User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 31
Like Tree4Likes

Discussione: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

  1. #1
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    Milano, un testo-spot, i rischi
    Il piano inclinato


    ​Tanto tuonò che piovve. Dopo averlo inserito nel programma elettorale, la giunta arancione del Comune di Milano ha attuato il suo impegno di istituire un registro per le unioni civili. Grande battage pubblicitario, grande dibattito interno ai partiti, al consiglio comunale, nella città, anche al di fuori dei confini comunali, come è giusto che sia per una metropoli così importante. Ma soprattutto tre sedute della commissione consigliare, un pressing sui Consigli di Zona per avere tempestivamente i loro pareri, tre sedute del Consiglio comunale, con maratona finale di undici ore del Consiglio stesso, in queste torride serate di luglio, come se ne erano viste solo per evitare l’esercizio provvisorio di bilancio. Verrebbe quasi da dire: ma ne valeva la pena? Forse c’è stata analoga passione e investimento politico per decidere quali sostegni alle famiglie numerose e alle famiglie con figli a Milano? La risposta è scontata, purtroppo: c’è un registro utile solo a fini propagandistici e di pressione politica e lobbistica sul Parlamento, ma nessuna maratona istituzionale è stata organizzata per dare sostegno alle famiglie con figli.

    Nel dibattito milanese si sono viste composizioni e scomposizioni nella maggioranza di centrosinistra e nell’opposizione di centrodestra, e anche frenetiche corse all’emendamento, per correggere evidenti carenze del testo proposto: in primis la possibilità che veniva consentita di riconoscere qualunque tipo di unione, per qualunque numero di persone, aprendo così a un possibile riconoscimento a livello comunale di situazioni di poligamia: rischio evitato, ma episodio che tradisce una fretta degna di miglior causa, e un’approssimazione amministrativa che potrebbe emergere anche successivamente. (Un’azione alla carlona, sia detto per inciso ma non troppo, che alcuni grandi giornali hanno sorprendentemente coperto con un insolito e generoso soccorso, presentando come già emendato, ben prima che lo fosse, il testo del regolamento fortissimamente voluto dal sindaco Pisapia).

    Chi scrive è anche cittadino di Milano, e può testimoniare che questo episodio sproporzionato e senza precendenti costituisce tutto meno che un passaggio virtuoso dell’amministrazione comunale: la fretta, le incertezze del testo, la quasi "feroce" determinazione per chiudere la partita prima della pausa estiva, confermano i giudizi iniziali: si tratta di una iniziativa di natura fortemente ideologica, estranea al vero mandato amministrativo del Comune, lontana dai bisogni reali delle famiglie milanesi, ma volta piuttosto a offrire "diritti" o forse sarebbe meglio dire "privilegiata attenzione" a situazioni che potevano tranquillamente essere governate con altri strumenti, già disponibili. Inoltre il dibattito e l’obiettivo generale sono rimasti fortemente adultocentrici, tutti concentrati su una "uguaglianza di opportunità" di coppie adulte, eterosessuali e soprattutto omosessuali, che non mette a confronto diritti e doveri, ma abbozza solo diritti esigibili sempre e comunque.

    Le conseguenze concrete di questa decisione amministrativa sono irrilevanti, come conferma l’esperienza di tutti gli altri Comuni che hanno già introdotto registri analoghi, disertati o rivelatisi inefficaci. Ma stavolta la mobilitazione per far "funzionare" un provvedimento-spot appare più forte. Si vedrà. Il rischio reale è che anche in forza di simili iniziative venga rafforzato un atteggiamento di totale privatizzazione degli impegni familiari e affettivi, che tende a rendere insignificante e non necessario il matrimonio, passaggio invece fondamentale per costruire un patto, un impegno, un riconoscimento reciproco tra progetto della coppia e patto sociale.

    Inappropriato appare anche il modo con cui la grande questione delle relazioni affettive tra persone dello stesso sesso viene qui introdotta: di fatto con un atto amministrativo si cerca di ampliare il riconoscimento pubblico della legittima libertà di scelte di vita privata, assimilandola surrettiziamente a forme familiari.

    Francesco Belletti
    © riproduzione riservata

    Il piano inclinato | Commenti | www.avvenire.it

    Un grande applauso ai fratelli cattolici che, con il loro intelligente voto, hanno permesso questo schifo.
    CESAR likes this.
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Jul 2012
    Messaggi
    94
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    Citazione Originariamente Scritto da UgoDePayens Visualizza Messaggio
    Milano, un testo-spot, i rischi
    Il piano inclinato


    ​Tanto tuonò che piovve. Dopo averlo inserito nel programma elettorale, la giunta arancione del Comune di Milano ha attuato il suo impegno di istituire un registro per le unioni civili. Grande battage pubblicitario, grande dibattito interno ai partiti, al consiglio comunale, nella città, anche al di fuori dei confini comunali, come è giusto che sia per una metropoli così importante. Ma soprattutto tre sedute della commissione consigliare, un pressing sui Consigli di Zona per avere tempestivamente i loro pareri, tre sedute del Consiglio comunale, con maratona finale di undici ore del Consiglio stesso, in queste torride serate di luglio, come se ne erano viste solo per evitare l’esercizio provvisorio di bilancio. Verrebbe quasi da dire: ma ne valeva la pena? Forse c’è stata analoga passione e investimento politico per decidere quali sostegni alle famiglie numerose e alle famiglie con figli a Milano? La risposta è scontata, purtroppo: c’è un registro utile solo a fini propagandistici e di pressione politica e lobbistica sul Parlamento, ma nessuna maratona istituzionale è stata organizzata per dare sostegno alle famiglie con figli.

    Nel dibattito milanese si sono viste composizioni e scomposizioni nella maggioranza di centrosinistra e nell’opposizione di centrodestra, e anche frenetiche corse all’emendamento, per correggere evidenti carenze del testo proposto: in primis la possibilità che veniva consentita di riconoscere qualunque tipo di unione, per qualunque numero di persone, aprendo così a un possibile riconoscimento a livello comunale di situazioni di poligamia: rischio evitato, ma episodio che tradisce una fretta degna di miglior causa, e un’approssimazione amministrativa che potrebbe emergere anche successivamente. (Un’azione alla carlona, sia detto per inciso ma non troppo, che alcuni grandi giornali hanno sorprendentemente coperto con un insolito e generoso soccorso, presentando come già emendato, ben prima che lo fosse, il testo del regolamento fortissimamente voluto dal sindaco Pisapia).

    Chi scrive è anche cittadino di Milano, e può testimoniare che questo episodio sproporzionato e senza precendenti costituisce tutto meno che un passaggio virtuoso dell’amministrazione comunale: la fretta, le incertezze del testo, la quasi "feroce" determinazione per chiudere la partita prima della pausa estiva, confermano i giudizi iniziali: si tratta di una iniziativa di natura fortemente ideologica, estranea al vero mandato amministrativo del Comune, lontana dai bisogni reali delle famiglie milanesi, ma volta piuttosto a offrire "diritti" o forse sarebbe meglio dire "privilegiata attenzione" a situazioni che potevano tranquillamente essere governate con altri strumenti, già disponibili. Inoltre il dibattito e l’obiettivo generale sono rimasti fortemente adultocentrici, tutti concentrati su una "uguaglianza di opportunità" di coppie adulte, eterosessuali e soprattutto omosessuali, che non mette a confronto diritti e doveri, ma abbozza solo diritti esigibili sempre e comunque.

    Le conseguenze concrete di questa decisione amministrativa sono irrilevanti, come conferma l’esperienza di tutti gli altri Comuni che hanno già introdotto registri analoghi, disertati o rivelatisi inefficaci. Ma stavolta la mobilitazione per far "funzionare" un provvedimento-spot appare più forte. Si vedrà. Il rischio reale è che anche in forza di simili iniziative venga rafforzato un atteggiamento di totale privatizzazione degli impegni familiari e affettivi, che tende a rendere insignificante e non necessario il matrimonio, passaggio invece fondamentale per costruire un patto, un impegno, un riconoscimento reciproco tra progetto della coppia e patto sociale.

    Inappropriato appare anche il modo con cui la grande questione delle relazioni affettive tra persone dello stesso sesso viene qui introdotta: di fatto con un atto amministrativo si cerca di ampliare il riconoscimento pubblico della legittima libertà di scelte di vita privata, assimilandola surrettiziamente a forme familiari.

    Francesco Belletti
    © riproduzione riservata

    Il piano inclinato | Commenti | www.avvenire.it

    Un grande applauso ai fratelli cattolici che, con il loro intelligente voto, hanno permesso questo schifo.
    scusa ma non capisco il problema.
    è un reato ?
    sono esseri umani ?
    si parla di adozioni ?
    si parla di matrimonio ?

    mi sembra no a tutte le risposte.
    insomma quale "perfida" conseguenza avremo ?

  3. #3
    fiamma verde
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    6,768
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    Citazione Originariamente Scritto da rullo2012 Visualizza Messaggio
    scusa ma non capisco il problema.
    è un reato ?
    sono esseri umani ?
    si parla di adozioni ?
    si parla di matrimonio ?

    mi sembra no a tutte le risposte.
    insomma quale "perfida" conseguenza avremo ?
    SE non e' un espediete per poi parlare di adozioni e famiglia ok, facciano come gli pare, MA temo che sia un espediente per.....
    CESAR likes this.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Jul 2012
    Messaggi
    94
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    Citazione Originariamente Scritto da trilex Visualizza Messaggio
    SE non e' un espediete per poi parlare di adozioni e famiglia ok, facciano come gli pare, MA temo che sia un espediente per.....
    beh, non possiamo sempre pensare "male".
    e vero siamo in italia e siamo italiani, ma comportiamoci da persone equilibrate una volta tanto.
    non sono di sinistra, non sono gay, sono cattolico cristiano e proprio per questo ritengo sia giusto che una coppia (omo/etero) debba avere gli stessi diritti/doveri.
    l'adozione per quel che mi riguarda non è un diritto della coppia ma dei bambini, e , a mio modo di pensare, diritto di un bambino è avere padre e madre "classici".

  5. #5
    cancellato
    Data Registrazione
    13 Sep 2009
    Messaggi
    6,605
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    The Slippery Slope fallacy:
    Logical Fallacy: Slippery Slope

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Jul 2012
    Messaggi
    94
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    Citazione Originariamente Scritto da pseudovector Visualizza Messaggio
    The Slippery Slope fallacy:
    Logical Fallacy: Slippery Slope
    se intendi direniziata una cosa...
    vero, nel lungo termine (15/20/30anni) tante cose possono cambiare.
    Ma visto i cambiamenti che ci sono ogni singolo anno in tutti i campio ha senso preoccuparsi di come si evolverà fra 10 anni una legge che oggi altro non fa che affermare dei diritti.
    E se fra 10 anni i bimbi verranno fatti in provetta per il 90%
    E se fra tre anni chiunque si potesse procurare un figlio senza un rapporto uomo donna e senza bisogno dell'utero femminile ?
    se non sarà fra 10 questa sarà una realtà entro questo secolo.
    Se vogliamo che il futuro sia migliore dobbiamo iniziare a fare cose intelligenti oggi.
    se vuoi impostare una dieta che porti a dei risultati devi fare in modo di non sentire i morsi della fame, altrimenti tutto ti sfugge di controllo e prendi chili in più.

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,635
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    Citazione Originariamente Scritto da rullo2012 Visualizza Messaggio
    scusa ma non capisco il problema.
    è un reato ?
    sono esseri umani ?
    si parla di adozioni ?
    si parla di matrimonio ?

    mi sembra no a tutte le risposte.
    insomma quale "perfida" conseguenza avremo ?
    Alla seconda domanda dovrebbe essere sì, comunque...
    E' evidente che Pisapia abbia condotto questa "battaglia" sul piano ideologico e sia approdato al registro delle unioni civili per adempiere alle promesse elettorali (e sai che sforzo...).
    Ma non è questo il punto. Il punto è che la legalizzazione delle coppie di fatto (soprattutto quelle omosessuali) potrebbe rappresentare un cavallo di Troia per introdurre matrimoni e adozioni fra qualche anno.
    E poi, chiaramente, dato che siamo su Cattolici Romani, non possiamo che opporci al riconoscimento legale alle unioni al di fuori del matrimonio, soprattutto se si tratta di una coppia di omosessuali.
    Se vuoi farti buono, pratica queste tre cose e tutto andrà bene: allegria, studio, pietà. (San Giovanni Bosco)

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,635
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    Citazione Originariamente Scritto da rullo2012 Visualizza Messaggio
    se intendi direniziata una cosa...
    vero, nel lungo termine (15/20/30anni) tante cose possono cambiare.
    Ma visto i cambiamenti che ci sono ogni singolo anno in tutti i campio ha senso preoccuparsi di come si evolverà fra 10 anni una legge che oggi altro non fa che affermare dei diritti.
    E se fra 10 anni i bimbi verranno fatti in provetta per il 90%
    E se fra tre anni chiunque si potesse procurare un figlio senza un rapporto uomo donna e senza bisogno dell'utero femminile ?
    se non sarà fra 10 questa sarà una realtà entro questo secolo.
    Se vogliamo che il futuro sia migliore dobbiamo iniziare a fare cose intelligenti oggi.
    se vuoi impostare una dieta che porti a dei risultati devi fare in modo di non sentire i morsi della fame, altrimenti tutto ti sfugge di controllo e prendi chili in più.
    La Dottrina della Chiesa su queste cose non varia e non è mai variata. Tutto il mondo può andare dalla parte opposta a quella insegnata dalla Chiesa ma un cattolico, di ciò che pensa il mondo, se ne frega.
    Se vuoi farti buono, pratica queste tre cose e tutto andrà bene: allegria, studio, pietà. (San Giovanni Bosco)

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    i comuni non possono legiferare quindi l'intervento di pisapia o di qualsiasi altro comune non anticipa nulla.
    certo bisognerebbe ragionare, anche per chi è contrario alle coppie di fatto, di una regolamentazione di diritti/doveri per queste coppie.
    perchè un uomo che convive con una donna da decenni ma che per un motivo o per l'altro non si è sposato con questa,
    in caso non sia in grado di intendere/volere deve essere soggetto alla volontà dell'ex moglie (ad esempio) e non della sua attuale compagna?
    è una cosa che riguarda anche i cattolici che non possono divorziare

  10. #10
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,311
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    6

    Predefinito Re: Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)

    Citazione Originariamente Scritto da rullo2012 Visualizza Messaggio
    beh, non possiamo sempre pensare "male".
    e vero siamo in italia e siamo italiani, ma comportiamoci da persone equilibrate una volta tanto.
    non sono di sinistra, non sono gay, sono cattolico cristiano e proprio per questo ritengo sia giusto che una coppia (omo/etero) debba avere gli stessi diritti/doveri.
    l'adozione per quel che mi riguarda non è un diritto della coppia ma dei bambini, e , a mio modo di pensare, diritto di un bambino è avere padre e madre "classici".
    Secondo me sei di morto ma di morto ingenuo.
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il piano inclinato (ovvero Milano e Pisapia)
    Di UgoDePayens nel forum Lega
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 31-07-12, 21:25
  2. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 13-02-12, 20:29
  3. Il governo di Pisapia a Milano
    Di DanielGi. nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 11-06-11, 09:20
  4. Per Pisapia a Milano
    Di Rasputin nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 22-05-11, 11:31
  5. Il piano northwood, ovvero come farsi un attentato da solo
    Di Zefram_Cochrane nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 23-11-03, 18:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226