User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito ISTAT: CENSIMENTO 2011, IN 10 ANNI +270% STRANIERI IN CAMPANIA

    http://www.agi.it/napoli/notizie/201...ri_in_campania

    AGI) - Napoli, 31 gen. - La popolazione cresce solo grazie agli stranieri, aumenta l'eta' media e si conferma la prevalenza delle donne rispetto agli uomini. Questa la fotografia della Campania scattata dall'Istat con il censimento relativo al 2011, i cui dati sono stati presentati a Napoli. La popolazione residente e' di 5.766.810 unita', l'1,1% in piu' rispetto al 2001. Un incremento da attribuire esclusivamente alla componente straniera, che nell'ultimo decennio e' triplicata (+270,4%), passando da 40.430 a 149.761.
    Considerando solo gli italiani, invece, si registra un calo di 44.430 individui. La provincia di Caserta fa segnare il maggior incremento (6,1%), mentre Napoli e' in controtendenza (-4.240 unita'). Sempre Caserta detiene il record dell'incidenza di cittadini stranieri (32,8 ogni 1.000 residenti censiti). La Campania conserva un'eta' media inferiore rispetto al dato nazionale (40 anni contro 43), ma dal 2001 al 2011 la popolazione ultrasessantacinquenne e' passata dal 14,3% al 16,5% del totale. Anche i residenti con piu' di 80 anni aumentano (dal 2,8% al 4,4%) e gli ultracentenari superano il tetto delle 800 unita'. I dati dell'Istat attestano inoltre che ci sono 94,1 uomini (2.795.782) ogni 100 donne (2.971.028).
    "L'ultima rilevazione - spiega il direttore del dipartimento Censimenti Istat, Andrea Mancini - attesta un invecchiamento della popolazione campana, un calo delle nascite e una forte incidenza della componente straniera. Si conferma la preponderanza delle donne, che restano piu' longeve degli uomini". Il prefetto di Napoli, Francesco Musolino, sottolinea l'importanza del censimento per "il governo del Paese e come base per immaginare uno sviluppo ordinato del territorio, mentre in molti casi la rilevazione statistica viene sottovalutata". Tra le conferme c'e' anche la provincia di Napoli, che resta la piu' popolosa (3.054.956 residenti), mentre la classifica relativa ai comuni vede in testa il capoluogo partenopeo (962.003), davanti a Salerno e Giugliano in Campania. (AGI)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: ISTAT: CENSIMENTO 2011, IN 10 ANNI +270% STRANIERI IN CAMPANIA

    La popolazione invecchia, il Sannio non è terra per giovani

    La popolazione invecchia, il Sannio non è terra per giovani

    ANNIO - Focus dell'Istat sugli esiti del censimento in Campania. Preoccupa il dato sull'eta media degli abitanti. L'indice di vecchiaia nel beneventano è il più alto dell'intero territorio regionale pari a 154 punti. Record anche per il 'carico sociale' che calcola il peso dell'assistenza agli inattivi con 52,8 distacchiamo tutti.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: ISTAT: CENSIMENTO 2011, IN 10 ANNI +270% STRANIERI IN CAMPANIA

    Censimento Istat per la Campania, aumentano gli stranieri e la provincia più popolosa è quella napoletana - +ECONOMIA

    Al 9 ottobre 2011, data di riferimento del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni dell'Istat, la popolazione residente in Campania ammonta a 5.766.810 unità, con un incremento dell’1,1% rispetto al 2001, quando si contarono 5.701.931 residenti. Lo si evince dai primi risultati definitivi del 15° Censimento generale nella Regione Campania che sono stati presentati questa mattina presso la Prefettura di Napoli.



    Il sensibile incremento di popolazione è da attribuire alla componente straniera: nel decennio 2011-2011, infatti, la popolazione campana di cittadinanza italiana è diminuita di 44.430 persone mentre quella straniera è aumentata di 109.333 unità.



    «Vogliamo sviluppare, a partire da una stagione di censimento che sta per chiudersi, un discorso di prospettiva di ampio raggio e di impegno - ha dichiarato Raffaele Malizia, direttore Uffici Regionali Istat, dopo il saluto del prefetto UTG di Napoli Francesco Antonio Musolino -. Sono stati realizzati diversi censimenti, che hanno avuto varie statistiche, come quello sull’agricoltura, che ha visto la partecipazione delle Regioni, che si sono assunte responsabilità inedite, e delle Province. Per il censimento della popolazione si sono impegnati l’Istat centrale, i Comuni e la Prefettura. Altri soggetti hanno dato un contributo importante attraverso la partecipazione a commissioni tecniche regionali. Si è avuto un’innovazione tecnologica e amministrativa nella realizzazione di questo censimento. C’è inoltre la necessità di procedere verso l’associazionismo e un nuovo ruolo verrà svolto dalle Prefetture. È infatti in corso un nuovo regolamento che mette al centro la tutela delle prestazioni essenziali».





    La popolazione campana, nel periodo intercensuario, aumenta nel 48,2% dei comuni (266) e diminuisce nel restante 51,7% (285). Il maggior incremento di popolazione si rileva in provincia di Caserta (+6,1%) e nella provincia di Salerno, mentre nelle province di Benevento e Napoli si registrano lievi decrementi (-2142 e -4240 unità) e in provincia di Avellino la popolazione rimane stabile (+3 unità). Il focus pone l’attenzione su varie tematiche, come l’aumento degli stranieri in dieci anni: la popolazione straniera in Campania, infatti, è passata da 40430 a 149761, con una crescita pari al 270,4% (la provincia di Caserta registra l’incidenza più elevata di stranieri, con 32,8 stranieri ogni 1000 censiti, seguita dalla provincia di Salerno, con il 30,9%).



    Aumenta la percentuale di popolazione di 65 anni e più (è passata dal 14,3% al 16,5% del totale, con un aumento degli ultraottantenni in particolare nelle province di Caserta e Salerno del +64,6% e del 64,2%) mentre la popolazione residente in Campania si distribuisce per il 53% in provincia di Napoli, per il 19% in provincia di Salerno, per il 15,7% in provincia di Caserta, per il 7,4% in provincia di Avellino e per il restante 4,9% in quella di Benevento.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 16-06-12, 12:15
  2. Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 29-04-12, 22:50
  3. Censimento 2011: nonostante tutto l'Italia progredisce
    Di l'inquirente nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-09-11, 21:58
  4. Istat: Pil 2011 a +0,7%
    Di S&S nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05-08-11, 12:49
  5. L'Istat: aumentano gli stranieri, + 17%
    Di Ektor Baboden (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10-10-08, 13:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226