User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 32
Like Tree3Likes

Discussione: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

  1. #1
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    In qualità di vice-presidente del Senato, apro la fase di presentazione dei DDL sul tema "accise".

    7 giorni di tempo, si chiuderà quindi Lunedi 1 Ottobre alle ore 13.35
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,134
    Mentioned
    897 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    Il gruppo PCF si riserva la decisione o di presentare un autonomo disegno di legge o invece una serie di emendamenti dopo aver preso visione del testo del senatore Juv

  3. #3
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    Una proposta partorita dall'ufficio politiche energetiche ed ambientali dell'Unione della Sinistra, molto dettagliata.

    DDL Sinistra Unita per l’abbattimento delle accise sui carburanti

    Premessa

    Uno degli innumerevoli differenziali che ci divide dalla media europea, è quello concernente il prezzo dei carburanti al litro. Stando alla prezzo di settembre, siamo giunti a 1,846 €/l di benzina, una tariffa non più sostenibile né dalle imprese né tantomeno dalle famiglie italiane.
    Gli aumenti dell’IVA e delle accise hanno fatto schizzare il costo dei carburanti ad un livello insopportabile, che ha prodotto un effetto a catena andando ad incidere a rialzo sul prezzo di tutti i beni venduti su scala nazionale.

    A questo già di per sé triste quadro si aggiunge una crisi economica che ha ridotto al lumicino il potere d’acquisto delle famiglie, trovatesi difronte ad una scelta dura: ridurre il proprio tenore di vita.

    È opinione comune che non ci possa essere ripresa economica senza un incremento dei consumi del mercato interno. Affianco alle misure già prese in favore dei redditi dei cittadini, pertanto, il Senato di PIR si impegna a ridurre la pressione fiscale partendo da un abbattimento netto delle accise sui carburanti, che gravano come un macigno sull’intero sistema produttivo nazionale.

    Dai dati forniti dall’Unione Petrolifera e attraverso il Rendiconto Generale dello Stato, siamo riusciti a quantificare una diminuzione sostanziale di queste odiose gabelle.
    In questo senso, sono state quantificate a 0,230891 euro al litro tutte le accise che gravano sui carburanti istituite prima dell’anno 2000, divenute decisamente anacronistiche, in quanto collegate a emergenze ormai risolte e quindi, perso il loro scopo, avrebbero dovuto cessare già da tempo la loro efficacia.
    Di fronte a questa mancanza è intervenuto il Senato di PIR, con una riduzione pari a 7,8 miliardi di euro di spesa corrente, da destinare alla completa copertura dei mancati introiti provenienti dalle accise tagliate.

    A questi va aggiunta una diminuzione, prevedibile, dell’IVA proveniente proprio dai carburanti, che in misura massima può essere calcolata a 2,115 miliardi di euro.
    Grazie all’effetto positivo sui consumi di questa manovra, però, la riduzione degli introiti IVA non dovrebbe essere tale e, addirittura, potrebbe esserci un lieve incremento dovuto ad una auspicabile ripresa dei consumi.

    Abbiamo però optato per prendere in considerazione l’ipotesi peggiore, e mantenere quindi, anche in questo caso, i saldi in perfetto pareggio.
    In quest’ottica approviamo la seguente legge.

    Art. 1
    A partire dal 1° gennaio 2013 sono abolite:
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della Guerra d’Etiopia
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della Crisi di Suez
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della ricostruzione posteriore il Disastro del Vajont
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della ricostruzione di Firenze successiva all’alluvione del 1966
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della ricostruzione posteriore ai danni causati in Belice dal terremoto del 1968
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della ricostruzione posteriore ai danni causati in Friuli dal terremoto del 1976
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della ricostruzione posteriore ai danni causati in Irpinia dal terremoto del 1980
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della guerra del Libano
    • L’accisa sui carburanti per il finanziamento della missione in Bosnia
    L’ammontare totale di tali accise, pari a 230,891 euro ogni 1000 litri di carburante, sia esso benzina o diesel, ovvero di 0,230891 euro al litro, è quindi interamente eliminato.

    Art. 2
    Al fine di garantire la completa copertura finanziaria dell’art. 1 sono previsti tagli alla spesa corrente per un totale di 7.783 milioni di euro.
    I saldi sono garantiti da un taglio ai trasferimenti verso il Ministero della Difesa pari a 1.500 milioni di euro a partire dal 1° gennaio 2013.
    È prevista altresì una riduzione delle spese in consumi intermedi per un ammontare di 2.000 milioni, da raggiungersi entro il 1° gennaio 2013 attraverso l’istituzione di un Centro di Spesa Nazionale volto all’acquisto di materiale di facile consumo vigilato dalla Corte dei Conti. Le Regioni, in deroga all’autonomia fiscale, le Province, i Comuni e le Aree Metropolitane dovranno acquistare tutto quanto concerne l’amministrazione della cosa pubblica dal Centro di Spesa. I trasferimenti saranno pertanto sotto osservazione della Corte di Conti.

    È previsto un risparmio pari a 2.000 milioni di euro proveniente dalla rimodulazione degli incentivi alle imprese private conferiti dal Ministero dello Sviluppo Economico, a partire dal 1° gennaio 2013. La rimodulazione dovrà tenere come caposaldo il principio dell’innovazione tecnologica. Le somme disponibili saranno pertanto assegnate con precedenza assoluta alle aziende private che investano in ricerca e innovazione.

    I trasferimenti dallo Stato agli organi di rilevanza Costituzionale saranno diminuiti di 686 milioni di euro a partire dal 1° gennaio 2013. Nell’ottica del contenimento delle spese, l’esecutivo invita caldamente i suddetti organi ad incidere in special modo nel taglio delle immunità dei propri componenti e nella diminuzione dei trasferimenti ai gruppi parlamentari.

    I trasferimenti dallo Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri sono ridotti di 165 milioni di euro a partire dal 1° gennaio 2013.
    È previsto un risparmio di 1.000 milioni di euro a partire dal 1° gennaio 2013, grazie alla riduzione mirata dei trasferimenti alle Regioni a statuto ordinario: in questo senso è fissato un tetto massimo di 8 euro per cittadino, nel finanziamento dei propri organi consigliari, della giunta e delle altre amministrazioni regionali. Il taglio effettuato dallo Stato sarà proporzionale al divario tra la spesa media per cittadino effettiva e il nuovo tetto fissato dalla presente legge.

    I trasferimenti alle regioni a statuto speciale sono ridotti di 500 milioni a partire dal 1° gennaio 2013. Le regioni a statuto speciale dovranno pertanto fornire una rendicontazione dettagliata al termine dell’anno di bilancio, attraverso la quale dimostreranno il taglio nella spesa nei settori di gestione della pubblica amministrazione, e il mantenimento dei saldi attuali nei capitoli di pubblica utilità.

    Art. 3
    Al fine di prevenire una diminuzione del gettito IVA dovuta al decremento dell’ammontare delle accise, è previsto un fondo di emergenza di rifinanziamento pari a 2.115 milioni di euro, da finanziarsi attraverso un aumento delle entrate statali.

    Il fondo rimarrà congelato sino alla fine dell’anno di bilancio 2013, e disporrà dei proventi realizzati dai maggiori introiti provenienti da una rimodulazione delle accise sul tabacco, che dovranno essere inasprite sui generi trinciati, mantenendo a saldo invariato le accise sui prodotti grezzi, da mastico o da fiuto.
    La rimodulazione dovrà garantire allo Stato maggiori introiti per 700 milioni di euro.

    L’importo rimanente, pari a 1.415 milioni di euro, dovrà provenire da un’imposta straordinaria sui giochi gestiti da privati, siano essi casinò classici, sia online.
    Qualora al termine dell’anno di bilancio 2013 l’ammanco degli introiti provenienti dall’IVA dovesse essere inferiore alla cifra ipotizzata dal presente testo, le quote eccedenti saranno reinvestite in opere di pubblica utilità, con precedenza assoluta alla messa in sicurezza degli istituti scolastici.
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  4. #4
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    Bene art. 1 e 2.

    Sul 3 si fa un po' di confusione mischiando accise diverse.
    "Insomma se è in gamba, ti porta l'aereo così basso.. ehehehe...
    Lei dovrebbe vederlo, è uno spettacolo: un gigante come il B-52.... BHOOAAAMMM!!!!.. con i gas di scarico t'arrostisce le oche vive!!"

  5. #5
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    Ritengo assurdo tagliare altri 1.500 milioni di euro alla difesa visto e considerato che sono state approvate ben due manovre per arginare le spese delle Forze Armate:

    http://politicainrete.it/forum/il-gi...ml#post2451604

    http://politicainrete.it/forum/il-gi...ml#post2672431

    Mi auguro che Ste modifichi la sua proposta ritirando la parte sui tagli al Ministero della Difesa.
    La Vita è troppo breve per non essere Italiani!

  6. #6
    Giolittiano
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    8,405
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    a questo punto taglierei ancora di più alle regioni
    VOTA ALLE ELEZIONI DI POL QUI
    VOTA LISTA REPUBBLICANA


  7. #7
    Seguace di Eraclito
    Data Registrazione
    29 Sep 2006
    Località
    Portici (NA)
    Messaggi
    6,395
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    Citazione Originariamente Scritto da Italianista Visualizza Messaggio
    Ritengo assurdo tagliare altri 1.500 milioni di euro alla difesa visto e considerato che sono state approvate ben due manovre per arginare le spese delle Forze Armate:

    http://politicainrete.it/forum/il-gi...ml#post2451604

    http://politicainrete.it/forum/il-gi...ml#post2672431

    Mi auguro che Ste modifichi la sua proposta ritirando la parte sui tagli al Ministero della Difesa.
    Appoggio. Anzi sollecito il sen. juv a postare le sue annunciate idee in materia di finanziamento del taglio delle accise
    "Ma questo lungo termine è una guida fallace per gli affari correnti: nel lungo termine siamo tutti morti" (J.M. Keynes)
    "Qualcuno vivo che se lo prende nel culo però c'è sempre!" (Cabra)

  8. #8
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    Juv gli articolo 1 e 2 li ha appoggiati. Comunque se mi dite dove prendere altri soldi, ritirare in blocco i tagli alla difesa però non mi sembra corretto. Se bisogna tagliare bene dimagrire ancora li che altrove.
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  9. #9
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    Citazione Originariamente Scritto da SteCompagno Visualizza Messaggio
    Juv gli articolo 1 e 2 li ha appoggiati. Comunque se mi dite dove prendere altri soldi, ritirare in blocco i tagli alla difesa però non mi sembra corretto. Se bisogna tagliare bene dimagrire ancora li che altrove.
    Ste, sui risparmi siamo tutti d'accordo. Sul bersagliare le Forze Armate come unico punto di spreco non ci sto. Sono già stati fatti i tagli alla difesa e io stesso li ho votati. Ma chiedere ulteriori tagli mi pare esagerato.
    Quando la scorsa settimana [email protected] ha presentato il ddl sull'industria proponendo bonus dai 2.000 ai 5.000 euro per l'acquisto di auto elettriche ho fatto notare che non avremmo avuto la copertura finanziaria. Con che tetto poi?
    Nessuno, eccezion fatta per LR e RDS ha ascoltato la mia richiesta. Ragion per cui voterò contro qualsiasi proposta che veda ulteriori tagli alle Forze Armate.
    La Vita è troppo breve per non essere Italiani!

  10. #10
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,134
    Mentioned
    897 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - presentazione DDL

    Allora ho analizzato attentamente il testo del DDL Stecompagno e l'ho trovato molto vicino alle proposte del PCF esposte in senato durante la fase di dibattito (riprende in particolare la nostra proposta di spostare il peso dell'imposizione fiscale dalle accise sui carburanti alle accise sulla benzina) per cui senz'altro lo appoggeremo

    DDL Sinistra Unita per l’abbattimento delle accise sui carburanti

    Art. 3
    Al fine di prevenire una diminuzione del gettito IVA dovuta al decremento dell’ammontare delle accise, è previsto un fondo di emergenza di rifinanziamento pari a 2.115 milioni di euro, da finanziarsi attraverso un aumento delle entrate statali.

    Il fondo rimarrà congelato sino alla fine dell’anno di bilancio 2013, e disporrà dei proventi realizzati dai maggiori introiti provenienti da una rimodulazione delle accise sul tabacco, che dovranno essere inasprite sui generi trinciati, mantenendo a saldo invariato le accise sui prodotti grezzi, da mastico o da fiuto.
    La rimodulazione dovrà garantire allo Stato maggiori introiti per 700 milioni di euro.
    Ultima modifica di [email protected]; 27-09-12 alle 14:06

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 28-06-13, 11:53
  2. VIII Seduta del Senato: Tema "Sanzioni contro l'Iran", - Presentazione DDL
    Di Manfr nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 08-11-12, 08:57
  3. VIII Seduta del Senato - Tema "Libertà di opinione" - Presentazione ddl
    Di FalcoConservatore nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 08-11-12, 08:56
  4. Vi Seduta del Senato - Tema "Accise" - fase di votazione
    Di SteCompagno nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 03-10-12, 18:08
  5. VI Seduta del Senato - Tema "Accise" - fase di dibattito libero
    Di SteCompagno nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 24-09-12, 11:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226