User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    20 Apr 2009
    Messaggi
    2,908
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L’intelligence russa trasforma Damasco in una trappola per ribelli

    L’intelligence russa trasforma Damasco in una trappola per ribelli

    Capolavoro tattico russo. L’armata del governo siriano, su consiglio dell’intelligence di Mosca, s’è finta debole e depauperata da diserzioni per attrarre i “ribelli” a tentare il colpo definitivo su Damasco. Poi ha assestato loro un colpo durissimo: centinaia di ribelli uccisi. La storia tanto propagandata dai media occidentali sull’imminente uso dei gas da parte del regime siriano faceva parte del trucco. I magazzini di armi strategiche erano stati svuotati, e le armi portate in luoghi più sicuri, come se il regime temesse potessero cadere in mano ai ribelli. Lo spionaggio americano ed israeliano, satellitare, ci è cascato.

    [..] Stando ad informazioni che As-Safir ha ottenuto da fonti ben informate, il regime siriano sapeva da settimane del piano dei ribelli per sconvolgere la capitale, piano che coinvolgeva migliaia di combattenti di tutte le nazionalità. Il piano mirava a prendere il controllo delle città di Harasta e Duma, per poi lanciare l’attacco su Damasco.

    Dopo aver congegnato una serie di bombardamenti mirati, volti a far scappare la cittadinanza, i ribelli hanno cercato di espugnare Jaramana; come risposta, grazie ad informazioni di intelligence prodotte da un alleato del regime siriano, l’esercito della Siria ha predisposto un piano per prevenire l’attacco, che risultava pianificato per la mattina del primo sabato di dicembre. Fulcro del piano governativo era impegnare i militanti in una prima battaglia e disperderne le fila, per poi poter portare il colpo fatale.

    Il settimanale russo Argumenti Nedeli ha recentemente rivelato che «l’esercito siriano aveva progettato di lanciare il primo attacco contro gli insorgenti e di disperderne le fila con l’aiuto dei servizi russi, che hanno dato al regime siriano informazioni necessarie per prevenire l’attacco».

    Per preparare questo scenario, su consiglio dell’intelligence alleata il regime siriano pochi giorni prima aveva effettuato una precisa mossa tattica: mettere in bella mostra lo spostamento di armi strategiche dai loro depositi, per dare la falsa idea che venissero trasportate in un luogo più sicuro.

    Ed infatti, i satelliti stranieri – americani in primis – registrarono attività militari siriane che hanno immediatamente acceso timori nella comunità internazionale circa l’uso di armi particolari da parte dell’esercito siriano, armi che i media lasciarono intendere potessero essere chimiche.

    I nemici del regime siriano hanno largamente contribuito alla diffusione di questa ipotesi, anche perché si riteneva in tal modo di favorire un intervento straniero o forti pressioni sul regime. [..]

    All’inizio dell’attacco, nel Paese si sono interrotte tutte le comunicazioni, imprevisto del tutto inatteso e destabilizzante per i gruppi armati che a quel punto non erano più in grado di aggiornarsi sul procedere dei combattimenti.

    Le fonti descrivono l’attacco portato a Damasco come il più cruento ed imponente dall’inizio della crisi siriana. I gruppi armati sono caduti nella trappola predisposta dalle truppe siriane, che hanno ricevuto un intenso addestramento in Russia ed in Iran sul come lanciare controffensive contro bande armate. Va infatti ricordato come Russia ed Iran abbiano accordi con la Siria per la cooperazione strategica e lo scambio di esperti di tecnica e sicurezza nella regione.

    Nella battaglia, le postazioni dei ribelli sono state oggetto di pesanti bombardamenti che ne hanno rotto i ranghi in numerose zone. Le truppe siriane hanno lanciato una controffensiva contemporanea da est e da ovest, dopo aver indotto i ribelli a spostarsi a 40 chilometri dalla capitale e ad oltre 20 chilometri dalle loro linee di rifornimento. I ribelli si sono così ritrovati obbligati a dirigersi verso Harasta e Duma, proprio sotto il fuoco governativo, come pianificato da Assad. [..]

    Effedieffe 20 dicembre 2012

    L

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,330
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L’intelligence russa trasforma Damasco in una trappola per ribelli

    Se questa cosa risulta vera ed efficace , inizio bene l'anno :giagia: :gluglu: .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

 

 

Discussioni Simili

  1. Lo Stivale Si Trasforma
    Di Ulrich Realist nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-12-07, 19:33
  2. Lo Stivale Si Trasforma
    Di Ulrich Realist nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-09-07, 11:27
  3. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 11-07-06, 16:45
  4. L'intelligence russa: USA e Brits in difficoltà e in attrito fra loro
    Di Politikon nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-03-03, 20:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226