User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
Like Tree6Likes
  • 1 Post By MaIn
  • 3 Post By MaRcO88
  • 1 Post By Thomas Lenin
  • 1 Post By WalterA

Discussione: la Lega è di Sinistra?

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito la Lega è di Sinistra?

    Anni fa, Baffino se ne uscì dicendo che la Lega era una costola della Sinistra.
    Ora definire di Sinistra, seppur come costola, un partito razzista e omofobo è una corbelleria che solo un guerrafondaio senza coerenza come D'Alema poteva affermare.
    Tuttavia qualcuno ancora pensa che la Lega protegga i lavoratori del Nord.

    Ecco la storia della legge 188 contro le dimissioni in bianco.
    Legge che avrebbe aiutato molto lavoratori ed invece la maggioranza di servi e delinquenti pdl-lega ha sabotato.
    E dopo questo, i ladrocini della classe dirigente legaiola, i disastri economici e sociali dei governi sostenuti dai legaioli...

    se qualcuno afferma ancora che la Lega protegge i lavoratori del Nord è solo un demente.


    Dimissioni - Wikipedia

    Con il termine di "dimissioni in bianco" ci si riferisce alla pratica, illegale, tesa ad obbligare i neoassunti a firmare una lettera di dimissioni priva di data, contestualmente alla sottoscrizione del contratto di lavoro. Scopo della lettera è quello di allontanare il dipendente senza corrispondere alcuna indennità, e per qualsiasi motivo, essendo palese l'intento ricattatorio da parte del datore di lavoro.

    Il lavoratore, passato a tempo indeterminato, al termine del periodo di prova, può inviare al datore tramite lettera raccomandata una diffida dall'utilizzare le dimissioni in bianco firmate. La diffida avrebbe in futuro valore legale di prova per questa pratica illegittima. L'onere probatorio grava, infatti, sul lavoratore, che deve dimostrare di essere stato costretto a firmare delle dimissioni, non di sua spontanea volontà.

    Il lavoratore può cautelarsi dalle dimissioni in bianco con un'analoga scrittura privata nella quale dichiara che le dimissioni non sono mai corrisposte alla sua reale volontà e sono state sottoscritte dietro pressioni indebite del datore, e per tali motivi rappresentano un atto vessatorio e nullo per forma e sostanza, distinto e privo di efficacia sul contratto di assunzione individuale che resta vigente.

    Per porre fine a tale pratica, il Parlamento aveva approvato la Legge del 17 ottobre 2007, n. 188, recante Disposizioni in materia di modalità per la risoluzione del contratto di lavoro per dimissioni volontarie della lavoratrice, del lavoratore, nonché del prestatore d'opera e della prestatrice d'opera, su disegno di legge del Governo Prodi II che imponeva l'obbligo di redigere le dimissioni su apposito modello informatico, predisposto e reso disponibile da uffici autorizzati.

    Dal 5 marzo 2008 secondo quanto disposto dalla legge predetta e dal relativo Decreto attuativo del 21 gennaio 2008, del Ministero del Lavoro di concerto con il Ministero per le Riforme e l'Innovazione nella Pubblica Amministrazione (pubblicato sulla G.U. n. 42 del 19 febbraio 2008), la procedura per le dimissioni andava eseguita obbligatoriamente on line sul sito del Ministero del Lavoro, pena la nullità delle dimissioni. I moduli erano gratuiti, contrassegnati da un codice di identificazione progressiva, ed avevano una durata limitata di quindici giorni. Dovevano essere compilati con gli identificativi del datore di lavoro, del dipendente e del contratto di assunzione. Il mancato rispetto della forma prescritta o l'uso di un modello "scaduto" comportava la nullità delle dimissioni. Il codice progressivo, la data validata telematicamente, limitata a soli 15 giorni, assicuravano che non si trattasse di atti sottoscritti tempo prima e utilizzati a discrezione del datore di lavoro. Per comunicare le dimissioni, il lavoratore doveva recarsi personalmente presso un intermediario abilitato dal Ministero del Lavoro, che aveva cura di compilare il modulo on line, vidimarlo con marca temporale tale da renderlo non falsificabile o alterabile, che doveva essere quindi consegnato al datore di lavoro. Gli intermediari individuati dalla legge erano:

    le Direzioni Provinciali e Regionali del Lavoro,
    i Centri per l'Impiego,
    i Comuni,
    i Sindacati e i Patronati.

    Per questi ultimi due enti era necessaria apposita convenzione, stipulata col Ministero del lavoro.

    Successivamente il Ministero del Lavoro aveva esteso a tutti i lavoratori che intendono presentare le dimissioni volontarie "autonomamente", ovvero senza l'ausilio di uno dei predetti intermediari, la possibilità di registrarsi al Sistema informatico compilando un apposito modulo, ed effettuando le operazioni da soli.

    La legge prevedeva che l’obbligo di comunicare le dimissioni attraverso l’utilizzo del predetto modulo ministeriale riguardasse i seguenti soggetti, i quali giuridicamente non erano tutti da considerare "lavoratori":

    lavoratori subordinati, ai sensi dell'art. 2094 del codice civile (compresi i dipendenti della Pubblica amministrazione, lavoratori agricoli, le lavoratrici domestiche, ecc.);
    collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto (cosiddetti co.co.co. o co.co.pro.) ai sensi dell'art. 61, comma 1, D. Lgs. n. 276/2003;
    lavoratori con contratti di natura occasionale (cosiddetto mini co.co.co.), ai sensi dell'art. 61, comma 2, D. Lgs. n. 276/2003;
    gli associati in partecipazione con apporto di lavoro, ai sensi degli art. 2549 e ss. del codice civile;
    i soci di cooperative, ai sensi dell'art. 1, comma 3 della legge n. 142/2001.

    Nel giugno del 2008 il Governo Berlusconi IV, con Maurizio Sacconi ministro del Welfare, ha abrogato con decreto legge n. 112 del 25 giugno 2008, recante Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributaria, all'art. 39, comma 10, lettera l), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 147 del 25 giugno 2008, (conv. nella legge n. 133/2008) la legge n. 188/2007, e quindi l'intera disciplina delle dimissioni on line, con un regresso alla situazione precedente. Pertanto, dal 26 giugno 2008, non è più necessario compilare alcun modulo informatico, ma basteranno le "vecchie" dimissioni, predisposte su qualunque foglio.

    La scrittura può essere autenticata e depositata presso un notaio, ovvero inviata con raccomandata A/R al datore e per conoscenza ad almeno un soggetto terzo, in modo da certificare anche il contenuto, oltre all'invio e ricezione della stessa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    25,552
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: la Lega è di Sinistra?

    la lega non protegge assolutamente i lavoratori del nord, ma viene votata in parte da essi, indubbiamente..
    MaIn, Thomas Lenin and amaryllide like this.
    -Ma dai, sarà la bora..
    -Ma non siamo a Trieste!

  3. #3
    Comunista
    Data Registrazione
    05 Oct 2009
    Località
    Pannesi, Liguria, Italy, Italy
    Messaggi
    4,636
    Mentioned
    124 Post(s)
    Tagged
    31 Thread(s)

    Predefinito Re: la Lega è di Sinistra?

    Citazione Originariamente Scritto da MaRcO88 Visualizza Messaggio
    la lega non protegge assolutamente i lavoratori del nord, ma viene votata in parte da essi, indubbiamente..
    infatti, e vorrei sapere perchè vanno a votarli?
    amaryllide likes this.
    partecipate e aderite al partito COMUNISTA in pieno congresso a questo link http://forum.termometropolitico.it/6...l#post13212177

  4. #4
    Visitors Addicted
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    We are everywhere
    Messaggi
    32,895
    Mentioned
    88 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: la Lega è di Sinistra?

    Il leghismo non è inscindibile dai valori di cui si sono fatti portatori:
    Difesa della proprietá privata e degli imprenditori del nord, difesa della cultura e della religione occidentale, altlantismo, autoritarismo.

    Quello che non hanno capito è che l'autonomismo e l'autoderminazione sono piuttosto valori di sinistra ma che non possono essere utilizzati a piacere.
    amaryllide likes this.

 

 

Discussioni Simili

  1. Salvini, la Lega e la sinistra
    Di stefanopelloni nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 21-05-08, 11:19
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-05-08, 20:52
  3. Per chi pur di sinistra ha votato per la lega:
    Di Gianluca J nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 18-04-08, 16:51
  4. La Sinistra riavvicina la Lega...
    Di Balandran (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 04-02-06, 14:52
  5. Lega Di Sinistra ..per Salvarsi
    Di D.BOMBACCI nel forum Padania!
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-09-02, 01:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226