User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Forum Admin
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,879
     Likes dati
    0
     Like avuti
    9,587
    Mentioned
    1396 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito La scienza della motivazione il caso Encarta vs Wikipedia

    http://www.ted.com/talks/lang/it/dan...otivation.html

    interessantissimo, anche con sottotitoli in italiano.
    Illuminante

    da un lato Microsoft negli anni 90. la più potente azienda del mondo, in ascesa, capace di distruggere tutta la concorrenza in maniera devastante (erano gli anni di crisi della Apple). Voleva fare un sistema operativo a finestre? Ecco windows. Voleva fare browsing? Ecco Explorer che distrugge Netscape. Voleva fare le email? Ecco hotmail che spacca tutto.
    L'unica cosa che non gli è riuscita sin da subito (le altre le ha perse un po col tempo, Firefox e Chrome sul lato browser, Apple sul sistema operativo, Gmail per le email ecc) è stata Encarta, la grande enciclopedia
    Pare che negli anni 90 avessero investito tanto, messo un sacco di gente a fare un lavoraccio di compilazione di una enorme enciclopedia.
    Una cosa strutturata in grande stile che avrebbe dovuto diventare LO standard...
    dall'altra parte una roba volontaria, senza remunerazione, fatta da chi capitava ed aveva voglia quando aveva voglia: Wikipedia
    nessuno ricorda nemmeno Encarta o sa bene cosa sia (ho dovuto spiegarlo, vi assicuro che mi sono dovuto documentare anche io, non me lo ricordavo assolutamente) mentre non credo che ci sia nessuno che navighi senza sapere cosa è Wikipedia.

    Negli anni 90 chi avrebbe mai scommesso su una cosa del genere?
    Un colosso, anzi IL colosso dell'informatica contro una piattaforma volontaria.

    E qui aggiungo una chicca io, una cosa simile è successa nello scontro tra il sistema operativo Windows e il sistema operativo Linux.
    solo che nel caso del sistema operativo la stragrande maggioranza resta Windows (anche se sta perdendo ora quote di mercato ma non a favore di Linux), come mai?
    Semplice...
    come viene detto non tutti i casi di organizzazione "cazzeggiante" e senza incentivi e premi vince, più ci spostiamo sul lato tecnico e più si segue uno standard e quale più grosso standard dei documenti? Il programma usato da tutti per i documenti è Office c'è poco da fare. Word ed Excel (ma anche Power Point) hanno creato un tale standard che hanno letteralmente imposto l'uso di Windows, a chiunque li usasse per lavoro, per anni.

    Quando col Mac scoprivi che il tuo documento non lo leggevano correttamente gli altri, appena dovevi cambiare PC per obsolescenza andavi su una piattaforma che non ti creasse problemi.
    Io ora sono con un Mac, e vi assicuro che malgrado il 90% delle volte per quello che devo fare va bene c'è un 10% che sono costretto ad accendere il PC per sistemare dei documenti che il formato Mac non vede allo stesso modo (per esempio il cambio di autore di un documento ma ne potrei fare molti altri).

    insomma la presenza di uno standard (o la necessità dello stesso) fa molta differenza tra un sistema che potremmo definire (ricordando quando giocavamo a pallone da piccoli e nessuno voleva andare in porta) "chi si trova para" o "portiere volante" piuttosto che una squadra professionista con ruoli e incentivi molto definiti

    specializzazione o creatività?
    Standard o best effort?

  2. #2
    Forum Admin
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,879
     Likes dati
    0
     Like avuti
    9,587
    Mentioned
    1396 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito

    in sostanza se noi diamo ad una persona degli incentivi per fare un compito meccanico quella farà molto bene, se il compito richiede invece della inventiva e una forma di giudizio e approfondimento allora un forte incentivo danneggia la capacità di pensare in maniera creativa.
    Mettere dei limiti temporali va benissimo per chi deve fare azioni ripetitive, non va bene per chi deve fare cose creative.
    Sembra banale eppure non lo è visto che i lavori che si fanno vanno sempre più verso una dimensione creativa e sempre meno verso quella meccanica/ripetitiva stile tempi moderni

    eppure l'idea del "bastone e della carota" dei "premi e delle punizioni" è dominante nelle aziende occidentali (soprattutto anglosassoni)
    in effetti il confine tra la ripetitività e la creatività che permetterebbe un azzeramento della questione "premi-punizioni" è molto difficile da stabilire.
    Io per esempio ho un set di cose da fare come lavoro che sono estremamente standardizzate, quindi l'incentivo e la rigidità dovrebbero funzionare, eppure lasciano una certa libertà (la mia è una azienda americana di Cincinnati Ohio).

    Insomma la cosa ha dei contorni molto sfumati e molto probabilmente il discorso "premi-punizioni" a prescindere sta per finire per sempre.
    Cosa ci sarà fuori?
    Io vedo una marea di freelance che usano la loro creatività completamente per fare pochi colpi buoni ma molto ben remunerati nella vita.
    Remunerati sulla base del contributo, come gli artisti che più libri/dischi vendono e più guadagnano (ma ce ne sono molti che campano dignitosamente anche per aver fatto un grosso successo anche una volta sola tanto per dire).
    Una tecnologia e dei software sempre più evoluti porteranno alla definizione del lavoro come estremamente creativo così come si è passati dalle catene di montaggio piano piano al lavoro di ufficio si passerà col tempo sempre più a qualcosa di sempre più unico nel suo genere

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    08 Sep 2012
    Località
    Bra, Italy
    Messaggi
    4,071
     Likes dati
    133
     Like avuti
    1,164
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    come viene detto non tutti i casi di organizzazione "cazzeggiante" e senza incentivi e premi vince, più ci spostiamo sul lato tecnico e più si segue uno standard e quale più grosso standard dei documenti? Il programma usato da tutti per i documenti è Office c'è poco da fare. Word ed Excel (ma anche Power Point) hanno creato un tale standard che hanno letteralmente imposto l'uso di Windows, a chiunque li usasse per lavoro, per anni.
    c è open office, che funziona molto bene (ed almeno personalmente, piu' veloce ed anche intuitivo di Office Windows, specie su alcune funzioni (tipo il convertitore in Pdf o le funzioni automatiche del foglio di calcolo)
    Non aspettarti mai nulla dalla vita, cosicchè¨ non rimarrai mai deluso.

  4. #4
    Forum Admin
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,879
     Likes dati
    0
     Like avuti
    9,587
    Mentioned
    1396 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Plutarco Visualizza Messaggio
    c è open office, che funziona molto bene (ed almeno personalmente, piu' veloce ed anche intuitivo di Office Windows, specie su alcune funzioni (tipo il convertitore in Pdf o le funzioni automatiche del foglio di calcolo)
    l'ho provato ad usare, al terzo documento che mi si apriva sballato rispetto a Office l'ho disinstallato ed ho detto a chiunque collaborasse con me di mandarmi solo file Office...

  5. #5
    100% sardu -2000€/annu
    Data Registrazione
    30 Jan 2010
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    51,099
     Likes dati
    2,866
     Like avuti
    2,337
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La scienza della motivazione il caso Encarta vs Wikipedia

    quella ragazzotta raccomandata alla camera da Veltroni, la Madìa ci ha fatto una campagna elettorale su queste americanate. Arrivò a dire che siccome nelle aziende hi-tech c'è bisogno di meno certezze per aumentare la produttività, bisognava puntare sui contratti precari.

    a leggere queste cose mi sembra di vedere uno di quei pollifici dove le galline vengono tenute sempre con la luce accesa per produrre più uova.
    Ferrara era comunista poi il comunismo è morto, allora è diventato Craxiano e Craxi è morto, poi è diventato Berlusconiano. PORTA SFIGA
    (brunik - 25/09/2011)

  6. #6
    Forum Admin
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,879
     Likes dati
    0
     Like avuti
    9,587
    Mentioned
    1396 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Re: La scienza della motivazione il caso Encarta vs Wikipedia

    Citazione Originariamente Scritto da stefaboy Visualizza Messaggio
    quella ragazzotta raccomandata alla camera da Veltroni, la Madìa ci ha fatto una campagna elettorale su queste americanate. Arrivò a dire che siccome nelle aziende hi-tech c'è bisogno di meno certezze per aumentare la produttività, bisognava puntare sui contratti precari.

    a leggere queste cose mi sembra di vedere uno di quei pollifici dove le galline vengono tenute sempre con la luce accesa per produrre più uova.
    non è proprio così...
    quello che ora si chiama precario prima c'era già ma si chiamava a progetto o temporaneo

    è solo un punto di vista diverso

  7. #7
    100% sardu -2000€/annu
    Data Registrazione
    30 Jan 2010
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    51,099
     Likes dati
    2,866
     Like avuti
    2,337
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La scienza della motivazione il caso Encarta vs Wikipedia

    Citazione Originariamente Scritto da Gianluca Visualizza Messaggio
    non è proprio così...
    quello che ora si chiama precario prima c'era già ma si chiamava a progetto o temporaneo

    è solo un punto di vista diverso
    certo certo e i licenziamenti sono flessibilità in uscita
    Ferrara era comunista poi il comunismo è morto, allora è diventato Craxiano e Craxi è morto, poi è diventato Berlusconiano. PORTA SFIGA
    (brunik - 25/09/2011)

  8. #8
    Forum Admin
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,879
     Likes dati
    0
     Like avuti
    9,587
    Mentioned
    1396 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Re: La scienza della motivazione il caso Encarta vs Wikipedia

    perché alcune cose hanno avuto successo e altre no?

    Questo video è considerato uno dei più ispirati del network Ted


    nel perché si fanno le cose lui non include il profitto.
    Il profitto è un risultato, che avrebbe potuto essere raggiunto in qualsiasi modo.
    Perché si è ottenuto il risultato proprio in quel modo tra i tanti modi teoricamente possibili?

    Le parole di Marco Aurelio sono quanto mai calzanti.

  9. #9
    Forum Admin
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,879
     Likes dati
    0
     Like avuti
    9,587
    Mentioned
    1396 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Re: La scienza della motivazione il caso Encarta vs Wikipedia

    lui cita una importante curva



    della quale vorrei parlare anche dopo

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Monviso
    Messaggi
    51,023
     Likes dati
    15,722
     Like avuti
    20,259
    Mentioned
    591 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    6

    Predefinito Re: La scienza della motivazione il caso Encarta vs Wikipedia

    Tutto bello, la creativita' a discapito della fissicita' anche se ben remunerata di un ruolo.
    Ma in tutto questo stiamo parlando della terza fase , e poi quella avanzata del sistema produttivo.
    Ma il primario ed il secondario, dovendo esistere come evolveranno?
    I nuovi stili ci stanno imponendo un'alimentazione sempre piu' omogenea e appiattita vegetale-insettivora. Ecco eliminato il fattore primario, mentre per il secondario i robot e gli schiavi del nuovo millennio stanno gia' operando.
    In un mondo cosi' strutturato, privo di consumi primari ma solo di ricerca di connettivita', fino a che punto varra' ancora , o sara' possibile il processo di acquisizione dati ed informazioni?
    Si correra' il rischio che la creativita' verra posto al servizio dei pochi nobilati, come un tempo lo fu l'arte!
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

 

 

Discussioni Simili

  1. Pubblicata la motivazione della sentenza sul lodo Alfano
    Di blob21 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 22-10-09, 00:53
  2. Caso Eluana: occorre far parlare la scienza.
    Di merello nel forum Cattolici
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 06-08-08, 15:13
  3. Che ne pensate della Wikipedia in lombardo?
    Di Oli nel forum Fondoscala
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 23-09-06, 15:09
  4. Encarta free
    Di agaragar nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-10-05, 15:10
  5. La storia sarda vista dagli americani di Microsoft-Encarta.
    Di tziku nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-03-03, 02:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •