User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    12 Feb 2008
    Messaggi
    20,160
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Andare avanti per Fermare il Declino

    Poche righe per cercare di chiarire cosa sta succedendo e cosa vogliamo succeda.

    1) Dentro al movimento Fare per Fermare il Declino vi sono almeno due visioni diverse di come procedere per andare avanti. Queste visioni si sono rivelate inconciliabili. Potrei riassumerle qui una volta ancora, ma mi sembra polemica assurda a questo punto. Tempo permettendo, e lo permetterà, ognuno racconterà la sua versione, inutile farlo ora rinfocolando polemiche a questo punto lesive per tutti. Solo i fatti che verranno decideranno per tutti noi se una delle posizioni era corretta o lo erano entrambe, o nessuna. Io credo di aver fatto ciò che a me sembrava e sembra corretto. Se ho sbagliato i fatti si incaricheranno di darmi torto. Ora voglio guardare avanti.

    2) Io credo, assieme a migliaia di altre persone, che l'attuale struttura organizzativa di Fare per Fermare il Declino andasse immediatamente cambiata perché non funzionava e non funziona assolutamente. Di nuovo, possiamo discutere all'infinito se abbiamo ragione o torto, io credo di aver ragione e credo di poterlo provare. Ma, di nuovo, il tempo per articolare tutti i dettagli non c'è e mi chiedo se entrare pubblicamente in una diatriba del genere sia sensato. Io credo non lo sia. Semplicemente, io ritengo che l'attuale struttura organizzativa abbia fallito e vada immediatamente resa inattiva per pure ragioni di meritocrazia ed assunzione di personale responsabilità. Chi non raggiunge gli obiettivi e perde la fiducia di una parte cospicua (a mio avviso e sulla base dell'evidenza, della maggioranza degli aderenti) deve farsi da parte, smettere immediatamente di gestire l'organizzazione, dare ad altri la possibilità di provare per vedere se fanno meglio. Si tratta, ripeto, di praticare ciò che si predica, niente di più. Rifiutarsi di farlo implica violare un chiaro patto e dei principi fondamentali.

    3) Nel caso di specie la mia (e di moltissimi altri) richiesta era ancora più semplice e minimale: dimissioni immediate di tutti i dirigenti con responsabilità organizzative, nomina di "facenti funzione" approvati unanimemente da tutti, adozione di uno statuto minimale che, partendo dal basso, permettesse lo svolgimento al più presto di un congresso costituente e democraticamente condotto. Su queste proposte, fondamentali e dirimenti, la votazione in Direzione è stata di 7 a favore, 8 contro ed un astenuto (che aveva parlato a favore durante la discussione). Impasse totale e, a mio e di moltissimi altri, avviso, decisione non legittima di procedere a nuove nomine e decisioni politiche (elezioni locali, nuove commissioni, nuove responsabilità, eccetera) da parte di una risicatissima minoranza di una Direzione nominata da un Presidente irrevocabilmente dimissionario.

    4) A fronte di questa situazione e mancando di totale fiducia in questa Direzione e nelle persone che, a striminzita maggioranza, essa intendeva mantenere in funzioni direttive (con nomina a responsabilità poltiche ed organizzative di nuove persone alcune delle quali sconosciute) io ho dichiarato che non mi sarei più sentito capace, in coscienza, di cooperare con questo movimento. Ho sempre lavorato volontariamente pagandomi tutte le spese per cifre ingenti senza alcun potere o funzione direttiva. Ho passato mesi facendolo ed ho dato tutto me stesso senza chiedere nulla. Migliaia di persone mi hanno incontrato da settembre 2012 ad oggi in tutta Italia. Ma posso dare me stesso solo ad una organizzazione in cui ho fiducia. Per mesi ho lavorato in assenza di tale fiducia verso chi organizzava il tutto. L'ho fatto per rispetto al progetto e, soprattutto, alle migliaia di militanti. Finite le elezioni, qualsiasi ne fosse stato il risultato, intendevo porre la questione. L'ho posta a voce varie volte e poi per iscritto dato che non mi era stato offerto di partecipare alla Direzione: mi è stato risposto picche nel modo descritto. Anzi, mi è stato spiegato che i 7 Fondatori, ed io in particolare, eravamo la causa di tutti i problemi (!) ed avremmo dovuto farci da parte. Queste affermazioni sono state fatte ripetutamente da persone che poi hanno votato contro la mia richiesta (contenuta in una dettagliata lettera pubblica disponibile in rete). A quel punto mi son fatto da parte.

    Come uomo libero credo di avere il diritto di farlo. Credo di avere il diritto di non cooperare con persone in cui non ho fiducia e che pubblicamente disprezzano il mio lavoro e le mie idee. Credo di avere il diritto di dire che non accetto diktat ed imposizioni e che mi scelgo a chi DONARE le mie idee, il mio tempo, le mie energie.

    5) Poiché migliaia di persone condividono la mia posizione procederemo dal basso, dai comitati, dai circoli, città per città, regione per regione, luogo di lavoro per luogo di lavoro, alla ricostruzione di questo fantastico movimento di popolo lavoratore. Il progetto non cambia, quel manifesto e quelle proposte le ho scritte (anche) io e le condivido tutt'ora. Altre cose si sono aggiunte, nuove idee sono emerse, ma l'impianto di fondo non cambia. Cambia il metodo: SI PARTE DAL BASSO!

    6) Nei prossimi giorni, con centinaia di persone che condividono questa impostazione, lanceremo questa proposta e chiederemo ai circoli/comitati di organizzarsi territorialmente secondo regole trasparenti, semplici, democratiche. Useremo la rete per articolare assieme un processo costituente che porterà ad un congresso nazionale al più presto possibile. Lo schema - aperto e modificabile - che proponiamo è il seguente

    a) Alcune tesi verranno proposte pubblicamente e sottoscritte da chiunque le voglia sottoscrivere. Tesi simili a quelle del 28 Luglio 2012 con miglioramenti ed aggiunte che raccolgono quanto appreso e suggerito da migliaia di persone in questi mesi. E con una proposta semplicissima di statuto costituente che definisca le regole elementari di adesione, codice etico, elezione rappresentanti, costituzione circoli/comitati ed elezioni di responsabili. Tali tesi provvisorie costituiranno la base di discussione per il congresso costituente durante il quale potranno essere emendate, migliorate e finalmente approvate se e solo se vi sarà grande consenso su di esse.

    b) A partire dai circoli territoriali si inizierà il processo costituente. Dai circoli ai congressi regionali e, da questi, ad un congresso costituente nazionale. Contiamo di concludere tutto per maggio o nel minor tempo possibile, compatibilmente con discussione aperta e partecipazione inclusiva di chiunque condivida tesi e nuovo metodo di fare politica.

    c) Io credo che le unità organizzative di base debbano essere i circoli/comitati e che occorra strutturare il movimento su base regionale. Regione per regione, in autonomia "federalista", convergendo poi assieme in una organizzazione nazionale trasparente e snella che permetta sia una comunicazione rapida ed efficace dalla base alla coordinazione nazionale, sia indipendenza territoriale, almeno a livello regionale. Richiederà lavoro, intelligenza e creatività ma vogliamo costruire un nuovo modo di far politica in una struttura organizzativa nuova e flessibile.

    Ce la faremo e da questo andremo avanti. Il cammino è lungo ma l'obiettivo di fondo non cambia. Occorre cambiare classe politica per cambiare la politica, rivoltare questo stato come un calzino e fermare il declino affinché l'Italia ritorni a crescere e prosperare. Per tutti e con tutti.
    Dannato Barone Rosso.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Life sucks...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    ...and then you die.
    Messaggi
    55,422
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Andare avanti per Fermare il Declino

    Quella tra Boldrin e la Direzione Nazionale sarà una lotta tra sordi. E' vero che la "base" dei tesserati è quasi tutta con Boldrin (e anche io propendo di aderire al suo appello), ma il rischio di spaccare l'atomo è troppo forte.
    "Bad karma"

  3. #3
    Bello e dannato
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Parma - Milano Due - Roma Nord
    Messaggi
    17,505
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Andare avanti per Fermare il Declino

    Ma in sostanza la Direzione cosa proponeva?
    Di non avviare un processo costituente, con organismi elettivi?

    Perché fino ad ora - se non sbaglio - l'attribuzione degli incarichi, causa la giovinezza del movimento, è avvenuta per cooptazione.
    L'arte di essere P.A.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Sep 2011
    Messaggi
    85
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Andare avanti per Fermare il Declino

    Appunto, spiegate un pò anche a me! Qualche giorno fa dissi che mi sarebbe piaciuto Boldrin come leader del movimento, poi d'improvviso me lo sono trovato dimesso e poi rientrato senza averci capito quasi nulla (tranne il fatto che la DN voleva sfanculare i fondatori)
    Per conservare la nostra indipendenza, non dobbiamo permettere ai nostri legislatori di caricarci di un debito eterno. Dobbiamo fare la nostra scelta tra parsimonia e libertà, o abbondanza e schiavitù. (T. Jefferson)

 

 

Discussioni Simili

  1. Fare per fermare il declino è già in declino.
    Di Aldino nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 103
    Ultimo Messaggio: 20-02-13, 21:55
  2. Fermare il Declino
    Di marocchesi nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 86
    Ultimo Messaggio: 10-02-13, 14:51
  3. Come Fermare il Declino del trasporto? Fermare il Declino
    Di Mitchell nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-01-13, 23:45
  4. Scarsa occupazione e declino del paese [Fermare il declino]
    Di Mitchell nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 103
    Ultimo Messaggio: 14-09-12, 12:54
  5. Fermare il declino
    Di Cristo nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 05-08-12, 20:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225