User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Tirtsàkh Elohim milchamah
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo Prealpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    10,167
    Inserzioni Blog
    162
    Mentioned
    79 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito QUESTIONE DI RAZZA INDOKURGANICA

    Esitono due tipologie primarie per quanto riguarda il lungo processo di indoeuropeizazzione dell'intera Eurasia;

    La prima riguarda un retaggio genetico autoctono, la seconda, riguarda il retaggio imposto delle elitè (guerriere-aristocratiche), sulle popolazioni che sottomisero, se esse venivano "graziate" dai pastori seminomadi di proveniena Kurganica (seguendo gli studi dell'archeologa Marija Gimbutas), evitando di conseguenza lo sterminio di massa di matrice genocida.

    E' vero che, gran parte delle attuali popolazioni dell'eurasia (ma anche delle attuali americhe), è di origine Indoeuropea, ma quanti di queste popolazioni, porta con sè, un retaggio genetico autoctono??
    I linguisti dell'indoeuropeistica, come del resto, molti storici-archeologi del settore, si sono sempre dimenticati di fare questa distinzione, tra retaggio di matrice autoctona e retaggio imposto dalle classi dominanti (Kurganiche).
    Per fare un semplice esempio:
    Un odierno Afro-Americano, nato negli Stati Uniti, di madre lingua americana, quindi inglese, quindi anglosassone, quindi, di matrice Indoeuropea, si potrebbe definire un indoArianico autoctono??
    Se pur, il suo corredo genetico, compresa, la sua antropologia fisica, e, la sua morfologia del cranio, siano totalmente differenti, se paragonate con moltissimi cadaveri riesumati di svariate culture di provenienza Kurganica, sparse tra l'odierna Eurasia.
    Penso invece che l'unica sua indoeuropeicità, sia legata solamente dal suo retaggio linguistico,che gli fu imposto sin dalla nascita, ma non certo un retaggio genetico m spiego?

    Arrivati a questo punto, sorge la seguente domanda, ovvero; quali di queste popolazini euroasiatiche, portano un autoctonicità genetica indoeuropea??
    Se si parla di popolazioni indoeuropee, si intende di per certo, un insieme di popoli, tutti appartenenti ad un nucleo ancestrale primario (quello Kurganico), che condividono, oltre, ad un patrimonio linguistico di base, anche, numerosi tratti socio-politici, religiosi e culturali e genetiche "aggiungo io".

    Di conseguenza, le popolazioni indouropee sono le seguenti:

    Gli Anatolici, i Palaici, gli Ittiti, i Lici, i Cari, i Pisidi, i Sidetici, gli Armeni, i Balti, i Celti Britanni, i Celtiberi, i Galati, i Galli Transalpini, i Galli Cisalpini, i Pannoni, i Daci, i Geti, i Misi, i Frigi, i Germani-Occidentali-Orientali e Settentrionali, gli Elleni, gli Ioni, gli Eoli, gli Achei, i Dori, gli lliri, i Messapi, gli Indoiranici, gli Indoari, gli Iranici, gli Italici, i Latino-falisci, i Latini, gli Osco-umbri, i Piceni, i Veneti, i
    Liburni, i Macedoni, i Peoni, gli Slavi Meridionali-Occidentali e Orientali, i Tocari, i Traci, ed in fine i Geti.

    Per quanto riuarda il corredo genetico dei popoli ancestrali/autoctoni indoeuropei, intendo ovviamente, oltre al D.N.A di t'aulune popolazioni, anche la propria antropologia fisica, e, la propria morfologia cranica; che dovevano essere caratteristiche uniche e distinguibilissime, dalle altre popolazioni pre-indoeurope, le quali, popolavano l'europa molto prima delle invasioni di epoca calcolitica (*), del grande e vasto popolo kurganico.
    Sappiamo pe sempio che l'Italia era già abitata dalla preistoria da popolazioni neolitiche. Contemporaneamente alla diffusione della lavorazione dei metalli, migrarono in Italia nuove popolazioni organizzate in società patriarcali e guerriere parlanti lingue indoeuropee. Le migrazioni di popolazioni indoeuropee in Italia, provenivano principalmente da nord delle Alpi; nel coplesso, le antiche popolazione dell'Italia si possono classificare in:

    Popoli preindoeuropei autoctoni dell'antica penisola italica:

    Etruschi, Liguri, Euganei, Reti, Piceni settentrionali, Camuni, Elimi, Sicani, Sardi (divisi in Iolei e Balari, quest'ultimi forse indoeuropei), Corsi.

    Popolazioni di origine Indoeuropea che colonizzarono la penisola dell'italia antica:

    Latini (compresi i Falisci), Siculi, Ausoni-Aurunci, Opici, Enotri, Itali, Sabini, Piceni, Umbri, Sanniti (Carricini, Pentri, Caudini e Irpini), Osci, Lucani (tra i quali gli Ursentini), Bruzi, Sabelli adriatici (Marsi, Peligni, Marrucini, Frentani, Pretuzi, Vestini), Sabelli tirrenici (Ernici, Equi, Volsci), gli illirici Iapigi o Apuli (suddivisi in Messapi, Peucezi e Dauni), i Veneti (probabilmente affini ai Protolatini, quindi Italici), i Rutuli (anch'essi di origine ignota), i Galli Cisalpini (Boi, Cenomani, Senoni, Orobi, Leponti, Carni, ecc.), i coloni Greci della Magna Grecia (Italioti)), Sicelioti.

    ----------------------
    Foti:
    Ermanno A. Arslan, "Dimenticati dalla storia: i gruppi celtici minori della Cisalpina. Una rilettura di Plinio, Naturalis historia, e di Livio, Ab urbe condita"
    Raffaele C. De Marinis, La civiltà di Golasecca : i più antichi Celti d’Italia
    Francisco Villar, Gli Indoeuropei e le origini dell'Europa
    Marija Gimbutas KURGAN, Le origini della cultura Europea
    Maria Teresa Grassi I Celti in italia.
    Adriano Gaspani, La *cultura di Golasecca : cielo luna e stelle dei primi celti d'Italia.


    INDICE:
    (*)
    Suppongo che le prmissime ondate di pastori nomadi, provenienti dalle steppe euroasiatiche, siano inziate in un periodo che và dalla fine del Mesolitico tardenoisiano all'inizio del Neolitico, e quindi, molto prima dell'età del Rame di epoca Calcolitica.
    ----------------------
    Molto probabilmente, per supposizione personale, le popolazioni autoctone dell antica italia, subirono soltanto un forte retaggio di matrice linguistica-religiosa-culturale-socio-economica e socio politica, dai popoli Kurganici, ameno nelle prime ondate.
    Si suppone che taluni popoli autoctoni, vennero brutalmente sottomssi con significative azioni militari-guerriere, e, con "semplicistiche" azioni di stampo commerciale (semi pacifiche..), ma ben poco, per quanto riguarda il retaggio genetico mi spiego?
    Si dovrebbe parlare sotanto di un retaggio imposto, come scrissi all'inizio di questo scritto.

    Da quando gli scheletri kurganici furono riesumati dal sottosuolo, si è potuto iniziare a fare degli studi approfonditi sui tali resti,si è scoperto che l'aspetto fisico-antropologico di taluni reperti scheletrici erano le seguenti:

    i cadaveri intumulati manifestano caratteristiche ""europoidi"". In particolare, data l'alta statura, la forma del cranio ed altre caratteristiche che si ritrovano frequentemente nei kurgan, si può certamente asserire che almeno nelle prime fasi le culture kurgan furono diffuse da una popolazione europoide di tipo cromagnonoide.

    Facendo una comparazione antropologica tra l'uomo di Neandertal e quello di Cro_Magnon, si potrebbe dedurre benissimo che la primissima colonizzazione (conosciuta fino ad ora), e, fatta dall' "uomo" su questa pianeta, sia stata messa in atto da una razza (tipo cromagnoide), nei confronti di quei popoli (di tipo neandertaliano), i quali, vissero per secoli in sistemi sosietati di matrice gilanica e pacifica, prima dell'invasione e dello stermino dei kurgan-cromagnoidi-indoeuropei-arii.

    Antropologia fisica dell'uomo di Cro_Magnon:

    alta statura (media 1,80 m per gli uomini, con punte oltre 1,90 m) con gambe lunghe e braccia corte;
    faccia larga e bassa con cranio lungo dalla fronte all'occipite (dolicocefalia e cameprosopia), spesso denotata come disarmonica;
    orbite basse e rettangolari;
    naso prominente e spesso aquilino;
    grande capacità cranica (1.650 cm3).
    È stato proposto che fosse essenzialmente Rh negativo (come i Baschi odierni), ma questa ipotesi non è provata.

    Antropologia fisica dell'uomo di Neandertal:

    altezza media (1,60 m) perfettamente eretto e muscolarmente molto robusto; la testa è allungata antero-posteriormente e ha un volume cerebrale di 1500 cm³ in media, del 10% superiore agli uomini attuali. Ha uno spiccato prognatismo e spesso il mento sfuggente. Col tempo, in alcune zone e verso la fine del Paleolitico si diffonde un tipo più gracile e con un mento osseo più pronunciato, mentre gli zigomi sono molto meno accentuati e le arcate sopraccigliari al contrario più sporgenti. Una tesi esposta nel 2006 e confermata nel 2007 è basata su ricerche avanzate con tecniche di biologia molecolare e ipotizza che la specie, in Europa, abbia sviluppato individui di carnagione bianca con capelli rossi: il tipo di pigmentazione è in accordo con la scarsa irradiazione ultravioletta del territorio colonizzato..

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Tirtsàkh Elohim milchamah
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo Prealpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    10,167
    Inserzioni Blog
    162
    Mentioned
    79 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: QUESTIONE DI RAZZA INDOKURGANICA

    Ma secondo voi, che antropologia fisica avevano i popoli Gilanici??
    Per quale motivo gran parte degli storici-archeologici del settore, parla soltanto dell'aspetto religioso e culturale di questi popoli, ma senza mai suffermarsi sul loro aspetto, sulla loro statura e, sulla loro provenienza ancestrale????
    Marija Gimbutas nei suoi studi, parlò molto degli scheletri kurganici, suffermandosi anche sulle loro caratteristiche fisiche (altezza, forma del cranio ed eccetera eccetera), a differenza dei resti di culture gilaniste, tipo quella di Cucuteni-Trypillian avete presente??

    Secondo i miei studi personali, gli antichi abitanti del continente europeo erano degli indigeni (di colore), apparteneti alla famiglia dei Pigmei, furono queste comunità indigene a creare le società Gilaniche.
    Esistono molte correlazioni tra l'arte rupestre che si trova in europa, con quella situata nelle caverne in africa (basti pensare all' arte rupestre di Chongoni).
    La razza bianca di provenienza kurganica, si insidiò brutalmente su queste popolazioni di indigeni di colore-pacifici, sterminandoli in massa, costringendoli ad emigrare nel vasto territorio africano ""ritornandosene a casa forse??""...

    COSA NE PENSATE??
    Ultima modifica di GILANICO; 20-10-12 alle 17:19

  3. #3
    gigiragagnin@gmail.com
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: QUESTIONE DI RAZZA INDOKURGANICA

    le informazioni migliori, penso, si trovano nell'odierna Turchia, dove prosperò l'impero Ittita dal XIX al XII secolo a.C.
    nelle tombe scavate fino a prima del XX secolo i crani erano quelli dei Gilani, solamente. dopo il XX secolo cominciamo a trovare crani di macrocefali, con ossa più grandi di quelle dei Gilani. questi reperti sono molto simili ai reperti Kurgan dell'Ukraina e della Russia meridionale del quarto e quinto millennio.
    però attenzione : "Indoeuropeo" è un concetto solamente linguistico.

  4. #4
    Tirtsàkh Elohim milchamah
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo Prealpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    10,167
    Inserzioni Blog
    162
    Mentioned
    79 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: QUESTIONE DI RAZZA INDOKURGANICA

    Citazione Originariamente Scritto da dimecan Visualizza Messaggio
    le informazioni migliori, penso, si trovano nell'odierna Turchia, dove prosperò l'impero Ittita dal XIX al XII secolo a.C.
    nelle tombe scavate fino a prima del XX secolo i crani erano quelli dei Gilani, solamente. dopo il XX secolo cominciamo a trovare crani di macrocefali, con ossa più grandi di quelle dei Gilani. questi reperti sono molto simili ai reperti Kurgan dell'Ukraina e della Russia meridionale del quarto e quinto millennio.
    però attenzione : "Indoeuropeo" è un concetto solamente linguistico.
    La ringrazio molto.
    Ma, in fin dei conti, come erano fatti questi Gilanici??
    Mi saprebbe dire quale fosse la loro provenienza ancestrale??
    Quale era il loro aspetto fisico?? la loro statura??

  5. #5
    gigiragagnin@gmail.com
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: QUESTIONE DI RAZZA INDOKURGANICA

    erano agricoltori, provenienti da quella parte che adesso è Turchia, che hanno cominciato a popolare la penisola greca e i Balcani. si tratta delle culture di Vincia e Cucuteni-Tripolye che hanno insegnato tante cose ai popoli del Kurgan nel sesto e quinto millennio. sono di statura sui 160 cm. con poca massa muscolare.

  6. #6
    gigiragagnin@gmail.com
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: QUESTIONE DI RAZZA INDOKURGANICA

    ho letto la discussione solo adesso. me ne scuso.

  7. #7
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,886
    Mentioned
    94 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: QUESTIONE DI RAZZA INDOKURGANICA

    Mah sul fatto che i gilanici fossero neri avrei dei grossissimi dubbi, sembra che il buon Gilanico voglia in qualche maniera "giustificare" l'attuale invasione africana dell'Europa come un ritorno in possesso delle terre ancestrali. Ovvio poi che la indoeuropeizzazione dell'Europa sia stata non tanto razziale ma linguistica e religiosa-culturale, la stessa cosa successa in India e in Iran.
    Ultima modifica di Gianky; 02-06-13 alle 08:51
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

 

 

Discussioni Simili

  1. Razza umana....razza bastarda !
    Di Lancillotto del Lago nel forum ZooPOL
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 23-06-15, 19:33
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-11-12, 13:38
  3. La questione Benazir Bhutto - La questione pakistana
    Di Combat nel forum Politica Estera
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-01-08, 20:30
  4. Razza Piave Razza Fascista!
    Di Granitico nel forum Destra Radicale
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 14-11-06, 19:33
  5. razza e difesa della razza
    Di Felix (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-07-03, 19:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226