gradito.
    Ultima modifica di Florian; 24-07-12 alle 20:49
    SADNESS IS REBELLION

  9. #9
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    117,904
    Mentioned
    529 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    Citazione Originariamente Scritto da Florian Visualizza Messaggio
    Riguardo l'attuale scenario politico lo ritengo fondamentalmente bloccato. Politicamente e culturalmente. Dunque chiedersi se si sta con o contro Monti è un non-senso, visto che praticamente tutte le forze politiche appoggiano il governo (e quelle che a parole non lo appoggiano o fanno scena, oppure hanno personali gatte da pelare).
    Infatti chi volesse criticare Monti, l'UE, etc., dovrebbe farlo sulla base di un orizzonte alternativo che oggi manca (la pretesa berlusconiana di un'Europa "meno germanica" è patetica, non trovi?)
    Da questo punto di vista seguo con interesse e con le dovute riserve del caso l'operazione Veneziani-Besana. In teoria sarei d'accordo. Nella pratica... si vedrà. In ogni caso è palese che si debba costruire qualcosa di nuovo, che sappia al tempo stesso dare un senso all'antico.


    PS: Ti invito a leggere anche il thread "L'altare del Passato". Ti prego di andare oltre qualche spunto polemico che troverai qua e là e di andare al succo del discorso. Sai che il tuo parere mi è sempre gradito.
    Però Monti incarna proprio la figura di quel conservatore che però per te non è "vero" conservatore. In questo senso mi aspettavo una tua presa di distanza dalle tue precedenti (recenti) posizioni. Non che questo, ovviamente, debba obbligarti a schierarti dalla parte di qualcuno dei partiti politici attualmente esistenti.
    Credere - Pregare - Obbedire - Vincere

    "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo" (Ger 17, 5).

  10. #10
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    108 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa conservare e perchè

    Citazione Originariamente Scritto da Giò Visualizza Messaggio
    Però Monti incarna proprio la figura di quel conservatore che però per te non è "vero" conservatore. In questo senso mi aspettavo una tua presa di distanza dalle tue precedenti (recenti) posizioni. Non che questo, ovviamente, debba obbligarti a schierarti dalla parte di qualcuno dei partiti politici attualmente esistenti.
    Ribadisco che per me sostenere Monti ha significato essenzialmente sbarrare la strada all'equivoco Berlusconi. Adesso con questo governo di tecnici la situazione è più chiara e ci sono le condizioni perchè, con Berlusconi fuori scena o ridimensionato, possa rinascere una destra decente.
    SADNESS IS REBELLION

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Supercentro NSA per conservare i dati personali
    Di lost nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-11-09, 09:27
  2. Conservare per costruire
    Di Florian nel forum Conservatorismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-07-09, 12:53
  3. Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 27-11-07, 10:17
  4. Pm: conservare telefonate Berlusconi.
    Di Zdenek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 28-06-07, 14:41
  5. Thread da conservare
    Di Dottor Zoidberg nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 31-07-06, 13:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226