User Tag List

Pagina 1 di 12 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 111
Like Tree4Likes

Discussione: I numeri della vergogna.

  1. #1
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito I numeri della vergogna.

    Lo so probabilmente li avete già visti ma non vi viene da vomitare?



    Ecco quanto costano al Nord il tricolore e l’inno di Mameli | L'Indipendenza

    La dimostrazione che siamo l'area più sfruttata del mondo e della storia, mai era successo o succede che un territorio venga sfruttato in maniera tanto intensiva e vergognosa da altri territori.

    Ti credo che poi chi campa alle nostre spalle sventola il triculore e grida convinto vivalidaglia sarebbe pazzo non farlo.

    Fanculo tutti quei delinquenti ipocriti che blaterano cose di questo tipo : eh, una volta eravamo divisi e in mano agli stranieri...stranieri? gli austriaci più stranieri dei siciliani o dei calabresi? ma và.

    Nessuno di quei presunti stranieri aveva mai sfruttato le nostre terre tanto vergognosamente quanto stanno facendo gli italiani brava gente, e quelli che mi sfruttano dovrei considerarli miei fratelli?

    Meglio un austriaco in casa che un figghio do sole come connazionale.
    Ultima modifica di Quayag; 17-11-12 alle 13:59



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    Austriaci.... macché stranieri, mio bis-nonno era un Kaiserschützen..... :
    io "sento" uno straniero uno di Napoli, Bari o Palermo, ma è inutile che dica queste cose, in Veneto, Friuli, Trieste, Trento e Bozen è molto comune sentire discorsi simili.

    A me, più che vomito, la cosa mi fa incazzare di brutto.
    sklöpp & kanù

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    29,220
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    Prima o poi qualche padre di famiglia o imprenditore iniziera' a imbottirsi sotto la giacca e poi andare da quelli del piano di sotto per turismo......poi vedremo chi ridera' di piu'....
    ormai e' nella natura delle cose ....... i nostri imparereanno che il suicidio e' una brutta cosa, orribile...e non porta a nulla....quindi..
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

  4. #4
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    E poi leggi di cose simili, e ti rendi conto di quello che si deve fare, non c'è alternativa.


    «Cura anticancro troppo costosa»
    Via il farmaco salvavita alle over 65
    La Regione ne limita l’uso contro il tumore al seno. Gli oncologi: «Vanno aboliti i prontuari». Insorge Federanziani: discriminazione insopportabile

    VENEZIA — L’ansia del risparmio a tutti i costi, dettata anche dal taglio dei trasferimenti statali alle Regioni però obbligate all’equilibrio di bilancio, può rivelarsi pericolosa in sanità. E il Veneto in questo rischio è inciampato clamorosamente, limitando l’uso di un farmaco antitumorale alle pazienti fino ai 65 anni. E’ tutto scritto nel decreto 196 del 3 ottobre scorso, con il quale il segretario alla Sanità, Domenico Mantoan, avalla la decisione della Commissione tecnica, deputata a scegliere i farmaci da inserire nel prontuario regionale di imporre il limite d’età per l’Abraxane. Ovvero una terapia «indicata nel trattamento del tumore metastatico della mammella in pazienti adulte che hanno fallito il trattamento di prima linea e per le quali la terapia standard non è indicata». Per le signore sopra i 65 anni che hanno la sfortuna di contrarre il cancro al seno e di vederlo pure degenerare in metastasi, la commissione suggerisce un medicinale generico, che costa molto meno ma, dicono gli esperti, è più tossico e meno efficace.

    Sei cicli di trattamento con Abraxane si pagano 6633 euro, ai quali bisogna aggiungerne altri 2100 per la somministrazione, per una spesa totale di 8.733 euro. Utilizzando il generico l’importo scende a 2.208 euro. Una seconda tabella, illustrata sempre nel decreto, indica la differenza di spesa se moltiplicata per le 243 malate colpite in Veneto dalla patologia in questione: 2.043.562 euro contro 516.672. Un milione e mezzo di risparmio. «La formulazione con paclitaxel-albumina (Abraxane, ndr) ha un costo notevolmente superiore rispetto al paclitaxel con solvente (il generico, ndr) — si legge nel documento —. Il farmaco non è sottoposto a monitoraggio Aifa (l’Agenzia del farmaco) e, conseguentemente, la commissione sottolinea il rischio che possa essere utilizzato in pazienti per le quali non è indicato, con un notevole incremento della spesa». Segue, nell’allegato, l’indicazione per l’Abraxane: «Sono eleggibili solo pazienti di età fino a 65 anni». E del resto il decreto precisa che «le decisioni assunte dalla commissione hanno un impatto rilevante sulla spesa sanitaria regionale, la quale deve rispettare gli equilibri economico-finanziari di gestione in linea con i tetti di spesa fissati dal Fondo sanitario nazionale per l’erogazione delle prestazioni farmaceutiche».

    E’ dunque chiara la ratio del provvedimento, segnalato il 25 ottobre scorso dagli oncologi veneti a Federanziani, che ha inviato una lettera al governatore Luca Zaia per chiedere l’immediata cancellazione del limite d’età, caso unico in Italia, altrimenti partirà un esposto al presidente della Repubblica e alla Corte europea per i diritti dell’uomo. «Una discriminazione insopportabile e incostituzionale, il diritto alla salute non può essere limitato per esigenze di cassa — protesta l’associazione —. E’ un pericoloso precedente». Purtroppo per la Regione è un antipatico deja vu: nel 2010 aveva sollevato un vespaio una delibera che considerava il ritardo mentale — un quoziente intellettivo sotto 70 — una controindicazione al trapianto. «Non ci dev’essere differenza di accessibilità ai farmaci tra regioni — rileva la professoressa Annamaria Molino, presidente veneta di Aiom (oncologi medici) — e l’unico modo di evitarlo è di eliminare i prontuari regionali. Se gli enti certificatori e l’Aifa autorizzano l’uso di determinati prodotti, non è giusto che le singole Regioni decidano di testa loro. Quanto all’Abraxane, alle over 65 somministriamo altre terapie, ma gli sprechi da eliminare sono altri».

    Michela Nicolussi Moro

    «Cura anticancro troppo costosa» Via il farmaco salvavita alle over 65 - Corriere del Veneto



    Ci svegliamo o no?rotesto:
    sklöpp & kanù

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    29,220
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    purtroppo ce ne dovremo fare una ragione.
    Nei tanto conclamati paesi nordici l'eutanasia e' prassi comune, e non si spendono tanti soldi per cercare di tenere in vita gli anziani.
    Certe volte il pragmatismo puo' anche essere deleterio....
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

  6. #6
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    Oddio, secondo i nostri "illuminati" governanti, a 65 non sei anziano, la pensione è a 67.......
    sklöpp & kanù

  7. #7
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    Citazione Originariamente Scritto da Scarpon Visualizza Messaggio
    E poi leggi di cose simili, e ti rendi conto di quello che si deve fare, non c'è alternativa.


    «Cura anticancro troppo costosa»
    Via il farmaco salvavita alle over 65
    La Regione ne limita l’uso contro il tumore al seno. Gli oncologi: «Vanno aboliti i prontuari». Insorge Federanziani: discriminazione insopportabile

    VENEZIA — L’ansia del risparmio a tutti i costi, dettata anche dal taglio dei trasferimenti statali alle Regioni però obbligate all’equilibrio di bilancio, può rivelarsi pericolosa in sanità. E il Veneto in questo rischio è inciampato clamorosamente, limitando l’uso di un farmaco antitumorale alle pazienti fino ai 65 anni. E’ tutto scritto nel decreto 196 del 3 ottobre scorso, con il quale il segretario alla Sanità, Domenico Mantoan, avalla la decisione della Commissione tecnica, deputata a scegliere i farmaci da inserire nel prontuario regionale di imporre il limite d’età per l’Abraxane. Ovvero una terapia «indicata nel trattamento del tumore metastatico della mammella in pazienti adulte che hanno fallito il trattamento di prima linea e per le quali la terapia standard non è indicata». Per le signore sopra i 65 anni che hanno la sfortuna di contrarre il cancro al seno e di vederlo pure degenerare in metastasi, la commissione suggerisce un medicinale generico, che costa molto meno ma, dicono gli esperti, è più tossico e meno efficace.

    Sei cicli di trattamento con Abraxane si pagano 6633 euro, ai quali bisogna aggiungerne altri 2100 per la somministrazione, per una spesa totale di 8.733 euro. Utilizzando il generico l’importo scende a 2.208 euro. Una seconda tabella, illustrata sempre nel decreto, indica la differenza di spesa se moltiplicata per le 243 malate colpite in Veneto dalla patologia in questione: 2.043.562 euro contro 516.672. Un milione e mezzo di risparmio. «La formulazione con paclitaxel-albumina (Abraxane, ndr) ha un costo notevolmente superiore rispetto al paclitaxel con solvente (il generico, ndr) — si legge nel documento —. Il farmaco non è sottoposto a monitoraggio Aifa (l’Agenzia del farmaco) e, conseguentemente, la commissione sottolinea il rischio che possa essere utilizzato in pazienti per le quali non è indicato, con un notevole incremento della spesa». Segue, nell’allegato, l’indicazione per l’Abraxane: «Sono eleggibili solo pazienti di età fino a 65 anni». E del resto il decreto precisa che «le decisioni assunte dalla commissione hanno un impatto rilevante sulla spesa sanitaria regionale, la quale deve rispettare gli equilibri economico-finanziari di gestione in linea con i tetti di spesa fissati dal Fondo sanitario nazionale per l’erogazione delle prestazioni farmaceutiche».

    E’ dunque chiara la ratio del provvedimento, segnalato il 25 ottobre scorso dagli oncologi veneti a Federanziani, che ha inviato una lettera al governatore Luca Zaia per chiedere l’immediata cancellazione del limite d’età, caso unico in Italia, altrimenti partirà un esposto al presidente della Repubblica e alla Corte europea per i diritti dell’uomo. «Una discriminazione insopportabile e incostituzionale, il diritto alla salute non può essere limitato per esigenze di cassa — protesta l’associazione —. E’ un pericoloso precedente». Purtroppo per la Regione è un antipatico deja vu: nel 2010 aveva sollevato un vespaio una delibera che considerava il ritardo mentale — un quoziente intellettivo sotto 70 — una controindicazione al trapianto. «Non ci dev’essere differenza di accessibilità ai farmaci tra regioni — rileva la professoressa Annamaria Molino, presidente veneta di Aiom (oncologi medici) — e l’unico modo di evitarlo è di eliminare i prontuari regionali. Se gli enti certificatori e l’Aifa autorizzano l’uso di determinati prodotti, non è giusto che le singole Regioni decidano di testa loro. Quanto all’Abraxane, alle over 65 somministriamo altre terapie, ma gli sprechi da eliminare sono altri».

    Michela Nicolussi Moro

    «Cura anticancro troppo costosa» Via il farmaco salvavita alle over 65 - Corriere del Veneto

    Ci svegliamo o no?rotesto:
    Che vergogna, un territorio che potrebbe permettersi servizi migliori di quelli svedesi deve rinunciare a curare quelli anziani che hano creato il miracolo del nord est, e tutto per mandare una montagna di denaro in un tombino senza fondo.

    Il belo è ce subiamo senza reagire.

    Ora ho capito cosa ci mettono nelle "scie chimiche"



  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    29,220
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    Citazione Originariamente Scritto da Scarpon Visualizza Messaggio
    Oddio, secondo i nostri "illuminati" governanti, a 65 non sei anziano, la pensione è a 67.......
    infatti.......e concordo a 65 anni non si e' piu' anziani...almeno secondo i nuovi criteri.
    Mi riferivo al trattamento che fanno agli over 80 nei paesi nordici.........

    Di questo passo l'eutanasia alla "berta" la si fara' ai manigoldi al potere.........prima o poi...
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,956
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    Citazione Originariamente Scritto da Quayag Visualizza Messaggio
    Che vergogna, un territorio che potrebbe permettersi servizi migliori di quelli svedesi deve rinunciare a curare quelli anziani che hano creato il miracolo del nord est, e tutto per mandare una montagna di denaro in un tombino senza fondo.

    Il belo è ce subiamo senza reagire.

    Ora ho capito cosa ci mettono nelle "scie chimiche"

    Siamo cavie che lavorano, vittime da sacrificare per il benessere di itagliani e non bianchi.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    29,220
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: I numeri della vergogna.

    Citazione Originariamente Scritto da Freezer Visualizza Messaggio
    Siamo cavie che lavorano, vittime da sacrificare per il benessere di itagliani e non bianchi.
    E smettetela di lavorare e di pagare le tasse...facciamo lavorare i barboni.....
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

 

 
Pagina 1 di 12 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Rimborsi: i numeri della vergogna
    Di Rasputin nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-06-11, 13:15
  2. I numeri della finanziaria
    Di Bigas nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-10-05, 10:33
  3. i numeri della tragedia
    Di concorde nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 26-08-04, 10:54
  4. Milano, i numeri della vergogna
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-01-03, 16:44
  5. I numeri della criminalità
    Di Pieffebi nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 30-09-02, 16:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226