User Tag List

Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 62
Like Tree11Likes

Discussione: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    16 Nov 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    Ogni commento è superfluo, chi vince scrive la storia(minuscolo) e "ha sempre ragione". Nella foto Ernest HEMINGWAY col suo degno compagno comunista, l'ebreo falsario EHRENBURG Ilya, spacciatore di favole olocau$tiche del "sapone fatto con gli ebrei" e dei "6.000.000" di ebrei gasati affermato a Dicembre 1944, 6 mesi prima che finisse la guerra(!), qui durante la guerra di Spagna, dicembre 1937, dalla parte comunista, dopo la battaglia di Teruel.WaA359

    ___________




    Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia»

    mercoledì 10 ottobre 2007

    È la corrispondenza dove tira il macabro bilancio della sua passione omicida:

    «Ho fatto i calcoli con molta cura e posso dire con precisione di averne uccisi 122».
    Uno di questi tedeschi, prosegue Hemingway,

    «era un giovane soldato che stava tentando di fuggire in bicicletta e che aveva all'incirca l'età di mio figlio Patrick»...



    Pubblicate due lettere dove lo scrittore confessa di aver goduto nello spargere il sangue del nemico.

    BERLINO ; Tutto sommato, a Günter Grass è andata bene. Potremmo definirlo il mancato incontro fatale tra due futuri premi Nobel. Se nell'aprile 1945, quando venne fatto prigioniero dagli americani, l'allora giovanissimo Waffen-SS si fosse imbattuto in Ernest Hemingway, probabilmente avrebbe fatto la misera fine di tanti suoi commilitoni. Tanti quanti?

    Centoventidue ( 122 ) , almeno secondo i calcoli (veri o immaginari) dello scrittore americano.

    Nella foto l'assassinio dei soldati tedeschi che si erano arresi ad opera dei simili di Hemingway

    Tutti prigionieri di guerra tedeschi, disarmati.

    Crauti, come li definiva con disprezzo, che l'autore di Addio alle armi uccise, a suo dire provandoci gusto,durante l'anno nel quale accompagnò le truppe alleate come reporter di guerra.

    Subito dopo lo sbarco di Normandia, nel giugno 1944, Ernest Hemingway si unì (embedded, come si direbbe oggi) al 22esimo reggimento della IV Divisione di fanteria americana col grado di ufficiale. In realtà, non doveva soltanto raccontare le gesta degli alleati; in quel periodo infatti lavorava già anche per l'Oss, il servizio d'intelligence antesignano della Cia.

    Grazie alla sua perfetta conoscenza del francese, lo scrittore fu il governatore di fatto di Rambouillet, alle porte di Parigi, dove tranquillizzò la popolazione, gestì il villaggio e soprattutto interrogò centinaia di prigionieri tedeschi.

    «Qui è molto piacevole e divertente ; scrisse nell'autunno del 1944 a Mary Welsh, che sarebbe diventata la sua quarta e ultima moglie ; molti morti, bottino tedesco, tante sparatorie e ogni tipo di battaglia».

    La lettera incriminata, quella che secondo Schmitz non ha mai avuto l'attenzione che avrebbe meritato, è quella che Hemingway scrisse il 27 agosto 1949, quattro anni dopo la fine della guerra, al suo editore, Charles Scribner:

    «Una volta ho ucciso un crauto-SS particolarmente sfrontato. Al mio avvertimento, che l'avrei abbattuto se non rinunciava ai suoi propositi di fuga, il tipo aveva risposto:

    "Tu non mi ucciderai. Perché hai paura di farlo e appartieni a una razza di bastardi degenerati. Inoltre sarebbe in violazione della Convenzione di Ginevra".

    Ti sbagli, fratello, gli dissi. E sparai tre volte, mirando allo stomaco. Quando quello cadde piegando le ginocchia, gli sparai alla testa. Il cervello schizzò fuori dalla bocca o dal naso, credo».

    Meno di un anno dopo, il 2 giugno 1950, l'autore di Per chi suona la campana torna a evocare la sua esperienza di guerra in una lettera ad Arthur Mizener, docente di letteratura alla Cornell University. È la corrispondenza dove tira il macabro bilancio della sua passione omicida:

    «Ho fatto i calcoli con molta cura e posso dire con precisione di averne uccisi 122».

    Uno di questi tedeschi, prosegue Hemingway,

    «era un giovane soldato che stava tentando di fuggire in bicicletta e che aveva all'incirca l'età di mio figlio Patrick».

    Questi era nato nel 1928, quindi la vittima doveva avere 16 o 17 anni. A Mizener, lo scrittore spiega di avergli «sparato alle spalle, con un M1». La pallottola, calibro 30, lo aveva colpito al fegato.

    Questa lettera non era mai stata pubblicata prima d'ora in Germania. Nessun testimone si è mai appalesato, per confermare queste ammissioni di Hemingway. Inoltre, come ammette Schmitz, «nelle sue lettere il premio Nobel è sempre stato incline all'esagerazione, a nutrire il mito del suo machismo». Ma anche i suoi ammiratori concedono che durante la Seconda guerra mondiale egli abbia probabilmente violato la Convenzione di Ginevra. E soprattutto, si chiede l'autore, «perché quest'ammissione senza alcuna necessità?». Di certo, fa notare Schmitz, nessuno finora ha indagato seriamente negli archivi di guerra, per far luce su questo aspetto non marginale della vita di uno dei grandi della letteratura mondiale di ogni tempo.



    Paolo Valentino

    Corriere della sera, 27 settembre 2006

    http://209.85.129.132/search?q=cache...nytrgJ:www.arc
    Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
    Eraclito


    VUOI SAPERE COS'E' L'ANTIFASCISMO? E' non avere cura del Creato, disboscando, inquinando, cementificando tutto nel nome dello Sviluppo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Canaglia
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    36,948
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    363 Post(s)
    Tagged
    23 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    Grande Hemingway!
    e come possiamo escludere l'ipotesi che i druidi fossero migliori medici dei medici odierni? (darksunshine)

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    16 Nov 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    Citazione Originariamente Scritto da Raymond la Science Visualizza Messaggio
    Grande Hemingway!
    Vergognati, e vedi che dovresti farlo seriamente!
    Io non credo a molte cose, ma mai e poi mai mi sognerei di mancare di rispetto alle persone morte, in qualsiasi circostanza, a meno che tu non sia convinto che il solo fatto die ssere tedeschi e magari nazionalsocialisti bastava per meritargli la morte.
    Ed anche in questo caso, dovresti riflettere un tantinello di più, prima di scrivere frasi di questo tenore.
    Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
    Eraclito


    VUOI SAPERE COS'E' L'ANTIFASCISMO? E' non avere cura del Creato, disboscando, inquinando, cementificando tutto nel nome dello Sviluppo.

  4. #4
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    16,938
    Mentioned
    81 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    secondo me il suo conteggio è una vanteria da bar.
    di certo ha partecipato ad almeno 3 guerre. avrà sparato come tutti.

    non mi scandalizza che abbia ucciso un prigioniero che tentava la fuga, ma il fatto che se ne sia vantato.
    a me personalmente della morte delle SS non mi dispiace affatto. se la sono ampiamente cercata

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    16 Nov 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    Citazione Originariamente Scritto da massena Visualizza Messaggio
    secondo me il suo conteggio è una vanteria da bar.
    di certo ha partecipato ad almeno 3 guerre. avrà sparato come tutti.

    non mi scandalizza che abbia ucciso un prigioniero che tentava la fuga, ma il fatto che se ne sia vantato.
    a me personalmente della morte delle SS non mi dispiace affatto. se la sono ampiamente cercata
    Conosci qualcosa sulle SS, al di la delle minchiate, che girano?
    Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
    Eraclito


    VUOI SAPERE COS'E' L'ANTIFASCISMO? E' non avere cura del Creato, disboscando, inquinando, cementificando tutto nel nome dello Sviluppo.

  6. #6
    Canaglia
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    36,948
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    363 Post(s)
    Tagged
    23 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    Citazione Originariamente Scritto da Ringhio Visualizza Messaggio
    Vergognati, e vedi che dovresti farlo seriamente!
    Io non credo a molte cose, ma mai e poi mai mi sognerei di mancare di rispetto alle persone morte,
    Postare falsità negazioniste cos'è per te...?
    e come possiamo escludere l'ipotesi che i druidi fossero migliori medici dei medici odierni? (darksunshine)

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    16 Nov 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    Citazione Originariamente Scritto da Raymond la Science Visualizza Messaggio
    Postare falsità negazioniste cos'è per te...?
    Mi fai veramente pena, tu sei il giudice, la giuria e l'imputato.
    Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
    Eraclito


    VUOI SAPERE COS'E' L'ANTIFASCISMO? E' non avere cura del Creato, disboscando, inquinando, cementificando tutto nel nome dello Sviluppo.

  8. #8
    Canaglia
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    36,948
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    363 Post(s)
    Tagged
    23 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    Citazione Originariamente Scritto da Ringhio Visualizza Messaggio
    Mi fai veramente pena, tu sei il giudice, la giuria e l'imputato.
    No, quello sei tu. Sei tu che spmmi la spazzatura neofa.
    e come possiamo escludere l'ipotesi che i druidi fossero migliori medici dei medici odierni? (darksunshine)

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Apr 2011
    Messaggi
    873
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    Citazione Originariamente Scritto da Ringhio Visualizza Messaggio
    Conosci qualcosa sulle SS, al di la delle minchiate, che girano?
    I russi le conoscono bene.
    Riguardo all'articolo, è vergognoso, sempre che sia vero (non per mettere in dubbio te sia chiaro ma bisogna vedere se la notizia è reale o meno).
    Éljen Magyarország!Dicsőség a mártíroknak! Nem, nem, soha!

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    715
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Hemingway: «Sì, ho ucciso con gioia» prigionieri di guerra tedeschi, disarmati

    l'aspetto penoso è che questo spazio di discussione è da qualche tempo diventato la latrina personale di un neonazi...

 

 
Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Prigionieri tedeschi in Canada
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-01-07, 19:34
  2. Risposte: 80
    Ultimo Messaggio: 16-01-07, 19:25
  3. Hemingway:«Sì, ho ucciso con gioia»
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-09-06, 09:43
  4. A Londra torturavano i prigionieri tedeschi
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-11-05, 21:52
  5. 2001: 1400 morti in Italia sul lavoro. E' una guerra e siamo disarmati.
    Di Attenzioneimbelli nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-07-02, 01:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226