User Tag List

Pagina 1122 di 1238 PrimaPrima ... 622102210721112112111221123113211721222 ... UltimaUltima
Risultati da 11,211 a 11,220 di 12378
Like Tree3096Likes

Discussione: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

  1. #11211
    Forumista storico
    Data Registrazione
    14 Aug 2009
    Messaggi
    49,908
    Mentioned
    57 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    Citazione Originariamente Scritto da nicolaj198vi Visualizza Messaggio
    Non devi venirlo a dire a me, cosa è il CAS. Semmai è HiroTome quello che lo scambia con il DAS, che non c'entra un benamato cazzo.

    Vista la quantità sensori per il targeting e la corretta identificazione dei bersagli, presenta meno problemi il CAS con l'F-35 che quello con F-16, -18, -15, EFA, Rafale e compagnia.
    Questo senza nemmeno voler considerare il fatto che il CAS può toccarti doverlo fare in un contesto in cui le difese SAM non sono azzerate. In quel caso, mandaci dentro un A-10 e vedi quanto dura...dio non voglia i SAM fossero S-300/400, perché in quel caso te la vedi con Cristo anche se il culo ce l'hai piazzato su un quarta generazione.

    "Gli aerei preferiti"...amico bello, gli aerei preferiti sono quelli in grado di portare munizionamento adeguato a fare CAS, possibilmente guidato quindi, in zona operazioni; e poi tornarci, alla base. Ripeto, se vuoi andare a fare CAS in una zona pericolosamente vicina ai migliori sistemi SAM che l'homo sapiens abbia sviluppato, è meglio se eviti di farlo con roba che abbia una RCS da quarta generazione.

    Quindi l'affermazione "il CAS vero lo fai solo con A-10 o elicotteri" è una stronzata a tutti gli effetti.
    non credere alle cazzate di paulovo f 35 non ha tutti sti sensori in piu, la cosa che lo differenzia é la condivisione dei dati , cosa che come da me postato non se pre avviene, ora sti fenomeni degli americani volevao radiare l a10 per sostituirlo con sto
    bidone che manco il cannoncino ha
    amaryllide, bimbogigi and HiroTome like this.
    clash bankrobber

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #11212
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    22,544
    Mentioned
    210 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    Londra mette “sulla graticola” l’F-35B
    Pausa di riflessione della politica britannica sul programma statunitense Joint Strike Fighter. Londra nutre sostanzialmente due preoccupazioni: il vero ammontare a medio-lungo termine dei costi complessivi d’acquisto e supporto dell’F-35B, la variante STOVL destinata alle nuove portaerei della Royal Navy in “coabitazione operativa” con la Royal Air Force; e la sua efficace e “sicura” integrazione con gli altri assetti aerei e navali con cui dovrà operare.

    Dopo un’inchiesta del Times del luglio scorso, che denunciava un forte aumento degli oneri finanziari, un’ancora insufficiente affidabilità del sistema d’arma e i problemi riscontrati nello sviluppo dei suoi hardware e software, la Camera dei Comuni ha deciso di vederci più chiaro, avviando a sua volta un’indagine parlamentare.

    I suoi risultati sono stati raccolti nel rapporto “Unclear for take-off? F-35 prcurement” e messi in rete, in omaggio alla massima trasparenza su un tema oltretutto così decisivo per il futuro degli assetti militari della Gran Bretagna.

    Riassumiamo di seguito le conclusioni dell’inchiesta, portata avanti dall’House of Commons Defence Committee. I parlamentari hanno ascoltato i due autori dell’inchiesta giornalistica, mettendo a confronto le loro dichiarazioni con quelle del Ministry of Defence nazionale (MoD) e del costruttore Lockheed Martin, e prendendo in esame le analisi più recenti del Defense’s Director of Operational Test and Evaluation (DOT&E) del Dipartimento della Difesa statunitense. Ministero e costruttore hanno rassicurato la Commissione, che si è detta grata per la collaborazione offerta ma l’ha giudicata non sufficiente a fugare dubbi e preoccupazioni, tanto da esigere da entrambi altri chiarimenti.

    Nelle prime pagine del rapporto si legge che molti costi degli F-35 sono stati tenuti nascosti, limitandosi tanto la Difesa quanto Lockheed Martin a rendere pubblico il solo costo riccorrente “fly away” come reale costo del velivolo, valore che scende ma mano con l’aumentare della produzione.

    Come andiamo scrivendo da anni, fino alla noia, su Analisi Difesa, vengono taciuti altri costi, che secondo i calcoli del Times hanno fatto raddoppiare il “recurring fly away cost” medio degli F-35 dell’ultimo lotto prodotto, il LRIP-9. Vengono taciuti anche perché si tratta sempre di stime, ma il punto è che queste stime, come giustamente osserva la Camera dei Comuni, si perpetuano da un lotto di produzione a quello successivo, dato che a questo stadio il programma non consente al momento dell’acquisto degli aerei di determinare l’impatto delle altre voci di spesa sul costo complessivo.

    E’ la prassi (normale?) di tanti procurement – alcuni contratti, quelli dei pezzi di ricambio per esempio, vengono spalmati su più anni -, ma il Joint Strike Fighter, almeno in questa sua complicatissima giovinezza, si sta preparando a battere ogni record, provocando forti mal di testa a chi redige i budget di spesa.

    Da parte sua l’inchiesta ha fatto ogni sforzo per capire, sondare meccanismi e rapporti contrattuali. Per esempio riportando due dati che riguardano da vicino anche i previsti 30 F-35 STOVL per l’Aeronautica e la Marina italiane. Per i suoi esemplari Londra spenderà il 4,5 % del loro costo totale nel programma di aggiornamento il “Continuous Capability Development and Delivery”, e prima ancora un altro 3% (ma stavolta del solo costo “crudo” fly away) in modifiche, ma solo relativamente alla cellula dell’aereo, escludendo quindi motore e sistema d’arma.

    Si possono fare due conti, prendendo in esame i due differenti costi totali di ciascuno dei primi 48 aerei attesi da Londra entro il 2026/27, cioè quello calcolato dal Times e quello, più basso, dichiarato ai Comuni dal Ministry of Defense: rispettivamente 189,5 milioni di sterline (212,3 milioni di euro, comprensivi della quota britannica allo sviluppo, equipaggiamenti e supporto) e 152 (170 per il solo aereo).

    “L’incapacità del Ministero della Difesa di fornire stime adeguate dei costi per l’acquisizione dell’F-35, sia su base generale che per ogni singolo aeromobile”, è la conclusione dell’inchiesta riguardo il capitolo costi, “è del tutto insoddisfacente, e questa inaccettabile mancanza di trasparenza rischia di minare la fiducia del pubblico nel programma. Raccomandiamo che il Dipartimento ci fornisca almeno un ordine di grandezza – che afferma di possedere – per i costi totali del programma oltre il 2026/27”.



    Sicurezza delle operazioni e sovranità

    C’è un’altra questione centrale sulla quale la Camera dei Comuni chiede all’MoD di essere informata ogni sei mesi “con ogni dettaglio possibile”, ed è la soluzione dei problemi del sistema d’arma. Per “dettagli” i parlamentari intendono specifici particolari sull’andamento della sperimentazione del “gateway” destinato alle comunicazioni fra gli F-35 e gli Eurofighter Typhoon e le unità della Royal Navy.

    Come scrivemmo mesi fa, la Gran Bretagna ha già sperimentato con successo una modifica al MADL (il Multi Function Advanced Data Link “low-probability-of-intercept” dell’F-35; ndr) che trasforma i suoi segnali nel formato usato dal diffuso sistema Link 16. In quella sede riferimmo anche che Armaereo ci aveva dichiarato che non risultavano in atto iniziative e/o attività analoghe riguardo gli F-35 e i Typhoon dell’Aeronautica Militare Italiana.

    Sta di fatto, secondo quanto riferisce la Commissione riportando le conclusioni del Times, che “lo ‘stealth’ non può trasmettere dati alle navi britanniche o agli aerei legacy senza rivelare la sua posizione al nemico.” Senza interventi sul MADL, se l’F-35 trasmette i suoi dati via Data Link 16 riduce sensibilmente la sua invisibilità, rischiando, in concreto, di essere individuato dai radar avversari e reso indistinguibile da un missile nemico dagli stessi radar delle navi amiche, la sua porterei HMS Queen Elizabeth in testa.

    Il quotidiano britannico avrebbe poi rivelato che l’MoD non avrebbe acquistato il previsto Battlefield Airborne Communications Node (BACN), lo strumento informatico regolarmente acquisito dalle forze americane (nulla si sa dell’Italia) come “critical support technology” a monte di ogni comunicazione “sicura” di dati sensibili del MADL del velivolo americano. Tutto questo tuttavia, scrivono i parlamentari nel loro documento, sarebbe stato smentito/ridimensionato in un briefing tenuto dall’MoD al solo Partito Conservatore.

    Un’altra questione sollevata dall’inchiesta parlamentare riguarda il capitolo della protezione da attacchi informatici e in generale la sovranità operativa. “Le rassicurazioni di Lockheed Martin e del Ministero della Difesa sul livello rigoroso dei test informatici sul software ALIS sono ben accette, così come la garanzia di Lockheed Martin che il Regno Unito potrà utilizzare completamente e senza restrizioni il software per le operazioni ‘sovrane’ dei nostri F-35.

    Tuttavia, chiediamo maggiore chiarezza a Lockheed Martin (“We note that Lockheed Martin’s supplementary evidence weakened this guarantee, recita il report) sul livello di protezione dei dati tecnici raccolti da ALIS sulla flotta del Regno Unito, e se questi dati rientrano nella ‘licenza illimitata per i diritti di proprietà’ del governo degli Stati Uniti.



    Quando la politica si interessa davvero e seriamente dei sistemi d’arma

    L’inchiesta della Camera dei Comuni ha rivelato cose già note e altre no, approfondendo questioni di carattere tecnico-operativo che, diversamente dall’usuale approccio della nostra politica (e di certa stampa) alle questioni militari, hanno finito per diventare alla portata dell’opinione pubblica.

    Sugli stessi temi e problematiche sarebbe interessante, opportuno e davvero trasparente avere un riscontro altrettanto serio e preciso anche da parte dei nostri (prossimi) deputati e senatori. Anche perché la Gran Bretagna non è il solo partner del programma Joint Strike Fighter a voler vederci più chiaro. Anche l’Olanda ha espresso qualche preoccupazione sui costi del suo procurement, e lo stesso ha fatto a suo tempo la Knesset di Israele.

    E’ poi sintomatico che l’F-35B STOVL, la versione più complessa del Joint Strike Fighter, provochi qualche malumore anche al suo più grande utilizzatore, l’US Marine Corps. In autunno i Marines avevano richiesto uno studio esterno sui costi della gestione dei pezzi di ricambio e in generale della manutenzione dei loro aerei, complice un’interruzione nello scambio di informazioni con il Joint Program Office, l’ufficio di programma del Pentagono.

    Una “ruggine” provocata anche dall’accusa rivolta al JPO di non aver investigato abbastanza su un grave incidente occorso nel 2016 a uno STOVL (aveva preso fuoco in volo, e i Marines avevano rilevato come le troppe spie d’emergenza di colore diverso accesesi sul display potessero far perdere la bussola almeno ai piloti più giovani).

    Il recente rapporto del Government Accountability Office sul sostegno delle flotte di F-35 parlava chiaramente di una mancanza di trasparenza da parte del JPO “… che pone i servizi in una posizione difficile… Senza un miglioramento della comunicazione sui costi a cui vanno incontro, (i servizi) potrebbero non essere in grado di redigere budget efficaci per il mantenimento a lungo termine (di questi aerei)”.

    Da noi, va tutto bene madama la marchesa, almeno così sembra. A nessun esponente dell’ormai disciolto Parlamento è venuto in mente di chiedere al Raggruppamento temporaneo di Impresa Leonardo-Lockheed Martin e/o a Segredifesa, chiarezza e garanzie concrete sui punti-chiave di questo sistema d’arma; gli stessi richiamati con cognizione di causa dalla Camera dei Comuni britannica.

    Il nostro Ministero della Difesa “custodisce” e protegge il programma da qualsivoglia intrusione, mentre oltre Manica al pubblico – il report parlamentare lo scrive espressamente – è dato modo di partecipare alla comprensione generale dei problemi. Potendo stabilire con almeno qualche cognizione di causa se i soldi per il programma militare più costoso del dopoguerra, siano spesi a ragion veduta.
    Londra mette ?sulla graticola? l?F-35B ? Analisi Difesa
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

  3. #11213
    Razzismo ieri,oggi,sempre
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    22,039
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    Citazione Originariamente Scritto da bimbogigi Visualizza Messaggio
    dovremmo bombardare africa e medioriente , per come ragioni tu ?
    Ja. Ja, bombardare subito. Schnell!
    Hitler or Hell.

  4. #11214
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    21 Sep 2016
    Messaggi
    9,954
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    The F-35 boondoggle, a plane too big to fail and nobody brave enough to pull the plug.
    cibo italiano no buono
    cibo africano migliore
    wifi non funziona
    centro di citta e' lontano

  5. #11215
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Nov 2009
    Località
    new york
    Messaggi
    57,341
    Mentioned
    319 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

  6. #11216
    Razzismo ieri,oggi,sempre
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    22,039
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    Mah, comprare F35B per 1(+1) nave da 14k tons... Mi sa tanto di sparata per "copiare" i giapponesi.
    Hitler or Hell.

  7. #11217
    Forumista senior
    Data Registrazione
    27 Jun 2012
    Messaggi
    2,832
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    Citazione Originariamente Scritto da bimbogigi Visualizza Messaggio
    effettivamente puoi fare cas anche con un icbm ... mi raccomando nn muoverti lo lancero a 500 mt dalla tua posizione...
    In effetti, se si puo usare un B-52, un ICBM per fare CAS e' la ciliegina sulla torta

  8. #11218
    Forumista senior
    Data Registrazione
    27 Jun 2012
    Messaggi
    2,832
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    Citazione Originariamente Scritto da blobb Visualizza Messaggio
    non credere alle cazzate di paulovo f 35 non ha tutti sti sensori in piu, la cosa che lo differenzia é la condivisione dei dati , cosa che come da me postato non se pre avviene, ora sti fenomeni degli americani volevao radiare l a10 per sostituirlo con sto
    bidone che manco il cannoncino ha
    Ha sei telecamere in piu, gli altri aerei, esclusi le telecamere, hanno sensori, comunicano etc.. etc.. a differenza del bidone, pero', funzionano, i sensori intendo.

  9. #11219
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Nov 2009
    Località
    new york
    Messaggi
    57,341
    Mentioned
    319 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    Citazione Originariamente Scritto da HiroTome Visualizza Messaggio
    Ha sei telecamere in piu, gli altri aerei, esclusi le telecamere, hanno sensori, comunicano etc.. etc.. a differenza del bidone, pero', funzionano, i sensori intendo.
    hahahhahahahahahhahahahahhahahahahahahhahahahahaha hhahhahahahhh

    Non ha 6 "telecamere", ma dei sensori dotati di intelligenza artificiale, nei fatti.

    Tali sensori consentono al pilota di "scannerizzare" l'area attorno all'aereo per 360 gradi illuminando gli "angoli ciechi" visto che i radar dei caccia hanno un settore di ricerca limitato.

    In buona sostanza se un caccia nemico ti arriva alle spalle, con i radar ci fai ben poco.

    Avendo questa rete di sorveglianza a 360 gradi possono passarsi le informazioni e concentrarsi sulla missione invece di stare a guardare continuamente fuori dal cockpit.

    Manco questo hai capito.

    Lascia perdere che ti mancano proprio le basi, stai mancao all'ABC.


    Intanto e' stata avanzato il prezzo al Belgio che dovra scegliere come sostituire i suoi F 16

    US to sell F-35 fighter jets to Belgium in estimated $6.5B deal | TheHill

  10. #11220
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Aug 2013
    Messaggi
    9,439
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: F-35 ...un costosissimo bidone senza rimedio

    Citazione Originariamente Scritto da nicolaj198vi Visualizza Messaggio
    Che poi nemmeno sa cosa cazzo posta, 'sto genio!

    Toh, dalla voce di wiki che hai linkato:



    Come dicevo, hanno usato una dozzina di caccia diversi in missioni CAS. Secondo te e l'altro sveglione come mai? Hanno confuso il CAS con l'interdizione aerea?
    La questione è molto semplice.

    L'F35 è l'arma più costosa che gli americani hanno prodotto dalla loro indipendenza a oggi, e i soldi che hanno speso per costruirlo hanno aumentanto il debito pubblico peggiorando l'economia americana.

    Quindi valeva la pena spendere tutti sti soldi, per un solo aereo, ovviamente no, perché con i soldi si possono fare un sacco di cose diverse, tipo migliorare i servizi pubblici.

    Invece sprecano soldi inutilmente per un aereo che ha avuto un sacco di ritardi, e anche se poi lo finiscono, perché ormai sono costretti a farlo, costa un sacco di soldi usarlo in guerra dopo quelli che hanno già speso.

    E visto che il presidente Trump che è un coglione, ha portato il paese alla paralisi dopo solo un anno di governo, visto che intende spendere soldi dei contribuenti per costruire un muro al Messico che non serve a un cazzo di niente, perché i muri si possono scavalcare o fare dei tunnel, ignorando pure le vie mare che possono aggirarlo, alla fine non so se sia convenuto farlo.

 

 
Correlati:

Discussioni Simili

  1. Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 13-04-12, 01:33
  2. Trovato il rimedio...
    Di Rexal nel forum Fondoscala
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 08-03-12, 10:25
  3. Kyoto: inutile e costosissimo.
    Di Silvioleo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-11-05, 11:07
  4. urge rimedio
    Di Audace nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 22-10-05, 01:07
  5. Rimedio...
    Di yurj nel forum Fondoscala
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 05-10-04, 14:15

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225