User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
Like Tree2Likes
  • 1 Post By Avanguardia
  • 1 Post By Gianky

Discussione: La vera arma di distruzione di massa é la democrazia

  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    20 Apr 2009
    Messaggi
    2,908
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La vera arma di distruzione di massa é la democrazia

    La vera arma di distruzione di massa é la democrazia
    Marco Cedolin

    Uno dei tratti salienti che hanno caratterizzato l'ultimo decennio é senza dubbio l'esportazione della democrazia occidentale, omologata secondo il modello americano e veicolata ovunque sia stato possibile, spesso in maniera coatta e con l'ausilio delle bombe.
    Dopo la "democraticizzazione" dell'Europa dell'Est, intervenuta come corollario del crollo dell'Unione Sovietica e del mito del comunismo, per realizzare la quale é stata necessaria solamente qualche "spinta" data al momento giusto nel luogo più consono (da Ceausescu a Milosevic sarebbero molte le storie da raccontare e sulle quali riflettere) da parte dell'amministrazione USA, dei suoi padroni e dei suoi servi é maturato il convincimento che si dovesse proseguire sulla strada intrapresa raddoppiando gli sforzi e sostituendo le spintarelle con veri e propri schiaffoni.
    Prima é toccato all'Afghanistan di Bin Ladin, reo di essere stato scelto come caprio espiatorio degli auto attentati dell'11 settembre, assaporare il dolce gusto delle bombe e della democrazia....


    Poi all'Iraq di Saddam Hussein, reo di possedere armi di distruzione di massa tanto ferali quanto inesistenti, venire investito da una tale dose di democrazia quale era sufficiente a riportare indietro il paese di almeo un secolo.

    Poi alla Libia di Gheddafi, accusato di sterminare il proprio popolo, come accuratamente documentato nei filmati girati ad Hollood e nel Qatar, subire una democratica caccia all'uomo, portata con l'ausilio dei missili Tomahawk che hanno distribuito la democrazia in maniera equanime radendo al suolo buona parte del paese.

    Infine alla Siria di Assad, dove fortunatamente la democrazia fatica ad affermarsi e per ora alligna solamente fra le orde di mercenari che massacrano donne e bambini, aiutati nel proprio lavoro dagli uomini dei corpi speciali dei paesi occidentali e dall'arsenale di armi di distruzione di massa che l'Occidente distribuisce loro in maniera più o meno ufficiale.

    Mentre nel frattempo la democrazia sbocciava anche nella Tunisia di Ben Ali e nell'Egitto di Mubarak, fortuntamente in maniera meno impetuosa, grazie alla disponibilità dimostrata dai due "dittatori" a lasciarsi deporre senza combattere, nell'ambito di quelle che sono state veicolate nell'immaginario collettivo come rivolte popolari.

    Oggi nell'Afghanistan democratico si vota come negli USA (e come negli USA occorre qualche mese per portare a termine lo spoglio delle schede), ma le donne, sia quelle che non hanno più il burka sia quelle che ancora lo portano, vengono regolarmente sterminate dai droni statunitensi mentre vanno a fare la legna o quando partecipano ad un matrimonio o quando devono recarsi all'ospedale a partorire. In Afghanistan la democrazia si specchia quotidianamente nella guerra permanente, nelle stragi di civili, in un paese ancora più devastato di quanto non lo fosse prima, dove l'unica novità sono i centri commerciali nuovi fiammanti dedicati agli operatori occidentali e all'elitè al servizio degli USA ed il rifiorire delle coltivazioni di oppio che gli anti democratici talebani avevano eliminato.

    Oggi nell'Iraq democratico, che si é ormai lasciato alle spalle gli "anni bui" di Saddam Hussein, quando il paese era all'avanguardia nella regione, sia sotto il profilo tecnologico ed economico, sia sotto quello dei diritti umani e delle donne, come testimoniato dagli stessi rapporti dell'ONU, si vive in una sorta di polveriera senza senso nè costrutto. Composta da città stato dominate da bande tribali e da un governo fantoccio eletto dall'amministrazione a stelle e strisce. Senza che esistano più un tessuto industriale e una capacità produttiva degne di questo nome. Senza che il paese abbia più un qualche peso economico, con la popolazione costretta a vivere fra le macerie di un tempo che fu ed a morire alla disperata ricerca di cibo all'interno di qualche mercato dove quotidiamente deflagrano autobomba prive di pietà ma sempre molto ricche di democrazia.

    Nella Libia democratica e libera non c'é più il petrolio "di Gheddafi" a sostenere una politica socialista attraverso la quale garantire una vita dignitosa alla gran parte dei cittadini. Ci sono solo macerie condite con l'uranio impoverito, intorno alle quali aggirarsi con la speranza di riuscire a mettere insieme il pranzo con la cena, lotte intestine, morti ammazzati ed un futuro da declinare nel segno della miseria.

    Come si può evincere da una semplice osservazione della realtà, depurata dalla mistificazione dei media mainstream che inseriscono ogni paese "liberato" all'interno di una bolla di oblio mediatico dalla quale nulla filtra più, la democrazia é allo stato attuale delle cose l'unica vera arma di distruzione di massa, della quale l'Occidente fa un uso smodato, ben conoscendone le devastanti potenzialità.

    IL CORROSIVO di marco cedolin: La vera arma di distruzione di massa é la democrazia
    Ultima modifica di x_alfo_x; 17-09-12 alle 18:58

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: La vera arma di distruzione di massa é la democrazia

    La parola "democrazia" è così altisoanante e promettente da poter legittimare ciò che si per altri motivi.

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: La vera arma di distruzione di massa é la democrazia

    Militanti nazionalpopolari spagnoli a Madrid hanno fatto una manifestazione contro la democrazia, tra i vari nemici (capitalismo, Europa, eccettera).
    Fascist demonstration against the Spanish government in Madrid | Demotix.com
    Majorana likes this.

  4. #4
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,886
    Mentioned
    94 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: La vera arma di distruzione di massa é la democrazia

    Il fatto che una persona come Marco Cedolin, che non può certamente essere inscritto nel "nostro" ambiente, si interroghi e metta in discussione questo mostro sacro intoccabile "la democrazia", è certamente consolante per tutti
    Majorana likes this.
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Località
    Mein Reich ist in der Luft
    Messaggi
    11,094
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La vera arma di distruzione di massa é la democrazia

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    Militanti nazionalpopolari spagnoli a Madrid hanno fatto una manifestazione contro la democrazia, tra i vari nemici (capitalismo, Europa, eccettera).
    Fascist demonstration against the Spanish government in Madrid | Demotix.com

    Onore ai fratelli spagnoli!!!
    Peccato solo per le celtiche...
    ████████

    ████████

    Gli umori corrodono il marmo

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,330
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La vera arma di distruzione di massa é la democrazia

    Citazione Originariamente Scritto da ULTIMA LEGIONE Visualizza Messaggio
    Il fatto che una persona come Marco Cedolin, che non può certamente essere inscritto nel "nostro" ambiente, si interroghi e metta in discussione questo mostro sacro intoccabile "la democrazia", è certamente consolante per tutti
    La democrazia è un mostro che confonde la mente e gli va dato merito di essersi posto dei giusti dubbi.
    Ma quanto ci cadono ancora, in questa diabolica idea seducente che è la democrazia.
    Di tutto ciò che seduce bisognerebbe non fidarsi.
    Ultima modifica di Freezer; 17-09-12 alle 23:27
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

 

 

Discussioni Simili

  1. La vera arma di distruzione di massa é la democrazia
    Di Ringhio nel forum Politica Estera
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 30-09-12, 11:26
  2. Democrazia, un’arma di distruzione di massa
    Di Luca nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-03-11, 09:52
  3. La vera Arma di Distruzione di Massa: retroscena del conflitto irakeno.
    Di stellarossa1959 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-02-05, 13:24
  4. L'arma Di Distruzione Di Massa : Us $
    Di Ambrogio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 55
    Ultimo Messaggio: 01-01-04, 18:41
  5. La vera arma di distruzione di massa
    Di Bryger nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-03-03, 09:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226