User Tag List

Risultati da 1 a 1 di 1
  1. #1
    STATI UNITI D'EUROPA!
    Data Registrazione
    02 Feb 2011
    Località
    Stati Uniti d'Europa
    Messaggi
    21,396
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Tutela della famiglia - la mia opinione

    1. FAMIGLIA E MATRIMONIO.
    Lo Stato deve privilegiare il matrimonio stabile, legale, monogamo, eterosessuale, perché tale unione è l'unica unione che può permettere sani rapporti coniugali e familiari, una buona crescita dei figli.
    La legge deve garantire tutele economiche e sociali alla coppia sposata stabilmente e legalmente, monogama e etero.
    La legge deve permettere ma non deve riconoscere la coppia di fatto, il matrimonio poligamo e il matrimonio omosessuale. Il riconoscimento giuridico di queste unioni:

    • costituisce una promozione morale di queste unioni oppure una parificazione morale con le unioni stabili, legali, monogame, etero;
    • inoltre questa promozione o parificazione morale contribuisce a diffondere questo tipo di unioni, per causa del condizionamento culturale su molte persone che hanno idee confuse sulla famiglia oppure una sessualità fragile e confusa.


    2. IL MATRIMONIO STABILE, LEGALE, MONOGAMO, ETERO.
    2.1. Lo strumento per esprimere la stabilità di una relazione.
    Lo strumento per esprimere privatamente e pubblicamente la stabilità di una relazione di coppia è il matrimonio legale: con il contratto matrimoniale l'uomo e la donna, con libero e pieno consenso, si impegnano reciprocamente e davanti alle istituzioni per costituire uno stabile rapporto di coppia, una stabile unità familiare.
    Il matrimonio legale conferisce diritti e doveri in ambito morale e giuridico; stabilisce legami di parentela.

    2.2. Un contratto matrimoniale.
    La legge non deve prevedere varie tipologie di matrimonio con diversi diritti e doveri ma solamente un tipo di matrimonio, che regola adeguatamente i diritti e i doveri dei coniugi, tra loro stessi e verso i figli.
    In questo modo si impedisce che si diffondano forme di matrimonio con tutti i diritti ma con scarsi doveri.
    Naturalmente è giusto che ogni cittadino possa scegliere quale tipo di rito religioso applicare oppure di non avere alcun rito religioso.

    2.3. La cultura del matrimonio e la cultura della fornicazione.
    Alla cultura del matrimonio si oppone la cultura della fornicazione, la quale provoca disordine interiore, familiare e sociale, l'aumento della diffusione delle malattie sessuali.
    La cultura della fornicazione consiste nel sostenere e praticare relazioni sessuali al di fuori del matrimonio, dunque sono relazioni confuse e deboli, prive di responsabilità e stabilità.

    2.4. La cultura del matrimonio e l'assenza del senso del pubblico pudore.
    Il senso del pudore in pubblico, nell'abbigliamento e nell'atteggiamento, è importante perché l'assenza di senso del pudore può spesso contribuire alla diffusione della fornicazione; in taluni casi di persone fragili l'assenza di senso del pudore è un fattore che contribuisce anche al verificarsi di tradimenti coniugali e violenze.
    La legge deve proibire con sanzioni economiche le offese pubbliche al senso del pudore come l'esposizione pubblica degli organi genitali, del petto femminile, del fondoschiena, gli atti sessuali in pubblico.
    Le famiglie, i media devono cercare di educare ad un corretto senso del pudore pubblico, non solo per contrastare le offese più gravi alla decenza punite dalla legge ma anche per evitare comportamenti nell'abbigliamento e nell'atteggiamento che non sono pienamente pudici come ad esempio gambe scoperte eccessivamente sopra le ginocchia oppure eccessive scollature femminili.

    2.5. La cultura del matrimonio ha bisogno di essere sostenuta nei mezzi di comunicazione.
    Affinché nella società il matrimonio abbia una buona stabilità e dunque permetta anche uno stabile ambiente di crescita per i figli, occorre la presenza di alcuni saldi riferimenti culturali, di alcuni canali televisivi e alcuni giornali, che tra le loro attività si occupino anche di difendere e promuovere i valori del matrimonio e spieghino i fattori culturali e sociali che lo indeboliscono.
    La maggior parte dei matrimoni non finisce perché c'è incompatibilità tra i coniugi ma perché i coniugi non sono in grado di comportarsi in modo responsabile e maturo, perché sono abituati ad una cultura priva di responsabilità e di serio impegno, sono condizionati dalla cultura della fornicazione.

    2.6. La legge deve consentire la separazione e il divorzio.
    La legge deve garantire la possibilità della separazione e del divorzio, tuttavia la cultura sociale deve far percepire queste due possibilità come delle soluzioni estreme, la fine di un matrimonio non deve essere considerata una cosa di poco significato.

    3. LA COPPIA DI FATTO.
    3.1. Il significato della coppia di fatto.
    Quando parliamo di coppie di fatto intendiamo quelle coppie che convivono, più o meno stabilmente, ma che non hanno stipulato un contratto matrimoniale.
    3.2. Il riconoscimento giuridico per le coppie di fatto.
    La legge deve permettere le coppie di fatto perché sarebbe pazzesco vietare una consensuale scelta di convivenza tra due persone adulte.
    Tuttavia non possiamo istituire giuridicamente la coppia di fatto in quanto cesserebbe di essere una coppia di fatto e diventerebbe semplicemente un matrimonio con minori doveri.
    La storia ha dimostrato che questo tipo di matrimoni sono un danno per i figli, per il convivente più debole oppure più povero, per questi motivi lo Stato non deve incoraggiare questo tipo di unioni.


    4. IL MATRIMONIO POLIGAMO.
    4.1. La poligamia.
    Solo con la monogamia possiamo costruire un rapporto equilibrato, fondato sulla pari dignità dei coniugi; con la monogamia evitiamo le gelosie, le diversità di trattamento di un coniuge verso gli altri coniugi.
    La poligamia è dannosa soprattutto quando ci sono figli, i quali devono vedere il proprio genitore condiviso e/o discriminato rispetto agli altri coniugi.
    La poligamia paritaria è dunque irrealizzabile; la poligamia è un rapporto disordinato e perverso; umilia totalmente il concetto di amore e della dignità umana.

    4.2. Il riconoscimento giuridico per le relazioni poligame.
    La legge deve permettere le relazioni poligame perché questa è una scelta consensuale tra persone adulte. Tuttavia non possiamo istituire giuridicamente i matrimoni poligami in quanto forniremmo un'eccessiva legittimazione sociale di una forma immorale di unione.
    Questa eccessiva legittimazione sarebbe un pessimo condizionamento verso molte persone fragili, confuse e aiuterebbe la poligamia a diffondersi.


    5. IL MATRIMONIO OMOSESSUALE.
    5.1. Le relazioni omosessuali.
    Le relazioni omosessuali sono immorali in quanto solo l'uomo e la donna sono veramente complementari:
    • biologicamente, perché solo l'uomo e la donna possono creare la vita;
    • ontologicamente, perché solo l'uomo e la donna si completano a vicenda con le loro caratteristiche psicologiche;
    • anatomicamente, perché solo l'uomo e la donna possiedono organi sessuali fatti l'uno per l'altra.

    5.2. Cause genetiche o culturali.
    Al fine di definire la moralità o l'immoralità di un'azione è sostanzialmente ininfluente se l'azione viene compiuta dal soggetto per una inclinazione genetica o culturale.
    Ad esempio un soggetto con una predisposizione genetica alla violenza meriterebbe una comprensione particolare per il suo comportamento ma tuttavia i suoi atti violenti rimarrebbero immorali.
    Lo stesso ragionamento logico vale per gli atti omosessuali: è sostanzialmente ininfluente se gli atti omosessuali sono il risultato di una certa cultura oppure di certe caratteristiche genetiche, gli atti omosessuali sono comunque immorali perché sono un'unione fondata su un'errata complementarietà.

    5.3. Approfondimento sulla complementarietà anatomica.
    Il pene è fatto per la vagina e la vagina per il pene. Una coppia etero vive una sessualità basata sulla naturale complementarietà dei propri organi sessuali.
    Le coppie omosessuali invece possono vivere solo una sessualità basata sulla masturbazione.
    Nel caso delle coppie omosessuali maschili c'è la possibilità della sessualità anale ma il sesso anale è una pratica molto rischiosa dal punto di vista igienico-sanitario, pertanto è sconsigliabile per tutti, etero e omosessuali. Anche con il preservativo bisogna considerare questi maggiori rischi in quanto il preservativo ha un margine di fallacia riconosciuto scientificamente.
    Il sesso anale presenta maggiori patologie rispetto al sesso vaginale; inoltre il sesso anale aumenta l'incidenza delle patologie legate anche al sesso vaginale.
    Ad esempio il sesso anale aumenta l'incidenza di patologie come le lacerazioni e la “frattura del pene” perché la cavità anale è più stretta e meno elastica, il pene non è stato fatto dalla natura per scorrere nell'ano; aumenta l'incidenza delle malattie sessualmente trasmissibili perché la cavità anale è un antro stretto con quantità enormi di batteri, è il canale dal quale si defeca (FONTE 1: Association of Clinical Scientists, Annals of Clinical and Laboratory Science, anno 1976, Vol. 6, Issue 2, p.184-192, articolo “The gay bowel syndrome: clinico-pathologic correlation in 260 cases”,
    http://www.annclinlabsci.org/cgi/content/abstract/6/2/184; FONTE 2: Dr John Dean, specialist in sexual medicine, and Dr David Delvin, GP and family planning specialist, Anal sex, data 19/05/2009, articolo pubblicato su sito, http://www.netdoctor.co.uk/sexandrelationships/analsex.htm; FONTE 3: Bruce Voeller, Archives of Sexual Behavior. AIDS and heterosexual anal intercourse, anno 1991, Volume 20, Number 3, p.233-276, http://www.springerlink.com/content/p14248m5m22526t2/).

    5.4. Il riconoscimento giuridico per le relazioni omosessuali.
    La legge deve permettere le relazioni omosessuali ma non possiamo istituire giuridicamente i matrimoni omosessuali in quanto con essi forniremmo un'eccessiva legittimazione sociale di una forma immorale di unione.
    Questa eccessiva legittimazione costituirebbe un cattivo condizionamento verso molte persone fragili o confuse sulla propria sessualità e avrebbero maggiore facilità di cadere nella sessualità omosessuale.
    Tuttavia sarebbe eccessivamente intollerante che la legge vietasse l'omosessualità, in quanto è un fenomeno che non provoca problemi sociali.
    E' giusto riconoscere agli omosessuali:


    • la libertà di praticare la loro sessualità;
    • la libertà di organizzare celebrazioni pubbliche per dichiarare le proprie relazioni, anche se queste celebrazioni non hanno alcun valore giuridico;
    • la libertà di tutelare alcuni diritti giuridici ed economici di coppia (o persino di gruppo) tramite contratti privati dal notaio: la legge deve consentire la possibilità di regolare alcune questioni come l'eredità, le visite ospedaliere e le utenze congiunte con i contratti dal notaio.
    Ultima modifica di TEBELARUS; 05-02-13 alle 21:29
    PROPOSTE POLITICHE
    ► STATI UNITI D'EUROPA, SUBITO! Tutti gli Stati a Ovest della Russia!
    ♫ Top 25 Vocal Trance Spring 2015 l Amazing Vocal Trance Mix ♫

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

 

 

Discussioni Simili

  1. Tutela della Famiglia e della Società
    Di flash14 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-03-07, 22:25
  2. l'art.29 non tutela la famiglia in quanto tale......
    Di benfy nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-02-07, 19:59
  3. Tutela della Famiglia e della Società
    Di flash14 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-02-07, 23:24
  4. quelli che sono per la tutela della famiglia
    Di benfy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-07-06, 10:53

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226