User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cadore (BL) tra le dolomiti...
    Messaggi
    260
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rito di Consacrazione di una chiesa

    Vorrei porre una domanda a mons. Silvano (o anche ad altri che mi volessero venire incontro).
    Saprebbe spiegarmi (anche nei particolari) come si svolge il rito di Consacrazione di una chiesa?
    Lo chiedo in quanto vorrei approfondire l'argomento ma, non conoscendo le lingue liturgiche, ho avuto solo accesso all'arhieraticon romeno (il romeno lo capisco un pò), il quale indica uno schema del rito, ma tra le ultime rubriche si dice che vi sia anche un uso particolare della zona dell'Ardeal.
    Non so come sia l'uso slavo o quello greco... Lei saprebbe dunque illustrarmi bene l'argomento?
    La ringrazio molto. In Cristo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    18 Apr 2010
    Località
    Pistoia fraz.San Felice
    Messaggi
    2,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Rito di Consacrazione di una chiesa

    Ti parlo del Rito dell' Archieratico Russo che sembra quello più fedele all'antichità. La sera prima si canta nella Chiesa da consacrare la Vigilia Vespro e Mattutino fusi insieme) non usando l'altare che è senza mensa, ma un tavolo davanti al Santuario ancora vuoto su cui sono posti tutti gli oggetti necessari alla consacrazione. Al termine il Vescovo, che ha assistito pontificalmente alla Vigilia predispone le reliquie che saranno inserite nell'altare e negli evenuali antiminsi che saranno consacrati insieme ad esso. Quindi le reliquie vengono poste su un tavolo davanti alla Icona del Salvatore con due lumi ai lati ed incenzate.IL vescovo benedice i presenti e tutti vanno in pace.
    La mattina dopo di buon ora si arriva alla Chiesa. Il popolo resta solo fuori dell'edificio in preghiera,magari qualcuno legge salmi. Dentro la Chiesa Il vescovo asperge la menda che è appoggiata ad est e benedice il ceromastice: una colla aromatica che si sta fondendo in un pentolo. I sacerdoti sollevano la santa mensa e la appoggiano sulla struttura lignea preparata . sopra le quattro colonnine ( o lignee o di pietra o marmo ci sono quattro fori così sulla mensa. Si vesrsa sulle colonnine il ceromastice e dopo che la menda vi è stata appoggiata si inchiodano 4 chiodi di legno o di pietra (non di ferro per non alludere ai chiodi che ferirono il Signore crocifisso) che insieme al ceromastice fisseranno bene la menda al sotto. Durante tutte queste azioni tre cantori cantano i salmi e le stichire appropriate. Quindi il Vescovo versa sulla santa mensa vino bianco ed acqua di rose e aiutato di sacerdoti con spugne la santa Mensa viene lavata ed ascuigata con teli. Quindi si porta il Santo Myron ed il Vescovo unge con esso la Santa Mensa per consacrarla ed i supporti che la sostengono. i quattro supporti sono uniti in diagonale e al centro c'è una casssetta che conterrà le reliquie dei martiri (almeno tre. ( Dimenticavo che se si devono consacrare antiminsia con essi viene asciugata la mensa e anch'essi vengono messi sopta di essa rovesciati perchè si impregnino col myron con sui è unta. Quindi il Vescovo pone le reliquie su un Diskos con piede e lo copre con asterisco e velo e lo incensa. Si ordina la processione , le porte vengono aperte ed al canto di tropari in onore dei martiri il clero precede il Vescovo che ha accanto due accoliti con dichiri e trichiri ed un diacono incensa continuamente le reliquie portate dal Vescovo più sollevate che può. Si fa tre volte il giro della Chiesa. Alla terza ci si ferma davanti alla posta chiusa. Il Vescovo pone le reliquie su un tavolo, tutti si inginocchiano ed il Vescovo recita la prima preghiera epiccletica per la consacrazione della Chiesa. Qindi si alza prende la Croce e dopo aver detto la preghiera dell'ingresso canta il salmo "Alzate porte" alternandolo con un cantore che è nell'interno ed ai tre ritornelli percuote con la base della croce stile la porta. allora si spalancano le porte ed al canto del Salmo "Il Signore regna" entra in chiesa seguito da clero e popolo ed arrivato alla Santa mensa si inginocchia, depone in sessa le reliquie mentre, se ci sono antiminsia i sacerdoti chiudono in essi le particelle di reliquie a ciò destinate. Nella cassetta con le reliquie si versa ceromastice bollente e con quello stesso si chiude la cassetta. Il Vescovo in ginocchio come tutti recita la seconda preghiera epichetica della Consacrazione che ricalca quella di Salomone alla consacrazione del tempio. Tutti stanno in devota preghiera invocando il Tuttosanto spirito nel loro cuore. Con l'Amen della preghiera il Vescovo entra nella Sacra parte interna del Santuario e, dopo aver asperso con acua santa una tovaglia a croce a misura dell'altare di puro lino che rappresenta la sindone e si chiamna katasrkio (quella che sta sulla carne. Vi copre la scra mensa e poi la lega con un complesso sistema che fa incrociare da ogni lato della Santa Mensa la corda. Alla fine viene fissata con ceromastice. Secondo altri usi questo rito si fa prima della processione ma è poi più complesso infilarsi sotto per chiudere le reliquie. IO preferisco farlo dopo la deposizione. Dyurante la vestizione si canta il tropario del Grande Venerdì "Il nobile giuseppe calato dal legno...". Quindi il Vescovo asperge con l'acqua santa l'ependite cioè la copetta preziosa in due parti che rivestirà l'aòtare. Si intona di nuovo "Il Signore regna e con essa si riveste l'altare, si pone poi sopra una tovaglia più piccola a misura stretta della mensa, di solito rossa. Si mette un candelabro a sette braccia dietro l'altare ed i sacerdoti arredano tutto mentre il vescovo asperge ogni arredo con l'acqua santa. Si arreda anche la santa protesi (L'altarino si cui si preparano il pane ed il vino prima della Liturgia e si pone i Velari alle porte del Santuario. Si depone sulla mensa il suo antimensio ma aperto e uno sopra l'altro tutti quelli che sis sono consacrati . sopra tutti il Santo Vangelo ed al lato la Croce delle benedizioni.Il Vscovo in ginocchio come tutti recita la terza preghiera epicletica. Terminata mentre il coro canto appropriati topari si gira imtorno alla Chiesa dall'interno così. Prima un prete con l'aspersorio asperge le pareti con l'acqua santa, poi un secondo prete unge con un pennello in cima ad una canna i muri della Chiesa col Santo Myron in forma di Crismale ai quattro punti cardinali, infine il Vescovo in pieni paramenti pontificali incensa la Chiesa ed il Popolo. Terminato questo il Vescovo ACCENDE la lampada perenne che resterà ininterrottamente accesa nel santuario, dice la preghiera finale della consacrazione poi va al suo trono e canta l'inizio delle ore. Un lettore legge terza e sesta mentre il più giovane dei preti col più giovane dei diaconi compie la Santa Preparazione del pane e del vino. Terminate le ore il Vescovo Pontifica la Liturgia come al solito. Terminata questa è stato lasciato un agnello consacrato bagnato nel prezioso sangue che il prete rettore della chiesa taglierà a pezzi lo farà ben seccare e lo chiuderà nell' artoforio per la comunione dei morenti. Verrà cambiato ciò che rimane ogni Giovedì Santo. Solo presso i romeni entrano nel santuario e baciano i quattro lati dell'altare (scusatemi ma ho il sospetto che questo rito sia nato come un modo per raccogliere offerte perchè i preti stanno con ceste nel Santuario mentre i fedeli scorrono. Presso i Greci dopo che il Vescovo è uscito mentre il popolo acclama i "Molti anni" si chiudono i velari e le porte e tutti vanno in pace.

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cadore (BL) tra le dolomiti...
    Messaggi
    260
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Rito di Consacrazione di una chiesa

    La ringrazio molto per la risposta e la spiegazione precisa.
    Alcune questioni: l'unzione dell'Altare verrebbe iniziata prima della deposizione delle Reliquie nell'Altare e non dopo di questa?
    L'unzione ed aspersione della chiesa avviene solamente all'interno o anche all'esterno?
    Se non si riuscisse per qualche motivo a compiere in modo completo il giro della chiesa come si fa?
    Nel caso invece della benedizione della chiesa, quali differenze vi sarebbero dalla consacrazione? In quali casi una chiesa viene solamente benedetta e in quali consacrata?
    Ancora ringrazio.

 

 

Discussioni Simili

  1. Da Mentana su la7: Consacrazione definitiva del M5S
    Di Gonfu nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 16-02-13, 11:21
  2. Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 18-01-06, 01:57
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-03-05, 12:28
  4. Consacrazione chiesa parrocchiale S. Stefano Abbiategrasso
    Di padre Nicola nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-04-04, 23:26
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-01-03, 15:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226