User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    18,945
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX - "Roma"

    La torre di Babele
    ovvero uno sguardo d’insieme
    sulle trattative FSSPX- “Roma”


    Il “Guelfo Nero”, organo del Centro Studi “Leone X” di Firenze, giunge nelle vostre mani col suo settimo numero. Arrivati (forse) all’età della ragione abbiamo cercato di dare un taglio più vivace e contenutisticamente più ricco a questa piccola ma combattiva rivista, redatta da giovani cattolici integrali. Daniele Gandi, responsabile del Centro Studi, mi ha chiesto un editoriale per questo numero ed io, molto volentieri, non mi sottraggo. Come sempre sottolineo che il “Guelfo nero” è una rivista sedevacantista, per vocazione, battagliera e quindi preferisce affrontare le questioni con franca schiettezza ma senza quell’apparato dottrinale che altre riviste, redatte dai nostri sacerdoti, tanto egregiamente forniscono. Non posso quindi tacere di un tema di strettissima attualità che ha attraversato il mondo “tradizionalista”, in questo 2012 che ormai declina e muore. Si tratta indubbiamente dei “colloqui dottrinali” e delle trattative tra la Fraternità San Pio X e “Roma”. Passata da una fase trionfalistica ad una progressiva eclissi, ora l’epoca del dialogo sembrerebbe (il condizionale è d’obbligo) definitivamente tramontata: si prospetta forse una nuova fase di irrigidimento tra “Roma” ed Econe, come all’inizio degli anni novanta. Dal monitoraggio dei blogs lefebvriani o filolefebvriani o criptolefebvriani di lingua italiana che per dovere d'ufficio ho dovuto svolgere in questi mesi, non ho potuto che trarre un quadro dottrinalmente sconfortante, caratterizzato da una sempre più babelica confusione di voci. Gli “accordisti”, sempre in bilico tra speranza e disperazione, tra disprezzo verso gli odiati "romani" e cautelose aperture al "papa" restauratore, sono realmente convinti che l'ingresso eventuale della Fsspx nell'obbedienza ratzingeriana sia la chiave di volta di TUTTA la storia della Chiesa recente. Si tratterebbe di una specie di colossale ingresso di "nuovi santi" nella Chiesa che dovrebbe dare linfa vitale all'organismo reso asfittico da cinquant'anni di "Vaticano II". Tutto questo viene condito da lacrimosi e costanti appelli alla Divina provvidenza, all'Immacolata, a novene, nuovi bouquets e vivai di rosari, il cui perno ecclesiale è però sempre la Fraternità, vera "arca della salvezza" per la Chiesa intera. Ecco cosa significa per costoro "prescindere dal Papa" (e quindi prescindere dalla Chiesa), significa annientarne la figura, il magistero, la centralità e affidarsi a carismi "altri", non previsti della natura e della costituzione della Chiesa. Abbiamo assistito ad anni ed anni di depotenziamento del magistero ecclesiastico " ("Il Concilio non ha insegnato nulla"), del magistero pontificio ("Il papa non insegna nulla o perché non vuole o perché non riesce e in ogni caso non ce ne importa nulla"). Ratzinger (per costoro) è buono e apprezzabile quando toglie le scomuniche ("che già non avevamo ma grazie lo stesso"), quando liberalizza il Messale roncalliano ("Attenzione, una trappola contro la Fraternità ma può sempre servire"), altrimenti è il solito vecchio hegeliano, ecumenista, incredulo, liberale antemarcia, nestoriano e quant'altro. Cosa resta del "papato romano", seguendo questa bella "logica del cuore" che forse è più logica dello stomaco? NULLA. Chi mai tra i "tradizionalisti" crederà più al Papato dopo una tale demolizione sistematica? NESSUNO. Il "papa" diventa l'impiegato della Tradizione (questa nuova Cibele, questa nuova Dea Kalì che la Fraternità ha intronizzato nel centro della Chiesa, come Robespierre fece con la Dea Ragione). Chi è il Papa per costoro? Un alto funzionario spesso infedele e incapace, fragile e inetto, magisterialmente fallibile e oscurabile. Chi sarà l'Interprete, il custode della Tradizione, chi la codifica oggi, chi la attualizza, chi autoritativamente la comunica ai fedeli cattolici? Sarà forse il buon "vescovo faro", come diceva l'abbè Marcille FSPX ?
    Ora però che Monsignor Lefebvre (che pure ha lasciato scritti e detti spesso contrastanti tra loro riguardo il rapporto con le autorità "romane") ha lasciato da vent'anni questa vita, chi è il "vescovo faro"? Qui i pareri discordano: potrebbe essere Monsignor Fellay cui gli accordisti attribuiscono una "grazia di stato", un lume interiore, una capacità di discernere e valutare che avrebbe fatto impallidire Innocenzo III. I "cattolici conservatori" lo innalzano al cielo e lo chiamano “pastore illuminato”, “futuro cardinale”, vero "uomo di Dio". In generale egli è il “Superiore” e in questa parola vediamo spesso assommate delle prerogative che un lefebvriano medio invece non attribuirebbe mai al Papa ovvero al "ducetto del vaticano" (espressione sanguinosa letta con questi occhi). Gli antiaccordisti spregiano invece Monsignor Fellay, accusandolo (forse non a torto) di "tradimento" e gli oppongono il lefebvrismo ferreo (e forse più autentico) di Monsignor Tissier o quello decisamente più "eccentrico" e colorito di Monsignor Williamson: anche qui però si continua spesso a cantilenare sugli "errori dei Papi", su nuovi Atanasii. Vi è poi una terza posizione che cerca in ogni modo di tenere insieme il corpo episcopale lefebvriano, sulla cui unità ecclesiale si baserebbe "la continuazione dell'opera di Monsignor Lefebvre", quella sì "vera garanzia" per la continuazione del cattolicesimo romano. Solo alcuni benemeriti tra gli antiaccordisti, con maggiore assennatezza, si avvicinano ad un sedevacantismo non solo fattuale (fattualmente si comportano già tutti come sedevacantisti) ma proclamato e, a vario titolo, giustificato. Il tutto però in tragico ordine sparso, senza che ancora si capisca chiaramente se la Fraternità si spaccherà e come si spaccherà. Dopo questo ritratto sconfortante, ci sembra doveroso tornare “Cum Petro et sub Petro”, ripubblicando su questo numero de “Il Guelfo Nero” molti interventi dei padri conciliari del Concilio Ecumenico Vaticano (primo e ultimo sinora) che approfondivano, con dottrina e passione, il tema dell’Infallibilità pontificia contro quei vescovi liberali, gallicani e regalisti che in quell’assise negavano quel Dogma o ne affermavamo l’inopportunità o ne restringevano indebitamente la natura e la portata. In tempi di inganno universale e di generale impugnazione della verità conosciuta, ci sembra di rendere un piccolo servigio al Trono di Pietro che, seppur vuoto, vogliamo difendere dai nemici esterni ed interni, usque ad effusionem sanguinis. Buona lettura!

    Piergiorgio Seveso

    Editoriale del numero 7 de "Il Guelfo nero", bollettino del centro studi "Leone X" di Firenze, pubblicato in occasione dellla settima giornata di studi per la Regalità sociale di Cristo di Modena.
    Ultima modifica di Luca; 14-10-12 alle 08:19

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,566
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX - "Roma"


  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,566
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX - "Roma"


  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,566
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX - "Roma"


  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    18,945
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX - "Roma"

    Molto apprezzato "Il Guelfo nero" a Modena: ha ricevuto anche il plauso di Don Floriano Abrahamovich.

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    18,945
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX - "Roma"

    Citazione Originariamente Scritto da Luca Visualizza Messaggio
    Il "papa" diventa l'impiegato della Tradizione (questa nuova Cibele, questa nuova Dea Kalì che la Fraternità ha intronizzato nel centro della Chiesa, come Robespierre fece con la Dea Ragione). Chi è il Papa per costoro? Un alto funzionario spesso infedele e incapace, fragile e inetto, magisterialmente fallibile e oscurabile. Chi sarà l'Interprete, il custode della Tradizione, chi la codifica oggi, chi la attualizza, chi autoritativamente la comunica ai fedeli cattolici? Sarà forse il buon "vescovo faro", come diceva l'abbè Marcille FSPX ?
    Solo la tradizione ci salverà | Corrispondenza romana

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    18,945
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX - "R

    Le vecchie zie (inacidite) spargono veleni. Ironia della sorte in una collana intitolata "Ritorno all'Ordine". Avranno quello che si meritano.

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,566
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Rif: Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX

    Work in progress.

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    18,945
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Rif: Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX

    Un articolo ancora di attualità, malgrado tutto.

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,566
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La torre di Babele ovvero uno sguardo di insieme sulle trattative FSSPX - "Roma"

    Fra qualche settimana la preparazione del numero 8 de "Il Guelfo nero" in uscita nell'ottobre 2013 a Modena. Posso anticipare che il titolo dell'editoriale sarà "Presepe a casa Bergoglio".

 

 

Discussioni Simili

  1. FSSPX-Roma: "Siamo tornati al punto di partenza"
    Di Giò nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 245
    Ultimo Messaggio: 02-12-17, 12:35
  2. La torre di Babele
    Di ventunsettembre nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-05-11, 18:51
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-06-09, 03:39
  4. La Torre di Babele
    Di Tomás de Torquemada nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 08-10-08, 10:24
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-05-07, 00:37

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225