User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Utente cancellato
    Data Registrazione
    13 Jul 2009
    Messaggi
    5,455
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La Repubblica Nazionalista Cinese

    Nel 1927 l'Esercito Rivoluzionario Nazionale comandato dal capo del Kuomintang Chiang Kai-shek inizia una spedizione verso Nord con lo scopo di sconfiggere i signori della guerra che dividevano il Paese per riunificarlo sotto il controllo dei nazionalisti.
    Alla spedizione militare partecipano molti comunisti, poi estromessi dal partito nazionalista, l'ala sinistra del Kuomintang e i comunisti si staccano dall'ala destra comandata da Chiang Kai-shek e pongono come capitale nazionalista cinese la città di Wuhan sostituendola a Canton. Nella primavera dello stesso anno Kai-shek organizza una grande repressione di comunisti e dei membri di sinistra nazionalisti. La Repubblica Cinese ha tre capitali distinte, la capitale internazionale che è Pechino controllata dai signori della guerra, la capitale Wuhan sede del governo dell'ala sinistra del Kuomintang e Nanchino nuova sede del governo nazionalista di Kai-shek, scoppia ufficialmente la Guerra Civile Cinese.

    Nel 1931 inizia l'invasione giapponese della Manciuria Chiang Kai-shek decide di interrompere il conflitto coi comunisti ma di creare un fronte resistenziale unico contro l'Impero Giapponese.
    Il 7 luglio 1937 scoppia la Seconda guerra sino-giapponese dopo l'incidente del Ponte Marco Polo e l'invasione nipponica di quasi tutto il territorio cinese, il fronte unito di resistenza anti-nipponica non smonta la popolarità dei nazionalisti agli occhi dei cinesi che continuano a preferire loro ai maoisti che nella nostra Timeline si erano guadagnati molte simpatie pensando più al nemico giapponese che non al nemico interno nazionalista.

    Il crollo del Giappone nell'agosto 1945 anche in seguito ai bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki è la fine della guerra sino-giapponese e della Seconda guerra mondiale in Cina. L'Unione Sovietica dichiara guerra all'Impero nipponico ormai collassato ed occupa la Manciuria, qui Kai-shek ordina la frettolosa evacuazione di tutto l'esercito nazionalista verso Pechino e il Sud del Paese, l'Armata Rossa di Mao assume il controllo dei territori occupati dai russi.
    L'esercito del Kuomintang viene completamente riarmato dagli USA, l'Armata maoista dall'URSS.

    La tregua si conclude nel 1946 quando i due principali partiti e schieramenti militari ritornano a farsi la guerra supportati dai nascenti blocchi contrapposti per aggiudicarsi la Cina, sebbene la corruzione è ben più presenta tra gli ufficiali nazionalisti che non tra quelli comunisti che erano stati ridotti di numero ed avevano maturato più spirito combattivo, l'Esercito del Kuomintang riporta altre numerose vittorie decisive abbandonando la Manciuria ai comunisti.

    Nell'aprile 1948 le forze nazionaliste con materiale bellico superiore a quello dei comunisti sconfiggono l'Armata Rossa sul fiume Yangtze e nei dintorni di Pechino nella quale entrano il 31 gennaio 1949. Nonostante la Lunga Marcia compiuta da Mao, le forze comuniste vengono sconfitte e sono costrette ad evacuare verso Nord dove viene instaurato un governo filo-sovietico col nome di Repubblica Popolare di Manciuria.
    Il 1° marzo dello stesso anno Kai-shek proclama la nascita della Repubblica Nazionalista Cinese o Repubblica Han di Cina sotto il regime autoritario della sua persona per rimettere ordine nel Paese. L'Unione Sovietica si rafforza politicamente in quanto non ha alcun antagonista nel campo comunista a parte la scissione titoista, troppo debole per influire sui partiti comunisti del pianeta.



    La Cina Nazionalista si riorganizza come Stato centralizzato, semi-dittatoriale e diventa un faro reazionario ed anticomunista in Oriente, fedele alleato degli Stati Uniti. Chiang Kai-shek proclama anche il Tibet parte integrante della nazione degli Han e ordina le prime incursioni nella nazione dei Dalai Lama.
    Nel 1950 le ultime sacche comuniste ribelli sono debellate e il loro capo, Mao Zedong è giustiziato per crimini di guerra, e un anno dopo il Tibet è insanguinato per la lotta indipendentista.

    Il dittatore Kai-shek convertitosi al Cristianesimo nel 1929 abolisce le persecuzioni dei missionari occidentali in Cina e favorisce la conversione di migliaia di concittadini sinici.
    L'economia cinese riceve aiuti imponenti del Piano Marshall e la ricostruzione inizia immediatamente, boom economico e demografico senza precedenti, le città principali si espandono come nella Timeline, ma gli assetti urbani vengono meno sconvolti rispetto al regime maoista che intendeva cancellare le tracce del passato imperiale e modernizzare totalmente la Cina, anzi si preferisce mantenere un certo assetto rurale per rispettare valori e tradizioni passate, ma se da un lato persiste il tradizionalismo della scomparsa età imperiale inizia una forte occidentalizzazione della società Han.
    Il regime autoritario Han viene messo in discussione negli anni '60 con le rivoluzioni studentesche che stanno scuotendo l'Occidente, e nel 1969 gli ex maoisti influenzano nuovi movimenti di sinistra progressista anti-sovietica che preme per l'abbattimento del regime centralista e militare.

    Nel 1989 crolla il regime comunista in Manciuria, e la distensione del regime nazionalista cinese finisce nel 1997 quando viene costituito un governo democratico provvisorio. Nel 2000 avviene la riunificazione di Cina e Manciuria sotto la Repubblica Federale di Cina.
    Quale evoluzione?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    ottima analisi, mi sono sempre immaginato cosa sarebbe potuto succedere se la Cina nazionalista avesse vinto la guerra civile
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  3. #3
    Talebano
    Data Registrazione
    08 Feb 2011
    Messaggi
    7,327
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    La Cina Nazionalista si sarebbe sviluppata prima di quella comunista che dovette aspettare il 1978. Invece si sarebbe seguito lo schema di Taiwan in formato maxi e nel 2000 la Cina sarebbe stata la più grande potenza del globo con un PIL doppio di quello attuale. Il paese sarebbe diventato democratico più o meno secondo l'evoluzione che si dice qui, che è più o meno quella di Taiwan.
    "la Le Pen col 40% avrà incassato una grande vittoria" (Candido)


  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Dec 2011
    Messaggi
    1,557
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    La Cina dopo la IIWW era tra i paesi più poveri del mondo, solo lo sviluppo del periodo maoista ha potuto porre le basi materiali per l'ascesa di oggi.
    La Cina sarebbe diventato uno Stato nell'orbita Usa, avrebbe avuto la classica accumulazione originaria per spoliazione. Non avrebbe mai conosciuto uno sviluppo così vertiginoso, ma sarebbe diventato uno dei più forti dei "vassalli" americani, stile Germania. Le diseguaglianze sarebbero molto più marcate, la mancanza di pianificazione avrebbe portato a rimanere impantanati nelle crisi del sistema capitalistico. Un paese filoamericano in oriente avrebbe portato alla completa vittoria dell'imperialismo in quella zona, con conseguente sfruttamento molto maggiore dei popoli oppressi.
    Un disastro di proporzioni cosmiche insomma.

    Si può paragonare un continente col buco che è Taiwan? E' come se sostenessi che se lo Stato della Chiesa avesse inglobato tutta Italia ora avremmo il Pil pro capite del Vaticano...
    Ultima modifica di cocco27; 18-11-12 alle 20:33

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    52,690
    Mentioned
    1019 Post(s)
    Tagged
    40 Thread(s)

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    senza la legge del figlio unico i cinesi sarebbero stati oggi forse due miliardi-due miliardi e mezzo, forse non ci sarebbe stata la spietata competizione indiustriale ed economica con l'Europa che ha provocato io declino e la morte di industrie secolari europee come il tessile e l'artigianato
    non piu' interessato a questo forum

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    44,634
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da cocco27 Visualizza Messaggio
    La Cina dopo la IIWW era tra i paesi più poveri del mondo, solo lo sviluppo del periodo maoista ha potuto porre le basi materiali per l'ascesa di oggi.
    La Cina sarebbe diventato uno Stato nell'orbita Usa, avrebbe avuto la classica accumulazione originaria per spoliazione. Non avrebbe mai conosciuto uno sviluppo così vertiginoso, ma sarebbe diventato uno dei più forti dei "vassalli" americani, stile Germania. Le diseguaglianze sarebbero molto più marcate, la mancanza di pianificazione avrebbe portato a rimanere impantanati nelle crisi del sistema capitalistico. Un paese filoamericano in oriente avrebbe portato alla completa vittoria dell'imperialismo in quella zona, con conseguente sfruttamento molto maggiore dei popoli oppressi.
    Un disastro di proporzioni cosmiche insomma.

    Si può paragonare un continente col buco che è Taiwan? E' come se sostenessi che se lo Stato della Chiesa avesse inglobato tutta Italia ora avremmo il Pil pro capite del Vaticano...
    Invece la pianificazione serve ?

    Serve a creare carrozzoni.


    ........ se non bestemmio oggi .......


  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Dec 2011
    Messaggi
    1,557
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da dDuck Visualizza Messaggio
    Invece la pianificazione serve ?

    Serve a creare carrozzoni.
    Ti piace sparare stronzate eh?
    Le due più grandi ascese economiche e sociali che la storia ricordi sono frutto di un economia pianificata: l'Urss staliniana e la Cina postmaoista, dove, come se fossi un po' informato sapresti, la pianificazione centrale ha ancora un ruolo fondamentale.

  8. #8
    Talebano
    Data Registrazione
    08 Feb 2011
    Messaggi
    7,327
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    ragazzi non deliriamo, la Cina postmaoista non ha pianificato un bel nulla! Ha smantellato il sistema di pianificazione centralizzato. E lo ha fatto per palese fallimento dello stesso, dopodiché guarda caso lo sviluppo s'è impennato in un ambiente sociale simile a quello degli USA del 1800. Con Deng il welfare state, le pensioni, i sindacati non esistevano. Come si fa a delirare di comunismo in una situazione del genere? Lo sviluppo è stato prodotto dal capitalismo del far west anche se lo stato rimaneva e rimane in controllo di asset considerati strategici come le banche o le imprese energetiche. Che però stanno causando un sacco di danni e sarebbe meglio privatizzare.

    Su come si sarebbe evoluta la Cina nazionalista lo si può vedere nel caso di Taiwan, non c'è bisogno di immaginare nulla. A Taiwan tra l'altro le diseguaglianze credo sia abbastanza ristrette.
    "la Le Pen col 40% avrà incassato una grande vittoria" (Candido)


  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    44,634
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da cocco27 Visualizza Messaggio
    Ti piace sparare stronzate eh?
    Le due più grandi ascese economiche e sociali che la storia ricordi sono frutto di un economia pianificata: l'Urss staliniana e la Cina postmaoista, dove, come se fossi un po' informato sapresti, la pianificazione centrale ha ancora un ruolo fondamentale.
    Archeologia industriale.


    ........ se non bestemmio oggi .......


  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Dec 2011
    Messaggi
    1,557
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: La Repubblica Nazionalista Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Qassim Visualizza Messaggio
    ragazzi non deliriamo, la Cina postmaoista non ha pianificato un bel nulla! Ha smantellato il sistema di pianificazione centralizzato. E lo ha fatto per palese fallimento dello stesso, dopodiché guarda caso lo sviluppo s'è impennato in un ambiente sociale simile a quello degli USA del 1800. Con Deng il welfare state, le pensioni, i sindacati non esistevano. Come si fa a delirare di comunismo in una situazione del genere? Lo sviluppo è stato prodotto dal capitalismo del far west anche se lo stato rimaneva e rimane in controllo di asset considerati strategici come le banche o le imprese energetiche. Che però stanno causando un sacco di danni e sarebbe meglio privatizzare.

    Su come si sarebbe evoluta la Cina nazionalista lo si può vedere nel caso di Taiwan, non c'è bisogno di immaginare nulla. A Taiwan tra l'altro le diseguaglianze credo sia abbastanza ristrette.
    Dai, non conosci una benemerita fava del sistema cinese se non tanti luoghi comuni. Leggi per esempio "Adam Smith a Pechino" dell'economista americano Arrighi per capire quanto la pianificazione ha importanza nell'economia cinese. Sennò, molto più semplicemente, il forumista "red shadow" te lo potrà mostrare con molta più competenza di me (per es.http://politicainrete.it/forum/discu...cidente-2.html).


    Su Taiwan, parli di un'isola poco più grande della Sardegna!!!! E paragoni il suo sviluppo con quello di un continente? Ma ti rendi conto che è delirante? Chissà perchè l'Italia allora non ha il Pil procapite del Vaticano o l'Europa quello del Lussemburgo!

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Quanto durerà la Repubblica Popolare Cinese?
    Di Cattivo nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 02-07-12, 09:49
  2. Repubblica Popolare Cinese
    Di Stalinator nel forum Marxismo Leninismo
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 19-08-11, 11:33
  3. Repubblica (Popolare) Cinese
    Di BöhmBawerk nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 27-10-10, 00:50
  4. REPUBBLICA POPOLARE CINESE: 60 ANNI.
    Di Muntzer nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-08-09, 14:09
  5. Repubblica Popolare Cinese
    Di VECCHIO nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-02-07, 18:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226