User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
Like Tree2Likes
  • 1 Post By amerigodumini
  • 1 Post By Josef Scveik

Discussione: Mussolini alla conquista delle Baleari

  1. #1
    Bevar Christiania
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    17,318
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Mussolini alla conquista delle Baleari

    bel libretto online sulla breve colonia italiana in spagna http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&...XFS1nyhmn4XxPQ
    «Feared neither death nor pain,
    for this beauty;
    if harm, harm to ourselves.»
    (Ezra Pound - Canto XX, The Lotus Eaters)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cacciaguida
    Data Registrazione
    29 May 2008
    Messaggi
    35,409
    Mentioned
    598 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Mussolini alla conquista delle Baleari

    Per un anno abbiamo avuto anche il governo della Tunisia se non erro.
    La locale comunità italiana pagò la cosa a caro prezzo.
    Comunque lo leggerò con interesse.
    dedelind likes this.

  3. #3
    Canaglia
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    36,948
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    363 Post(s)
    Tagged
    23 Thread(s)

    Predefinito Re: Mussolini alla conquista delle Baleari

    Mussolini e le Baleari

    Il 18 novembre 1936 Mussolini, durante una seduta del Gran
    Consiglio del Fascismo proclamò che "Le Baleari sono in nostro
    possesso". Il giorno prima il Duce aveva riconosciuto come
    legittimo il governo del generale Francisco Franco, mentre,
    sempre nello stesso giorno, gli antifascisti italiani riuscivano
    a far evacuare ed in seguito occupare il Consolato Italiano di
    Barcellona, istituzione diplomatica del Governo Fascista.

    Il console aveva già provveduto a far evacuare parte
    dell’archivio in Italia, ma molti documenti, forse ritenuti meno
    compromettenti, vennero lasciati nella sede consolare.

    Camillo Berneri è uno degli intellettuali anarchici antifascisti
    che prende parte all’occupazione del consolato e con un "grande
    intuito investigativo" e profonde doti di intellettuale
    meticoloso e scrupoloso non si lascia sfuggire l’importanza di
    quelle carte, documenti riservati e lettere, materiale che
    assume in quel momento un ruolo nuovo, di denuncia
    internazionale. Quello che scopre Berneri è in realtà solo la
    conferma della frase che Mussolini avrebbe pronunciato il giorno
    dopo l’evacuazione del consolato, ossia, il suo millantato
    possesso dell’arcipelago spagnolo.

    L’espansione nel Mediterraneo occidentale era in realtà un
    progetto che durava da molti anni; nella politica di conquista e
    di colonialismo di Mussolini le Baleari erano considerate uno
    strategico obiettivo nel suo disegno di impero, che in una
    ipotetica spartizione fra le potenze, sarebbero dovute toccare a
    lui, mentre alla Germania sarebbe invece andato il Marocco.

    Berneri sente l’urgenza e l’importanza della denuncia a livello
    internazionale di questa invasione programmata negli anni e
    trova con molto lavoro e molti sforzi, tenuto conto anche del
    contesto di guerra e rivoluzione in cui sta vivendo nella
    Barcellona del 1936 e 1937, molte prove documentate che
    attestano l’intenzione di Mussolini di fare delle Baleari un
    protettorato in Spagna, trampolino di lancio per la vicina Barcellona.

    Mussolini alla conquista delle Baleari (Galzerano Editore/Atti e
    memorie del popolo, Casalvelino Scalo (Sa) 2002, pag. 172, euro
    10,00), più che un libro può essere definito un dossier, in
    quanto l’autore si limita a scrivere una breve introduzione, e
    poi lascia che siano i documenti a parlare: corrispondenze
    diplomatiche, lettere, articoli di riviste e di giornali,
    resoconti, da cui risultano con straordinaria evidenza i
    progetti di conquista del Governo Fascista. Lo stesso Berneri
    dice: "Qui s’illustra soltanto come Mussolini mirasse alle
    Baleari come ad una testa di ponte della conquista del
    Mediterraneo. Qui, a parlare, è il documento, soltanto il
    documento", e più avanti, sempre nella sua prefazione: "Non
    scriviamo con l’illusione di commuovere l’opinione pubblica,
    bensì con il proposito d’illuminarla".

    Già dal 1926 infatti, le Baleari avevano attirato l’attenzione
    per la loro importanza geografica e logistica nel mar
    Mediterraneo. Quello che in un primo tempo venne sfruttato fu
    l’incantevole paesaggio naturalistico, che diventò quindi la
    scusa per numerose crociere di avanscoperta e per dare inizio ad
    un piano preciso di conquista lenta e capillare. In pochi anni
    nelle isole si assistette ad una processione ininterrotta di
    navi, flotte, sottomarini, corazzate, incrociatori, sommergibili
    e crociere aeree che portavano in mostra giovani Camicie Nere,
    turisti che, immancabilmente, per la gioia del duce ossessionato
    dal prestigio, sfilavano implotonati.

    Il dossier non ha fini propagandistici, ma solo di
    documentazione, Berneri vuole che il mondo sappia gli orrori del
    fascismo, vuole che "la vecchia e sorda Europa" apra finalmente
    gli occhi di fronte alla disperata situazione del continente.

    Camillo Berneri diede molta importanza a questo libro e sentiva
    la fretta e l’urgenza del dover terminarlo il più presto
    possibile, per poter dedicare le sue attenzioni a quanto stava
    accadendo attorno a lui. Purtroppo non ci riuscì, perché il suo
    corpo venne trovato, insieme a quello dell’antifascista
    anarchico Francesco Barbieri, crivellato di colpi di pistola,
    ucciso barbaramente nella notte tra il 5 ed il 6 maggio dalla
    polizia politica comunista.

    Dopo 65 anni finalmente il libro è stato pubblicato in Italia in
    seguito ad un tormentato iter editoriale. Nei giorni successivi
    la morte dell’intellettuale anarchico il testo venne pubblicato,
    alla Oficina de Propaganda, Sección Italiana CNT-FAI con un
    prologo di Diego Abad de Santillán, presente anche in questa
    edizione, arricchita da fotografie concesse dall’Archivio
    Famiglia Berneri-Aurelio Chessa della Biblioteca comunale
    Panizzi di Reggio Emilia. La prima edizione è però praticamente
    scomparsa e quindi il lavoro di Berneri è rimasto sconosciuto in
    Italia, dove solo pochissime persone hanno potuto leggere il suo
    ultimo lavoro. In lingua spagnola ebbe invece una diffusione
    maggiore, a partire dalla prima pubblicazione a Barcellona con
    il titolo Mussolini a la conquista de las Baleares, per arrivare
    fino in Argentina dove il libro venne pubblicato l’anno successivo.

    La prefazione di Claudio Venza contestualizza la figura del
    grande studioso anarchico e inquadra storicamente l’importanza
    dell’ultimo documento che ha lasciato, mentre la postfazione
    curata dall’editore Galzerano analizza scrupolosamente le
    recensioni apparse dopo la prima edizione del libro tra cui è
    possibile trovare quella appassionata e commossa di una
    giovanissima Luce Fabbri, che scrive a Montevideo per la rivista
    Studi Sociali.

    Quest’opera è fondamentale per comprendere l’impegno,
    l’entusiasmo, la dedizione assoluta che questo grande anarchico
    militante ed intellettuale ha dedicato fino all’ultimo momento
    della sua vita all’analisi, all’approfondimento ed alla denuncia
    del fascismo, sia nel contesto italiano che internazionale.

    Arianna Fiore

    Vedi anche:
    LA GUERRA COLONIALE SPAGNOLA (1936-1939) - C.O.M.I.D.A.D.
    amaryllide likes this.
    e come possiamo escludere l'ipotesi che i druidi fossero migliori medici dei medici odierni? (darksunshine)

  4. #4
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    16,938
    Mentioned
    81 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Mussolini alla conquista delle Baleari

    avessimo avuto l'arcipelago ci sarebbero state buone ripercussioni durante la guerra. ad esempio basi aeree vicino a gibilterra.
    suppongo che i britannici le avrebbero conquistate già nell'inverno del '40, schierando i grossi calabri della home fleet provenienti direttamente dall'atlantico.

  5. #5
    Giolittiano
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    8,410
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Mussolini alla conquista delle Baleari

    eh ma mussolini considerava l italia stessa una portaerei
    VOTA ALLE ELEZIONI DI POL QUI
    VOTA LISTA REPUBBLICANA


  6. #6
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    16,938
    Mentioned
    81 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Mussolini alla conquista delle Baleari

    Citazione Originariamente Scritto da Laico Visualizza Messaggio
    eh ma mussolini considerava l italia stessa una portaerei
    non è l'unica castroneria che ha combinato.
    di faccende militari non capiva nulla. il problema è che era circondato da leccaculo che gli davano pure ragione.

 

 

Discussioni Simili

  1. il mercato alla conquista di Cuba: libera compravendita delle case
    Di l'inquirente nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-11-11, 18:50
  2. Berlusconi alla conquista delle coop bianche
    Di Mariano 68 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 20-03-08, 15:42
  3. Alla conquista delle Americhe !!!
    Di Conterio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-05-07, 09:00
  4. 32 - Alla conquista delle americhe
    Di Conterio nel forum Monarchia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-05-07, 11:27
  5. Linux alla conquista delle multinazionali
    Di pensiero nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 25-09-04, 19:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226