User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
Like Tree1Likes
  • 1 Post By trash

Discussione: Manifesto Movimento 3L

  1. #1
    the dark knight's return
    Data Registrazione
    06 Jul 2006
    Località
    Gotham City
    Messaggi
    26,969
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Manifesto Movimento 3L

    IL MANIFESTO 3L
    Siamo in guerra.
    Dentro una strana guerra: economica, non violenta, “civile” e per questo diversa da quelle del passato. Soprattutto una guerra economica. Ma pur sempre una guerra!

    Possiamo perderla, questa guerra, se per paura accettiamo di farci colonizzare, se nel 2013 votiamo per dare il nostro richiesto consenso al nostro assistito suicidio.
    Da quando hanno deciso di “salvarci”, sottomettendoci ad una cura che loro chiamano “distruzione creatrice”, abbiamo infatti in Italia troppe tasse e troppa paura.
    Un conto è tassare il reddito prodotto, un conto è impedire con le tasse che il reddito sia prodotto!

    Puoi liberalizzare o puoi spaventare, ma non puoi fare tutte e due le cose insieme!
    Una volta si falliva per i debiti. Oggi in Italia si fallisce anche per i crediti, perché il denaro – fatto per circolare – non circola.

    Nel dopoguerra non c’erano i soldi, ma c’era la vita! Oggi in Italia è l’opposto: non si compra, non si assume, non si investe.
    Nelle nostre strade si stanno diffondendo i cartelli “compro oro”. Weimar cominciò così, quando la crisi arrivò al ceto medio.
    Tra poco ci diranno che la nostra economia si indebolisce, che il nostro debito pubblico cresce, che così l’Italia non lo può onorare, che perciò dobbiamo chiedere l’“aiuto” europeo, ma che per questo dobbiamo fare “ancora di più!”.
    Questo è il presente e questo sarà anche il futuro, se ancora si crede alla propaganda dominante: l’Italia avanza, l’Italia attacca… goal della Germania!
    Se continuiamo così, di sicuro vincono solo la speculazione internazionale e l’industria straniera, perché il contagio finanziario si sta già trasmettendo dal bilancio pubblico a quello delle banche, che di riflesso strozzano le nostre imprese, così destinate ad essere chiuse o spiazzate o comprate dalla concorrenza estera.
    E’ così che ora, come centocinquanta anni fa, come è scritto nel principio dell’“Inno d’Italia”, siamo noi stessi a voler essere “calpesti e derisi”, via via perdendo la nostra sovranità nazionale, la nostra dignità personale, la nostra democrazia, la nostra libertà, i nostri risparmi.

    Oppure possiamo vincerla, questa guerra. Possiamo vincerla, ma solo se vinciamo la paura.
    Come è stato detto, in un tempo drammatico come questo, l’unica cosa di cui dobbiamo avere paura è la paura stessa. Perché è la paura, e solo la paura, che fa paura.
    L’Italia è (ancora) enormemente ricca, più ricca di quanto si dice agli italiani. E fuori si ammette che è proprio per questo, che ci si vuole colonizzare.
    Ed è ancora proprio per questo che, visti da fuori, sembriamo vittime di una truffa o di una beffa, o di tutte e due le cose insieme. In ogni caso, che sia truffa o beffa, ciò che in assoluto dall’estero ed all’estero conviene è fare ruotare, con gli “spread”, la manopola della nostra paura.

    Lo si fa perché si sa che è sufficiente far credere che un paese non ha scampo, perché questo davvero non abbia scampo!
    Siamo dunque sulla “Linea del Piave” e la prima battaglia da vincere è una battaglia da combattere sul campo della volontà e dello spirito. Le difficoltà esistono infatti soprattutto nella nostra testa!
    Siamo noi che dobbiamo scegliere: rassegnati a subire o decisi a cambiare; colonizzati perché presunti debitori verso l’estero o ancora padroni a casa nostra!
    Cosa fare, per uscire dalla trappola, per spezzare la catena della nostra sopravvenuta dipendenza dalla speculazione finanziaria internazionale, per farlo senza patrimoniali o prestiti forzosi o svendite disastrose, all’opposto lasciando i soldi nelle tasche degli italiani, è specificamente scritto nello sviluppo di questo “Manifesto”.
    Non è che poi si entra nel “paese di Bengodi”. Serviranno ancora sacrifici, ma questi avranno un fine ed una fine e sarà proprio per questo che gli italiani lo capiranno. Sacrifici, certo, ma non per fare guadagnare gli altri, piuttosto per mettere davvero in sicurezza l’Italia e gli italiani.
    Gli altri partiti, i vari movimenti politici, litigano su tutto, litigano sul mobilio o lo rottamano, mentre la casa crolla sotto i colpi della speculazione finanziaria. Altri ancora si mettono in lista per ottenere, dall’estero, l’appalto dei lavori di demolizione.
    Messa in sicurezza l’Italia, l’economia italiana può essere fatta ripartire, ed allora potremo smettere di parlare solo di soldi, perché l’uomo non è fatto ad immagine e somiglianza del denaro o delle merci, ma per guadagnarsi il pane con il lavoro e con il sudore della fronte.

    Quello che segue è un “testo aperto”, per questo è scritto su di una sola colonna. L’altra, quella lasciata in bianco, la potete scrivere voi, con le vostre idee, con le vostre critiche, con le vostre aggiunte.
    Come vedrete leggendo l’allegata Tabella delle proposte, è un testo che non è di destra o di sinistra, ma per l’Italia.

    Due ultime cose:
    - alle elezioni del 2013 vogliamo candidare una maggioranza di giovani;
    - la politica va messa in quarantena. Almeno per un giro, prima di stabilire una media europea, per nessun incarico politico si potrà guadagnare più di un precario.


    Ecco il manifesto dei tremontiani...cosa ne dite?

    http://www.listalavoroliberta.it/sito/?page_id=19
    Ultima modifica di Dark Knight; 08-11-12 alle 10:54
    "Cecchi ...Paone ha dichiarato che ci sono due gay in squadra. Prandelli mi ha detto che mi facevate questa domanda. Se ci sono dei froci i problemi sono loro, io spero non ce ne siano".
    Antonio Cassano 99

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Breathe The Universal
    Data Registrazione
    27 Jul 2012
    Messaggi
    4,089
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Manifesto Movimento 3L

    Strizza l'occhi ai liberali farciti di risorgimentalismi e fedeli al tricolore e delusi dall'attuale centro destra. Nulla di sbagliato, per carità, ma tremonti non mi ispira poi tutta questa fiducia, anche perché è risaputa la sua idea economia di mercato sociale assistenzialista che sulla carta è bellissimo (neanche tanto, ma sulla carta funziona) e in pratica si dimostra finanziare pozzi senza fondo andando contro il libero mercato e favorendo monopoli e corporativismi.
    Ultima modifica di Southern Comfort; 08-11-12 alle 11:25
    ཨོཾ་མ་ཎི་པ་དྨེ་ཧཱུྃ
    Liberale
    No al socialismo, no al fascismo.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Manifesto Movimento 3L

    dicesi capitalismo iaociao:

    Citazione Originariamente Scritto da Southern Comfort Visualizza Messaggio
    Strizza l'occhi ai liberali farciti di risorgimentalismi e fedeli al tricolore e delusi dall'attuale centro destra. Nulla di sbagliato, per carità, ma tremonti non mi ispira poi tutta questa fiducia, anche perché è risaputa la sua idea economia di mercato sociale assistenzialista che sulla carta è bellissimo (neanche tanto, ma sulla carta funziona) e in pratica si dimostra finanziare pozzi senza fondo andando contro il libero mercato e favorendo monopoli e corporativismi.

  4. #4
    https://www.pcosta.net
    Data Registrazione
    29 Dec 2011
    Messaggi
    7,959
    Mentioned
    458 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    18

    Predefinito Re: Manifesto Movimento 3L

    Con due elle in più forse riuscivano a rubare qualche voto a Grillo, MoVimento 5 elle, qualcuno beccava.
    Controvento likes this.

  5. #5
    Breathe The Universal
    Data Registrazione
    27 Jul 2012
    Messaggi
    4,089
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Manifesto Movimento 3L

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    dicesi capitalismo iaociao:
    No, dicesi "economia di mercato sociale". E' monopolismo e supremazia degli investimenti statali sugli investimenti privati. E' il motivo per cui adesso abbiamo carrozzoni fiat/alcova e perché abbiamo ad esempio settori non liberalizzati e investimenti privati bloccati del tutto dal monopolio shdadale. Da internet alle ferrovie all'energia (no, non è privato, tutte le aziende ricevono circa il 60% di investimenti pubblici e certe anche di più in quanto direttamente collegate con lo stato) al gas e così via.
    E' in fin dei conti corporativismo/consociativismo.
    ཨོཾ་མ་ཎི་པ་དྨེ་ཧཱུྃ
    Liberale
    No al socialismo, no al fascismo.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Manifesto Movimento 3L

    non vuoi proprio capire: il capitalismo funziona così.
    più privatizzi, più elevi barriere sociali, più gruppi parassitari che campano di finanziamento pubblico crei.

    Citazione Originariamente Scritto da Southern Comfort Visualizza Messaggio
    No, dicesi "economia di mercato sociale". E' monopolismo e supremazia degli investimenti statali sugli investimenti privati. E' il motivo per cui adesso abbiamo carrozzoni fiat/alcova e perché abbiamo ad esempio settori non liberalizzati e investimenti privati bloccati del tutto dal monopolio shdadale. Da internet alle ferrovie all'energia (no, non è privato, tutte le aziende ricevono circa il 60% di investimenti pubblici e certe anche di più in quanto direttamente collegate con lo stato) al gas e così via.
    E' in fin dei conti corporativismo/consociativismo.
    Ultima modifica di MaIn; 08-11-12 alle 15:55

  7. #7
    Breathe The Universal
    Data Registrazione
    27 Jul 2012
    Messaggi
    4,089
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Manifesto Movimento 3L

    Mi se che hai quello che tu dici è ciò che noi combattiamo e ci sono fior fior di post e di esperienze "nazionali" che ti possono dimostrare il contrario.

    Quello di cui tu parli è monopolismo se proprio vogliamo definirlo, "crony capitalism".
    ཨོཾ་མ་ཎི་པ་དྨེ་ཧཱུྃ
    Liberale
    No al socialismo, no al fascismo.

  8. #8
    Breathe The Universal
    Data Registrazione
    27 Jul 2012
    Messaggi
    4,089
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    ཨོཾ་མ་ཎི་པ་དྨེ་ཧཱུྃ
    Liberale
    No al socialismo, no al fascismo.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 02-08-12, 14:19
  2. Il Manifesto semiserio del MoVimento in 30 punti
    Di Rasputin nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-09-10, 10:22
  3. Risposte: 65
    Ultimo Messaggio: 05-01-07, 15:14
  4. Proposta di manifesto politico per movimento autonomista friulano
    Di Furlan nel forum Friuli-Venezia Giulia
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 02-10-06, 19:40
  5. Manifesto politico nuovo movimento autonomista friulano
    Di Furlan nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-09-06, 14:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226