User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    2,619
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito I sommi "pontefici" cristiani.

    Piccola premessa:

    IL TERMINE "PONTEFICE"

    Il titolo di pontefice che attribuiamo al Papa non gli spetterebbe nè di diritto nè di fatto.

    La parola "pontifex" era dai Rasena (gli Etruschi) usata per indicare una delle molte qualità dei loro Lucumoni, quella che si riferiva alla loro capacità di costruire ponti (presumibilmente tra gli umani e le divinità).

    I Romani, sconfitti gli Etruschi, che come civiltà sembrarono sparire dalla Storia da un giorno all'altro, la fecero propria e l'attribuirono ai loro "sacerdoti".

    Gli imperatori, quando decisero di essere "divini", ritennero opportuno che tale qualità dovesse riferirsi a loro medesimi e se ne appropriarono.

    A questo punto, giocando sull'equivoco e sul falso palese costituito dalla cosiddetta "donazione di Costantino" (che peraltro mai si sognò di rinunciare al titolo di pontefice, massimo o minimo che fosse), i papi ritennero opportuno, per consolidare la loro superiore qualità imperiale, che permetteva loro di giustificare l'esercizio di un controllo sopra i vari regnanti sparsi, appropriarsi anche di questo titolo (solo quindi a fini di potere temporale) distorcendone quindi l'originario spiritualissimo significato.

    - Fine della premessa -


    Processo al cadavere e papato nel X secolo

    Papa Formoso, processato post-mortem da Papa Stefano VI
    Papato nel X secolo (saeculum obscurum)

    Il periodo più buio nella storia del papato coincide con il periodo di circa 100 anni tra la fine del IX secolo (morte di Papa Stefano V nel 891) e la fine del X secolo (elezione di Papa Silvestro II nel 999). In questo periodo si susseguirono ben 28 papi e 3 antipapi, di scarsissimo peso storico e diversi dei quali furono scomunicati o morirono di morte violenta. L'elezione del pontefice si ridusse ad una lotta tra le fazioni filo-imperiali e nazionalistiche e furono perpetrate nefandezze di tutti i generi, dalle quali, spesso, gli stessi papi non erano estranei.

    Si distinse, tra il 904 ed il 964, l'azione della famiglia del senatore romano Teofilatto, soprattutto quella delle dissolute donne della famiglia, la moglie Teodora e le figlie Teodora II e Marozia (e di seguito l'influenza del figlio di quest'ultima, Alberico), dando origine a quel periodo denominato "pornocrazia romana". Allo strapotere di Marozia viene fatto risalire l'origine più probabile della leggenda della "Papessa Giovanna", una donna, travestita da uomo, che sarebbe ascesa al seggio papale, salvo poi essere scoperta a causa di una gravidanza inopportuna: più semplicemente la leggenda era una metafora sull'influenza di Marozia, vera papessa in pectore, degli affari ecclesiastici.

    L'elenco, secondo l'Annuario pontificio, è il seguente:

    *

    Formoso (891-896)
    *

    Bonifacio VI (896)
    *

    Stefano VI (896-897)
    *

    Romano (897)
    *

    Teodoro II (897)
    *

    Giovanni IX (898-900)
    *

    Benedetto IV (900-903)
    *

    Leone V (903)
    *

    Cristoforo (antipapa) (903-904)
    *

    Sergio III (904-911)
    *

    Anastasio III (911-913)
    *

    Landone (913-914)
    *

    Giovanni X (914-928)
    *

    Leone VI (928)
    *

    Stefano VII (928-931)
    *

    Giovanni IX (931-935)
    *

    Leone VII (936-939)
    *

    Stefano VIII (939-942)
    *

    Marino II (942-946)
    *

    Agapito II (946-955)
    *

    Giovanni XII (955-964)
    *

    Leone VIII (936-965)
    *

    Benedetto V (964-966)
    *

    Giovanni XIII (965-972)
    *

    Benedetto VI (973-974)
    *

    Bonifacio VII (antipapa) (974-985)
    *

    Benedetto VII (974-983)
    *

    Giovanni XIV (983-984)
    *

    Giovanni XV (985-996)
    *

    Gregorio V (996-999)
    *

    Giovanni XVI (antipapa) (997-998)

    I papi, che più si distinsero, in senso negativo, furono:

    *

    Formoso, scomunicato ai tempi di Giovanni VIII (neppure lui uno stinco di santo!), banderuola tra le fazioni filo-imperiali e nazionalistiche, morto per avvelenamento.
    *

    Stefano VI, promotore del cosiddetto processo al cadavere di Formoso (vedi più avanti) e strangolato in carcere.
    *

    Sergio III, scomunicato da Giovanni IX, uomo totalmente privo di scrupoli, amante di Marozia e padre del futuro Papa Giovanni XI.
    *

    Giovanni X, amante di Teodora, moglie di Teofilatto, soffocato da sicari di Marozia.
    *

    Giovanni XI, figlio di Marozia e di Papa Sergio III, poi fantoccio nelle mani del fratellastro Alberico.
    *

    Giovanni XII, figlio di Alberico, forse uno dei peggiori papi di tutti i tempi. Depravato, sempre circondato da prostitute e ragazzi di vita (uno dei quali fu da lui nominato cardinale!), disastroso in politica estera (spergiuro e voltagabbana), scialacquatore del tesoro pontificio, colpevole di omicidi e mutilazioni dei suoi avversari politici, finì la sua indegna vita, scaraventato fuori da una finestra dal marito della sua amante di turno, una tale Stefanetta.

    Processo al cadavere (897)

    Uno degli episodi più truculenti di questo periodo fu il famigerato processo al cadavere: Papa Formoso aveva cercato, durante il suo pontificato, di barcamenarsi in una difficilissima situazione tra il partito filo-imperiale di Berengario (re d'Italia 888-923 e imperatore 915-923) e quello nazionalistico di Guido da Spoleto (re d'Italia 889-894 e imperatore 891-894), ottenendo l'unico risultato di scontentare ambedue. In particolare il voltafaccia ai danni degli spoletini di Lamberto e Ageltrude, figlio e vedova di Guido, portò ad un macabro processo post-mortem a suo carico.

    Nel Febbraio 897, dieci mesi dopo la morte per avvelenamento di Formoso, Papa Stefano VI, della fazione spoletina, ne fece dissotterrare la salma e imbastì un processo farsa, nel quale il cadavere di Formoso, vestito da papa, fu dichiarato colpevole per un cavillo (era stato eletto papa quando era già vescovo di Porto, cosa che le leggi ecclesiastiche dell'epoca non permettevano). Ovviamente la vera ragione era il rinnegamento della causa spoletina: Stefano fece condannare in eterno Formoso, mutilare le tre dita usate per benedire e spogliare il cadavere, gettandolo nel Tevere.

    Comunque, per l'eterna legge che violenza chiama violenza, Stefano, pochi mesi dopo, in seguito ad un'insurrezione popolare, finì in carcere e, come si è detto precedentemente, fu strangolato.

    http://www.eresie.it/it/id275.htm
    Concedi alla ragione il privilegio di essere l'ultima pietra di paragone della verità. (Immanuel Kant)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    I galilei non solo hanno usurpato la saggezza propria al nostro mondo antico ma ne hanno distorto completamente il significato,barbarie pura.

  3. #3
    Ritorno a Strapaese
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    4,767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    Citazione Originariamente Scritto da Arthur Machen Visualizza Messaggio
    I galilei non solo hanno usurpato la saggezza propria al nostro mondo antico ma ne hanno distorto completamente il significato,barbarie pura.
    Il problema è: Come cavolo ci sono riusciti? E' qualcosa che ha dell'incredibile...
    "Non posso lasciarti né obliarti: / il mondo perderebbe i colori / ammutolirebbero per sempre nel buio della notte / le canzoni pazze, le favole pazze". (V. Solov'ev)

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    Citazione Originariamente Scritto da Dr. Caligari Visualizza Messaggio
    Il problema è: Come cavolo ci sono riusciti? E' qualcosa che ha dell'incredibile...
    No,non e incredibile,la decadenza in latu sensu non si spiega,è una sorta di fenomeno fisiologico,direi quasi obbligato. In quel tempo il mithraismo dava molta lana da torcere ai galilei ma era una religione marziale,potente,ispirata alla pugna ma anche a una profondissima pietas nei confronti del cosmo. Se pensi che la maggior parte della gente preferisce la strada più corta e meno tortuosa,aggiungi poi che il "Salvatore" prometteva paradisi e prebende in un ipotetico aldilà per TUTTI nessuno escluso..bè allora fatti i conti da te..non per niente la vera scienza iniziatica italica è sempre stata custodita dalle migliori teste del nostro paese,da Marco Aurelio,Giuliano,Petrarca,Campanella,Bruno,Pomponi o Leto e decine d'altri.

  5. #5
    Ritorno a Strapaese
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    4,767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    Citazione Originariamente Scritto da Arthur Machen Visualizza Messaggio
    No,non e incredibile,la decadenza in latu sensu non si spiega,è una sorta di fenomeno fisiologico,direi quasi obbligato. In quel tempo il mithraismo dava molta lana da torcere ai galilei ma era una religione marziale,potente,ispirata alla pugna ma anche a una profondissima pietas nei confronti del cosmo. Se pensi che la maggior parte della gente preferisce la strada più corta e meno tortuosa,aggiungi poi che il "Salvatore" prometteva paradisi e prebende in un ipotetico aldilà per TUTTI nessuno escluso..bè allora fatti i conti da te..non per niente la vera scienza iniziatica italica è sempre stata custodita dalle migliori teste del nostro paese,da Marco Aurelio,Giuliano,Petrarca,Campanella,Bruno,Pomponi o Leto e decine d'altri.
    Già:giagia:
    "Non posso lasciarti né obliarti: / il mondo perderebbe i colori / ammutolirebbero per sempre nel buio della notte / le canzoni pazze, le favole pazze". (V. Solov'ev)

  6. #6
    INVICTIS VICTI VICTURI
    Data Registrazione
    21 Apr 2009
    Messaggi
    4,268
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    Per quanto ci riguarda, l'Ultimo Pontifex é stato il Divo Giuliano!


    Pax Deorum,
    Atlantideo

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    Citazione Originariamente Scritto da Atlantideo Visualizza Messaggio
    Per quanto ci riguarda, l'Ultimo Pontifex é stato il Divo Giuliano!


    Pax Deorum,
    Atlantideo
    Bè anche Pomponio Leto in pieno rinascimento rianimò il titolo romano e latinodel pontifex maximus,puramente pagano.hefico:

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    594
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    Citazione Originariamente Scritto da Arthur Machen Visualizza Messaggio
    No,non e incredibile,la decadenza in latu sensu non si spiega,è una sorta di fenomeno fisiologico,direi quasi obbligato. In quel tempo il mithraismo dava molta lana da torcere ai galilei ma era una religione marziale,potente,ispirata alla pugna ma anche a una profondissima pietas nei confronti del cosmo. Se pensi che la maggior parte della gente preferisce la strada più corta e meno tortuosa,aggiungi poi che il "Salvatore" prometteva paradisi e prebende in un ipotetico aldilà per TUTTI nessuno escluso..bè allora fatti i conti da te..non per niente la vera scienza iniziatica italica è sempre stata custodita dalle migliori teste del nostro paese,da Marco Aurelio,Giuliano,Petrarca,Campanella,Bruno,Pomponi o Leto e decine d'altri.
    Senza dimenticarsi che quei sacerdoti cristiani facevano mettere a morte chiunque osasse sfidarli, a roma a decine furono i massacri perpetrati, ora contro una fazione, ora contro un'altra, finché non rimase più nessuno ad ostacolarli. Vuoi il potere? Uccidi tutti subito o lascia che si ammazzino tra di loro, facendogli credere di essere dalla loro parte, invoca poi il potere "divino" per fermare i massacri quando la fazione a te nemica è stata eliminata, fine. Ecco come hanno fatto.
    Ty fian dwma fiatua! - Sono un uomo libero, abitante di una nazione libera! - Dumnorix

    Se roma desidera dominare il mondo, questo vuol forse dire che tutti vogliano esserne suoi schiavi? - Caratacos

    9 Giorni, 9 Rune, 9 Virtù

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Jul 2009
    Messaggi
    340
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    I due atteggiamenti cristiani nei confronti della cultura Gentile... lascio a voi decidere qual'è il più deleteria tra queste due posizioni fanatiche... :

    Didascalia Apostolorum, 6, 1-6 (III secolo e.v.)

    "Guardati dal toccare i libri dei Gentili!
    Cos'hai da spartire col verbo, le leggi, o i falsi profeti stranieri, che facilmente irretiscono gli incauti?
    Che cosa ti manca nel verbo di dio, da indurti a cercare le fole gentili?
    Vuoi scorrere storie? Hai i libri dei Re!
    Sofistica e poesia? Compulsa i profeti! lì avrai la somma di tutta la poesia e la sofistica, perchè sono il suono della voce di dio, che solo è sapiente.
    Di lirica, invece? Disponi dei Salmi!
    Di cosmogonia? Hai il libro della Genesi!
    Di leggi e precetti? Ecco la legge gloriosa di dio.
    Astieniti dunque, con ogni fermezza, da tutti gli scritti stranieri e diabolici.
    "

    Da notare come i galilei delle origini, ma idealmente anche dopo, al pari dei fratelli giudei, si considerassero un popolo a parte rispetto ai Gentili, si ripete spesso la parola "stranieri" in questo scritto... questo fa capire ovviamente come in origine il cristianesimo fosse composto da eretici giudei e che solo dopo arruolò nelle sue fila dei Gentili, i quali dopo il battesimo diventavano parte del " nuovo popolo di dio" nella sua variante galilea... quindi dei neo-ebrei, parte del "nuovo Israele".

    Comunque questa posizione fanatica di rifiuto totale è l'atteggiamento che pur essendo il più radicale è quello che non avrebbe dato luogo a "strani connubi"... ed è l'atteggiamento che si sarebbe auspicato un Giuliano, ovvero che i galilei se ne stessero a leggere ed insegnare solo i loro libretti... di converso però se avesse vinto questa linea forse, dopo aver preso il potere, i galilei avrebbero distrutto molti più libri e si sarebbero perse molte più opere antiche... anche se c'è chi sostiene che molti copisti, almeno nel tardo-antico, furono Gentili in incognito... Ma da un punto di vista Gentile sicuramente questa posizione fanatica radicale, essendo la meno distorcente della tradizione, sarebbe stata più auspicabile.

    Leggete invece cosa dicono i galilei un secolo dopo:

    Girolamo, Epistola 70, 2 (IV secolo e.v.)

    Dal momento che mi chiedi, alla fine della tua lettera, perchè nei nostri opuscoli poniamo di tanto in tanto esempi tratti dalla letteratura del mondo - infettando, così, il candore della chiesa con le sozzure gentili -, abbiti breve risposta. Mai, infatti, avresti posto questa domanda se Tullio Cicerone non ti possedesse tutto, se leggessi le sante scritture, se in mano volgessi i suoi interpreti...
    l'apostolo Paolo ... aveva letto nel Deuteronomio il precetto emanato dalla voce di Dio, secondo il quale alla prigioniera va rasato a zero il capo, amputate le sopracciglia, tagliati alla radice i peli, e tutte le unghie del corpo, e così si può prenderla in moglie. Cosa c'è di male, allora, se anch'io intendo fare della sapienza del mondo, per l'opulenza dell'eloquio e l'avvenenza delle membra, da schiava e prigioniera un'israelita? se taglio o rado quanto in essa sia morto - idolatria, voluttà, errore, libidini - e, unito al suo corpo purissimo, da quella genero schiavi a Yahweh Sabaoth? Del mio sforzo profitta la famiglia di Cristo: lo stupro della straniera aumenta il numero dei conservi. Osea prese in moglie la figlia di Debelaim - vale a dire, di "Dolcezze" - cosicchè dalla prostituta gli nacque il figlio Iezrael, "seme di Dio".


    La tremenda fanatica violenza orrenda e ributtante di queste parole e l'ideologia ad esse connessa fa orrore... il tutto poi condito da esempi tratti dalla tremenda violenza e misoginia biblica... lo stupro della Gentilità teorizzato con lucida ferina violenza come solo gli abramiti sanno fare...

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    2,619
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: I sommi "pontefici" cristiani.

    Citazione Originariamente Scritto da Aquilifer79 Visualizza Messaggio

    Girolamo, Epistola 70, 2 (IV secolo e.v.)

    Dal momento che mi chiedi, alla fine della tua lettera, perchè nei nostri opuscoli poniamo di tanto in tanto esempi tratti dalla letteratura del mondo - infettando, così, il candore della chiesa con le sozzure gentili -, abbiti breve risposta. Mai, infatti, avresti posto questa domanda se Tullio Cicerone non ti possedesse tutto, se leggessi le sante scritture, se in mano volgessi i suoi interpreti...
    l'apostolo Paolo ... aveva letto nel Deuteronomio il precetto emanato dalla voce di Dio, secondo il quale alla prigioniera va rasato a zero il capo, amputate le sopracciglia, tagliati alla radice i peli, e tutte le unghie del corpo, e così si può prenderla in moglie. Cosa c'è di male, allora, se anch'io intendo fare della sapienza del mondo, per l'opulenza dell'eloquio e l'avvenenza delle membra, da schiava e prigioniera un'israelita? se taglio o rado quanto in essa sia morto - idolatria, voluttà, errore, libidini - e, unito al suo corpo purissimo, da quella genero schiavi a Yahweh Sabaoth? Del mio sforzo profitta la famiglia di Cristo: lo stupro della straniera aumenta il numero dei conservi. Osea prese in moglie la figlia di Debelaim - vale a dire, di "Dolcezze" - cosicchè dalla prostituta gli nacque il figlio Iezrael, "seme di Dio".
    Sarebbe importante anche cosa ha detto Papa Benedetto XVI all'Udienza generale del 14 Novembre 2007:
    "Che cosa possiamo imparare noi da San Girolamo? Mi sembra soprattutto questo: amare la Parola di Dio nella Sacra Scrittura. Dice San Girolamo: "Ignorare le Scritture è ignorare Cristo". Perciò è importante che ogni cristiano viva in contatto e in dialogo personale con la Parola di Dio, donataci nella Sacra Scrittura."


    Infatti San Girolamo concluse che
    "Del mio sforzo profitta la famiglia di Cristo: lo stupro della straniera aumenta il numero dei conservi. "
    Concedi alla ragione il privilegio di essere l'ultima pietra di paragone della verità. (Immanuel Kant)

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. "Ha aiutato i cristiani a non aver paura di dirsi cristiani"
    Di Daltanius nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-05-11, 10:36
  2. 4 luglio - Commemorazione di tutti i Ss. Sommi Pontefici
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 04-07-08, 11:14
  3. Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 05-10-07, 03:48
  4. Canonizzazioni & beatificazioni di Sommi Pontefici
    Di arduinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 11-09-06, 14:41
  5. I Sommi Pontefici del XX secolo.
    Di torquemada nel forum Cattolici
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 11-10-05, 20:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226