BARI – L’Agenzia internazionale Moody’s ha confermato il rating di Acquedotto Pugliese, Baa3, a livello di Investment grade, nonostante il terremoto finanziario che ha coinvolto il sistema Paese nelle ultime ore e che ha visto ridurre il rating Sovrano, quello di molti di enti locali e delle principali aziende pubbliche italiane. La decisione, si legge nel documento redatto dall’Agenzia americana, “deriva dai buoni risultati economico/finanziari conseguiti da Aqp, accompagnati dal continuo impegno del management nel miglioramento delle performances operative e dell’andamento del capitale circolante”. A pochi giorni dall’approvazione del bilancio dell’esercizio 2011, il migliore mai conseguito dall’azienda, con oltre 40 milioni di utili (+10%) e un margine operativo lordo che ha raggiunto i 153 milioni di euro, in crescita del 16% circa rispetto all’anno precedente, la decisione dell’Istituto di Rating premia l’operato di Acquedotto Pugliese. “Ci fa piacere che un Istituto terzo e imparziale riconosca i meriti del lavoro dell’azienda”, ha commentato Ivo Monteforte, amministratore unico di Acquedotto Pugliese. “Un ulteriore stimolo - aggiunge – a fare sempre meglio ed una occasione per ringraziare ancora la Regione Puglia per il sostegno, il direttore generale, Massimiliano Bianco e i dipendenti tutti per l’impegno profuso. I risultati sono frutto di un lavoro di squadra che parte da lontano e che, sono certo, ci porterà ancora molto lontano”.

Moody's conferma il rating positivo di Acquedotto Pugliese