User Tag List

Pagina 13 di 13 PrimaPrima ... 31213
Risultati da 121 a 127 di 127
Like Tree1Likes

Discussione: "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA-una strategia per il movimento paleo"Di M.N.Rothbard.

  1. #121
    Vivo all'estro
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    14,475
    Inserzioni Blog
    11
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Riferimento: "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA-una strategia per il movimento pale

    Citazione Originariamente Scritto da Domenico Letizia Visualizza Messaggio
    a quale articolo ti riferisci?
    Quella ridicola,grootesca collina di spazzatura su "Thomas Jefferson caNCELLATO dai conservatori"( e su cosa? sui diritti degli stati? sarebbe carino leggerlo e capirlo Jefferson prima di usarlo a cazzo...)
    e "sulla luminosa modernita' del progresso ateo" del quale gli "arretrati conservatori texani avrebbero paura.."..perche' chiedono indipendenza e diritto decisionale e culturale...
    QUELLA schifezza li'.
    Se quelli sono i toni ed il dibattito ,quell'articolo ti marchia" inferiore" a vita.
    Sono schifezze infettive,altamente criminali,il punto non e' tanto o solo che "non hanno nulla a che fare con noi",no,il problema e' identificare e comunicare ampiamente e chiaramente il fatto che QUELLO e' proprio ' il nemico primario ,il nemico giurato culturale.
    Chi propende verso tali idee qui e' un nemico intellettuale.
    Ultima modifica di Steppenwolf; 10-06-10 alle 00:59
    " Democracy is currently defined in Europe as: " A country run by Jews " . E.P.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #122
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    4,254
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Rif: "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA-una strategia per il movimento paleo"Di M.N.Roth

    Auguri a David Duke che oggi 1 luglio 2010 compie 60 anni!!!
    You're a true Euro-American Hero!!!
    Happy birthday Dr. David Duke!!!



    Thanks for the Birthday Wishes — A Message of Love from Dr. David Duke David Duke
    Thanks for the Birthday Wishes — A Message of Love from Dr. David Duke - Stormfront
    A Message of Love — Thanks for the Birthday Wishes — From Dr. David Duke
    A Message of Love — Thanks for the Birthday Wishes — From Dr. David Duke | The Official Website of Representative David Duke, PhD
    http://www.davidduke.com/images/dukepislogan4001.jpg


    How to use David Duke videos to Change the World! Italian Captions Anyone? - Page 2 - Stormfront


    Tutti i video di David Duke sulla difesa dell'identità razziale e culturale bianca, sul Tea Party, sul sionismo ed israele, sulla questione ebraica negli Usa ed in Europa, ecc. li trovate in questo 3d uniti insieme:


    Sticky: Dr. Duke Lays Bare the Racial Supremacist State of Israel and Proves Jews are a RACE! David Duke
    Duke Videos -- LATEST -- Can the White Race Survive? Show this to your friends and family! - Stormfront


    Volkstaat.it è un ottimo sito in italiano (complimenti all'autore, chiunque egli sia, a quanto pare segue anche Stormfront dato che riporta e commenta il video di David Duke sul Sudafrica e fornisce altre notizie che abbiamo già dato qui) sulla questione sudafricana, assolutamente degno di lode, da diffondere:


    Volkstaat
    “Questo spazio è volto a promuovere l'indipendenza della nazione Boera.
    Democrazia è anche autodeterminazione dei popoli.
    Il popolo Boero ha una sua storia, una sua lingua, una sua cultura, una sua fede, e quindi: il diritto a vivere libero nella terra dei suoi padri, in quella terra che fu regolarmente ricevuta, o occupata quand'ancora era disabitata. Lì, dove sorsero le libere Repubbliche Boere.
    Nessuna nazione ha il diritto di decidere per un'altra. Nessun regime e nessun popolo, bianco o nero che sia, può decidere per un altro.
    A Volkstaat.it possono collaborare più persone, di diverse nazionalità.
    Si possono segnalare notizie via e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (in italiano o in inglese), ma si può anche chiedere di collaborare più attivamente, diventato autori del sito.”


    Genocidio bianco in Sudafrica. Video di David Duke
    Genocidio bianco in Sudafrica. Video di David Duke 106201001&catid=1:ultime&Itemid=50
    “Il video sopra è stato realizzato dal Dott. David Duke e tratta del genocidio degli agricoltori bianchi in Sudafrica. E’ un documento importante, che illustra verità sconosciute a molti, perché oscurate dai media internazionali.
    Il Sudafrica dell’apartheid negò l’indipendenza e l’autodeterminazione alla nazione boera.
    Il sistema capitalista di tale Stato fu responsabile delle politiche migratorie in Africa del Sud, che mutarono la demografia della regione; e del radicamento di interessi economici stranieri, che ne condizionarono il potere. Tale sistema economico, e gli interessi che rappresenta, sono sopravvissuti nel nuovo Sudafrica.
    Al di là di queste contraddizioni, il Sudafrica dell’apartheid era il paese più prospero e sicuro del continente, aveva una disoccupazione bassissima, pochissima violenza, ed era meta di tanti neri africani. Va altresì ricordata la politica a favore dell’autodeterminazione delle nazioni nere dell’Africa del Sud.
    Ciononostante quel Sudafrica si attirò le critiche di tutto il mondo, fino ad esser vittima di sanzioni internazionali.
    Nel Sudafrica di oggi si compie qualcosa di molto più grave: un genocidio, eppure nessuno vorrebbe parlarne.
    Perché? Forse perché le vittime sono bianchi. Forse perché questo genocidio era assolutamente prevedibile.
    Denunciamo quanto accade. Contribuiamo a diffondere la verità. Aiutiamo a fermare questo genocidio.
    Volkstaat.it, per facilitare la comprensione del documento video, cercherà di realizzarne una copia in italiano.”



    Verità sul Sudafrica, Solidarietà ai Boeri!!!

    http://img689.imageshack.us/img689/2...tupriboeri.jpg
    http://img687.imageshack.us/img687/9...cidioboero.jpg
    http://img219.imageshack.us/img219/9...achmentphp.jpg



    Onore ed auguri ancora a David Duke!


    14 Words! - Holuxar



    Citazione Originariamente Scritto da Holuxar Visualizza Messaggio
    David Duke è stato acclamato da diversi membri del Tea Party che sarebbero pronti a votarlo se si presentasse alle elezioni per diventare presidente degli Usa nel 2012:


    Will Dr. David Duke Run for U.S. President?
    Will Dr. David Duke Run for U.S. President? | The Official Website of Representative David Duke, PhD




    Stati Uniti: bianchi in minoranza nel 2050 ? - Page 8 - Stormfront
    Il Nord America è stato un grande esperimento storico paneuropeo di White Nationalism, purtroppo degenerato a causa dei traditori interni e del potere ebraico che si è impadronito dei mass-media, della finanza e del governo utilizzando tali strumenti per distruggere e far meticciare la razza bianca. Oggi purtroppo la conseguenza di tutto ciò è il declino inesorabile dell’America profonda.
    Anche i veri Russi etnici ed identitari però sanno benissimo che bisogna distinguere nettamente fra il Nord America anglosassone ed europeo delle origini – che è stato creato da eroici pionieri bianchi e nordici come inglesi, scandinavi, fiamminghi e in seguito ha accolto europei di ogni nazionalità come tedeschi, italiani, slavi, ecc. – dagli Usa dell’ultimo secolo che hanno agito come potenza governativa e militare anti-europea (ZOG); ecco infatti cosa ha ottimamente dichiarato Pavel Tulaev alla conferenza sul "THE WHITE WORLD'S FUTURE", “Il Futuro del Mondo Bianco” organizzata a Mosca nel 2006:



    Òóëàåâ Ïàâåë Âëàäèìèðîâè÷ - Euro-Russia in the context of World War IV
    “Pavel Tulaev - EURO-RUSSIA IN THE CONTEXT OF WORLD WAR IV
    (…) Beautiful America - the dream of millions of European refugees and immigrants - that used to be free, proud and White, has transformed into an aggressive terrorist state, the corrupt policeman #1, protecting Masonic power, human degeneration, race-mixing and global Zionism. (…)”

    Traduco in italiano:

    “La bellissima America - il sogno di milioni di profughi ed immigrati europei, che una volta era solita essere libera, orgogliosa e bianca, si è trasformata in un aggressivo stato terrorista, il poliziotto corrotto numero 1, che protegge il potere massonico, il sionismo globale, la degenerazione umana e la mescolanza razziale.” - Pavel Tulaev


    Questo fu il discorso di Duke:

    David Duke At International Conference In Moscow On The Future Of ...
    David Duke At International Conference In Moscow On The Future Of European Mankind! - Stormfront
    The White World's Future - report by CVH & David Duke's speech
    The White World's Future - report by CVH & David Duke's speech - NNN Reporters Newsroom Forum




    Finalmente ho ritrovato pure questo articolo di Pino Rauti sul declino demografico del Nord America bianco, eccolo:



    RAUTI SCRIVE
    “Stati Uniti: i bianchi "marciano" verso la scomparsa di Pino Rauti
    Ancora non si puo' dire come finirà il tentativo di Obama di conquistare la Casa Bianca (si vota a novembre) ma un fatto è certo; che la candidatura di Obama ha messo clamorosamente in luce che l'andamento demografico sta cambiando nel profondo gli Stati Uniti, dove - per riassumere - "i bianchi stanno diventando la minoranza" e tali saranno - prevedono le statistiche - nel 2050. Nei prossimi 30/40 anni, seguiamo ancora i dati statistici, la percentuale di ispanici sali al 29% e quella degli asiatici al 9%. E così l'America del Nord si trasformerà - scrive D.R. su "Il Sole 24 Ore" - in un Paese " ancora più etnicamente diverso, e sempre più simile alla California, lo Stato in cui queste trasformazioni demografiche si sono già verificate da anni. Le proiezioni del Pew Research Center confermano che la crescita demografica negli Stati Uniti sarà trainata dall'immigrazione."
    Ancora qualche altra cifra sulla quale riflettere: la popolazione americana crescerà a 438 milioni di abitanti; ma l'82% dei nuovi cittadini americani saranno immigranti, o i loro figli. Anzi, la percentuale di immigranti in questa "nazione di immigranti" raggiungerà il livello più alto in assoluto: nel 2050 un americano su cinque sarà nato all'estero. I trend demografici delineati da "Pew Research Center" per i prossimi 40 anni potrebbero avere un impatto sul controverso dibattito sull'immigrazione, uno dei temi scottanti di questa campagna presidenziale. L'aumento dell'immigrazione in termini assoluti e percentuali assicurerà infatti la crescita della forza lavoro di età compresa tra i 18 e i 64 anni; senza l'apporto dei nuovi arrivi, la forza lavoro americana sarebbe destinata a scendere di 7 milioni, alterando sensibilmente la proporzione tra popolazione attiva e pensionati. E ancora: anche gli Stati Uniti sono -come avviene in tutto il mondo occidentale, una "Nazione che sta invecchiando" (la percentuale della fascia di età superiore ai 65 anni salirà infatti dal 12% di oggi al 19% nel 2050), l'onere fiscale relativo alla spesa sociale e sanitaria che ricade sulla classe lavoratrice potrà quindi essere alleviato grazie all'aumento del numero di immigranti. Abbiamo detto, che occorre riflettere su queste cifre; che dal nostro punto di vista richiederebbero anche negli Stati Uniti una politica "famiglia-demografia" quale quella che auspichiamo da anni per l''Italia ma, ancor meno che da noi, chi la farà laggiù una battaglia di questo genere in una società immersa fino al collo nella mitologia della ricerca del massimo profitto?”
    Stati Uniti: i bianchi "marciano" verso la scomparsa
    Stati Uniti: i bianchi "marciano" verso la scomparsa | â€* SARAJEVO â€*





    Segnalo l’ interessante iniziativa di un campionato Usa di basket riservato ai soli bianchi…
    Ovviamente gli ipocriti antirazzisti hanno protestato con la loro solita isteria egualitaria, dimenticandisi del fatto che negli Usa esistono scuole, università ed associazioni varie per soli negri e mulatti afro-americani dove si insegnano strampalate teorie storiche, infatti esiste perfino il “Black History Month”, ma nessuno protesta!!
    (Vi ricordo anche che in Italia ci sono olimpiadi per soli ebrei!! V. qui : Olimpiadi per soli ebrei a Roma Olimpiadi per soli ebrei a Roma - Stormfront “ROMA - La Stella di Davide e il Colosseo come simboli di una manifestazione che oltre al significato sportivo raccoglie in sé i valori universali della tolleranza, del rispetto e dell integrazione(in una manifestazione dove solo gli ebrei possono partecipare? ): 1700 atleti, 37 nazioni partecipanti, questi i numeri della 12/a edizione dei Giochi Europei Maccabi 2007, presentata presso la Sinagoga di Roma alla presenza tra gli altri del presidente della comunità ebraica, Leone Paserman, del presidente della regione, Piero Marrazzo, del presidente della provincia, Enrico Gasbarra. Il via mercoledì prossimo a Roma, dopo un'udienza di una delegazione da Papa Benedetto XVI.”).
    Insomma la tipica ipocrisia, solo quando i bianchi ‘gentili’ provano ad autoorganizzarsi pacificamente in maniera indipendente, scatta automaticamente l’accusa di "razzismo"!!):




    Federazione di pallacanestro per soli bianchi (!!) - Stormfront
    Federazione di pallacanestro per soli bianchi (!!) - Stormfront
    “Stati Uniti, fondata da Don Lewis la federazione All American Basketball Alliance, (AABA) primo caso nella storia di federazione sportiva riservata ai soli bianchi. Il fondatore specifica che potranno iscriversi solo le squadre formate esclusivamente da bianchi nati negli S.U.A. e con entrambi i genitori bianchi.”

    “Nessuno si lamenta però che la NBA[*] è composta per il 90% da giocatori negri però...[*] = "National Basketball Association" o meglio "Negro Basketball Association" ...
    Vedi anche il thread:
    SportsSHOCK:Whites-Only Basketball League Aims To Storm 12 Cities..."We're the minority now..." - SportsSHOCK:Whites-Only Basketball League Aims To Storm 12 Cities..."We're the minority now..."
    P.S. : i link degli articoli andrebbero sempre riportati: = Legadue Basket = e Basket, a giungo negli Usa una lega solo per bianchi - Sport - Excite Italia

    “Dal sito legaduebasket:

    Un campionato per soli bianchi negli Usa? Mathis: «Idea stupida, sono soldi buttati» Bennett: «Discrimina e non avrà un futuro»”

    Quotidiano Net - Sport - Usa, il razzismo va a canestro Ecco il campionato per soli bianchi
    “Usa, il razzismo va a canestro Ecco il campionato per soli bianchi
    A giugno prenderà il via l'All-American Basketball Alliance’, il campionato professionistico di basket riservato solo ed esclusivamente a giocatori di razza bianca. Le accuse di razzismo non mancano, ma sembrano essere inutili. Il commissioner infatti si giustifica: "Il problema e’ che in America, ed in particolare nello sport, i veri americani, e quindi i bianchi, stanno cominciando ad essere una minoranza. Ecco allora che noi diamo loro la possibilita’ di giocare"
    New York, 21 gennaio 2010 - Prende via a giugno il discusso ‘All-American Basketball Alliance’. In America le polemiche e commenti di vario tipo non mancano perché si tratta del primo campionato professionistico di basket riservato solo ed esclusivamente a giocatori di razza bianca. Che, come e’ scritto in un comunicato diffuso dal direttivo della nuova lega, e pubblicato (anche nell’edizione online) dal quotidiano statunitense ‘The Augusta Chronicle’, ‘’per diventare eleggibili dalle nostre squadre devono essere nati negli Usa ed avere entrambi i genitori di razza bianca caucasica’’.
    La questione e’ approdata ad Augusta, perche’ questa citta’ della Georgia (contea di Richmond), era stata scelta come sede di una delle dodici squadre della All-American Alliance (Aaba).
    Ma il sindaco Deke Copenhaver ha bocciato la proposta spiegando di essere ‘’un grande sostenitore della validita’ delle leghe professionistiche minori. Pero’, in tutta coscienza, non posso appoggiare un’iniziativa che va contro lo spirito di integrazione per promuovere il quale stiamo lavorando duramente’’.
    Il ‘commissioner’ della Aaba Don Lewis ha replicato sostenendo che ‘’non c’e’ spazio per l’odio e il razzismo in cio’ che stiamo facendo. Il problema e’ che in America, ed in particolare nello sport, i veri americani, e quindi i bianchi, stanno cominciando ad essere una minoranza. Ecco allora che noi diamo loro la possibilita’ di giocare in un campionato di basket, quello dei fondamentali che a loro piace, che e’ ben diverso dallo ‘street ball’ praticato dalla gente di colore’’.
    I neri, sempre secondo Lewis, sono ormai padroni della Nba e per questo succede che (il riferimento e’ ad alcune risse in campo del recente passato e al caso Arenas, giocatore dei Washington Wizards che teneva delle armi nell’armadietto dello spogliatoio) ‘’uno va alla partita e deve aver paura di essere minacciato e perfino attaccato sugli spalti. La cultura dominante di oggi e’ questa, ma dobbiamo avere il diritto di muoverci verso una direzione migliore. I bianchi nel basket sono una minoranza, e bisogna dare una nuova chances a queste persone’’.
    Ogni squadra che accettera’ di entrare a far parte della Aaba dovra’ pagare una tassa d’ingresso di diecimila dollari, sede degli uffici della lega sara’ Atlanta. Il ‘commissioner’ ha anche rivelato di aver ricevuto delle minacce a causa dell’iniziativa che sta portando avanti, ma non molla: la Aaba, il campionato per soli bianchi, partira’ a giugno come previsto. ‘’La gente capira’ e appoggera’ un prodotto nel quale puo’ identificarsi. Parlo di una minoranza, ma vedrete che funzionera’’’. Parola di Don Lewis.”








    Inoltre i cittadini nord-americani sono sempre più contrari ai clandestini ed auspicano norme più rigide e severe contro gli immigrati illegali, certamente non è un indice di reale consapevolezza razziale (magari!) ma è un inizio di possibile riscossa grazie ai “Tea Parties” (che, di fatto, sono quasi interamente composti da bianchi e in un prossimo futuro potrebbero fare una svolta pro-razza grazie anche alla presenza nelle loro file di alcuni leaders WN come David Duke, Billy Roper, ecc.):




    Arizona vs. Obama sui clandestini Bèrghem
    http://forum.politicainrete.net/pale...mlClandestini: nuova legge in Arizona Contrari Obama e Messico Bèrghem
    http://forum.politicainrete.net/foru...e-arizona.html

    “Usa: governatrice firma la legge anti-immigrati più dura
    AGI News On - USA: GOVERNATRICE FIRMA LA LEGGE ANTI-IMMIGRATI PIU' DURA
    (AGI) - Phoenix (Arizona), 24 apr. - Sfidando la netta contrarieta' di Barack Obama la governatrice dell'Arizona, Jan Brewer, ha firmato la controversa legge anti-immigrati, la piu' severa di tutti gli Stati Uniti, che autorizza la polizia a chiedere i documenti di identita' ai cittadini sospettati di essere immigrati illegali. Il presidente americano aveva criticato oggi la legge ed aveva chiesto ai legali del ministero della Giustizia di verificare che non violasse i diritti civili dei cittadini.”

    http://forum.politicainrete.net/pale...ml#post1171345
    “Effetto-Arizona: “No ai clandestini”
    Dal Colorado all'Oklahoma altri dieci Stati vogliono adottare la linea dura
    Effetto-Arizona: “No ai clandestini” - LASTAMPA.it
    Sfidata da proteste di piazza e boicottaggi turistici, bersagliata dai sospetti di razzismo sollevati da Hillary Clinton e alle prese col duro braccio che la oppone al ministero della Giustizia, l’Arizona non si sente affatto isolata a causa della nuova legge anti-clandestini perché piace alla maggioranza degli americani e almeno altri dieci Stati si accingono a emularla.
    A descrivere la popolarità delle rigide norme che da luglio entreranno in vigore in Arizona - imperniate sulla possibilità che la polizia chieda a chiunque prova della residenza legale, pena l’arresto - è quanto sta avvenendo in un numero significativo di altri Stati. A partire dal Colorado, dove il candidato repubblicano alla poltrona di governatore Scott McInnis, si è detto a favore di «applicare anche qui le stesse leggi» riscuotendo un immediato rafforzamento nei sondaggi. La tesi di McInnis è che «se il governo federale non fa ciò che serve, tocca a noi rimediare». E qualcosa del genere pensano anche i legislatori dell’Oklahoma dove il Congresso sta per approvare rigide pene per «gli immigrati illegali trovati in possesso di armi». In South Carolina invece sta per diventare crimine «assumere operai che sostano sul ciglio della strada» al fine di stroncare il fenomeno dei clandestini con contratti a tempo. E ancora: Utah, Missouri, Texas, North Carolina, Maryland e Minnesota vedono i rispettivi Congressi impegnati a varare leggi destinate a rendere più difficile la vita agli immigrati illegali.
    Già nel 2004 l’Arizona fu uno Stato-battistrada contro i clandestini, quando gli vietò di ricevere benefici pubblici, ed adesso il fenomeno si ripropone. «Stiamo assistendo ad una tendenza nazionale - spiega Ira Mehlman, portavoce della Federazione per la riforma dell’immigrazione - gli americani stanno perdendo la pazienza nei confronti di un governo che non pone rimedio alla questione degli illegali».
    La decisione del presidente americano, Barack Obama, di rimandare la riforma dell’immigrazione, dando priorità a quella delle finanze, ha rafforzato l’insoddisfazione facendo apparire l’Arizona al grande pubblico come l’unico luogo dove i politici hanno deciso di dare una risposta all’emergenza dei clandestini. Da qui gli esiti convergenti di tre recenti sondaggi: per Gallup oltre il 75 per cento degli americani «è al corrente della legge dell’Arizona» e il 51 per cento di questi «è favorevole», secondo Angus Global Monitor il 71 per cento degli intervistati condivide la possibilità che «la polizia chieda i documenti di residenza in presenza di un ragionevole sospetto di illegalità» e una ricerca di Zogby è arrivata alla conclusione che ben il 79 per cento dei cittadini «non è d’accodo con l’assegnare ai clandestini gli stessi diritti e le stesse libertà dei cittadini americani».
    Fra i sostenitori della riforma c’è un misto di delusione e preoccupazione: «La gente è arrabbiata e confusa perché consapevole che qualcosa di negativo sta avvenendo» ammette Jonette Christian, fondatrice dei gruppi pro-legalizzazione nello Stato del Maine. «Se siamo arrivati a questa ondata anti-illegali in America - aggiunge Jack Pitney, politologo del college Claremont McKenna in California - è perché gli attacchi lanciati dall’amministrazione Obama contro l’Arizona si sono trasformati in un boomerang, giovando alla popolarità della governatrice Jan Brewer» che nelle ultime 36 ore si è tolta anche la soddisfazione di veder fallire la raccolta di firme per promuovere due referendum popolari nello Stato a favore dell’abolizione della legge anti-clandestini.”

    http://forum.politicainrete.net/pale...ml#post1170221
    “Spesso gli immigranti illegali,i messicani,proprio dove vivo,sono estremamente produttivi e creativi,creano di sana pianta lavori che non esistevano ,fanno lavori che altri non accettano,in totale lavorano durissimo.
    Quelli legali invece,quindi quelli che sarebbero "da rispettare",come gli armeni,mandati in massa ed imposti dall'ONU e forzati criminalmente ,pur legalmente,sulla California,sono disgustosamente parassitici,poco e nulla produttivi ,utilizzanti onestamente o disonestamente ogni forma di criminale sovvenzione statale,truffa ai danni dei contribuenti legalizzata,sono tutti in programmi di "food stamps",cibo gratis coi soldi nostri etc.
    I legalizzati sono piu' problematici,dal punto di vista produttivo,degli illegali.
    E' vero che questa fissazione sulla "legalizzazione generalizzata " dello stato e' una trappola e che a volte gli illegali sono meno problematici sia per ragioni economiche che culturali,dei legalizzati.
    Detto cio',il fatto rimane,la legge dell'Arizona e' ancora TROPPO lassiva e debole,troppo poco discriminatoria per essere efficace fino in fondo di fronte ai problemi mostruosi di droghe e rapimenti che queste organizzazioni criminali provenienti dal Messico provocano.
    E comunque l'Arizona ha tutto il diritto di decidere per se' stessa ,come sta facendo,nonostante cio' che gli altri politicanti progressisti e l'establishment di Washington dicano.
    Questo nella realta' e contesto contingenti.” - Steppenwolf





    Rand Paul intanto ha vinto le primarie nel Kentucky:



    Primarie Usa: vincono i Tea Party e adesso Washington trema | l'Occidentale
    http://www.loccidentale.it/articolo/...a+spese+dei+re pubblicani.+evitata+la+debacle+dems.0091053
    “Pennsylvania, Kentucky, Arkansas. Repubblicani e democratici dovranno riflettere su com’è andato il voto per le Primarie di questo “supermartedì” elettorale negli Usa. Il movimento dei Tea Party mostra di essere concorrenziale rispetto ai repubblicani e riesce a imporre i suoi candidati anti-establishment giocando proprio sulla parola d’ordine più cara al Presidente Obama, cambiamento. Una parola che adesso rischia di travolgere la politica americana alle prossime elezioni di mid-term.
    (…) Il messaggio peggiore per i due partiti storici però arriva dal Kentucky dove a imporsi nelle primarie repubblicane è stato l’uomo dei Tea Party, Rand Paul, figlio di quel Ron Paul che più di altri senatori dell’elefantino ha incarnato gli ideali del movimento che sta cambiando la politica Usa: come suo padre, anche Rand ha incentrato tutta la sua campagna sulle tasse, contro il bailout, contro le politiche stataliste e all’insegna di un ritrovato isolazionismo degli Stati Uniti in politica estera (è sempre stato critico verso la guerra in Iraq). L’affermazione di Paul acquista ancora più valore visto che l’apparato repubblicano aveva appoggiato il suo rivale, Grayson, con tutta la forza possibile (Grayson era sostenuto dal potente senatore McConnel).
    Niente da fare, nel suo discorso dopo aver appreso della vittoria Paul ha annunciato che d’ora in avanti la politica di Washington dovrà fare i conti con i Tea Party e potrebbero essere conti molto salati: “Ho un messaggio, un messaggio dei Tea Party, un messaggio forte e chiaro: siamo venuti per riprenderci il governo”. Il movimento a questo punto non solo è in grado di tenere sotto pressione e influenzare il partito repubblicano, ma ha anche dimostrato di saper vincere le elezioni quando presenta i suoi candidati.
    La situazione, dunque, appare confusa. Vincono i Tea Party ma questo non rafforza, anzi probabilmente indebolisce l’establishment del partito repubblicano. Va detto infatti che entrambe gli sfidanti delle primarie democratiche – sempre in Kentucky – hanno ottenuto un numero maggiore di voti rispetto a Rand Paul. I Democratici, invece, pregano che la Lincoln non perda in Arkansas, perché sarebbe, come abbiamo detto, un segnale che le politiche centriste seguite anche del Presidente non hanno convinto l’elettorato americano. La vittoria alle suppletive in Pennsylvania, infine, in un distretto considerato più conservatore che in passato, lascia all’Asinello la speranza che non tutti i giochi siano stati fatti prima delle elezioni di medio termine.
    di Bernardino Ferrero”

    Rand Paul vince le primarie in Kentucky
    http://forum.politicainrete.net/dest...-kentucky.html
    http://forum.politicainrete.net/rivo...risveglia.html
    http://forum.politicainrete.net/pale...-kentucky.html
    “E' nata una stella.
    Ha vinto sopratutto contro l'establishment repubblicratico.
    Diritti particolari degli stati, difesa dell'Arizona, vita, liberta', proprieta', totale liberta' di auto-difesa e parola.
    Lotta alle guerre criminali bushan-obanian-sionistiche.
    Liberta' profonda e fondamentale di mercato.
    MA…l'immagine ha grande rilevanza e Rand Paul ha preferito presentarsi come "conservatore costituzionale",come "estremista di destra".
    Oggi stesso le sue critiche ai "diritti civili "del 1964,in difesa della liberta' di parola e la proprieta' private che quella legge opprimono creano grandissimo scalpore e critiche da parte di tutto l'establishment progressista,Rand Paul,naturalmente sta venendo vivisezionato ed attaccato,naturalmente ,come "razzista" sui soliti canali mediatici.” - Steppenwolf



    Rand Paul è figlio di Ron Paul, quindi è dell'ala paleo-libertaria e paleo-conservatrice del Partito Repubblicano, contraria alla politica filo-israeliana del precedente governo Bush, contraria all'impegno americano in Afghanistan e in Iraq e favorevole all'isolazionismo.
    Sia i paleo-libertari che i paleo-conservatori (che non sono la stessa cosa, ma hanno diverse posizioni simili in politica estera ed interna) vogliono il ritiro delle truppe americane da tutti gli scenari di guerra e la fine dell'interventismo militare americano; sono anche contrari all'impegno americano in seno all'ONU; l’isolazionismo americano da loro auspicato converrebbe ovviamente sia ai cittadini nord-americani che agli europei che non sarebbero più coinvolti in guerre come quelle in Afghanistan ed Iraq che servono solo agli interessi ebraici dello stato di israele e delle comunità giudaiche sparse per il mondo. Ovviamente, si oppongono sia ai neo-cons che ai sinistrati del partito democratico.
    Rand Paul è sostenuto da un'area politica interna al GOP che fa riferimento anche ad esponenti come Pat Buchanan e David Duke che intrattengono rapporti con le realtà della destra radicale identitaria europea, come il British National Party, la NPD tedesca, il Front National francese, ecc.; insomma non è un WN ma è da sostenere per molte sue battaglie.


    14 Words! - Holuxar
    Ultima modifica di Holuxar; 01-07-10 alle 19:21
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  3. #123
    Forumista senior
    Data Registrazione
    15 Apr 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,279
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Riferimento: "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA-una strategia per il movimento pale

    Citazione Originariamente Scritto da Steppenwolf Visualizza Messaggio
    "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA "(Parte V)


    UN PROGRAMMA POPULISTA DI DESTRA

    Un programma populista di destra dunque deve concentrarsi nello smantellare le esistenti aree cruciali di potere dello Stato e delle elites e sul liberare l'americano medio dai piu' flagranti ed oppressivi aspetti di quel potere .
    In poche parole:

    1)
    ELIMINARE TASSE.
    Tutte le tasse,IVA,tasse sulle imprese ,tassa di proprieta',etc.ma primariamente la piu' oppressiva ,sia politicamente personalmene,di tutte:
    La tassa sulle entrate .
    Noi dobbiamo lavorare verso la eliminazione della tassa sulle entrate e della IRS.

    2)
    ELIMINARE IL SISTEMA ASSISTENZIALE.
    Liberariamoci della sotto classe parassitica eliminando il sistema assistenziale,o perlomeno tagliamolo fortemente e limitiamolo seriamente .

    3)
    ABOLIAMO PRIVILEGI RAZZIALI O DI GRUPPI SOCIALI.
    Aboliamo la "discriminazione positiva"(" Affirmative action") ,qualsiasi quota razziale ,inoltre facciamo notare che la radice di tali "quote" e' stata la intera struttura dei cosidetti "Diritti Civili"i quali calpestano i diritti di proprieta' di ogni americano.

    4)
    RIPRENDIAMOCI LE STRADE, FACCIAMO A PEZZI LA CRIMINALITA'.
    E per criminalita' non intendo certo i cosidetti " criminali dal collare bianco"ma proprio i violenti criminali da strada ,ladri,assaltatori,violentatori,assassini.
    Sguinzagliare i poliziotti concedendo il potere di punizione istantanea,ma aggiungendo la responsabilita' del poliziotto in caso di errore.

    5)
    RIPRENDIAMOCI LE STRADE,ELIMINIAMO I MENDICANTI .
    Ancora una volta,sguinzagliamo i poliziotti per ripulire le strade dai barboni e dai mendicanti.
    Dove andranno?
    Chi se ne frega?
    La speranza e' che spariranno,vale a dire si muoveranno dalla classe dei coccolati ed assistiti barboni e si uniranno ai ranghi dei membri produttivi della societa'.

    6)
    ABOLIAMO I "FEDS",ATTACCHIAMO I BANCHIERI.
    Soldi e banche sono temi reconditi e complessi.
    Ma le realta' possono essere rese vivide a tutti ,i FED sono un cartello mafioso di truffatori bancari che stanno creando inflazione,truffando il pubblico e distruggendo i risparmi dell'americano medio.
    Ed i centinaia di miliardi di dollari che i risparmiatori devono passare con le tasse alle banche di conto corrente e di risparmio sono nulla comparati al disastro in arrivo delle banche commerciali.

    7)
    AMERICA PRIMA DI TUTTO.
    Questo e' un punto chiave e per nulla inteso come settimo in ordine di importanza .
    L'economia americana non e' solo in recessione,e' stagnante.
    La famiglia media e' in condizioni molto peggiori oggi di cio' che era 2 decadi fa.
    Torna a casa America .
    Smetti di dare aiuti finanziari a barboni e scrocconi d'oltre-oceano .
    Blocca tutti gli aiuti finanziari stranieri; che sono in realta' aiuti a banchieri ,ai loro investimenti e industrie d'esportazione .
    Basta con la pazzia "globale" e risolviamo i nostri problemi interni .

    8)
    DIFESA DEI VALORI DELLA FAMIGLIA.
    Il che significa togliere lo stato dalle schiene delle famiglie e rimpiazzare il controllo statale con il controllo famigliare.
    Alla lunga questo significa eliminare la scuola pubblica e rimpiazzarla con scuole private ,am rendiamoci conto che i vouchers o anche crediti sulle tasse per la scuola privata non sono,nonostante Milton Friedman,passi transitivi sulla strada della scuola privatizzata ,invece essi rendono le cose peggiori perche' allaciano il controllo statale sulle scuole private .
    All'interno di una alternativa graduale di buon senso c'e' la decentralizzazione,il ritorno del controllo locale o della comunita' sulla scuola.

    INOLTRE:
    Noi dobbiamo rifiutare una volta per tutte l'idea libertaria di sinistra che tutte le risorse del governo sono beni a libera disposizione di tutti.
    Noi dobbiamo cercare,sulla strada della privatizzazione totale ,almeno di utilizzare le risorse operate dal governo in una maniera che porti solo a convenienze per affari e lavoro,o a maggiore controllo della comunita' locale , ma questo significa anche che le scuole pubbliche devono permettere la preghiera e dobbiamo abbandonare l'assurda interpretazione ateista di sinistra del Primo Amendamento secondo la quale "stabilire la religione" significherebbe non permettere preghiere a scuola o un presepio in un cortile scolstico o una piazza pubblica.
    Noi dobbiamo ritornare a buon senso e intenzione originale nella interpretazione della Costituzione.

    Fino a qui ognuna di queste posizioni populiste di destra e' consistente con quelle di un estremista libertario ,ma tutta la politica reale e' politica di coalizione e ci sono aree nelle quali un libertario puo' fare compromessi con un tradizionalista o paleo conservatore all'interno di una coalizione populista.
    Per esempio sui valori della famiglia , annosi problemi quali pornografia,prostituzione,aborto,qui un libertario pro-legalizzazione e pro-scelta dovrebbe essere disposto a fare compromessi su una piattaforma di decentralizzazione ,cio' e' terminare la tirannia delle corti federali e lasciare tali problemi agli stati o,ancora meglio, alle localita' ed al vicinato ,vale a dire agli "standard della comunita' ".
    Che dire estramemente duro in certe parti ma in gran parte condivisibile.

  4. #124
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    4,254
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Thumbs up Rif: "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA-una strategia per il movimento paleo"Di M.N.Roth

    Video di David Duke con sottotitoli in italiano, assolutamente da salvare e da vedere con attenzione, soprattutto il primo che denuncia con lucida chiarezza la subdola strategia di Sarkozy e dei tirannici governi occidentali - assoggettati al potere ebraico internazionale – mirante a discriminare gli autoctoni bianchi europei attraverso leggi liberticide di stato e la propaganda criminalizzatrice dei media, e soprattutto volta a fare pressioni di ogni genere per favorire le coppie miste, allo scopo dichiarato di far mescolare le razze per distruggere per sempre l’identità biologica e culturale dei popoli bianchi:

    David duke in italiano
    Stormfront

    Stop the Genocide of European Mankind - ITA - David Duke
    http://www.youtube.com/watch?v=r4QIM3eZM9s


    No War for Israel in Iran - ITA - Keep Americans Safe
    http://www.youtube.com/watch?v=A65AkHXHcWg
    Traduzione:
    NO ALLA GUERRA ALL'IRAN PER ISRAELE - PROTEGGERE GLI AMERICANI
    Grazie per essere con me quest' oggi e di essere aperti davvero e pensare da soli, piuttosto che lasciare che i media controllati pensino per voi!
    Amici, siamo sull' orlo del disastro: ogni giorno siamo più vicini alla catastrofica guerra con l' Iran. Sono David Duke e oggi chiederò a tutti voi di aiutare a proteggere gli Americani e il Mondo opponendosi alla guerra programmata con l' Iran.
    Una guerra con l' Iran getterebbe il Mondo in uno stato di violenza e terrore senza precedenti, e sicuramente porterebbe a 5 o 10 dollari al Gallone (1 Gallone Americano = 3.7 Litri), il prezzo della benzina, ed una depressione economica e disperazione in America e in tutto il Mondo.
    Questa guerra è promossa da Israele e dal potere degli estremisti Ebraici nella politica e nei media, sia in America che in Europa. I Sionisti hanno appena realizzato un nuovo video chiamato "Proteggere Israele". Questo video vuole che l' America entri in guerra contro l' Iran; e questa è la mia replica a quel video, che è un appello a proteggere gli Americani e il Mondo!
    Non voglio vedere Americani o chiunque altro morire per il bellicismo di Israele. Nel 2003 il più grande nemico di Israele era Saddam Hussein. Le influenze Sioniste nei media e nella politica, come gli estremisti Ebraici Richard Perle e Paul Wolfowitz, gli architetti della guerra in Iraq, ci dissero che l' Iraq aveva armi distruzione di massa e che era una minaccia per l' America, quindi siamo entrati in guerra.
    Come risultato della guerra, finora abbiamo perso più di 4000 vite Americane, e sofferto centinaia di migliaia di Americani menomati e malati. USA Today (quotidiano Americano), cita un rapporto del pentagono che mostra che 360000 soldati Americani hanno subito lesioni traumatiche al cervello. Il pentagono dice che il 12% di tutte le truppe di ritorno ha bisogno di trattamento di salute mentale.
    L' Esercito batte il record di suicidi ogni anno. Decine di migliaia di matrimoni e famiglie di questi soldati sono state spezzate da questa guerra, e voi, Americani, assistendo a ciò, pagherete migliaia di dollari in tasse più alte per questa farsa. In verità, la guerra Irachena e la guerra Afghana hanno ferito di gran lunga Americani persino più del male del 911 (11 Settembre). Dopo questo enorme sacrificio Americano, la commissione del governo degli Stati Uniti ha scoperto che l' Iraq non aveva armi di distruzione di massa.
    Io sono presente in una nota pubblica che diceva, prima della guerra, che l' Iraq non aveva armi di distruzione di massa, ma i media Sionisti e il potere del governo intimidirono coloro che dicevano la verità, e l' America entrò in guerra contro una nazione che non aveva danneggiato un solo Americano.
    Naturalmente, le vere armi di distruzione di massa non erano in Iraq, ma erano da sempre in Israele. Israele ha una vasta orda di orrende armi convenzionali, chimiche, biologiche e nucleari. Hanno recentemente usato a Gaza il fosforo bianco, un' arma illegale e terrificante, e ucciso centinaia di donne e bambini a Gaza.
    Israele stesso fu fondato conducendo centinaia di migliaia di Palestinesi nel terrore fuori dalle loro case e rubando la terra dei Cristiani e dei Musulmani...”



    http://www.davidduke.com/general/duk...deo_18964.html


    14 Words! - Holuxar
    Ultima modifica di Holuxar; 18-08-10 alle 23:22
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  5. #125
    Forumista junior
    Data Registrazione
    21 Aug 2010
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA-una strategia per il movimento paleo"Di M.N.Roth

    Interessante video, Holuxar, David Duke è sempre un grande.

    PS: è un pò che non ti leggo su SF.

  6. #126
    Forumista
    Data Registrazione
    26 Aug 2010
    Località
    ALCATRAZ
    Messaggi
    245
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA-una strategia per il movimento paleo"Di M.N.Roth

    Citazione Originariamente Scritto da Longobard Visualizza Messaggio
    Interessante video, Holuxar, David Duke è sempre un grande.

    PS: è un pò che non ti leggo su SF.
    Lo ha postato RB su sf ricordi?

  7. #127
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    4,254
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: Rif: "IL POPULISMO DI ESTREMA DESTRA-una strategia per il movimento paleo"Di M.N.

    Auguri a David Ernest Duke (Tulsa, 1º luglio 1950) che oggi 1º luglio 2020 ha compiuto 70 anni!!! Happy birthday Dr. David Duke!!!



    https://davidduke.com/wednesday200701/
    http://renseradioarchives.com/archives/dduke/070120.mp3
    https://davidduke.com/wp-content/upl...-birthday2.jpg
    https://davidduke.com/wp-content/upl...vddukelogo.jpg













    Un saluto anche al caro Stefano / "Steppenwolf" che vive in California e sostiene David Duke da tempo, bentornato sul forum TP!
    Purtroppo proprio pochi giorni fa vi è stata l’offensiva di YouTube (o JewTube?) contro David Duke ed altri identitari bianchi americani, ne hanno oscurato i canali e tutti i video!!



    https://www.ansa.it/sito/notizie/tec...edd8b8a63.html




    P. S. Preghiamo per la conversione di David Duke e degli ex-Confederati e W.a.s.p. contemporanei al “sedevacantismo” cioè al vero Cattolicesimo Romano integrale di sempre (fino ai tempi di Pio XII circa 200mila statunitensi si convertivano ogni anno in media, dopo il nefasto conciliabolo invece le conversioni sono scese al minimo), ricordando la storia dei rapporti epistolari e della stima reciproca tra Jefferson Davis e Papa Pio IX:



    https://forum.termometropolitico.it/...pa-pio-ix.html
    “David Duke, la Confederazione Sudista di Jefferson Davis e Papa Pio IX...”




    The Road to Liberty: Jefferson Davis e Pio IX



    https://catholicknight.blogspot.com/...nfederacy.html










    VIVA LA CONFEDERAZIONE DELL'OLD SOUTH, VIVA Il PAPATO ROMANO!!!
    Onore a David Duke - malgrado sia purtroppo protestante, almeno su certe posizioni anti-mondialiste è comunque meno lontano dal Cattolicesimo di qualunque modernista nostrano - ed ai cattolici integrali "sedevacantisti" nord-americani fedeli alla Roma Eterna:




    https://inveritateblog.com/

    Home | Traditional Latin Mass Resources
    http://www.traditionalmass.org/

    Preserving the authentic Traditional Catholic Faith and Traditional Latin Mass: CMRI
    http://www.cmri.org/
    http://www.cmri.org/ital-index.html

    https://novusordowatch.org/

    https://www.truerestoration.org/




    A.M.D.G.
    CHRISTUS VINCIT, CHRISTUS REGNAT, CHRISTUS IMPERAT!!!

    Luca, SURSUM CORDA – HABEMUS AD DOMINUM!!!
    Indra88 likes this.
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

 

 
Pagina 13 di 13 PrimaPrima ... 31213

Discussioni Simili

  1. Risposte: 101
    Ultimo Messaggio: 01-07-20, 23:54
  2. "populismo penale", ovvero la strategia della paura
    Di robertoguidi nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-10-08, 20:33
  3. Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 22-09-08, 13:05
  4. Sull'"omega" della cosiddetta "destra radicale": quale strategia?
    Di donerdarko nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 21-09-08, 23:24
  5. Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 08-05-05, 19:48

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226