Terremerse, rinviato a giudizio
il fratello di Errani
Giovanni Errani andrà a processo per la vicenda del finanziamento da un milione erogato dalla Regione alla cooperativa
L'INCHIESTA

Terremerse, rinviato a giudizio
il fratello di Errani

Giovanni Errani andrà a processo per la vicenda del finanziamento da un milione erogato dalla Regione alla cooperativa


BOLOGNA - Rinviato a giudizio per truffa aggravata Giovanni Errani, il fratello del Governatore dell'Emilia-Romagna Vasco per la vicenda Terremerse: ci sarà un processo per stabilire se quel milione di euro ricevuto dalla Regione nel 2006 per la costruzione di una cantina vinicola a Imola fu ottenuto indebitamente, come ritiene la Procura di Bologna. E come ritiene anche il gup Alberto Gamberini, che oggi ha disposto il rinvio a giudizio per Giovanni Errani e per gli altri imputati del procedimenti: Gian Paolo Lucchi, progettista dello stabilimento per il quale era stato ottenuto il finanziamento e Alessandro Zanotti, responsabile sicurezza, e gli attuali responsabili della società.

LE IMPUTAZIONI - I reati sono truffa aggravata, perchè ai danni di ente pubblico, e falsità ideologica. Prescritte, invece, le posizioni delle due società perchè il tempo di prescrizione è più basso (cinque anni) che per le persone giuridiche. Le difese, nella scorsa udienza, avevano chiesto il non luogo a procedere o almeno di dichiarare prescritti una parte dei reati. Il pm Antonella Scandellari, invece, aveva chiesto di mandare tutti gli imputati a processo. Collegata a questa vicenda c'è quella della relazione (contenente errori e imprecisioni giudicate falsità intenzionali dagli inquirenti) consegnata in Procura dalla Regione, all'uscita delle prime notizie di stampa, per difendere il proprio operato e la regolarità del finanziamento concesso a Terremerse: per questo filone Vasco Errani è stato assolto in rito abbreviato, lo scorso novembre, dal gup Bruno Giangiacomo dall'accusa di falso ideologico. Assolti anche i due dirigenti regionali Filomena Terzini e Valtiero Mazzotti, accusati di falso ma anche di favoreggiamento personale nei confronti di Giovanni Errani.

LA PROCURA - «L'impianto accusatorio della Procura ha retto al vaglio dell'udienza preliminare avendo il Gup Gamberini disposto il rinvio a giudizio per tutti i reati contestati agli imputati, intesi ovviamente come persone fisiche. Per la supposta responsabilità delle persone giuridiche è stata dichiarata la prescrizione». È la dichiarazione della Procura di Bologna, attraverso il procuratore aggiunto e portavoce Valter Giovannini, sul rinvio a giudizio per Giovanni Errani, Gian Paolo Lucchi e Alessandro Zanotti per truffa aggravata e reati di falso nel processo Terremerse.

Redazione online
08 marzo 2013
Terremerse, rinviato a giudizio il fratello di Errani - Corriere di Bologna

naturalmente il corriere nasconde la notizia in un trafiletto minuscolo, per non disturbare il partito degli Onesti.

ora vorrei sentire la voce di quella massa di galoppini piddini, con il sondaggista fallito in testa, che spergiuravano che questa era una bufala inventata dal giornale.

BOCCALONI!!!!!!!!