User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    29,917
    Mentioned
    272 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito 150 anni di Pil_u in Itaglia

    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,829
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: 150 anni di Pil_u in Itaglia

    Serie del PIL dal 1861 ad oggi in Italia: grafici e mappe regionali
    14 aprile 2013 Di ScenariEconomici Feed



    Come si vede dai grafici sottostanti, l’Italia ha avuto, come tante nazioni occidentali un grande sviluppo del PIL negli ultimi 150 anni, passando da un reddito attualizzato di circa 1.500 euro a testa nel 1861 a circa 25.000 euro oggi. Si nota pero’ che il periodo d’Oro per l’Italia e’ stato quello dal dopoguerra ai primi anni 80, epoca in cui l’Italia ha avuto una crescita media annua del PIL pro-capite 4-5% (superiori anche a quelle degli altri paesi europei), contro le crescite medie dell’1% nell’Italia Liberale (1861-1913) ed in quella fascista (1922-38). A partire dagli anni 80 si nota un rallentamento della crescita, piu’ vistoso negli anni 90, fino ad una sostanziale stasi con ampie recessioni nel corso degli anni 2000.
    Si nota anche che le divergenze regionali, in particolare tra Nord e Sud del Paese, sono sempre cresciute, ad eccezione proprio del periodo 1950-1980 che e’ stato quello di massima crescita del paese.



    Uploaded with ImageShack.us

    Guardando le Mappe del PIL procapite, si possono vedere le evoluzioni delle varie regioni.
    Altro grafico riguarda la divergenza di PIL reale (non nominale ed a parita’ di potere d’acquisto) tra Nord e Sud: le differenze di ricchezza reali sono inferiori grazie al minor costo della vita al sud.
    Appare comunque del tutto evidente che:
    - Durante i periodi recessivi, di stasi economica o bassa crescita, le differenze di PIL pro-capite tra Nord e Sud aumentano
    - Durante i periodi di forte crescita economica (specie nel periodo 1950-70) le differenze di PIL si riducono drasticamente tra Nord e Sud.
    In sintesi, l’unico periodo negli ultimi 150 anni che ha visto ridurre drasticamente il divario tra Nord e Sud e’ quello dove l’Italia ha avuto una crescita economica poderosa, basata sullo sviluppo industriale. Paradossalmente in quel periodo l’assistenzialismo al Sud era decisamente piu’ modesto di quello che si sviluppo’ negli anni successivi. Lo Stato era magro, con spese pubbliche al 30% del PIL, ed al Sud piu’ che sussidi, andavano investimenti in grandi opere ed infrastrutture. Il Sud in quel periodo conobbe una fortissima crescita della produttivita’.




    Uploaded with ImageShack.us

    By GPG Imperatrice
    Mail: [email protected]
    Facebook di GPG Imperatrice

    Serie del PIL dal 1861 ad oggi in Italia: grafici e mappe regionali | Rischio Calcolato
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    28 Jul 2012
    Messaggi
    1,197
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: 150 anni di Pil_u in Itaglia

    Citazione Originariamente Scritto da animal Visualizza Messaggio
    Che nord e centro sono a livello.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    29,917
    Mentioned
    272 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: 150 anni di Pil_u in Itaglia

    Citazione Originariamente Scritto da Abruzzen Visualizza Messaggio
    Che nord e centro sono a livello.
    Si certo la pasta alla chitarra e i torcinelli equivalgono i vicingrassi o i malfatti......

    Smetterla di odiare il nord, ed anche o sudde ......
    Siamo i due poli del mondo e spero che prima o poi si prenda coscienza ed ognuno per la sua strada con il suo sponsor...certamente non anglosassone......
    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-07-10, 15:15
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-03-10, 14:35
  3. Lotteria Itaglia mai così male da 31 anni
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 21-01-10, 18:39
  4. Fratelli d'itaglia l'itaglia s'e' desta!
    Di aussiebloke (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 58
    Ultimo Messaggio: 22-02-05, 22:24
  5. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 04-02-04, 13:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226