User Tag List

Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 134
Like Tree1Likes

Discussione: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

  1. #1
    ---
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Messaggi
    6,038
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    Lo Sciamanesimo è stato definito come la prima religione. È esistito prima delle più antiche civiltà, prima che i nostri antenati facessero i primi passi lungo il grande viaggio verso il presente. Prima di quel tempo, gli sciamani erano gli uomini della medicina, i detentori del potere, uomini e donne. Essi praticavano la magia e parlavano agli spiriti della natura.
    Gli Sciamani furono i primi umani con la Conoscenza. La crearono, la scoprirono, la allevarono e la usarono. La Conoscenza è Potere; le donne e gli uomini che la possedevano in quei giorni remoti erano Sciamani.

    Da questi inizi primitivi nacque tutta la Magia e la religione, compresa la Wicca. Nonostante l’attuale controversia riguardo alla "antichità" della Wicca, la sua spiritualità discende da questi riti. Anche se oramai sono rifiniti ed adattati al nostro mondo, la Wicca tocca ancora le nostre anime e provoca estasi... passaggio di consapevolezza... unendoci alla Divinità.
    Molte delle tecniche Wiccan sono di origine sciamanica.
    Perciò, la Wicca può essere descritta come una religione sciamanica.
    Come per lo sciamanesimo, solo pochi selezionati si sentono spinti ad entrare nel suo Cerchio di Luce.

    Oggi, la Wicca ha abbandonato la prova del dolore e dell’uso di allucinogeni in favore del canto, della meditazione, della concentrazione, della visualizzazione, della musica, della danza, della invocazione e del dramma rituale. Con questi strumenti spirituali i Wiccan raggiungono uno stato di coscienza rituale simile a quello ottenuto con le più brutali prove sciamaniche.
    Questi diversi stati di coscienza non sono innaturali, non sono una deviazione dalla "normale" coscienza vigile. La Wicca insegna che la natura include una vasta gamma di stati mentali e spirituali, molti dei quali spesso ignoriamo.
    Un rituale Wiccan efficace ci consente di scivolare in questi stati, consentendoci la comunicazione e la comunione con la Dea ed il Dio.
    Diversamente da alcune religioni, la Wicca non vede la Divinità come un qualcosa di distante. La Dea ed il Dio sono entrambi dentro di noi e si manifestano in tutta la natura. Questa è l’universalità: non c’è niente che non venga dagli Dei.
    Attualmente, la Wicca è una religione con molte variazioni, poiché si tratta di un sistema strutturato su base personale.
    La Wicca, assieme a molte altre religioni, riconosce la Divinità in forma dualistica.
    Rispetta sia la Dea che il Dio. Loro sono uguali, caldi ed amorevoli, non sono distanti, non risiedono "nei Cieli", ma onnipresenti in tutto l’universo.
    La Wicca inoltre insegna che il mondo fisico è una fra le tante realtà.
    Il mondo fisico non è l’espressione più alta in assoluto, e quello Spirituale non è più "puro" della base.
    La sola differenza tra il mondo fisico e quello Spirituale è che il primo è più denso.

    La Wicca è una religione che utilizza la Magia. Questa è una caratteristica unica ed affascinante.
    Magia religiosa? Non è così strano come sembra. I preti Cattolici usano la Magia per trasformare un pezzo di pane nel corpo di un "Salvatore" defunto da tempo.
    La Magia è la pratica di indirizzare energie naturali (anche se poco conosciute) per provocare un cambiamento desiderato.
    Nella Wicca si usa la Magia come uno strumento per benedire luoghi rituali, migliorare noi stessi ed il mondo in cui viviamo.
    Molte persone confondono la Wicca e la Magia come se le due parole fossero intercambiabili.
    La Wicca è una religione che abbraccia la Magia.
    Chi cercasse solo di praticare la magia probabilmente non troverebbe nella Wicca la risposta adatta.
    La Magia non è uno strumento per forzare la natura al proprio volere. Questa è un’idea completamente errata, sostenuta dalla credenza che la Magia sia un qualcosa di soprannaturale, come se potesse esistere qualcosa al di fuori della natura.
    La Magia è naturale. È un movimento armonioso di energie per creare un cambiamento desiderato.
    Chi volesse praticare la Magia dovrebbe dimenticare quelle idee sul soprannaturale o sul paranormale.

    La Wicca è un’unione gioiosa con la natura.
    La Terra è una manifestazione dell’energia divina.
    I Templi Wiccan sono prati ricoperti di fiori, foreste, spiagge e deserti.
    Quando un Wiccan è all’aperto in realtà è circondato dalla santità, proprio come un Cristiano quando entra in una chiesa o in una cattedrale.
    Nella vera Wicca i rituali e i miti sono secondari rispetto al recepire, al sentirsi un tutt'uno con la Natura ad essere parte integrale della stessa. I rituali servono solo per celebrarla.
    Non si dovrebbe rinnegate il mondo fisico a vantaggio del regno Spirituale o Magico, perché solo attraverso la Natura possiamo sperimentare queste realtà.


    Tutte le religioni sono strutture costruite attorno alla adorazione della Divinità.
    La Wicca non fa eccezione.
    La Wicca riconosce un potere supremo divino, inconoscibile, dal quale ha avuto origine l’intero universo.
    Di ogni divinità che è stata venerata su questo pianeta esiste in un archetipo di Dio e di Dea. I complessi pantheon di divinità che sono sorti in molte parti del mondo sono semplicemente degli aspetti dei due.
    La Wicca onora queste due divinità a causa del suo legame con la Natura. Dato che molte cose in Natura, anche se non tutte, sono divise in generi sessuali, allo stesso modo sono concepite le divinità che le incarnano.
    Nel passato, quando la Dea ed il Dio erano reali come la Luna ed il Sole, i riti di adorazione e venerazione erano un’unione gioiosa e spontanea con il divino, ma non strutturata.
    In seguito, i rituali seguirono il percorso del Sole attraverso l’anno astronomico (e quindi le stagioni) ed anche le fasi mensili crescenti e calanti della Luna.

    La Wicca celebra da sempre feste che riflettono i cicli naturali della vita: l’alternarsi di notte e giorno, primavera, autunno, estate e inverno.
    Le feste legate appunto all’alternarsi delle stagioni e che cadono in particolari giornate in cui si ritiene che le energie naturali siano al culmine sono note come Sabba.
    Gli Esbat corrispondono invece alla Luna piena, anche se alcuni alcuni festeggiano anche la Luna nuova e le altre fasi lunari.
    Il calendario Wicca è rappresentato da una ruota, la "Ruota dell' anno" che gira infinitamente ed in questo modo riconosciamo l' eterna ciclicità della vita: primavera come nascita, estate come crescita , l’autunno è il deperimento mentre l’inverno corrisponde alla morte.



    Nei Sabba si collegano i ritmi della nostra vita a quelli della Natura, cicli interiori ed esteriori.
    Quando rappresentiamo la festività del Sabba noi rappresentiamo noi stessi nella nostra trasformazione.
    I Sabba sono 8:
    Samhain ( 31 ottobre)
    Yule( 21 dicembre circa)
    Imbolgc (2 Febbraio)
    Ostara ( 21 Marzo)
    Beltane ( 30 aprile)
    Litha (21 giugno)
    Lughnasadh o Lammas ( 1 Agosto)
    Mabon ( 21 Settembre)

    Alcuni suddividono i Sabba in principali ed in secondari.
    I Sabba principali sono Samhain, Imbolc, Beltane e Lughnasadh ( o Lammas) ed erano noti presso i Celti col nome di “ Feste del Fuoco”, perché in queste occasioni avveniva l’accensione di un fuoco druidico rituale sul punto più elevato del villaggio, poi se ne accendevano altri, via via finchè finche tutto il territorio era interamente illuminato dai fuochi rituali.
    Dapprima le feste del fuoco erano solo Beltaine e Samhain, poi si aggiunsero anche Imbolgc e Lammas.
    Tra queste Samhain e Beltane erano considerate maschili, mentre Imbolc e Lughnasadh erano femminili.
    Ciascuna era celebrata per tre giorni :La vigilia del Sabba in questione, il giorno stesso ed il giorno successivo, dove si celebrava la chiusura delle celebrazioni.
    Gli altri 4 Sabba, i secondari,erano i solstizi e gli equinozi, ed erano noti col nome di Albans (feste di luce), che scandivano il tempo intermedio fra le grandi Festività:
    Alban Arthuan– Yule - solstizio d’inverno
    Alban Eiler –Ostara- equinozio di primavera
    Alban Heruin – Litha - solstizio d’estate
    Alban Elved – Mabon - equinozio d’autunno

    Per quanto riguarda gli Esbat, invece, sono le celebrazioni legate all’alternarsi delle fasi lunari, come s’è accennato.
    Non c’è un rapporto di priorità tra Sabba ed Esbat: sono entrambi importanti allo stesso modo: la Dea lunare governa la notte, come il Dio solare governa il giorno, ed entrambi concorrono insieme ed inseparabili alla creazione della vita.
    Da sempre la Luna e' stata considerata simbolo dell’aspetto femminile del divino, erano legate ad essa le Greche Selene ed Artemide, come la romana Diana, l’egiziana Iside e via dicendo.
    La maggior parte degli Wiccan celebra solamente la Luna piena, sicuramente la più importante e potente, ma altri celebrano anche le altre fasi lunari.

    Durante il giro completo della ruota dell’anno cadono ben 13 lune piene,infatti a causa della rotazione terrestre in un mese la luna piena cadrà per due volte e la seconda luna piena del mese è nota come Blue Moon.
    Le 13 Lune piene sono:
    Luna di Gennaio: Luna del Lupo
    Luna di Febbraio: Luna Casta
    Luna di Marzo: Luna del seme
    Luna di Aprile: Luna della Lepre
    Luna di Maggio: Luna della Coppia
    Luna di Giugno: Luna del miele
    Luna di Luglio: Luna dei prati
    Luna d’Agosto: Luna del Raccolto
    Luna di Settembre: Luna della vendemmia
    Luna di Ottobre: Luna di sangue
    Luna di Novembre: Luna della neve
    Luna di Dicembre: Luna di quercia
    Luna blu: Quando nello stesso mese solare cadono due lune piene la Blue Moon è la seconda Luna piena.

    Tuttavia è bene ricordare che non c’è un momento migliore di un altro per onorare la divinità, non dobbiamo aspettare un Esbat per volgere i nostri inni alla Luna, ma ogni momento è adatto!
    E soprattutto non c’è alcun rituale migliore di quello inventato da noi e dal nostro sentimento.
    Nessun rituale cerimonioso e complicato può essere migliore di un semplice osservare un plenilunio assaporandone le energie che entrano in noi se questo ci fa sentire la presenza della Dea.
    Dentro al Cerchio tutto ciò di cui si ha bisogno per onorare le divinità siamo noi stessi in perfetto Amore e perfetta Fiducia, null’altro.
    Sono stati dentro di noi ed attorno a noi per tutto il tempo; dobbiamo solamente aprirci a questa consapevolezza.
    Questo è un segreto della Wicca ...la Divinità risiede all’interno, la conoscenza di sé stessi apre le porte alla consapevolezza globale, al Dio latente in ciascuno di noi.
    Visitare foreste, parchi naturali e sentite direttamente le energie della Dea e del Dio...attraverso il flusso di un ruscello, la pulsazione energetica del tronco di una quercia, il calore di una roccia riscaldata dal Sole, il frusciare del vento tra le foglie degli alberi nella valle...
    Familiarizzare con l’esistenza della Divinità è più semplice attraverso il contatto diretto con queste fonti di energia.

    Gli Wiccan fanno spesso uso di erbe medicinali e ben sapendo che il loro uso è più lento dei medicinali sintetici fanno dei cicli di erbe che vadano a rinforzare la nostra fibra ed in particolare il nostro sistema immunitario, ad esempio usando malva, echinacea, frutti di rosa canina ecc…
    Tali cicli vengono fatti in autunno, quando maggiore è il rischio di ammalarci…e ai primi sintomi di raffreddore, mal di gola ecc…così da prevenire l’ammalarci.
    Questo è decisamente il modo migliore di agire, poiché lasciamo alle piante il tempo di agire, senza aver bisogno di concentrazioni maggiori o di un’azione forte ed improvvisa.

    Altro metodo per la medicina sono gli animali Guida, o animali Totem.
    Animali di Potere o di Medicina, sono dei simboli usati fin dall'antichità per entrare in contatto con specifiche qualità poteri o medicine associate agli animali con i quali vengono instaurati dei rapporti di profonda affinità.
    Ogni animale possiede uno Spirito di Potere che può essere quello dell'animale stesso ma anche quello di un altro Spirito che si serve delle fattezze di uno specifico animale.
    Quando trovi un animale che parla in maniera forte alle tue sensazioni ed emozioni, o che ti colpisce nel profondo, devi riempire l'ambiente in cui vivi con immagini di quegli animali, per far capire all'animale che è ben accetto nel tuo spazio. L'animale guida può aiutarti a ritrovare la tua radice nella Terra, riconnetterti con la natura ricordandoti che siamo tutti interconnessi con la Terra
    Va ricordato che è non sei tu che scegli l'animale-guida ma è lo Spirito di gruppo dell'animale che sceglie te accettandoti o meno.
    L'atteggiamento giusto è quinti mantenersi aperti e attendere il contatto con il nostro animale recependone le energie eteriche ed entrando in simbiosi con esse così come una cartomante sente “suo” il proprio mazzo di Tarocchi.



    L'etica Wiccan è fortemente basata sul Rede (termine ripreso dalla lingua germanica e significante letteralmente "consiglio" o "proverbio") e rappresentano le linee guida morali per il comportamento di chi segue questa religione, esistono in diverse forme, a seconda della tradizione o della congrega che si voglia esaminare. Le differenze tra queste forme sono però di dettaglio, laddove la sostanza consiste nella formula, uguale per tutti:
    "Se male non fai, fai quello che vuoi".
    Questa espressione è tuttavia elementare solo in apparenza, e molto spesso trae in inganno.
    "Se male non fai". Questa frase va intesa nel modo più esteso possibile, vale a dire dobbiamo parlare di "male" in senso non solamente fisico, ma anche psicologico, psichico e spirituale; parimenti nessuno deve essere considerato un termine inclusivo non soltanto di altre persone, ma deve comprendere sé stessi, gli animali, le piante, l’ ambiente che ci circonda, dal momento che noi riconosciamo la presenza del divino in ogni cosa, sapendo che ciò che facciamo ci ritornerà moltiplicato per tre, per il bene e per il male.
    "Fa ciò che vuoi". Questo vuol dire una serie di cose: innanzitutto fa, ossia agisci. Nessuno può fare i tuoi compiti a casa: se vuoi che un qualche cosa accada nella tua vita, devi rimboccarti le maniche e darti da fare. L’ ultima parola è "vuoi"e indica esclusivamente un atto di volizione, un thelema in atto, quindi non “come ti pare”, ma “come la tua volontà decide” assumendoti contestualmente le responsabilità relative a queste stesse azioni.

    Una versione della Rede che riassume tutto quanto scritto finora:

    Osservare la Rede noi dobbiamo
    Con tutto l'Amore e Fiducia che abbiamo
    Vivi e poi vivere sappi lasciare,
    onesto nel prendere e giusto nel dare.
    Devi tre volte il cerchio segnare
    Perché i maligni si faccian cacciare.
    Incatena la formula, incatenala bene
    Esprimila in rima come conviene
    Dolce lo sguardo e tocco leggero
    Parla pochissimo e ascolta davvero.
    Deosil segue la Luna in crescendo
    e Runa di Streghe va ripetendo
    Widdershin' 'vece su Luna Calante
    canta una Runa male augurante.
    Quando la Luna Nuova poi sorge
    bacia la mano alla Madre che porge
    E quando Piena la Luna rimane
    le attese del cuore non saran vane
    Attento alla forte tempesta del Nord:
    ammaina le vele e chiudi le porte
    Quando l'Austro incomincia a soffiare
    l'amor sulle labbra ti vuole baciare
    Quando sibila il vento a Ponente
    i morti non trovan riposo per niente.
    Se il vento dall'Est comincia a tirare
    ci son novità e feste da fare.
    Nove legni sotto il paiolo a bruciare
    Infiammali e dopo fai consumare
    Sia il sambuco l'albero eletto
    non lo bruciare o sarai maledetto.
    Quando la Ruota incomincia a girare
    comincino i fuochi di Beltain a bruciare.
    Quando il giro a Yule è compiuto
    accendi il ceppo e regna il Cornuto
    Bada tu al fiore, al cespuglio e al boschetto
    e dalla Signora tu sia benedetto.
    E dove l'acqua si va ad increspare
    getta una pietra ed il vero traspare.
    Quando un vero bisogno tu avrai
    non ascoltar l'avidità altrui.
    Con degli sciocchi il tuo tempo è sprecato
    e come loro sarai giudicato.
    In gioia il venire, in gioia l'andare
    anima il volto e il cuor fai scaldare.
    Ricorda la Legge del Triplo: è fatale
    ritorna tre volte sia il bene che il male.
    Se la fortuna da te è distante
    segna una stella blu sulla fronte.
    E che tu sia leale in amore
    o anche il tuo amante sarà ingannatore.
    Son otto parole la rede per noi:
    Se male non fai, fai quello che vuoi.


    Wicca - Wikipedia
    Wicca.it
    SCIAMANESIMO: MAGIA E VIAGGI ASTRALI

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Caucus of Mind
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    2,047
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    Mai piaciuta la Wicca
    Esiste il paganesimo indoeuropeo, fa così schifo venerare quello dei nostri Avi ?
    "Talvolta si vorrebbe essere cannibali, non tanto per il piacere di divorare il tale o il talaltro, quanto per quello di vomitarlo."

  3. #3
    ---
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Messaggi
    6,038
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    Citazione Originariamente Scritto da Stella Maris Visualizza Messaggio
    Mai piaciuta la Wicca
    Esiste il paganesimo indoeuropeo, fa così schifo venerare quello dei nostri Avi ?
    Credo che se tu spiegassi meglio il tuo modo di pensare scrivendo cosa non ti piace nella Wicca e spiegassi cosa intendi per venerazione del culto dei nostri avi il tuo intervento risulterebbe più incisivo ed utile ai fini della discussione.

  4. #4
    Caucus of Mind
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    2,047
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    Citazione Originariamente Scritto da Red Fox Visualizza Messaggio
    Credo che se tu spiegassi meglio il tuo modo di pensare scrivendo cosa non ti piace nella Wicca
    Dunque
    Libri specifici sull'argomento non ne ho mai letti
    "Conosco" la wicca superficialmente, si, per via degli articoli leggiucchiati qua e là per internet, e per amicizia diretta con un wiccan.

    Perchè son scettico?
    Perchè è un grande fenomeno commerciale, seguito prevalentemente da tante ragazzine che, in tal modo, possono millantare di essere streghe
    Perchè è una religione "neopagana", che pesca qua e la tradizioni e richiami ad altre religioni - originali - antiche, mischiandole (e, de facto, rovinandole)
    Perchè non capisco cosa ci sia di "giusto" nel venerare qualcosa di elaborato, molto probabilmente, nei primi anni del '900

    spiegassi cosa intendi per venerazione del culto dei nostri avi
    I miei Dei sono quelli comuni alla tradizione indoeuropea
    Per me non esiste "il Dio e la Dea"
    Per me esiste un Dio del Tuono, che posso chiamare Thor, ma anche Giove, Donar, Asator, Ambisagro, Giove, etc etc), come esiste un Dio del Sole che conosco come Apollo, come Belenos o come Helios.
    La Wicca mi pare sia qualcosa da differente, no?
    "Talvolta si vorrebbe essere cannibali, non tanto per il piacere di divorare il tale o il talaltro, quanto per quello di vomitarlo."

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    965
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    Citazione Originariamente Scritto da Stella Maris Visualizza Messaggio
    I miei Dei sono quelli comuni alla tradizione indoeuropea
    Per me non esiste "il Dio e la Dea"
    Per me esiste un Dio del Tuono, che posso chiamare Thor, ma anche Giove, Donar, Asator, Ambisagro, Giove, etc etc), come esiste un Dio del Sole che conosco come Apollo, come Belenos o come Helios.
    La Wicca mi pare sia qualcosa da differente, no?
    Sono antropomorfi? O Forze impersonali e coscienti? O Divinità intelligenti, sensibili ecc...senza però forma e aspetto?

  6. #6
    ---
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Messaggi
    6,038
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    @Stella Maris
    Non è il modo di chiamare le cose ma la sostanza delle stesse che fa la differenza.
    Se ipoteticamente per convenzione chiamassimo merda la rosa e viceversa...la rosa puzzerebbe.
    Per cui chiama pure le cose Thor o come credi ma nella sostanza mi aspetterei pragmaticamente di "realizzare" qualcosa.
    Una divinità lontana che non fa niente...non serve a niente.
    Secondo me quasiasi divinità non è meritevole d'attenzione se l'accesso alla conoscenza fosse subordinato all'ingresso in gruppi dove se non hai i soldi puoi fare tuttalpiù il portaborse e dove dovresti impegnarti ad un'obbedienza totale annichilendo di fatto la tua personalità e la tua individualità.
    Quante sono le religioni che ti lasciano LIBERO?

    Il mio post inizia non a caso col richiamo allo Sciamanesimo, prima religione anzi un corpus di Arti antico come l'uomo.
    La stregoneria ne è la sua prima figlia ed anche la sua nascita si perde nella notte dei tempi.
    La divinità viene "vista" "toccata con mano" in forma dualistica nel suo più elevato impatto.
    Poi nella discesa verso il basso la divinità tende a moltiplicarsi.....ma l'Essenza resta dualistica di quel dualismo che siccome una parte è lo specchio dell'altra ed entrambi concorrono alla formazione della stessa realtà si potrebbe vedere come UNA.
    Vorrai convenire che le divinità delle quali ti ho finora scritto essendo le prime siano state elaborate molto ma molto prima di quelle che tu citi.

    Hai ragione quando dici che la Wicca ha componenti commerciali e deriva da scuole di pensiero "moderne" di stampo anglosassone.
    Si poteva continuare col buon tempo antico?
    Sì si poteva e forse sarebbe stato meglio farlo...ma chi ti dice che molti Wiccan non siano intimamente rimasti all'antica?
    Perchè vedi nella Wicca non ci sono scale di potere che salgono piramidalmente verso l'alto, si è tutti uguali e la Conoscenza è aperta a tutti, e quando dico tutti intendo tutti.
    Però pochi poi entrano nel Cerchio di Luce perchè pochi si sentono spinti a farlo. Molti millantano...è vero anche questo.
    Ma se hai letto bene il mio post non sono i riti che contano (e poco importa si tratti di riti antichi o moderni) è la percezione che conta, la sperimentazione del magicismo latente in ciascuno di noi.
    Da chi sei, da come sei, dal come ti rapporti con la Natura discende quello che sarai.

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    06 Aug 2009
    Messaggi
    2,944
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    sono un gentile romano non capiosco perkè dovrei rifarmi a dottrine hce vengono dall'inghilterra quando ho la fortuna di abitare nella terra che ha generato Cesare , Augusto e il Divo Giuliano! La wicca è una commistione tra un new age che non ha ne capo ne coda e religione più antiche delll uomo stesso ma allora senza dover eprendere roba taroccata preferisco rifarmi agli originali!

  8. #8
    .... .....
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Nel tempo...
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    63 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    Citazione Originariamente Scritto da Red Fox Visualizza Messaggio
    @Stella Maris
    Non è il modo di chiamare le cose ma la sostanza delle stesse che fa la differenza.
    Se ipoteticamente per convenzione chiamassimo merda la rosa e viceversa...la rosa puzzerebbe.
    Per cui chiama pure le cose Thor o come credi ma nella sostanza mi aspetterei pragmaticamente di "realizzare" qualcosa.
    Una divinità lontana che non fa niente...non serve a niente.
    Secondo me quasiasi divinità non è meritevole d'attenzione se l'accesso alla conoscenza fosse subordinato all'ingresso in gruppi dove se non hai i soldi puoi fare tuttalpiù il portaborse e dove dovresti impegnarti ad un'obbedienza totale annichilendo di fatto la tua personalità e la tua individualità.
    Quante sono le religioni che ti lasciano LIBERO?

    Il mio post inizia non a caso col richiamo allo Sciamanesimo, prima religione anzi un corpus di Arti antico come l'uomo.
    La stregoneria ne è la sua prima figlia ed anche la sua nascita si perde nella notte dei tempi.
    La divinità viene "vista" "toccata con mano" in forma dualistica nel suo più elevato impatto.
    Poi nella discesa verso il basso la divinità tende a moltiplicarsi.....ma l'Essenza resta dualistica di quel dualismo che siccome una parte è lo specchio dell'altra ed entrambi concorrono alla formazione della stessa realtà si potrebbe vedere come UNA.
    Vorrai convenire che le divinità delle quali ti ho finora scritto essendo le prime siano state elaborate molto ma molto prima di quelle che tu citi.

    Hai ragione quando dici che la Wicca ha componenti commerciali e deriva da scuole di pensiero "moderne" di stampo anglosassone.
    Si poteva continuare col buon tempo antico?
    Sì si poteva e forse sarebbe stato meglio farlo...ma chi ti dice che molti Wiccan non siano intimamente rimasti all'antica?
    Perchè vedi nella Wicca non ci sono scale di potere che salgono piramidalmente verso l'alto, si è tutti uguali e la Conoscenza è aperta a tutti, e quando dico tutti intendo tutti.
    Però pochi poi entrano nel Cerchio di Luce perchè pochi si sentono spinti a farlo. Molti millantano...è vero anche questo.
    Ma se hai letto bene il mio post non sono i riti che contano (e poco importa si tratti di riti antichi o moderni) è la percezione che conta, la sperimentazione del magicismo latente in ciascuno di noi.
    Da chi sei, da come sei, dal come ti rapporti con la Natura discende quello che sarai.

    La Wicca è la fucina dove col tempo potrà venir fuori quel nuovo culto della Natura che in Giappone è rappresentato dalla shintoismo....e in India dalle migliaia di Divinità..
    Divinità e culto della natura che si concilia perfettamente con quei Principi metafisici del buddismo o dell'induismo che costituiscono la radice ultima della Conoscenza..
    E' necessario che tutto cambi..perchè tutto si riaffermi..e le Divinità o il Budda non fanno differenza..
    L'uomo si pone ancora una volta solo di fronte all'Universo..il passato può ispirare ma adesso bisogna ricostruire..
    e tra qualche secolo..nel nuovo manvantara..spenti di fuochi oscuri del Dio cristiano..nascerà una nuova religione..antica nella sostanza e nuova nella forma..che sodddisferà il meditatore e il sanguigno amante del mondo..Zorba e Budda saranno uniti..l'Alto e il Basso non saranno più separati e l'uomo nuovo sarà il senso della Terra e dello Spirito..
    Bisogna dare all'uomo non ciò che desidera..ma ciò di cui ha bisogno...
    (la via diretta non è la più breve)

  9. #9
    Caucus of Mind
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    2,047
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    Scusate ma non riuscivo più ad entrare nel forum

    Citazione Originariamente Scritto da Hope Visualizza Messaggio
    O Divinità intelligenti, sensibili ecc...senza però forma e aspetto
    Questo.

    ma chi ti dice che molti Wiccan non siano intimamente rimasti all'antica?
    Perchè la conoscenza antica è difficile sia rimasta inalterata ed immutata nel tempo

    Perchè vedi nella Wicca non ci sono scale di potere che salgono piramidalmente verso l'alto, si è tutti uguali e la Conoscenza è aperta a tutti, e quando dico tutti intendo tutti.
    E ti sembra positivo ?

    La Wicca è la fucina dove col tempo potrà venir fuori quel nuovo culto della Natura che in Giappone è rappresentato dalla shintoismo....e in India dalle migliaia di Divinità..
    Potresti spiegare meglio ?
    "Talvolta si vorrebbe essere cannibali, non tanto per il piacere di divorare il tale o il talaltro, quanto per quello di vomitarlo."

  10. #10
    ---
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Messaggi
    6,038
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Conoscere Osare Volere Tacere: La Wicca

    Citazione Originariamente Scritto da Stella Maris Visualizza Messaggio
    E ti sembra positivo ?
    Sì molto positivo.
    Con che criterio escluderesti qualcuno? Quello sì...quello no...tu sì...io no...

 

 
Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Wicca...
    Di Hope (POL) nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 25-08-08, 13:51
  2. Il fenomeno Wicca
    Di Otto Rahn nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 84
    Ultimo Messaggio: 09-06-08, 09:14
  3. OSAre non ubbidire
    Di cubainforma nel forum Politica Estera
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-05-07, 11:36
  4. Il coraggio di osare.
    Di natoW nel forum Destra Radicale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 24-10-06, 13:56
  5. Wicca.it - opinioni
    Di Diaspro nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 27-05-06, 21:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226