User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25
Like Tree2Likes

Discussione: E' finita un'era: milioni di voti ora sono in libertà

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Località
    Milan
    Messaggi
    10,522
    Inserzioni Blog
    10
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation E' finita un'era: milioni di voti ora sono in libertà

    E' finita un'era milioni di voti sono in libertà


    La situazione politica è «liquida». I due blocchi del sistema sono senza argini e la geografia dei partiti è destinata a cambiare. Entrambi i poli provano a resistere, ma è come fermare il vento. A sinistra il Pd tenta di fermare l’onda di Matteo Renzi. Lo stesso fenomeno di autismo politico colpisce il Pdl.



    La situazione politica è «liquida». I due blocchi del sistema sono senza argini e la geografia dei partiti è destinata a cambiare. Entrambi i poli provano a resistere, ma è come fermare il vento.
    A sinistra il Pd tenta di fermare l’onda di Matteo Renzi ma, al di là delle primarie, il sindaco di Firenze è un fenomeno di lunga durata.

    La miccia ha bisogno della dinamite, Renzi l’ha trovata in una classe dirigente all’ultima spiaggia.

    Quando un vecchio lupo di mare come D’Alema compie il grossolano errore di paragonare Berlusconi a Grillo, siamo alla frutta.

    Lo stesso fenomeno di autismo politico colpisce il Pdl.

    Il partito che più di tutti aveva provato a superare la sclerosi del passato, è fermo sul binario morto del secolo scorso.

    La cosa paradossale è che il leader più pop - Berlusconi - si è lanciato in aria con il seggiolino eiettabile, lasciando il jet azzurro senza pilota.

    Così il dinamismo e l’imprevedibilità, punto di forza di Silvio, sono spariti. In trasferta a Malindi. Serve altro. Ci pensi bene, Cavaliere.

    Chi le chiede ardentemente di ricandidarsi ha a cuore solo il suo seggio in Parlamento, niente di più.

    Lei può accettare questo gioco cinico, ma attenzione: chiuse le urne e conquistata la poltrona, molti cambieranno casacca. E lei resterà solo. Si chiama "trasformismo". Ci pensi, con calma.

    Per queste ragioni chiedere a Berlusconi di correre ancora nel 2013 e lasciarlo solo ad affrontare una probabile sconfitta non è giusto.

    Un leader che ha segnato un’epoca, cambiato il linguaggio della politica, innovato il sistema dei partiti e contribuito a creare l’alternanza in un Paese dove esistevano solo governi democristiani, non conclude la sua parabola nel crepuscolo tragico di una strategia kamikaze.

    La guerra nel Pacifico è finita.
    E non ci si iscrive al partito dell’ultimo giapponese nella giungla perché lo chiede un clan mediocre di fanatici che urla «armatevi e partite».

    A meno che non lo voglia davvero lui.

    In quel caso, auguri.

    E solo un appunto, a futura memoria:

    Matteo Renzi, stella nascente del Pd, ieri ha "chiamato" il voto degli elettori di centrodestra.

    È finita un’era. I voti sono in libertà.

    Anche quelli di Berlusconi.


    ....


    ________________________________


    Impossibilia nemo tenetur

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    912 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Sono mesi che dico che Berlusconi è politicamente morto a novembre 2011 ed ha lasciato senza pilota il PDL causando di riflesso una crisi di identità anche nel PD : vedo che nei giornali finalmente gli opinionisti del centrodestra hanno paerto gli occhi e cominciano a scriverlo apertamente
    Comunque due giorni fa se è per questo sul Corriere della Sera Galli Della Loggia ha scritto un articolo ancora piu duro di quello di Mario Sechi
    http://www.corriere.it/editoriali/12...36bddd26.shtml
    LA CRISI D'IDENTITÀ DEL PDL
    Un partito allo specchio
    LA CRISI D'IDENTITÀ DEL PDL

    Un partito allo specchio


    Il Pdl rischia di diventare un caso unico nella storia. Ancora oggi è il partito che alle Camere ha più seggi, avendo conseguito quattro anni fa (sia pure insieme a Gianfranco Fini e ai suoi fidi) una clamorosa vittoria elettorale. Ha espresso per vent'anni decine di ministri e sottosegretari. Governa varie Regioni e migliaia di Comuni, nonché una miriade di enti pubblici, e infine il suo capo è da sempre quasi il simbolo della svolta politica rappresentata dalla cosiddetta seconda Repubblica.

    Ma proprio questo partito - e proprio in un momento critico per il Paese - è di fatto sparito dalla scena. Essendosi il suo capo ritiratosi da mesi sotto la tenda, anche il Pdl si è dileguato. Sicché sulla nostra scena politica non c'è più la destra, quasi a conferma di una patologica anomalia della vicenda politica italiana nell'età della Repubblica. Del Pdl si stanno perdendo le tracce. Sia sul passato che sul futuro ogni dibattito al suo interno è inesistente. A quale motivo, per esempio, esso attribuisce la fine così ingloriosa della sua esperienza di governo? E che cosa pensa e propone circa il cruciale rapporto dell'Italia con l'Europa? Quale giudizio dà a proposito di un'eventuale prosecuzione post elettorale della linea di rigore incarnata dal governo Monti? E considera più probabile e/o più auspicabile un'intesa (di governo ma non solo) con Casini o con la Lega? Nessuno lo sa.

    Intendiamoci. Su questi temi anche il Pd evita di pronunciarsi in via definitiva, stretto com'è tra due opposte necessità: da un lato quella di non sconfessare il rigore del governo che appoggia, e dall'altro il timore che candidarsi a proseguirne l'azione gli faccia perdere voti. Ma almeno a sinistra si discute, ci si divide, si agitano le questioni vitali del futuro, sicché alla fine gli elettori sono più o meno in grado di farsi un'idea, di capire chi, in quel campo, vuole che cosa. Nel Pdl invece niente. Qui tutti appaiono come dei burattini inanimati in attesa che arrivi il Grande Burattinaio a muovere i fili.

    Eppure nel Pdl non mancano politici di lungo corso i quali di sicuro hanno opinioni, idee, e magari anche la voglia di provare a metterle in pratica. Politici che verosimilmente pensano che con Berlusconi non si va più da nessuna parte perché con lui non solo vincere le elezioni è ormai impossibile, ma è anche quasi impossibile stabilire un'intesa con chiunque altro. Cioè che con lui è ormai impossibile fare politica, e che dunque per il Pdl è giunto il momento di battere altre strade. Forse simili pensieri li agita dentro di sé anche il mite Alfano, chissà! Ma nessuno parla.

    Questa incredibile paralisi che ha colto gli uomini e le donne del Pdl si spiega solo con la paura. Oggi per il Pdl, e nel Pdl, infatti, fare politica davvero non può che significare innanzi tutto prescindere da Berlusconi, andare oltre Berlusconi. Ma proprio qui sta il problema: dal momento che con lui alla testa il Pdl può sempre sperare domani in un 18-20 per cento di voti, il che vuol dire la certezza per tutto il suo stato maggiore allargato di essere rieletto. Invece senza Berlusconi (e le sue risorse di ogni tipo) perfino il 10 per cento è problematico: e dunque per tanti la non rielezione è assicurata. E poi è facile a dirsi «andare oltre Berlusconi»: ma se poi quello decide di ricominciare come se nulla fosse, quale fine possono immaginare di fare i «superatori»? Nei partiti di plastica, si sa, la prudenza non è mai troppa: tra un seggio parlamentare e il cestino della carta straccia non c'è che un passo (falso).

    Ernesto Galli della Loggia

  3. #3
    Presidente uscente di POL
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Località
    Genova, Italy
    Messaggi
    28,238
    Mentioned
    74 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Un partito con un bacino di voti come quello del PDL non poteva essere lasciato in mano al protagonismo di una sola persona. Questo ha fatto la sua fortuna nel momento "magico"di Berlusconi, ma poi inevitabilmente ne è la morte non appena il leader maximo si deve far da parte per mille motivi (salute, morte, caduta politica...).

    Ora libera milioni di voti...è partita la caccia al voto. La domanda è...un partito di quasi sinistra, il PD, può attrarre un elettore di destra, o cmq di visione politica diversa? Se si come....? Facendo una politica di mezzo e mezzo...un po' di sinistra e un po' di destra?

    Forse che il più furbo è proprio Renzi che ha saputo captare la cosa in anticipo rispetto a Bersani? Si ma se poi Renzi non vince le primarie....?
    "La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile" (Corrado Alvaro)

  4. #4
    Dall'Inferno
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    57,410
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    407 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Citazione Originariamente Scritto da Seyen Visualizza Messaggio
    Un partito con un bacino di voti come quello del PDL non poteva essere lasciato in mano al protagonismo di una sola persona. Questo ha fatto la sua fortuna nel momento "magico"di Berlusconi, ma poi inevitabilmente ne è la morte non appena il leader maximo si deve far da parte per mille motivi (salute, morte, caduta politica...).

    Ora libera milioni di voti...è partita la caccia al voto. La domanda è...un partito di quasi sinistra, il PD, può attrarre un elettore di destra, o cmq di visione politica diversa? Se si come....? Facendo una politica di mezzo e mezzo...un po' di sinistra e un po' di destra?

    Forse che il più furbo è proprio Renzi che ha saputo captare la cosa in anticipo rispetto a Bersani? Si ma se poi Renzi non vince le primarie....?
    Voteranno PDL....
    Primo Ministro di TPol...[MENTION]
    Proudly member of the Bilderberg Group-Chtulhu Section..

  5. #5
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    912 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Citazione Originariamente Scritto da Seyen Visualizza Messaggio
    Un partito con un bacino di voti come quello del PDL non poteva essere lasciato in mano al protagonismo di una sola persona. Questo ha fatto la sua fortuna nel momento "magico"di Berlusconi, ma poi inevitabilmente ne è la morte non appena il leader maximo si deve far da parte per mille motivi (salute, morte, caduta politica...).

    Ora libera milioni di voti...è partita la caccia al voto. La domanda è...un partito di quasi sinistra, il PD, può attrarre un elettore di destra, o cmq di visione politica diversa? Se si come....? Facendo una politica di mezzo e mezzo...un po' di sinistra e un po' di destra?

    Forse che il più furbo è proprio Renzi che ha saputo captare la cosa in anticipo rispetto a Bersani? Si ma se poi Renzi non vince le primarie....?
    Citazione Originariamente Scritto da Undertaker Visualizza Messaggio
    Voteranno PDL....
    Andranno verso altri "porti": verso l'UDC, verso Montezemolo (se davvero si presenterà), verso il Movimento a 5 Stelle o verso La Destra di Storace (come dice Sechi milioni di voti sono in libertà)

  6. #6
    Dall'Inferno
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    57,410
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    407 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Citazione Originariamente Scritto da [email protected] Visualizza Messaggio
    Andranno verso altri "porti": verso l'uDC verso Montezemolo (se davvero si presenterà, verso il Movimento a 5 Stelle o verso La Destra di Storace
    Non credere....gli italiani votano per consuetudine...
    Montezemolo appoggerà Renzi se vince le primarie,su richiesta di DDV...
    Primo Ministro di TPol...[MENTION]
    Proudly member of the Bilderberg Group-Chtulhu Section..

  7. #7
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    912 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Citazione Originariamente Scritto da Undertaker Visualizza Messaggio
    Non credere....gli italiani votano per consuetudine...
    ...
    Normalmente si è cosi ma ci sono anche periodi storici particolari di "rottura" del voto consuetudinario in Italia come ad esempio il 1994 in cui i milioni di voti della Democrazia Cristiana e di Craxi presero altre strade: potremmo essere nuovamente in uno di questi periodi

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    29 Aug 2005
    Località
    Ranco, Italy
    Messaggi
    21,000
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Il M5S ha buone possibilità di prendere più voti del PDL.
    Nessuno si crea, nessuno si distrugge, tutti si ricandidano.

  9. #9
    Dall'Inferno
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    57,410
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    407 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Citazione Originariamente Scritto da Medsim Visualizza Messaggio
    Il M5S ha buone possibilità di prendere più voti del PDL.
    repapelle:
    8-9%,vai tranquillo....
    Primo Ministro di TPol...[MENTION]
    Proudly member of the Bilderberg Group-Chtulhu Section..

  10. #10
    Dall'Inferno
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    57,410
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    407 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: E' finita un'era milioni di voti sono in libertà

    Citazione Originariamente Scritto da [email protected] Visualizza Messaggio
    Normalmente si è cosi ma ci sono anche periodi storici particolari di "rottura" del voto consuetudinario in Italia come ad esempio il 1994 in cui i milioni di voti della Democrazia Cristiana e di Craxi presero altre strade: potremmo essere nuovamente in uno di questi periodi
    No,il PDL sarà il secondo partito...
    Primo Ministro di TPol...[MENTION]
    Proudly member of the Bilderberg Group-Chtulhu Section..

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. E' finita un'era milioni di voti sono in libertà
    Di salvo.gerli nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 15-09-12, 21:07
  2. E' finita un'era milioni di voti sono in libertà
    Di salvo.gerli nel forum Esegesi
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 15-09-12, 20:15
  3. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 02-04-10, 20:18
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 29-05-06, 00:12
  5. Non sono due milioni di voti
    Di S.P.Q.R. nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 06-04-05, 18:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226