User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,080
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Una mano per due stragi

    Una mano per due stragi

    PRIMO PIANO
    Di Ennio Fortuna


    L'ex procuratore di Bologna: la bomba alla stazione collegata a Ustica

    Sono stato procuratore della Repubblica a Bologna dal 1996 al 2000. Il processo per la strage alla stazione era da tempo concluso; tuttavia, raccogliendo un'istanza molto sentita in città, anch'io, appena assunte le nuove funzioni, ritenni mio dovere informarmi e cercare di capire. Altri colleghi lo avevano fatto prima di me, e altri l'hanno fatto dopo. Tutti coloro che si sono occupati dal vivo della vicenda, pensano che la verità sia stata accertata e dichiarata, ma si tratta purtroppo di una verità monca, parziale, incompleta. Forse anche perché è mancato il riscontro e il confronto con l'altro grande mistero dello stesso periodo, la strage del DC-9 di Ustica. (...) L'aereo era partito proprio da Bologna poche settimane prima della strage della stazione, e dopo la prevista sosta a Palermo doveva rientrare all'aeroporto di partenza. È mancata negli inquirenti di Ustica la capacità o la volontà di collegare i due fatti. Se l'ipotesi della bomba nel bagagliaio del velivolo fosse stata tenuta in maggiore considerazione e seguita, si sarebbe subito scoperto che l'esplosione, secondo gli orari, doveva avere luogo nell'aeroporto bolognese (l'aereo accumulò infatti un forte ritardo, e proprio per questo si trovò nel cielo di Ustica ad un'ora in cui avrebbe già dovuto essere di ritorno a Bologna). Quando arrivai a Bologna cercai di operare il collegamento logico tra i due episodi, ma il processo per la strage della stazione era già irrevocabilmente concluso e l'altro era ormai troppo avanti, con la competenza di Roma ormai definitivamente stabilita. Dovetti quindi rinunciare. Di fatto a Bologna non si è mai indagato sulla strage di Ustica, né l'autorità giudiziaria romana ha svolto particolari accertamenti nell'aeroporto emiliano. Tutto è stato fatto a Roma, benissimo per quanto ne so, ma scartando in partenza un piano di ricerche che poteva essere fruttuoso o almeno promettente. Il processo per la strage di Ustica non mi risulta ancora concluso. Per di più si tratta di un processo senza indagati con riferimento all'episodio principale, secondo questa ipotesi, strettamente legato alla strage della stazione, e verosimilmente opera dello stesso gruppo eversivo. Il bersaglio preso di mira era ovviamente il sistema aeroportuale e ferroviario di Bologna nella stagione turistica, ma senza scartare l'idea che il progetto della bomba alla stazione sia nato dal fallimento del primo attentato (le vittime del quale furono i viaggiatori a bordo del DC 9, ma non anche i passeggeri, il personale e le strutture aeroportuali). Si può quindi ancora indagare senza rimettere in discussione i risultati conseguiti, ma per completarli, e chiarire ciò che è ancora coperto dal mistero. Ennio Fortuna

    Una mano per due stragi - PRIMO PIANO - ItaliaOggi
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una mano per due stragi

    E le stragi senza nome,
    Tutte passano da Roma
    Pizze pazze e corruzione
    Tutto tutto sul mio fegato
    tutto tutto, tutto e niente...

    (...)

    Autoelogi e insabbiamenti,
    Funerali, tutti presenti
    I politici e la malavita, i politici e la bella vita
    Tutto tutto, tutto e niente...
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    815
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una mano per due stragi

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    E le stragi senza nome,
    Tutte passano da Roma
    Pizze pazze e corruzione
    Tutto tutto sul mio fegato
    tutto tutto, tutto e niente...

    (...)

    Autoelogi e insabbiamenti,
    Funerali, tutti presenti
    I politici e la malavita, i politici e la bella vita
    Tutto tutto, tutto e niente...
    Scusa Berghem hai dienticato una cosa "SIAMO IN ITALIA"

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una mano per due stragi

    Gli scoppi che hanno importanza nelle storia attuale non sono solamente quelli di Bologna o di Ustica.

    E' vero però che alla fine si parla sempre di Palermo e del Sud, ma questo è tran tran comportamentale normale di una potenza meridionale che svolge il suo comune operare di politica estrema, per risolvere gli intoppi talvolta irrisolvibili attraverso la dialettica.

    La strage di Capaci è più importante.
    Parte da Palermo, potrebbe avere un significato politico più chiaro per il popolo minuto.

    Per capirlo bisogna vedere i giorni in cui si è verificato.
    Nell'intervallo che i parlamentari andavano a casa per schiarirsi le idee su quale presidente dovevano eleggere.
    Mentre i deputati festeggiavano finalmente liberi da impegni a casa insieme ai militanti per la appena trascorsa vittoria, la politica che ci comanda non era ferma.

    Prima di incominciare la legislatura qualcuno voleva chiarire le idee.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una mano per due stragi

    Prima di incominciare qualcuno voleva chiarire le idee.

    Certe volte le date fanno capire meglio.

    5/6 aprile 1992 prima vittoria della lega con oltre 50 parlamentari

    23 aprile 1992 inizio legislatura

    Maggio inizio votazioni Presidente Repubblica, 15 votazioni a vuoto.

    I parlamentari vengono mandati a casa per riposarsi

    23 maggio strage di Capaci

    25 maggio ritornano parlamentari a roma e decidono al primo colpo il Presidente.

  6. #6
    + calci - calcio
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    590
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una mano per due stragi

    Visto che stiamo parlando di quegli anni chiedo due chiarimenti a chi volesse rispondere:

    - come mai Cossiga si dimise a soli due mesi dalla scadenza del suo mandato?

    -come si inseriscono in questo quadro le bombe del 1993?

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una mano per due stragi

    Citazione Originariamente Scritto da Victimae Visualizza Messaggio
    Visto che stiamo parlando di quegli anni chiedo due chiarimenti a chi volesse rispondere:

    - come mai Cossiga si dimise a soli due mesi dalla scadenza del suo mandato?

    -come si inseriscono in questo quadro le bombe del 1993?
    Cossiga diede le dimissioni il 28 aprile 1992 .
    Ossia diede le dimissioni dopo che pochi giorni prima era stato eletto (praticamente una conferma) Spadolini a Presidente del Senato,

    La elezione di Spadolini permetteva di avere un sicuro “”Presidente ad interim”” necessario causa le dimissioni di Cossiga.
    Cossiga fece il passo delle dimissioni solo dopo la garanzia che l'italia avesse un Presidente stabile durante il periodo di trapasso fino all'elezione del nuovo Presidente della repubblica.

    Cossiga diede le dimissioni perché ormai con l'affermazione della lega di tre settimane prima (oltre 50 deputati) si metteva una pietra fondamentale per il mantenimento dell'unità d'italia.

    Bisogna riconoscere che i due cugini Berlinguer e Cossiga furono coloro che più si adoperarono per mantenere l'unità di italia.

    Berlinguer volendo fare l'accordo con Moro per dare una serietà alla partitocrazia italiana, serietà indispensabile visti i primi tenuissimi albori (allora quattro gatti) del desiderio del Nord di staccarsi.

    L'accordo con Moro, che doveva essere ratificato nel Parlamento, venne a mancare con il suo rapimento il 16 marzo 1978 il giorno della presentazione del governo che doveva dare il via ad un rinnovamento morale. Rapimento che avvenne, proprio mentre si recava in Parlamento.

    In pratica le Brigate Rosse (o presunte tali ) salvarono la partitocrazia e la sua continuazione di poter avere mano libera di sperperare.
    Ma questo determinava che si allargasse il separatismo al Nord.
    Pertanto l'unità d'italia era in pericolo.

    Cossiga con la affermazione della lega, constatò che il problema del Nord era imbrigliato. E poteva dare spazio alla nuova Repubblica.
    E da gran signore tolse il disturbo.
    Con la lega lo stato risorgimentale poteva continuare.
    La partitocrazia era messa nelle condizioni di continuare, senza correre il pericolo di disgregare lo stato.

    Cossiga, decisamente il più preparato tra tutti i Presidenti della Repubblica, aveva visto giusto circa la capacità della lega di mantenere tale unità.

  8. #8
    + calci - calcio
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    590
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una mano per due stragi

    Ringrazio.
    Immagino quindi che le bombe del periodo '92-93 si inseriscano in questo quadro e costituiscano la volontà dello stato mafia di avvertire che nella cosiddetta "seconda repubblica" non ci sarebbe stato spazio per modifiche negli equilibri di potere.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una mano per due stragi

    Citazione Originariamente Scritto da Victimae Visualizza Messaggio
    Ringrazio.
    Immagino quindi che le bombe del periodo '92-93 si inseriscano in questo quadro e costituiscano la volontà dello stato mafia di avvertire che nella cosiddetta "seconda repubblica" non ci sarebbe stato spazio per modifiche negli equilibri di potere.
    Lo scoppio di Capaci può avere due significati.

    Nessuno può asserire quale dei due sono veritieri.

    O la Mafia vedeva nell'avvento della lega ( apparsa all'orizzonte politico facendo un cartello di tutte le forze autonomiste) l'emergere del Nord che avrebbe chiuso i rubinetti economici.
    Ed allora voleva far presente che era ancora viva vegeta, e non solo in grado di continuare ad amministrare il Sud ma anche di continuare ad avere un mini esercito necessario ad ogni potenza politica che si rispetti. ( pertanto continuare ad avere i diritti conseguiti grazie agli Alleati).

    Oppure la seconda versione (o tutte due?).
    La Mafia ha sempre operato fingendosi una associazione a delinquere in modo da non evidenziare come in effetti sia una entità politica riconosciuta dal 1946 a livello internazionale con i relativi diritti annessi e connessi.
    Dovendosi mimetizzare non poteva mai compiere azioni spettacolari per non creare una repulsione al Nord. Gli atti delinquenziali dovevano solamente avere un aspetto di malavita e servivano a mantenere la sua truppa armata.

    Appena visto che la lega diventava una forza consistente per la conservazione dell'unità della colonia padana allo stato romano, la Mafia si mise in evidenza colpendo quei magistrati che avevano compreso come la requisizione dei beni dei mafiosi avrebbe determinato la morte della Mafia.

    Nel 1992 con la lega nasceva la sicurezza che si poteva fare quel che si voleva , e l'unità d'italia non correva pericolo.

    Però occorreva conservare il marchingegno della lega .

    E conseguentemente fu emanata (nel 1993 complice la lega ) la legge elettorale del maggioritario in modo da impedire che qualche frangia leghista formasse un movimento alternativo, resasi edotta della truffa che la lega perpetuava verso il suo elettorato.

    Fino al 1992 erano sufficienti 60.000 voti in una circoscrizione del Nord per ottenere un parlamentare. Dopo con la legge del maggioritario occorreva almeno in un collegio ottenere oltre il 35% .

    E' dal 1993 con la lega stabilizzata che incomincia la seconda repubblica, con la Mafia che non ha paura di esporsi, perché ha le spalle coperte grazie alla rinnovata saldezza dell'unità d'italia, garantita pienamente dal movimento leghista.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-06-10, 12:29
  2. Una mano per due stragi
    Di Eridano nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-08-09, 12:13
  3. Mano calda o mano fredda?
    Di westminster nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 05-02-08, 15:21
  4. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 30-11-07, 23:56
  5. Bush e Berlusconi mano nella mano...
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-09-02, 09:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226