User Tag List

Pagina 2 di 10 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 96
Like Tree17Likes

Discussione: Elezioni 2013

  1. #11
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,656
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Elezioni, Gianluca Donati
    di Gianluca Donati - 22/02/2013

    Fonte: giornaledelribelle [scheda fonte]
    Il centrosinistra è storicamente famoso per suicidi politici; qualche mese fa, aveva una maggioranza bulgara, ma poi si è vista mangiare tutto il consenso a causa di una serie di fattori.

    In primo luogo l’insistenza con cui ha ripetuto la frase “equità fiscale”, che conoscendo l’applicazione “progressista” di tale concetto, tradotto significa che il piccolo risparmiatore è un nemico di classe da spremere, non si sa poi per quali ritorni in termini di servizi sociali, poiché nel nostro paese non funziona niente. Ad ogni modo, “l’equità sociale”che hanno in mente Bersani e il Pd, si dovrebbe ottenere facendo pagare l’IMU sulla prima casa, ancora conviti – da ex comunisti – che la proprietà privata non sia un diritto, bensì un furto. Certo qualcuno dovrebbe ricordare al Pd lo scandalo che scoppiò negli anni 90, che riguardò “il compagno” D’Alema, accomodato in una casa popolare da 200 metri quadrati, senza pagare una lira, ma ciò detto, come intenderebbe il Pd realizzare questa “equità fiscale”? Par di capire, attraverso l’abolizione della moneta contante, sostituendola con la carta di credito; aberrante!

    La seconda questione che ha visto erodere consensi nel centrosinistra, è stata l’apertura sfacciata al terzo polo e a Monti e considerando la scarsa simpatia degli italiani nei confronti del Premier uscente, l’apertura non è piaciuta neanche un po’ al potenziale elettorato. Vorremmo anche capire in che modo costoro pensano di governare; se Bersani ha già detto chiaramente che dopo le elezioni aprirà comunque a Monti mentre Vendola ribadisce che con Monti non ci andrà mai, delle due, l’una, o l’apertura a Monti non ci sarà, oppure dopo le elezioni Bersani scaricherà Vendola.

    La terza questione, riguarda lo scandalo del Monte dei Paschi di Siena. Che il Pd trafficasse con le banche, era cosa risaputa, ma certo questo scandalo sorpassa ogni possibile immaginazione. Tuttavia, occorre stare attenti a non cavalcare il giustizialismo, considerando che dopo lo scandalo Monte dei Paschi di Siena, sono sorte altre inchieste che riguardano il centrodestra, Finmeccanica, Eni e Sonatrach. Non si discute la veridicità della corruzione in corso, che tra l’altro è abitudine antica nel nostro paese, ma perché queste inchieste escono proprio adesso in campagna elettorale? In primo luogo, non si voleva che il Pd vincesse troppo e che potesse avere i numeri per governare con Vendola. Lo scandalo del Monte dei Paschi ha dato un duro colpo all’immagine del Pd, consentendo al PdL e ad altri soggetti politici una forte rimonta. Quasi sicuramente i poteri forti desiderano un sostanziale ”pareggio elettorale”,per obbligare le cosiddette “forze riformiste” a convergere al centro, tagliando “le ali” a destra e sinistra, ma la rimonta del centrodestra era stata probabilmente troppo forte e rapida, per cui qualche scandaletto anche a destra era necessario per “livellare”. Malgrado ciò, si comincia a temere che il PdL e la Lega siano nelle condizioni di poter governare e allora i poteri forti cambiano strategia; adesso s’ipotizza una maggioranza di governo Pd+Sel+Terzo polo. Non ha torto Ingroia nel sostenere che il prossimo governo rischia di durare solo qualche mese, ma temo che s’illuda quando prevede che si tornerà alle urne. Se ci sarà la maggioranza di centrosinistra tra Monti, Bersani, Vendola, è molto probabile che la parte più “montiana” del PdL compirà “il salto della quaglia”. In tal caso per Berlusconi comincerebbe la sua “Repubblica di Salò”, cercando di ritagliarsi un ruolo di leader di estrema destra, antisistemico, che però rischierebbe di condurlo alla disfatta totale. Se il Cavaliere dovesse perdere il controllo di quel che resterebbe del centrodestra, il PdL si “deberlusconizzerebbe”, e a quel punto il Pd e i centristi scaricherebbero Vendola e aprirebbero al nuovo PdL, senza Berlusconi. In tal caso non si andrebbe a elezioni anticipate, e perciò Vendola non farebbe la fine di Bertinotti, ma anzi cercherebbe un’intesa con Ingroia e il suo movimento.

    Ma lo scopo principale delle inchieste giudiziarie scoppiate in queste circostanze, è ben più grave. Il fatto che Monti – uomo del Gruppo Bilderberg – abbia sostenuto pubblicamente che siamo di fronte ad una “nuova Tangentopoli”, dovrebbe metterci in allarme. Tangentopoli fu una rivoluzione “pilotata”,allo scopo di far crollare la Prima Repubblica e costruirne una nuova, dove la politica fosse più debole e assoggettata ai poteri economici finanziari internazionali, e negli anni durante i quali si consumò questa rivoluzione, vale a dire 1992-1993, si compì la più grande svendita di patrimoni economici ed energetici della storia del nostro paese. In quel biennio, l’Italia ebbe un durissimo colpo alla propria sovranità nazionale. Il fatto che le nuove inchieste colpiscono settori strategici come Finmeccanica, Eni e Sonatrach, la dice lunga su quale siano le reali intenzioni di chi conduce queste inchieste e, infatti, nel frattempo la Francia ringrazia e Eurocopte ha intascato un accordo da 40 milioni di euro per la vendita di sette elicotteri EC135 dal vettore Aviators India con la prospettiva a lungo termine di piazzare ben 50 velivoli.

    Comunque vadano le elezioni, al Senato i numeri rischiano di essere ballerini e quindi accordi con i centristi di Monti sembrano inevitabili; i poteri forti spingeranno naturalmente per un Monti – bis, lo vogliono le banche, il Vaticano, l’Europa e naturalmente i centristi che sperano di costruire una “tecno-balena bianca”. Bersani accusa Monti e Berlusconi di essere complici di un inciucio sotto banco, un inciucio sotto l’egida del Ppe. Semplicemente, al di là degli attacchi quotidiani che Monti e Berlusconi si lanciano reciprocamente, c’è la consapevolezza che il Realpolitik implica un certo livello di ragionevolezza. Monti sa che i sondaggi danno il suo polo in calo e Berlusconi non può ignorare che se anche vincesse, sarebbe una vittoria di Pirro. Al Senato il Cavaliere dovrebbe trattare con i centristi e allora Berlusconi dovrebbe cedere su Monti Premier di un governo di centrodestra, allargato al terzo polo e ai moderati del Pd. Intanto Oscar Giannino sorprende tutti, aprendo a una possibile collaborazione in Parlamento, su talune questioni condivise, con il movimento di Grillo, ma soprattutto dichiara pubblicamente che insieme al Movimento 5 stelle impediranno l’elezione di Amato al Quirinale. Che Giuliano Amato fosse in pole position per la presidenza della Repubblica, era ovvio; se a Palazzo Chigi si siederà il gesuita Monti, è chiaro che il Quirinale spetta a un laico. Certo, quel posto era ambito anche da D’Alema, ma egli è troppo “filo palestinese” e “filoarabo”, per i gusti dei poteri forti, inoltre l’élite della finanza globale doveva ben ripagare Amato, dopo il servigio ch’egli ha compiuto nel 1992, sotto la voce “svendi Italia”. In tal senso, rischia di essere funzionale anche il Movimento 5 stelle di Grillo, in quanto crescendo ha sottratto voti alla sinistra (e in parte anche a destra), costringendo così “i moderati” dei due schieramenti ad accordarsi. Del resto, che dietro al Movimento di Grillo ci siano manovre massoniche è cosa risaputa e Gianroberto Casaleggio è indubbiamente un personaggio inquietante, ma è possibile che i poteri forti abbiano creato (o contribuito a creare) un fenomeno che potrebbe sfuggirgli di mano.




    Tante altre notizie su www.ariannaeditrice.it
    Ultima modifica di Avanguardia; 23-02-13 alle 21:39

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    100% sardu -2000€/annu
    Data Registrazione
    30 Jan 2010
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    51,099
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio
    Dopo questa, il PD entrerà nella storia come formazione politica PERDENTE PER ECCELLENZA. Berlusconi è sicuro della vittoria. E TE CREDO!!!!!!!! Guardate gente, e piangete! QUESTO E' IL PARTITO DEMOCRATICO!!!

    PADRE, PERDONALI, PERCHE' NON SANNO QUELLO CHE FANNO.

    mi vergogno per loro. non sanno comunicare.
    ho intravisto la chiara geloni in mezzo al gruppone dei soggettoni.
    la tipa alla quale hanno affidato la direzione di youdem.
    un po' di questa alienazione della comunicazione è dipesa da Bersani.
    Lui ha fatto dell'anticomunicazione quasi un valore.
    campagne naif. Odia i discorsi preparati, la retorica. Strategie di marketing. non guarda nemmeno i sondaggi così frequentemente come gli altri.
    dal punto di vista ideale sarebbe apprezzabile, ma è un errore
    Ferrara era comunista poi il comunismo è morto, allora è diventato Craxiano e Craxi è morto, poi è diventato Berlusconiano. PORTA SFIGA
    (brunik - 25/09/2011)

  3. #13
    100% sardu -2000€/annu
    Data Registrazione
    30 Jan 2010
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    51,099
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    Elezioni, Gianluca Donati
    di Gianluca Donati - 22/02/2013

    Fonte: giornaledelribelle [scheda fonte]
    Il centrosinistra è storicamente famoso per suicidi politici; qualche mese fa, aveva una maggioranza bulgara, ma poi si è vista mangiare tutto il consenso a causa di una serie di fattori.

    In primo luogo l’insistenza con cui ha ripetuto la frase “equità fiscale”, che conoscendo l’applicazione “progressista” di tale concetto, tradotto significa che il piccolo risparmiatore è un nemico di classe da spremere, non si sa poi per quali ritorni in termini di servizi sociali, poiché nel nostro paese non funziona niente. Ad ogni modo, “l’equità sociale”che hanno in mente Bersani e il Pd, si dovrebbe ottenere facendo pagare l’IMU sulla prima casa, ancora conviti – da ex comunisti – che la proprietà privata non sia un diritto, bensì un furto. Certo qualcuno dovrebbe ricordare al Pd lo scandalo che scoppiò negli anni 90, che riguardò “il compagno” D’Alema, accomodato in una casa popolare da 200 metri quadrati, senza pagare una lira, ma ciò detto, come intenderebbe il Pd realizzare questa “equità fiscale”? Par di capire, attraverso l’abolizione della moneta contante, sostituendola con la carta di credito; aberrante!

    La seconda questione che ha visto erodere consensi nel centrosinistra, è stata l’apertura sfacciata al terzo polo e a Monti e considerando la scarsa simpatia degli italiani nei confronti del Premier uscente, l’apertura non è piaciuta neanche un po’ al potenziale elettorato. Vorremmo anche capire in che modo costoro pensano di governare; se Bersani ha già detto chiaramente che dopo le elezioni aprirà comunque a Monti mentre Vendola ribadisce che con Monti non ci andrà mai, delle due, l’una, o l’apertura a Monti non ci sarà, oppure dopo le elezioni Bersani scaricherà Vendola.

    La terza questione, riguarda lo scandalo del Monte dei Paschi di Siena. Che il Pd trafficasse con le banche, era cosa risaputa, ma certo questo scandalo sorpassa ogni possibile immaginazione. Tuttavia, occorre stare attenti a non cavalcare il giustizialismo, considerando che dopo lo scandalo Monte dei Paschi di Siena, sono sorte altre inchieste che riguardano il centrodestra, Finmeccanica, Eni e Sonatrach. Non si discute la veridicità della corruzione in corso, che tra l’altro è abitudine antica nel nostro paese, ma perché queste inchieste escono proprio adesso in campagna elettorale? In primo luogo, non si voleva che il Pd vincesse troppo e che potesse avere i numeri per governare con Vendola. Lo scandalo del Monte dei Paschi ha dato un duro colpo all’immagine del Pd, consentendo al PdL e ad altri soggetti politici una forte rimonta. Quasi sicuramente i poteri forti desiderano un sostanziale ”pareggio elettorale”,per obbligare le cosiddette “forze riformiste” a convergere al centro, tagliando “le ali” a destra e sinistra, ma la rimonta del centrodestra era stata probabilmente troppo forte e rapida, per cui qualche scandaletto anche a destra era necessario per “livellare”. Malgrado ciò, si comincia a temere che il PdL e la Lega siano nelle condizioni di poter governare e allora i poteri forti cambiano strategia; adesso s’ipotizza una maggioranza di governo Pd+Sel+Terzo polo. Non ha torto Ingroia nel sostenere che il prossimo governo rischia di durare solo qualche mese, ma temo che s’illuda quando prevede che si tornerà alle urne. Se ci sarà la maggioranza di centrosinistra tra Monti, Bersani, Vendola, è molto probabile che la parte più “montiana” del PdL compirà “il salto della quaglia”. In tal caso per Berlusconi comincerebbe la sua “Repubblica di Salò”, cercando di ritagliarsi un ruolo di leader di estrema destra, antisistemico, che però rischierebbe di condurlo alla disfatta totale. Se il Cavaliere dovesse perdere il controllo di quel che resterebbe del centrodestra, il PdL si “deberlusconizzerebbe”, e a quel punto il Pd e i centristi scaricherebbero Vendola e aprirebbero al nuovo PdL, senza Berlusconi. In tal caso non si andrebbe a elezioni anticipate, e perciò Vendola non farebbe la fine di Bertinotti, ma anzi cercherebbe un’intesa con Ingroia e il suo movimento.

    Ma lo scopo principale delle inchieste giudiziarie scoppiate in queste circostanze, è ben più grave. Il fatto che Monti – uomo del Gruppo Bilderberg – abbia sostenuto pubblicamente che siamo di fronte ad una “nuova Tangentopoli”, dovrebbe metterci in allarme. Tangentopoli fu una rivoluzione “pilotata”,allo scopo di far crollare la Prima Repubblica e costruirne una nuova, dove la politica fosse più debole e assoggettata ai poteri economici finanziari internazionali, e negli anni durante i quali si consumò questa rivoluzione, vale a dire 1992-1993, si compì la più grande svendita di patrimoni economici ed energetici della storia del nostro paese. In quel biennio, l’Italia ebbe un durissimo colpo alla propria sovranità nazionale. Il fatto che le nuove inchieste colpiscono settori strategici come Finmeccanica, Eni e Sonatrach, la dice lunga su quale siano le reali intenzioni di chi conduce queste inchieste e, infatti, nel frattempo la Francia ringrazia e Eurocopte ha intascato un accordo da 40 milioni di euro per la vendita di sette elicotteri EC135 dal vettore Aviators India con la prospettiva a lungo termine di piazzare ben 50 velivoli.

    Comunque vadano le elezioni, al Senato i numeri rischiano di essere ballerini e quindi accordi con i centristi di Monti sembrano inevitabili; i poteri forti spingeranno naturalmente per un Monti – bis, lo vogliono le banche, il Vaticano, l’Europa e naturalmente i centristi che sperano di costruire una “tecno-balena bianca”. Bersani accusa Monti e Berlusconi di essere complici di un inciucio sotto banco, un inciucio sotto l’egida del Ppe. Semplicemente, al di là degli attacchi quotidiani che Monti e Berlusconi si lanciano reciprocamente, c’è la consapevolezza che il Realpolitik implica un certo livello di ragionevolezza. Monti sa che i sondaggi danno il suo polo in calo e Berlusconi non può ignorare che se anche vincesse, sarebbe una vittoria di Pirro. Al Senato il Cavaliere dovrebbe trattare con i centristi e allora Berlusconi dovrebbe cedere su Monti Premier di un governo di centrodestra, allargato al terzo polo e ai moderati del Pd. Intanto Oscar Giannino sorprende tutti, aprendo a una possibile collaborazione in Parlamento, su talune questioni condivise, con il movimento di Grillo, ma soprattutto dichiara pubblicamente che insieme al Movimento 5 stelle impediranno l’elezione di Amato al Quirinale. Che Giuliano Amato fosse in pole position per la presidenza della Repubblica, era ovvio; se a Palazzo Chigi si siederà il gesuita Monti, è chiaro che il Quirinale spetta a un laico. Certo, quel posto era ambito anche da D’Alema, ma egli è troppo “filo palestinese” e “filoarabo”, per i gusti dei poteri forti, inoltre l’élite della finanza globale doveva ben ripagare Amato, dopo il servigio ch’egli ha compiuto nel 1992, sotto la voce “svendi Italia”. In tal senso, rischia di essere funzionale anche il Movimento 5 stelle di Grillo, in quanto crescendo ha sottratto voti alla sinistra (e in parte anche a destra), costringendo così “i moderati” dei due schieramenti ad accordarsi. Del resto, che dietro al Movimento di Grillo ci siano manovre massoniche è cosa risaputa e Gianroberto Casaleggio è indubbiamente un personaggio inquietante, ma è possibile che i poteri forti abbiano creato (o contribuito a creare) un fenomeno che potrebbe sfuggirgli di mano.




    Tante altre notizie su Arianna Editrice
    questo tizio s'è fatto una canna prima di scrivere
    Ferrara era comunista poi il comunismo è morto, allora è diventato Craxiano e Craxi è morto, poi è diventato Berlusconiano. PORTA SFIGA
    (brunik - 25/09/2011)

  4. #14
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Seggi chiusi tra un ora e qualcosa!
    Attendiamo "fiduciosi" chi guiderà(per conto terzi..
    vedi capitale,banche e atlantisti)il paese.
    Ci saluta lo "stupendo" governo uscente



    Foto: monti ci saluta "tornerò a rastrellare i vostri soldi"

  5. #15
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    L'affluenza è in calo..aumentano gli stanchi delle prese in giro.

    Elezioni, riaperti i seggi: si vota fino alle 15 Crollo dell'affluenza, in aumento le regionali - Speciale Elezioni Politiche 2013 - Repubblica.it

    "Alle 22 di ieri aveva votato il 55,18%, contro il 62,55% di cinque anni fa."
    Un ottimo dato.

  6. #16
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,656
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Coraggio, un altra tornata elettorale è passata, anche stavolta.
    Cominciamo dai primi exit-poll, che assegnano una bella vittoria al cesso-sinistra. Monti perde molto.
    Bersani stacca di 8 punti Pdl e Lega, Grillo al 19% - Corriere.it

  7. #17
    paracadute zen
    Data Registrazione
    23 Feb 2011
    Messaggi
    10,543
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    Coraggio, un altra tornata elettorale è passata, anche stavolta.
    Cominciamo dai primi exit-poll, che assegnano una bella vittoria al cesso-sinistra. Monti perde molto.
    Bersani stacca di 8 punti Pdl e Lega, Grillo al 19% - Corriere.it
    Berzanov farà l'accordo con Rigor Mortis e si unirà l'utile di spennare gli italioti con in dilettevole di farlo per foraggiare le clientele sinistronze.
    Trollhunter delle 2 Sicilie.

  8. #18
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    Coraggio, un altra tornata elettorale è passata, anche stavolta.
    Cominciamo dai primi exit-poll, che assegnano una bella vittoria al cesso-sinistra. Monti perde molto.
    Bersani stacca di 8 punti Pdl e Lega, Grillo al 19% - Corriere.it
    Si profila un monti-bis: tasse,tasse,tasse...che ovviamente
    dovrà pagare il popolo.
    Per il resto ci saranno spese militari pro atlantisti,leggi repressive(quella
    sul revisionismo è già in caldo,quella sulla omofobia la seguirà a breve)..
    insomma un vero schifo.

  9. #19
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Chiunque vinca a perdere saremo noi.
    Sinistra: tasse,ma non alla casta
    Destra: tagli,ma non alla casta.
    Inutile dire che le "leggi sacre" ovvero quelle comode
    alle lobby avranno il voto bipartisan del PDDL.
    Vedremo Grillo cosa farà con quel bel 19%..opposizione
    seria o pasticci alla lecca?
    Propendo per la seconda..

  10. #20
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni 2013

    Notizie tutto sommato buone,se ci si sa accontentare...
    Futuro e libertà diventa PASSATO e libertà
    Monti prende l' 1%,ovvero meno della DR!
    Ingroia e SEL fanno il meritato fiasco..

 

 
Pagina 2 di 10 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Elezioni 2013
    Di Conterio nel forum Monarchia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 07-03-13, 16:56
  2. elezioni 2013
    Di tommy92 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-02-13, 14:10
  3. Elezioni 2013
    Di Manfr nel forum FantaTermometro
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 31-08-12, 01:23
  4. Elezioni 2013
    Di Manfr nel forum FantaTermometro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-05-12, 10:45
  5. Elezioni 2013
    Di l'infame nel forum FantaTermometro
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 06-01-11, 20:45

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226