User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 33
  1. #1
    Lombard [--+--] Mod
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Soul Padania
    Messaggi
    1,402
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    La lagna nazionale si è scatenata attorno ai mancati finanziamenti e alla carenza di idee per il 150° anniversario dell’unità d’Italia. La cosa commuove i pochi cui l’unità porta vantaggi ma – giustamente – lascia indifferenti tutti quelli cui non ha fatto alcun bene. La verità è che la penisola non ha mai avuto tante sciagure come da quando è politicamente unita. È un rosario di fallimenti. Ha subito guerre e cataste di morti come non ce n’erano stati in 2000 anni, ha visto milioni di suoi cittadini emigrare all’interno o all’estero a cercare fortuna, ha sprecato risorse enormi senza creare ricchezza. Si è fatta prendere da fregole di grande potenza e si è cacciata in un sacco di guai. Non è mai riuscita a garantire ai suoi cittadini i livelli di vita che – contestualizzati – avevano gli Stati pre-unitari.
    Ha prodotto e gestito più ricchezza la Repubblica di Genova, ha generato più cultura il minuscolo Ducato di Mantova che l’Italia unita; Venezia era rispettata; hanno contribuito mille volte di più all’arte, alla scienza e alla civiltà d’Europa gli italiani “calpesti e derisi” di quelli avvolti nel tricolore.
    Il Lombardo-Veneto era un gioiello di efficienza e prosperità. Aveva i conti a posto anche il Piemonte, prima. La Toscana era il paese più civile e progredito d’Europa e neppure i Ducati padani dovevano essere così male se l’intero esercito del duca di Modena ha deciso volontariamente di seguirlo in esilio. A sentire i meridionalisti anche il Regno delle Due Sicilie era in buona salute o aveva tutte le premesse per diventarlo: in ogni caso se ne stava tranquillo per i fatti suoi e ha mai dato fastidio a nessuno.
    Se prima vivevano in pace o si ignoravano, oggi nordisti e sudisti si guardano in cagnesco a si rinfacciano a vicenda ogni colpa e iniquità. Bel risultato!
    Oggi pochi si scaldano per la ricorrenza. Ci sarebbe da preoccuparsi del contrario.
    A fare i patrioti ci sono solo quelli che di unità vivono: la casta, i politici, gli stipendiati d’oro della pubblica amministrazione, i finti invalidi e – forse - anche qualche idealista poco addentro alle verità della storia e drogato di retorica.
    L’unità è stata l’azione violenta e truffaldina di una piccola minoranza ai danni della maggioranza. E anche la parte migliore di quella minoranza se ne è pentita: le parole di più amara delusione le hanno scritte alcuni dei suoi protagonisti, compresi molti insospettabili. Cattaneo si è rifugiato in Svizzera, Cernuschi in Francia, Bixio è andato a morire a Sumatra.
    C’è una turpe analogia fra l’unità e il comunismo. Il comunismo – sostengono i più incalliti compagni, alla faccia della storia e del buon senso – era la migliore delle idee possibili: se non ha funzionato è solo perchè perché stata applicata male o solo in parte. É la stessa litania dei patrioti: il Risorgimento è stato fatto in fretta, è incompiuto; l’unità è sacrosanta ma strutturata male. A nessuno dei fedelissimi viene in mente che il problema non sia la cattiva applicazione ma l’oggetto in sé: che il comunismo sia stata una delle peggiori schifezze prodotte dalla mente umana e che l’unità non funzioni proprio perchè non può farlo, è contro natura.
    Ecco l’idea vincente per dare vitalità alla ricorrenza del 2011: il modo migliore per festeggiare l’unità è di disfarla.
    Non si farebbe neppure fatica a trovare i finanziamenti: ci sono 28 milioni di padani che proverebbero piacere (e farebbero finalmente contento Padoa Schioppa) a pagare una tassa ad hoc. Sarebbe l’ultima. Davvero.

    Libero 24 luglio 2009

    Link
    STOP IMMIGRATION - START REPATRIATION
    - Standing Up For Great Lombardy -

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,700
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    GRANDE ONETO

    nessun giornalista in itaglia ha il coraggio di scrivere su un giornale ad ampia diffusione come libero l'unica verità storica, cioè che l'unità è stata fatta tramite l'imbroglio e si perpetua con la truffa da 150 anni
    tutti lo sanno, ma chi osa dirlo viene "fatto fuori": non può fare politica attiva, non farà mai carriera e avrà sicuramente grane nel lavoro e nella vita civile ... questo è un paese di approffittatori statali, dove per far carriera bisogna conoscere il politico giusto o avere un "padrino" (come nella miglior tradizione levantina e mafiosa), un ammasso di territori tenuti insieme con la promessa del sussidio o di una pensione facile, dove per far rispettare un sacrosanto diritto legale è sempre "consigliabile" avere un conoscente nell'apparato statale
    una vergona planetaria che sta in piedi sperperando in clientelarismo il lavoro di gente onesta che tira avanti la baracca anche se attaccata da milioni di parassiti e mantenuti

    bravo Oneto di questo te ne saremo sempre grati

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    Prima...







    e dopo...

    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  4. #4
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,700
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    bravo berghem a me personalmente piace proprio TANTO quella del 1815-1859, forse perchè a mia nonna i suoi genitori brianzoli avevano dato il nome di MARIA TERESA (chissà come mai?)

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    7,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Jack's Return Home Visualizza Messaggio
    Ha prodotto e gestito più ricchezza la Repubblica di Genova,-
    Che al tempo dell'unità era già scomparsa da 50 anni.

    ha generato più cultura il minuscolo Ducato di Mantova che l’Italia unita;
    Che non esiste più dal 1707.
    E poi Pascoli, Verga, Evola, D'Annunzio, Reghini, Gentile, solo per dirne alcuni, per questo ''giornalista'' cosa sarebbero?

    Venezia era rispettata; hanno contribuito mille volte di più all’arte, alla scienza e alla civiltà d’Europa gli italiani “calpesti e derisi” di quelli avvolti nel tricolore.
    Anche questa scomparsa ben prima dell'unità italiana.
    No perchè andando avanti di questo passo poteva rifarsi tranquillamente ai comuni.
    I veneziani inoltre, erano talmente felici di far parte dell'Impero Asburgico, che sostennero 5 mesi di assedio contro di esso nel '48.
    Senza dimenticare che nel medioevo, i veneziani-fari di civiltà e cultura, insieme ai genovesi, erano considerati al pari degli ebrei nell'Impero Bizantino.
    E furono tra i principali responsabili della caduta di esso, ma vabhe, qua pretendo troppo.

    Il Lombardo-Veneto era un gioiello di efficienza e prosperità.
    Il lombardo era un gioiello(forse è un po' eccessivo, diciamo che era l'unica parte d'Italia economicamente efficiente) di efficienza, il Veneto proprio no.
    Inoltre dal '48 la Lombardia venne dichiarato territorio occupato e sottoposto a pesanti vessazioni.
    Immagino che i miei avi in quel periodo si siano divertiti molto sotto i crucchi.

    Aveva i conti a posto anche il Piemonte, prima.
    L'economia del Piemonte non era certo all'avanguardia.

    La Toscana era il paese più civile e progredito d’Europa
    Questa vorrei sapere da dove l'ha tirata fuori.

    e neppure i Ducati padani dovevano essere così male se l’intero esercito del duca di Modena ha deciso volontariamente di seguirlo in esilio.
    Peccato che tale esercito non mosse un dito per difendere il ducato.

    A sentire i meridionalisti anche il Regno delle Due Sicilie era in buona salute o aveva tutte le premesse per diventarlo:
    Però un giornalista serio questo che si basa sul sentito dire.
    Basterebbe informarsi un minimo per scoprire che il Sud allora come adesso dal punto di vista socioeconomico faceva pena.

    A fare i patrioti ci sono solo quelli che di unità vivono: la casta, i politici, gli stipendiati d’oro della pubblica amministrazione, i finti invalidi e – forse - anche qualche idealista poco addentro alle verità della storia e drogato di retorica.
    E questo cosa c'entra con l'unità d'Italia?Sono passati 150 anni.

    L’unità è stata l’azione violenta e truffaldina di una piccola minoranza ai danni della maggioranza. E anche la parte migliore di quella minoranza se ne è pentita: le parole di più amara delusione le hanno scritte alcuni dei suoi protagonisti, compresi molti insospettabili. Cattaneo si è rifugiato in Svizzera, Cernuschi in Francia, Bixio è andato a morire a Sumatra.
    E quindi?Poi se per lui minoranza si intende il 90% del ceto dirigente allora non so cosa dire.

    C’è una turpe analogia fra l’unità e il comunismo.
    Il comunismo – sostengono i più incalliti compagni, alla faccia della storia e del buon senso – era la migliore delle idee possibili: se non ha funzionato è solo perchè perché stata applicata male o solo in parte.
    Qua non so se ridere o piangere.

    É la stessa litania dei patrioti: il Risorgimento è stato fatto in fretta, è incompiuto; l’unità è sacrosanta ma strutturata male. A nessuno dei fedelissimi viene in mente che il problema non sia la cattiva applicazione ma l’oggetto in sé: che il comunismo sia stata una delle peggiori schifezze prodotte dalla mente umana e che l’unità non funzioni proprio perchè non può farlo, è contro natura.
    La Prussia ha unito la Germania allo stesso modo del Piemonte.
    La Prussia ha seguito un modello federale che ha funzionato; il Piemonte no e anche a causa delle contingenze storiche questi sono i risultati.

    Per concludere concludere l'articolo è un concentrato di luoghi comuni e falsi storici, messi insieme alla rinfusa con scarsi collegamenti logici.
    Ottimo esempio di scarsa professionalità e superficialità tipicamente italiota.

  6. #6
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,700
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    ostridicolo: ostridicolo: ostridicolo:

    mi permetta di dirle che come concentrato di luoghi comuni e superficialità itagliota lei, Duxlupus non è secondo a nessuno

  7. #7
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,700
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    comunque vedrete che questi festeggiamenti saranno sicuramente un successo ... di ruberie, tangenti e ritardi vari a cui probabilmente seguirà l'apertura di una decina di inchieste che andranno avanti per un po' di anni

  8. #8
    Lombard [--+--] Mod
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Soul Padania
    Messaggi
    1,402
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    Aggiungo che trattasi di interlocutore tutt'altro che gradito su questo forum; pertanto, 'lupo da tastiera' prendine atto e ritirati in buon ordine o vuoi forse imporci la tua presenza a tutti i costi?

    Invito con l'occasione tutti gli abituali frequentatori ad ignorarlo totalmente astenendosi rigorosamente dal quotarlo.
    Ultima modifica di Jack's Return Home; 25-07-09 alle 14:27
    STOP IMMIGRATION - START REPATRIATION
    - Standing Up For Great Lombardy -

  9. #9
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    L'italia è una aggregazione di razze differenti che non si sopportano,cosa c'è da festeggiare?

    Tutti gli stati preunitari (quelli dalla Toscana in su)avevano fatto grandi cose in tutti i campi cultura,arte,economia,diritto ecc. cosa ha fatto l'italia di grande da quando esiste?niente.

    Occhio ai semiti che cercano in tutti i modi di seminare confusione travisando la storia,piccolo esempio esilarante?

    un anno fa il sud (nell 1800) era la terza potenza europea,quest'anno è la seconda,sicuramente il prossimo anno sarà stato la prima.

    C'è chi insinua che la serenissima fosse uno stato sottosviluppato hahahahahha...mio Dio si è estesa in terraferma senza combattere perche i vari comuni chiedevano di essere annessi alla Serenissima dalla Lombardia alla Croazia,se fosse stata sottosviluppata avrebbero chiesto di farne parte? ,quello era uno stato nato dalla volontà popolare,altro che italia.

  10. #10
    Lombard [--+--] Mod
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Soul Padania
    Messaggi
    1,402
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Smile Riferimento: La vera festa sarebbe disfare l’Italia

    Appena ricevuta dall'amico Fra Dolcino (che ultimamente ci snobba non poco) capita veramente a proposito!



    FULL SIZE
    STOP IMMIGRATION - START REPATRIATION
    - Standing Up For Great Lombardy -

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. È ora di disfare l’Italia
    Di Eridano nel forum Padania!
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 15-10-11, 22:03
  2. È ora di disfare l’Italia
    Di Eridano nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 14-10-11, 09:11
  3. Beppe vuole disfare l'Italia
    Di Rasputin nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 13-12-10, 20:00
  4. Grillo vuole disfare l'Italia
    Di Rasputin nel forum Padania!
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 13-12-10, 18:55
  5. Serenissimi e borbonici insieme per disfare l'Italia
    Di x_alfo_x nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 02-03-10, 01:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226