User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: L'arma del chiedere

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito L'arma del chiedere

    Meridione, via al Piano Marshall Tremonti firma la pace coi ribelli - Interni - ilGiornale.it del 01-08-2009

    Il piano Marshall per la Sicilia è entrato in funzione.
    Come al solito mentre si va in ferie vengono messi in atto i grandi cambiamenti.

    Un partito che non c'è , che non esiste nelle istituzione “ il partito del Sud” ha ottenuto tanto, tutto e subito.

    Questo sta a dimostrare che i voti non servono, ma le minacce di rompere l'equilibrio partitocratico sono più che sufficienti.
    L'arma del chiedere.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'arma del chiedere

    Coi regali non si fa sviluppo

    Nella storia del mondo, non c'è Paese, o pezzo di Paese, che si sia sviluppato sul dono, sulle provvidenze, sulla beneficenza di altri

    di Alberto Mingardi

    IBL - Coi regali non si fa sviluppo

    «E tutti ad aspettare che vengano Elargite Provvidenze, per il solo fatto che se le stanno aspettando...» Il Sud è così, l'Italia è così. Un dibattito che si stava timidamente aprendo, quello sulle "regioni canaglia" della sanità che costano al Paese e nemmeno danno molto al malato, è stato sovrastato dal tam tam del partito del Sud. La diffidenza per un governo "nordista" nelle biografie dei suoi componenti non è cosa nuova, nel Mezzogiorno.

    Ma se i partiti si misurano sulla capacità di portare a casa risultati, verrebbe da dire che non c'è paragone, fra la Lega per quanto strutturata e radicata, e i due descamisados Micciché e Lombardo. Chapeau alla coppia di fatto. La complessa e costosa macchina organizzativa leghista segna sul suo bastone le tacche di pochi successi simbolici, federalismo fiscale e compagnia, distanti mille miglia da quella autonomia impositiva e decisionale che restituirebbe definitivamente il Nord Italia all'Europa nella posizione di preminenza che merita. Miccicché e Lombardo, facendo ammuina, spuntano quattro miliardi per la Sicilia, un generale consenso, persino un interessante riflesso condizionato di Franceschini, che accusa il governo di non essere stato sufficientemente generoso nelle sue elargizioni.

    È la Prima Repubblica che non è mai finita. Il Sud chiede, e il Sud avrà. Davanti a uno Stato bancomat, basta comporre il codice giusto. È la storia dell'Italia repubblicana: un Paese a maggioranza "bianca", comunque lo si guardi, in cui si fondono e danno sostanza ai governi due anticomunismi inconciliabili e diversi, l'anticomunismo di chi teme una ancor più rapace economia di confisca, e l'anticomunismo di chi sulla confisca ci vive. L'alternanza impossibile, la posizione delicatissima dell'Italia come terra di confine, hanno saldato assieme gruppi sociali che hanno interessi in assoluta tensione, eppure si immaginano rappresentati dagli stessi partiti politici. Le ragioni del consenso pesano enormemente di più delle parole della politica. E mai lo si è visto come in questa commedia dei pupi del Partito del Sud.

    Raffaele Lombardo, nell'intervista rilasciata a questo giornale ma non solo, ha usato per la prima volta un lessico nuovo. Dal vocabolario "leghista", ha pescato la fiscalità di vantaggio. Tutto il suo richiamo al governo era sintonizzato su un messaggio anomalo: lasciateci fare. Un governo nordista in senso pieno, convinto perciò della necessità di frenare l'inutile drenaggio di quattrini che annaffia improduttivamente il Sud da che l'Italia è Italia, trasparentemente rappresentante dell'interesse dei derubati contro quello dei borseggiatori, avrebbe preso Lombardo in parola. E sarebbe andato col coltello fra i denti fino a Bruxelles, spiegando che se l'Irlanda ha potuto giocare con le aliquote fiscali non si capisce perché non lo dovrebbe fare un'area che tutta insieme fa quattro volte la popolazione dell'isola verde. Abbattere la pressione fiscale sulle imprese nel Meridione costa poco, e può servire ad attirare investitori in un'area in cui le tante difficoltà finiscono per respingerli.

    Ma Lombardo non è stato preso sul serio per quello che ha detto, quanto piuttosto per i suoi silenzi. Alle questioni che ha suscitato, si è scelto di rispondere come da sempre si fa in Italia. È noto che nel nostro Paese ci sono due sole soluzioni possibili, ad ogni problema. O si fa una nuova legge, o si apre un nuovo ente. Berlusconi ha parlato di un piano Marshall. Tremonti ha precisato che si tratta di un piano «che va operato con strumenti speciali». Torna in circolo la Banca del Sud, si parla di un nuovo organismo, il ministro dell'Economia rispolvera il nome inglorioso della Cassa del Mezzogiorno. Per un male antico, si utilizzano medicine vecchie. Che non hanno mai funzionato.

    Inutile illudersi. L'unica secessione dei deboli di cui si abbia notizia è quella della Slovacchia. I cechi furono ben lieti di lasciarli andar via. Gli slovacchi ripartirono da un'economia in condizioni pietose. Poi, una dopo l'altra, fecero tutte le cose giuste. Grazie a una pressione fiscale bassissima, attirano investimenti. Con una riforma del welfare ben pensata, resero sostenibili i costi del loro piccolo Stato. È chiaro che Bratislava non è Praga, e non lo sarà mai. Ma all'assenza di glorie passate, gli slovacchi hanno opposto una gran voglia di fare e si sono guadagnati uno sviluppo tumultuoso. Scegliendo di rimboccarsi le maniche.

    Nella storia del mondo, non c'è Paese, o pezzo di Paese, che si sia sviluppato sul dono, sulle provvidenze, sulla beneficenza di altri. Il Sud ha le sue bellezze, le sue glorie, persino uno spirito imprenditoriale diffuso ma compresso, che diventa "arte di arrangiarsi" perché non ha altre strade in cui farsi canalizzare e diventare sviluppo. I problemi del Mezzogiorno non sono esclusivamente economici, ma è sul terreno dell'economia che la cultura del parassitismo è diventata una delle grandi culture politiche del Paese. Presente e florida in tutti i partiti. È questo il vero legato della Prima Repubblica, destinato a durare.

    Da Il Riformista, 1 agosto 2009
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'arma del chiedere

    Persino il Riformista si accorge che con questo sconcio di mandare in continuazione al Sud non si può andare avanti.

    Siamo due mondi differenti.

    L'unica che rimane veramente convinta essere necessari questi invii è la lega.

    Potenza di avere una fede palladista nell'unità di italia.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,215
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs down Rif: L'arma del chiedere

    Quote:I problemi del Mezzogiorno non sono esclusivamente economici, ma è sul terreno dell'economia che la cultura del parassitismo è diventata una delle grandi culture politiche del Paese. Presente e florida in tutti i partiti. È questo il vero legato della Prima Repubblica, destinato a durare.Unquote

    Interessante articolo. mi spaventa l'ultima freae ." È questo il vero legato della Prima Repubblica, destinato a durare...."destinato a durare? Non c'è quindi alcuna speranza? JOT, aiuto........

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: L'arma del chiedere

    Citazione Originariamente Scritto da luigina Visualizza Messaggio
    Quote:I problemi del Mezzogiorno non sono esclusivamente economici, ma è sul terreno dell'economia che la cultura del parassitismo è diventata una delle grandi culture politiche del Paese. Presente e florida in tutti i partiti. È questo il vero legato della Prima Repubblica, destinato a durare.Unquote

    Interessante articolo. mi spaventa l'ultima freae ." È questo il vero legato della Prima Repubblica, destinato a durare...."destinato a durare? Non c'è quindi alcuna speranza? JOT, aiuto........
    Che la soluzione non sia vicina è lampante.

    Non abbiamo una voce che possa fare quello che ha fatto Lombardo per il Sud.
    La lega è dalla parte di roma.

    Pertanto solo una forte emozione collettiva può innescare un cambiamento.
    Comunque così non si può andare avanti.

    Siamo talmente mal messi che sistematicamente qualsiasi movimento per il Nord, per fare quello che dovrebbe fare la lega, viene tranciato.
    I poteri centrali non desiderano che vi sia il confronto e la gente capisca.

    Ricordiamoci che Lombardo, per poter arrivare a fare l'avvocato del Sud, fu aiutato dalla lega nello sdoganare il simbolo della MPA.
    Lega e MPA avevano all'inizio un simbolo unico alle votazioni, doppia firma di presentazione (ognuno per la sua grafica).
    Ora dopo aver permesso lo sviluppo del MPA adesso la lega dice che è giusto mandare i soldi al Sud. .

    Pertanto capisci che la situazione è drammatica.

    Pochissimi si rendono conto di questa poderosa truffa.
    Pertanto ha ragione chi dice che il processo è lungo.

    Però non bisogna sottovalutare due punti:
    Il crollo economico
    Che la BCE non ci permetterà un debito infinito, altrimenti ha dei problemi con l'euro.

 

 

Discussioni Simili

  1. Ma volevo chiedere...
    Di Piombo nel forum Fondoscala
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-01-13, 21:15
  2. OK non si può chiedere ma perchè?
    Di Kairos (POL) nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-11-08, 11:47
  3. [OT] Sorry ma non so a chi chiedere
    Di Folgore72 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-03-06, 11:42
  4. Volevo chiedere...
    Di Giò nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 25-09-04, 17:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226