User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Majorana

Discussione: Il Marinetti nascosto: fra ateismo, spiritismo e cristianesimo

  1. #1
    Non ducor, duco
    Data Registrazione
    02 Aug 2012
    Messaggi
    113
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il Marinetti nascosto: fra ateismo, spiritismo e cristianesimo

    Il Marinetti nascosto: fra ateismo, spiritismo e cristianesimo

    di Giovanni Balducci



    È noto come il Programma sansepolcrista del 1919 fosse fortemente anticlericale, e presentasse addirittura un piano di “svaticanizzazione” dell’Italia, mediante il sequestro di beni e l’abolizione dei privilegi ecclesiastici. All’adunata di piazza San Sepolcro del 23 marzo 1919 a Milano partecipa anche Filippo Tommaso Marinetti in qualità di leader del Partito Politico Futurista.
    L’anticlericalismo di Marinetti, ben si sposa con quello del movimento fascista, anzi è ancor più radicale di quest’ultimo, come si evince dal manifesto “Contro il Papato e la mentalità cattolica, serbatoi di ogni passatismo”, sempre del 1919, in cui il poeta propone di: «Sostituire all’attuale anticlericalismo retorico e quietista un anticlericalismo d’azione, violento e reciso, per sgomberare l’Italia e Roma dal suo medioevo teocratico che potrà scegliere una terra adatta ove morire lentamente».
    Tali dichiarazioni non fanno altro che confermare quanto espresso da Marinetti ne “L’aeroplano del Papa”, pubblicato nel 1912, in cui il padre del Futurismo predicava la necessità di «svaticanare l’Italia» e – in tempi non sospetti – di muovere guerra alla «bigotta Austria».
    Ma il violento anticlericalismo marinettiano è ben visibile in nuce già nel celebre Manifesto futurista del 1909, così pregno di quel dinamismo anarchico ed antitradizionale che sarà la cifra essenziale del movimento futurista, dal quale prenderà il via una nuova e rivoluzionaria stagione culturale, e che rappresentò, ça va sans dire, l’antecedente storico non solo di tutta l’arte a venire, ma anche di un nuovo modo di intendere la vita veloce e disinvolto.
    Coevo al Manifesto del Futurismo è il “Manifesto politico per le elezioni del 1909” in cui Marinetti faceva professione di nazionalismo, anti-pacifismo, anti-socialismo ed anti-clericalismo. Dello stesso anno è anche l’incendiario romanzo “Mafarka, il futurista”, che gli valse un processo per oltraggio al pudore. Pervaso da suggestioni nietzscheane ed anti-romantiche, il romanzo culmina con la generazione da parte del protagonista di un essere dalle fattezze di uccello meccanico, stante a simboleggiare la volontà di potenza ed il genio creativo dell’artista, temi, appunto, cari al filosofo della “morte di Dio”.
    A proposito delle concezioni antimetafisiche di Marinetti, Julius Evola – che di metafisica, invece, campava - ricorderà nella sua autobiografia di quando il poeta, dopo aver letto un suo scritto, gli disse chiaro e tondo che le proprie idee erano lontane dalle sue più di quelle di un esquimese. Ma si sa, quando non si crede più nella trascendenza, si finisce spesso col credere a tutto: così fu anche per Marinetti, che come molti altri positivisti della sua epoca, – pensiamo a Cesare Lombroso, e alla sua passione per i tavolini traballanti – prese a frequentare medium e spiritisti, stringendo amicizia, tra l’altro, con la medium e poetessa Nella Doria Cambon, che fu confidente anche di Italo Svevo.
    Ma lo stesso vitalismo di cui è pervasa l’intera opera marinettiana risente di influenze misticheggianti: quella di Marinetti è però una “mistica della materia”, infatti, il movimento, l’azione, il dinamismo, per il Nostro, non sono che espressioni di quell’energia bergsonianamente intesa come frutto di uno slancio vitale che spinge la materia ad evolversi. Egli stesso affermava che ogni sera era solito inginocchiarsi e pregare di fronte alla lampadina del proprio comodino, perché in essa circolava la “divina velocità“.
    Con l’avanzar degli anni, nondimeno, farà ritorno alla fede cattolica. Negli anni ’30 promuove, addirittura, il movimento dell’”arte sacra futurista”, sostenendo che: «Solo gli artisti futuristi, che da vent’anni impongono nell’arte l’arduo problema della simultaneità, possono esprimere simultaneamente i dogmi simultanei del culto cattolico, come la Santa Trinità, l’Immacolata Concezione e il Calvario di Dio».
    I suoi ultimi scritti, del 1944, sono “L’aeropoema di Gesù″, dove canta con enfasi palinodica «l’illusione di essere di metallo, mentre si è solo povera carne piangente», ed il “Quarto d’ora di poesia per la X Mas” - scritto poche ore prima di morire – in cui pare destreggiarsi tra il ritrovato amore per Dio e la passione per l’azione che l’accompagnò per tutta la vita: «Non vi grido arrivederci in Paradiso – dirà ai combattenti della X – ché lassù vi toccherebbe ubbidire all’infinito amore purissimo di Dio mentre voi ora smaniate dal desiderio di comandare un esercito di ragionamenti dunque autocarri avanti».
    "Ciò che può essere pensato non è vero"

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Località
    Mein Reich ist in der Luft
    Messaggi
    11,094
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il Marinetti nascosto: fra ateismo, spiritismo e cristianesimo

    Spero di leggerti più spesso su questo forum!!!
    ████████

    ████████

    Gli umori corrodono il marmo

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-05-13, 12:25
  2. Il Marinetti nascosto: fra ateismo, spiritismo e cristianesimo
    Di Giovanni dalle Bande Nere nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-03-13, 11:53
  3. Risposte: 84
    Ultimo Messaggio: 28-02-11, 11:42
  4. Risposte: 82
    Ultimo Messaggio: 27-09-10, 18:17
  5. Spiritismo!?
    Di Tomás de Torquemada nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 31-07-07, 04:48

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226