User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    a***ide
    Data Registrazione
    18 Jul 2010
    Messaggi
    6,924
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Exclamation Torino comune vicino al deficit: 40 giorni per trovare 240 milioni

    Comune, quaranta giorni per trovare 250 milioni

    Sono necessari entro fine anno per non sforare per la seconda volta il Patto di Stabilità. Entro il 29 novembre però scadranno anche due partite: la cessione del 28 per cento di Sagat e la vendita dell'80 per cento di Trm e del 49 di Amiat
    di DIEGO LONGHIN

    La deadline si sposta al 29 novembre. Sarà una giornata campale per il Comune di Torino, data in cui si capirà se Palazzo Civico, nel giro di 30 giorni, riuscirà ad incassare quanto gli serve per non sforare per la seconda volta il Patto di Stabilità e rientrare di parte del debito. "Il nostro obiettivo è chiudere entro fine anno", ha rimarcato il sindaco Piero Fassino in aula. Cifra necessaria? Intorno ai 250 milioni per mettere i conti in ordine e abbattere l'esposizione a breve termine.

    Entro il 29 scadranno due partire. La cessione del 28% di Sagat, base d'asta quasi 59 milioni, e sono quattro i soggetti che hanno manifestato l'interesse a partecipare alla "fase 2": Sintonia, gli attuali soci privati Benetton, F2i, fondo guidato da Vito Gamberale, Equiter, gruppo IntesaSanpaolo, e Tecnoinvestimenti, riconducibile alla Camera di Commercio di Torino. E il prezzo di vendita si abbasserà molto. La scelta di spostare la scadenza dal 20 novembre al 29 è dovuto braccio di ferro in corso tra Benetton e Gamberale. Chi la spunterà? A meno di una zampata del gruppo di Treviso, che nella lettera di interesse dichiara di essere disponibile a cedere le sue quote e non si è mai mostrato pronto ad acquisire il 28 per cento, F2i potrebbe spuntarla. Altra partita è la vendita dell'80 per cento di Trm e del 49 per cento di Amiat, rispettivamente 150 e 30 milioni di euro di valore a base di gara. Nessuno ha presentato offerte, anche se un comunicato ufficiale di Iren spiega che "considerate le condizioni poste a base di gara, la società ha deciso di non presentare offerta confermando comunque l'interesse per l'operazione ritenuta di valore strategico ed industriale per il gruppo".

    Non solo una questione di prezzo, che potrebbe essere abbattuto di un 10 per cento, ma di condizioni poste nella gara non ritenute soddisfacenti dalla multiutility che dovrebbe avere il sostegno del fondo F2i. Gamberale considera il prezzo troppo alto e le prospettive di remunerazione sull'investimento non in linea. Si potrebbe presentare, però, un competitor: i lombardi di A2A.

    Poi c'è Gtt: serve un passaggio in Sala Rossa, per modificare lo statuto e andare a trattativa negoziata con TreNord e Arriva. Entro oggi è stato chiesto alle "società quali profili di governance apparirebbero ostativi per un'offerta", ha spiegato Fassino. Per recuperare i quattrini il Comune non si può accontentare di chiudere solo due partite, seppur di peso, come Gtt e Trm. E deve incassare entro fine anno. Niente scappatoie, tipo prestiti ponte da parte di istituti bancari.
    In caso contrario il rischio del commissariamento è più concreto. Cosa che il sindaco Fassino in aula non vuole nemmeno ipotizzare. "Siamo di fronte a un percorso complesso, farraginoso e non privo di contraddizioni normative - dice Fassino - un ente locale è vincolato a leggi che appaiono lontanissime da logiche di mercato e impresa". E ha ricordato che all'atto dell'insediamento della giunta il debito accumulato era di "3 miliardi e 300 milioni".
    (21 novembre 2012)
    ORA E SEMPRE NO TAV
    NO AI LAGER CHIAMATI CIE

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Apr 2011
    Località
    Palermo
    Messaggi
    421
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino come la Grecia

    anche il comune di Alessandria stà per fallire

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Cyborg nazzysta teleguidato da Casaleggio
    Messaggi
    26,848
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino come la Grecia

    Pero' i piddini non stano controllando quante volte va Fassino in bagno, devono farlo solo a Parma col buco di Pizzarotti.
    Vuoi una soluzione VERA alla Crisi Finanziaria ed al Debito Pubblico?

    NUOVA VERSIONE COMPLETATA :
    http://lukell.altervista.org/Unasolu...risiEsiste.pdf




  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    10 Aug 2012
    Località
    Cigarland
    Messaggi
    44
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino come la Grecia

    Purtroppo tra tutti non so chi è messo meglio. Il magna magna che si credeva sconfitto è tutt'ora presente.

    Basta vedere il vergognoso gesto di Formigoni contro Cristina Parodi: e non è la prima volta che l'ex-imperatore della Lombardia si comporta così: per forza quando gli fanno le domande che lo stuzzicano sul fatto che - ha rubato e truffato tutto quello che poteva, sì incaxxxa: ci credo: beccato in pieno.
    Aggià dimenticavo lui non sapeva di certe ricevute di vacanze regalate, senza ricordare il resto...: che schifo!
    "Un buon sigaro, e una bella donna risolvono il problema dell'esistenza.
    Il sigaro ha un grandissimo pregio aggiuntivo: consumarsi in silenzio"..

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    18,718
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino come la Grecia

    Citazione Originariamente Scritto da neuro Visualizza Messaggio
    Comune, quaranta giorni per trovare 250 milioni

    Sono necessari entro fine anno per non sforare per la seconda volta il Patto di Stabilità. Entro il 29 novembre però scadranno anche due partite: la cessione del 28 per cento di Sagat e la vendita dell'80 per cento di Trm e del 49 di Amiat
    di DIEGO LONGHIN

    La deadline si sposta al 29 novembre. Sarà una giornata campale per il Comune di Torino, data in cui si capirà se Palazzo Civico, nel giro di 30 giorni, riuscirà ad incassare quanto gli serve per non sforare per la seconda volta il Patto di Stabilità e rientrare di parte del debito. "Il nostro obiettivo è chiudere entro fine anno", ha rimarcato il sindaco Piero Fassino in aula. Cifra necessaria? Intorno ai 250 milioni per mettere i conti in ordine e abbattere l'esposizione a breve termine.

    Entro il 29 scadranno due partire. La cessione del 28% di Sagat, base d'asta quasi 59 milioni, e sono quattro i soggetti che hanno manifestato l'interesse a partecipare alla "fase 2": Sintonia, gli attuali soci privati Benetton, F2i, fondo guidato da Vito Gamberale, Equiter, gruppo IntesaSanpaolo, e Tecnoinvestimenti, riconducibile alla Camera di Commercio di Torino. E il prezzo di vendita si abbasserà molto. La scelta di spostare la scadenza dal 20 novembre al 29 è dovuto braccio di ferro in corso tra Benetton e Gamberale. Chi la spunterà? A meno di una zampata del gruppo di Treviso, che nella lettera di interesse dichiara di essere disponibile a cedere le sue quote e non si è mai mostrato pronto ad acquisire il 28 per cento, F2i potrebbe spuntarla. Altra partita è la vendita dell'80 per cento di Trm e del 49 per cento di Amiat, rispettivamente 150 e 30 milioni di euro di valore a base di gara. Nessuno ha presentato offerte, anche se un comunicato ufficiale di Iren spiega che "considerate le condizioni poste a base di gara, la società ha deciso di non presentare offerta confermando comunque l'interesse per l'operazione ritenuta di valore strategico ed industriale per il gruppo".

    Non solo una questione di prezzo, che potrebbe essere abbattuto di un 10 per cento, ma di condizioni poste nella gara non ritenute soddisfacenti dalla multiutility che dovrebbe avere il sostegno del fondo F2i. Gamberale considera il prezzo troppo alto e le prospettive di remunerazione sull'investimento non in linea. Si potrebbe presentare, però, un competitor: i lombardi di A2A.

    Poi c'è Gtt: serve un passaggio in Sala Rossa, per modificare lo statuto e andare a trattativa negoziata con TreNord e Arriva. Entro oggi è stato chiesto alle "società quali profili di governance apparirebbero ostativi per un'offerta", ha spiegato Fassino. Per recuperare i quattrini il Comune non si può accontentare di chiudere solo due partite, seppur di peso, come Gtt e Trm. E deve incassare entro fine anno. Niente scappatoie, tipo prestiti ponte da parte di istituti bancari.
    In caso contrario il rischio del commissariamento è più concreto. Cosa che il sindaco Fassino in aula non vuole nemmeno ipotizzare. "Siamo di fronte a un percorso complesso, farraginoso e non privo di contraddizioni normative - dice Fassino - un ente locale è vincolato a leggi che appaiono lontanissime da logiche di mercato e impresa". E ha ricordato che all'atto dell'insediamento della giunta il debito accumulato era di "3 miliardi e 300 milioni".
    (21 novembre 2012)
    Hanno salvato Gigggggino a Napoli e Lombardo in Sicilia vuoi che non salvino Fassino?
    .

  6. #6
    anti bufale
    Data Registrazione
    12 Jan 2011
    Messaggi
    33,372
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino come la Grecia

    aministrazione piddina
    Europeisti????? PUPPA!!!!!!

  7. #7
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,724
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino come la Grecia

    E dopo Genova, anche Torino si ritorva piena di debiti. Manca solo Milano, (ma forse il fatto che il sindaco sia di SEL e non del PD la salverà) e poi i vertici dell'ex triangolo industriale del Nord sono serviti per le feste.
    "Insomma se è in gamba, ti porta l'aereo così basso.. ehehehe...
    Lei dovrebbe vederlo, è uno spettacolo: un gigante come il B-52.... BHOOAAAMMM!!!!.. con i gas di scarico t'arrostisce le oche vive!!"

  8. #8
    NO ALL'INDULTO!
    Data Registrazione
    26 Aug 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    6,661
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino come la Grecia

    Venti anni di buona amministrazione di sinistra, come a Napoli, e i successi non sono mancati. Cosa sarà mai un debito di 4,5 miliardi di euro, in fondo...
    In Italia se sei un lavoratore onesto che non arriva a fine mese e ti suicidi, non ti caga nessuno. Se sei un delinquente, per te si mobilitano presidente della repubblica, governo, parlamento e amici dei carcerati. Viva il paese di Pulcinella!

  9. #9
    Presidente uscente di POL
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Località
    Genova, Italy
    Messaggi
    27,270
    Mentioned
    54 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino come la Grecia

    AH la buona amministrazione del PD!!!

    Loro si che ci salveranno dalla crisi.....
    "La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile" (Corrado Alvaro)

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-10-13, 11:11
  2. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 04-08-13, 13:35
  3. Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 10-04-13, 15:16
  4. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 14-09-12, 17:28
  5. «Venti giorni per trovare un accordo o Alitalia muore»
    Di marcogiov nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 24-08-04, 20:44

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225