User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Avanguardia

Discussione: La favola di Pepe Mujica, il Capo di Stato più povero del mondo

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,292
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito La favola di Pepe Mujica, il Capo di Stato più povero del mondo

    La brutta storia di certi politici e la bella favola di Pepe Mujica, il Capo di Stato più povero del mondo | Ignazio Dessì | Socialnews | tiscali.notizie

    La favola contrapposta alla realtà: la nostra. La realtà che conosciamo contro quella che vorremmo, la comparazione tra due mondi differenti, non solo dal punto di vista geografico. Di cosa sto parlando? Vorrei soltanto raccontare due storielle che mi hanno colpito, una bella e una brutta, sfidando possibili accuse di demagogia e qualunquismo e auspicando perfino di trovare una morale.


    E allora ecco la prima. C'era una volta, in una qualche parte del mondo, un cittadino divenuto parlamentare con il placet di un segretario di partito e di una "legge porcata". Quelli come lui portavano a casa un malloppo di circa 11.500 euro lordi ogni mese, a cui si aggiungevano l'indennità di residenza (3500 euro), le spese di segreteria (più di 3690 euro) e un'altra lunga sfilza di privilegi. Va chiarito, per amor del vero, che alcuni eletti, come quelli del nuovo Movimento "stellato", scelsero di rinunciare a una parte dell'indennità e destinarla a scopi più nobili, ma per la stragrande maggioranza dei politici cooptati non funzionava così. E non solo: c'era perfino chi rubava, nonostante il trattamento da nababbo, perché l'avidità in certi casi non ha limiti. In quel posto nani, manigoldi e ballerine di facili costumi se la godevano a spese degli onesti e c'erano persino quelli che si indignavano con i giudici quando questi li accusavano. Forse c'erano anche magistrati politicizzati ma, soprattutto, in quello strano paese, dove il Capo dello Stato aveva un appannaggio di 248.000 euro all'anno, i sudditi non se la passavano (e non se la passano) un gran bene tra crisi e recessione, licenziamenti e disoccupazione, tasse e tagli predisposti dai governi.


    C'era invece, in un'altra parte del mondo di cui si parla poco, in un posto chiamato Uruguay, un Capo di Stato che aveva scelto di avere solo 20mila pesos al mese, l'equivalente di 800 euro, la stessa retribuzione di un normale impiegato. Si chiamava, e per fortuna si chiama ancora, Pepe Mujica ed è diventato una icona del Web, per il suo stile di vita sorprendentemente umile e per i suoi discorsi semplici, coinvolgenti, pieni di passione sull'umanità e l'ambiente, non di rado commoventi. Ex guerrigliero, 77 anni, vive nella fattoria della moglie, possiede solo una vecchia auto e afferma che gli basta. Ha diritto a uno stipendio di 250mila pesos (all'incirca 10mila euro) al mese come Presidente della Repubblica, ma ha deciso di devolvere il 90 per cento di quanto gli spetta a un fondo per costruire abitazioni ai più poveri. Stesso destino per la sua pensione da senatore, devoluta interamente in beneficenza.


    "Pepe", come lo chiamano i concittadini, è un Presidente molto amato e ricorda, per tanti versi, un ex partigiano italiano con la pipa che tutti chiamavano "Sandro". Come Pertini, Mujica, è stato in prigione (15 anni) in ossequio ai propri ideali. Era un leader dei tupamaros e ha pagato di persona la sete di giustizia e libertà che lo animava . Poi, tornato libero, è diventato senatore e, nel 2010, è stato candidato alla presidenza. Ha stravinto le elezioni con il Movimento de Partecipation Popular e dato quindi impulso al miglioramento del Paese.


    L'auto di cui "Pepe" si serve è blu, ma il colore è l'unica similitudine con le costose vetture di rappresentanza utilizzate dai politici nel "regno" dell'altra storiella. Si tratta di un decrepito Maggiolino Volkswagen che non vuole dismettere, perché "funziona sempre" e poi c'è pure affezionato. Questo Presidente-contadino, incrocio tra Tonino Guerra e nonno ideale, veste semplice, ha i cappelli candidi e arruffati e sembra tutt'altro che un leader nazionale quando partecipa a riunioni dove si decidono le sorti del pianeta. Sembra... perché quando inizia a parlare ti accorgi che si tratta di uno di quegli uomini rari, leader per quel che sono dentro e non per quel che sembrano fuori. Le sue parole vengono dal profondo di un animo temprato da ideali profondi, ed allora ti trascina e lo ascolti avidamente. Come quando a Rio, in Brasile, è salito sul palco e ha fatto a braccio un intervento divenuto cult sulla Rete. Un discorso ritenuto tra i più belli mai pronunciati da un Capo di Stato.


    Parole semplici ma vere, incisive, scandite con una spontaneità che solo le grandi persone riescono ad avere. Per questo "Pepe" è amato dal popolo che lo considera "un proprio figlio". Del resto lui è uno che parla con i cittadini, si ferma a salutare il contadino o l'impiegato, il lattaio o l'artigiano. Uno che, appena eletto, ha riservato un'ala del palazzo presidenziale ai diseredati. Inevitabile sia adorato dalla gente.


    Per questo il presidente più povero del mondo è forse anche il più ricco, di una ricchezza che non è fatta di denari o ori. E come può non esserlo un uomo che al G20 di Rio ha detto: "Veniamo alla vita per cercare di essere felici, ma la vita è corta e se ne va presto. Nulla vale come essa e non possiamo solo lavorare per consumare sempre di più. Non possiamo continuare ad essere governati dal mercato, dobbiamo governare il mercato. Povero non è chi possiede poco ma chi desidera sempre di più". Una verità profonda e semplice, ma rivoluzionaria a ben vedere, che lui ha il coraggio di affermare, per questo tocca il cuore.


    Ecco, le storielle che volevo raccontare finiscono qui. La morale? Beh, si potrebbe discutere a lungo di quanto questo Presidente (con La P maiuscola) potrebbe insegnare ad altri governanti e politici impettiti, con giacche e cravatte firmate, che si fanno scarrozzare su lussuose vetture blu, fregandosene dei problemi altrui. E, certo, si potrebbe discutere di quanto sia lontano il mondo del Sud America dal nostro, anche se il mondo alla fine è sempre e solo uno, e gli uomini, dappertutto, nutrono esigenze simili e medesimi bisogni. Ma comunque sia questo personaggio è un mito e merita attenzione. La morale dunque? Forse è tanto lampante da non aver bisogno nemmeno di essere ribadita per iscritto, o forse ognuno può trarre la sua. Resta un fatto: è bello pensare che un "Pepe" Mujica – Capo di Stato più povero del mondo – da qualche parte esiste, perché a me (ma credo a tanti altri) ciò infonde grande forza e notevole speranza.

    13 marzo 2013
    Ultima modifica di Avanguardia; 14-03-13 alle 12:17
    Lawrence d'Arabia likes this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,292
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: La favola di Pepe Mujica, il Capo di Stato più povero del mondo

    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  3. #3
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La favola di Pepe Mujica, il Capo di Stato più povero del mondo

    Una bella differenza con i poltiicanti democratici della casta,che arricchiscono le banche
    e impoveriscono il popolo

  4. #4
    Far-Left Ultranationalist
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    27,087
    Mentioned
    382 Post(s)
    Tagged
    100 Thread(s)

    Predefinito Re: La favola di Pepe Mujica, il Capo di Stato più povero del mondo

    E se proponessimo all' Uruguay uno scambio tra presidenti? Dici che accetterebbero?
    "L'odio per la propria nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    Israele è il Male Assoluto
    IGNORE LIST : li ammazza stecchiti!
      

  5. #5
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La favola di Pepe Mujica, il Capo di Stato più povero del mondo

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    E se proponessimo all' Uruguay uno scambio tra presidenti? Dici che accetterebbero?
    Dubito.

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,292
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: La favola di Pepe Mujica, il Capo di Stato più povero del mondo

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    E se proponessimo all' Uruguay uno scambio tra presidenti? Dici che accetterebbero?
    Ti pensi che siano tutti coglioni come gli italiani?
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 14-12-13, 20:12
  2. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20-11-13, 22:51
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-11-13, 16:13
  4. Pepe Mujica era un grande amico di Chavez
    Di amaryllide nel forum Politica Estera
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-03-13, 02:10
  5. José Mujica, il Presidente più povero del mondo
    Di Cattivo nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-01-13, 19:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226