User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
Like Tree2Likes
  • 2 Post By Kavalerists

Discussione: Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

  1. #1
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

    PMLI Il peggior risultato dal dopoguerra. Crollano i consumi: indietro di 20 anni

    Se questa è la ripresa non oso pensare lo stallo
    o la perdita..

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    SOCIALISTA ILLIBERALE
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    28,556
    Mentioned
    427 Post(s)
    Tagged
    118 Thread(s)

    Predefinito Re: Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

    Ecco l'unico modo per vedere la ripresa:



    Purtroppo.
    italicum and Majorana like this.
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  3. #3
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    21 Jun 2010
    Messaggi
    32,181
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

    dipende dal settore:secondo me professionisti, dirigenti, banchieri/bancari, assicurazioni, sportivi, gentaglia dello spettacolo guadagnano sempre di più!
    i dati andrebbero scomposti, per renderli leggibili con chiarezza.
    e in modo tale da capire chi ci sta rimettendo (alla grande) e chi ci sta guadagnando (alla stragrande!).
    L’immigrazione è fenomeno padronale. Chi critica il capitalismo approvando l’immigrazione, di cui la classe operaia è la 1a vittima, farebbe meglio a tacere. Chi critica l’immigrazione restando muto sul capitale, dovrebbe fare altrettanto. De Benoist

  4. #4
    SOCIALISTA ILLIBERALE
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    28,556
    Mentioned
    427 Post(s)
    Tagged
    118 Thread(s)

    Predefinito Re: Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

    Citazione Originariamente Scritto da italicum Visualizza Messaggio
    dipende dal settore:secondo me professionisti, dirigenti, banchieri/bancari, assicurazioni, sportivi, gentaglia dello spettacolo guadagnano sempre di più!
    i dati andrebbero scomposti, per renderli leggibili con chiarezza.
    e in modo tale da capire chi ci sta rimettendo (alla grande) e chi ci sta guadagnando (alla stragrande!).
    Ma questi non vedranno mai nessuna ripresa perchè non hanno mai visto nessuna crisi. Anzi, come dici tu, molti ci hanno guadagnato.
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

    L' Italia non ha neppure materie prime. I paesi che oggi si sostengono tipo Brasile, Germania, sono paesi ricchi di qualche materia prima; diversamente non reggi perchè la domanda di materie prime si è incrementata, il prezzo sale considerato che diventano meno disponibili, per cui procurarsele se non le hai ti costa.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,330
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    L' Italia non ha neppure materie prime. I paesi che oggi si sostengono tipo Brasile, Germania, sono paesi ricchi di qualche materia prima; diversamente non reggi perchè la domanda di materie prime si è incrementata, il prezzo sale considerato che diventano meno disponibili, per cui procurarsele se non le hai ti costa.
    E non ha neppure teste , lo vedo io sul lavoro, gli ingegneri di una volta ce li sognamo e con loro l'industria competitiva.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  7. #7
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    21 Jun 2010
    Messaggi
    32,181
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    Ma questi non vedranno mai nessuna ripresa perchè non hanno mai visto nessuna crisi. Anzi, come dici tu, molti ci hanno guadagnato.
    verissimo. ma parlare di crisi fa sempre comodo, specie se c'è da peggiorare le condizioni degli altri o arraffare qualche soldo pubblico!

    d'altronde, come indicava la klein, sti signori hanno perfettamente imparato a sfruttare a loro profitto anche le peggio sciagure, quindi.....
    L’immigrazione è fenomeno padronale. Chi critica il capitalismo approvando l’immigrazione, di cui la classe operaia è la 1a vittima, farebbe meglio a tacere. Chi critica l’immigrazione restando muto sul capitale, dovrebbe fare altrettanto. De Benoist

  8. #8
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    21 Jun 2010
    Messaggi
    32,181
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: Crollo dei consumi nell'Italia "in rirpesa"

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    L' Italia non ha neppure materie prime. I paesi che oggi si sostengono tipo Brasile, Germania, sono paesi ricchi di qualche materia prima; diversamente non reggi perchè la domanda di materie prime si è incrementata, il prezzo sale considerato che diventano meno disponibili, per cui procurarsele se non le hai ti costa.
    beh, l'italia un tempo era all'avangardia nella materia prima per eccellenza: la creatività!

    ora anche quella mi sa che sta cedendo passo al nepotismo e conformismo dilaganti figli di una classe dirigente imbelle, corrotta, incapace e meschina!
    L’immigrazione è fenomeno padronale. Chi critica il capitalismo approvando l’immigrazione, di cui la classe operaia è la 1a vittima, farebbe meglio a tacere. Chi critica l’immigrazione restando muto sul capitale, dovrebbe fare altrettanto. De Benoist

 

 

Discussioni Simili

  1. Crollo dei consumi di idrocarburi in Italia 2006-2012
    Di dedelind nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-02-13, 18:38
  2. "L'Italia truccò i conti per entrare nell'euro"
    Di adry571 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 108
    Ultimo Messaggio: 10-05-12, 11:13
  3. "Viaggio nell'Italia dell'estrema destra"
    Di Destra per Milano nel forum Destra Radicale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 17-01-12, 06:15
  4. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 05-07-06, 19:32
  5. Consumi a picco nell'Italia governata dal centrodestra
    Di patatrac (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 24-12-04, 09:10

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226