User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    20 Apr 2009
    Messaggi
    2,908
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito In Sicilia addio Province e attuazione Statuto siciliano

    SICILIA: DDL GOVERNO ATTUAZIONE ART.37 STATUTO SPECIALE A REGIONE IMPOSTE IMPRESE CON SEDE FUORI MA IMPIANTI NELL'ISOLA
    (ANSA) - PALERMO, 4 MAR - Con un apposito ddl, il governo di Rosario Crocetta intende dare attuazione all'art.37 delloStatuto speciale, in base al quale le imposte delle ''imprese industriali e commerciali, che hanno la sede centrale fuori del territorio della Regione, ma che in essa hanno stabilimenti ed impianti'' devono essere riscosse ''dagli organi di riscossione'' della Regione.
    Ultima modifica di x_alfo_x; 05-03-13 alle 03:42

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    20 Apr 2009
    Messaggi
    2,908
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In Sicilia addio Province e attuazione Statuto siciliano



    La Rivoluzione di Crocetta: addio Province, benvenuto Statuto siciliano
    di Antonella Sferrazza (5/3/2013)

    Dalla parole ai fatti. Sembra questo il messaggio che il Presidente
    della Regione siciliana, Rosario Crocetta, vuole lanciare, urbi et orbi. Nel corso della riunione di giunta di ieri sera, lunedì 4 Marzo 2013, infatti, il governo siciliano ha firmato decisioni importanti. Che vanno nel senso dell’applicazione dello Statuto siciliano, alla faccia di uno Stato italiano che lo distrugge da oltre 60 anni, e alla faccia di chi lo vuole ingabbiato nelle logiche delle segreterie romane. Decisioni che, se usciranno indenni dalle fauci della politca siciliana, segneranno un punto di svolta per la storia di questa regione.

    La prima: l’abolizione delle Province. La giunta Crocetta ha approvato il disegno di legge che abolisce le nove Province regionali, sostituendole con liberi consorzi tra comuni, come prevede lo Statuto speciale.

    La seconda: una proposta di legge per rendere immediatamente applicabile l’articolo 37 dello Statuto siciliano, quello secondo cui le imprese che hanno in Sicilia la sede produttiva, al di là della ubicazione della sede legale, devono pagare le imposte alle casse regionali. L’inosservanza di questa norma ha determinato danni enormi ai conti pubblici regionali.

    Il governo siciliano ha deciso inoltre l’emissione di ‘Trinacria bond’ per coprire almeno una parte del debito che ha con le imprese, che nei confronti della pubblica amministrazione vantano 6 miliardi di crediti.

    E ancora: un reddito minimo di solidarietà garantito ai più poveri.

    Il confronto adesso si sposta su altri tavoli. Oggi i i gruppi parlamentari, di maggioranza e opposizione, si riuniranno per discutere delle proposte del governo.

    Al momento dalla maggioranza, Udc inclusa, sembrano arrivare segnali di concordia. Ne sapremo di più nel corso di questo martedì 5 Marzo. Crocetta ha convocato una conferenza stampa per illustrare i dettagli dei provvedimenti della giunta.

    Certo è che, mettendo in conto i voti favorevoli del Movimento 5 stelle, che condivide in pieno queste iniziative, i numeri in Aula sono dalla parte del governatore. Si riconferma, cioè, quel ‘modello Sicilia’ di cui parlano tutti i media nazionali, quella convergenza parallela tra l’azione politica di Crocetta e quella del partito di Beppe Grillo, il pù votato, alla faccia dei conservatori dello status quo, in Sicilia come in Italia.

    Ma, bisognerà comunque fare i conti con gli altri gruppi d’opposizione. Il Pdl, infatti, è contrario alla soppressione delle Province e vuol andare al voto a maggio, alla scadenza degli organi elettivi.

    In ogni caso, la rivoluzione di Crocetta è cominciata.


    La Rivoluzione di Crocetta: addio Province, benvenuto Statuto siciliano | LinkSicilia
    Ultima modifica di x_alfo_x; 05-03-13 alle 03:46

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    11,358
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In Sicilia addio Province e attuazione Statuto siciliano

    Di per sé è un taglio alla democrazia, però può essere un miglioramento dato che questa storia dei consorzi non è quanto predicano a livello nazionale di dare tutto a prefettura o regione.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-07-06, 12:17
  2. 59° anniversario della firma dello Statuto Siciliano a Mazara Del Vallo
    Di Federico III nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-05-05, 23:19

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226