User Tag List

Pagina 147 di 148 PrimaPrima ... 4797137146147148 UltimaUltima
Risultati da 1,461 a 1,470 di 1473
Like Tree172Likes

Discussione: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

  1. #1461
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    39,671
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    Loading...
    Citazione Originariamente Scritto da sciadurel Visualizza Messaggio
    a quei tempi nessun uomo di nessun popolo "si risparmiava" nel gettarsi a capofitto sulle donne, diciamo che c'erano "mentalità" molto diverse da oggi ... poi che lo sbandierassero ai quattro venti o raccontassero barzellette gogliardiche nei bar non è dato da sapersi

    quanto alla finezza, se leggi i classici che ti fanno studiare a squola, pare che solo i greci-romani e qualche sparuto popolo mediorientale lo fosse
    Pare.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #1462
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,271
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Pare.
    ...è quello che ci passa lo stato e la "kultura" ufficiale

  3. #1463
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    12 Jun 2012
    Messaggi
    11,234
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    Citazione Originariamente Scritto da sciadurel Visualizza Messaggio
    allora probabilmente sei Longobardo visto che in toscana ci siamo arrivati in numero considerevole ...
    NOn credo casomai sono di etnia gota anche perchè totila fu sconfitto dai bizantini a gualdo tadino e il suo popolo sembra si nascose sulle foreste che vanno dal casentino alla valtiberina... ed in effetti ci sono interi paesini che hanno un aspetto fisico che si distingue per occhi chiari pelle ed altro ...

  4. #1464
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    12 Jun 2012
    Messaggi
    11,234
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    I Longobardi sbandieravano ai quattro venti il loro gusto per la fica, come fanno i terroni, o erano un tantino più fini?
    Spero nelle seconda, se no mi dissocio.
    I popoli barbarici non erano fini ,quelli erano i greci, gli etruschi e casomai i romani del tardo impero

    Ti sei mai chiesto perchè i greci nelle loro statue di bronzo (tipo riace) facessero dei piselli piccolissimi alle statue??


    proprio perchè volevano distinguersi dai barbari per raffinatezza e stile.....


    peccato che i barbari hanno vinto e gli altri sono tutti morti spariti non esiste si dice neanche il dna..

    UN antico romano non era paragonabile ad in italico di oggi diciamo che era un tedesco alla potenza ... poi sono decaduti sono arrivati quelli che il multiculturalismo è BELLO ... e sono spariti .....

  5. #1465
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    31,679
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    Disquisizioni molto opinabili, ad iniziare da quella sulle misure del pisello delle statue greche.
    Ma non intendo scendere in discussioni con te.
    Molto semplicemente non mi piacciono le persone che fanno uso di volgarità gratuita.
    E qui non ce ne sono.
    C'è modo e modo di esprimere un concetto, e dal come lo si fa si viene giudicati.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  6. #1466
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Oct 2010
    Messaggi
    5,614
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    Citazione Originariamente Scritto da anticomunista Visualizza Messaggio
    Gli stati non contano niente quello che conta è l etnia e la civiltà quando fra 10000 anni discuteranno dell italia piena di negraglia e marmaglia varia alcuni faranno le considerazioni che anche oggi si fanno degli arabi (che hanno inventato i numeri....)
    Ripetiamo, per l'ennesima volta, che gli arabi hanno semplicemente copiato, e non inventato i numeri che usiamo ancora oggi. Essi sono invece stati inventati dagli indiani, popolazione, è bene ricordarlo, che ha delle profonde radici indoeuropee, o, per dirla in maniera ancora più chiara, ariane.
    DIRANNO ::: EPPURE ANCHE gli italiani hanno avuto leonardo dimenticando che quegli italiani non esistono più da millenni ....
    Gli itagliani esistono solo come pura invenzione burocratica. Come nazione, non sono mai esistiti, non esistono, e non esisteranno mai.

    In 7 sul treno senza biglietto e si rifiutano di scendere: passeggeri bloccati per 45 minuti
    I sette giovani - due pakistani e cinque nigeriani - sono stati denunciati dai carabinieri
    Redazione
    Sono saliti tutti sul treno senza biglietto. Poi, una volta scoperti, sono rimasti seduti al loro posto, ignorando la richiesta del controllore di scendere. Almeno fino a quando il dipendente Trenord, ormai esausto, ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine.
    Sette ragazzi - due pakistani e cinque nigeriani, di cui uno irregolare - sono stati denunciati domenica pomeriggio dai carabinieri per il reato di interruzione di pubblico servizio.
    Poco prima delle 15, secondo quanto riferito dagli stessi militari, i sette hanno costretto un treno Trenord a restare fermo nella stazione di Camerlata per quarantacinque minuti, causando caos, disagi e ritardi sulle linee Como-Saronno-Milano e Chiasso-Como-Monza-Milano. Il gruppo, scoperto senza biglietto, si è rifiutato di scendere dal treno, costringendo il controllore - e gli altri passeggeri - a una snervante attesa. A porre fine al tutto ci hanno pensato i carabinieri, che sono intervenuti, li hanno identificati e poi denunciati.
    Senza biglietto sul treno e si rifiutano di scendere: 7 denunciati a Camerlata

    Nelle carceri inglesi dilaga il jihad
    Il politicamente corretto sta fallendo
    Non è una novità che il Regno Unito sia un Paese dalle mille contraddizioni. La minaccia del terrorismo islamico, unita alla radicalizzazione e al radicamento di alcune minoranze nelle periferie delle metropoli, ha reso evidente la necessità di adottare misure urgenti per contrastare il fenomeno dilagante dello jihadismo. Eppure, nonostante il numero di attentati, i morti e soprattutto i continui allarmi, anche da parte dell’intelligence di Sua Maestà, il sistema sembra quasi incapace di reagire in maniera efficace a un problema che ormai va ritenuto a tutti gli effetti endemico all’interno del tessuto sociale britannico.
    Al contrario, quello che appare da alcuni esempi di cronaca, dimostra semmai l’esatto opposto: che, nonostante la palese crescita della minaccia terroristica, i sistemi di sicurezza pubblica, d’intelligence e giudiziario, navighino a vista e senza essere in grado di colpire le centrali di reclutamento del terrorismo.
    Le carceri britanniche non sono da meno, ed anzi, sono per certi versi lo specchio di quanto detto. Secondo quanto riporta il Telegraph, che cita fonti del ministro della Giustizia di Londra, soltanto nel 2017 sono stati rinvenuti nelle prigioni del Regno ben 56 libri con materiale estremista, incitante all’odio o alla stessa guerra terroristica. Un numero che fa riflettere se si pensa che nel 2016, le pubblicazioni dello stesso tipo trovate nelle galere britanniche furono la metà. Il numero può sembrare irrilevante. Si potrebbe pensare che in fondo 56 libri su un totale di 86mila detenuti (fonte del ministero della Giustizia) non è un dato indicativo di un problema jihadista nelle carceri. È però un problema serio se questi testi non solo non hanno avuto un controllo precedente, ma se sono stati addirittura autorizzati ad entrare in carcere grazie alle linee-guida degli ultimi governo del Regno. E questa situazione era già stata denunciata da un ex-direttore di prigioni, Ian Acheson, il quale aveva segnalato al governo Cameron l’assoluta necessità di contrastare il crescente fenomeno della radicalizzazione in carcere dei detenuti che nulla avevano a che fare con il terrorismo quando erano entrati in carcere. “La radicalizzazione in carcere è un pericolo reale e presente che abbiamo visto crescere esponenzialmente” disse già lo scorso anno Acheson al The Daily Telegraph “i portatori di ideologie dell’odio prenderanno ogni tipo di vantaggio dagli spazi lasciati dal governo britannico. Il servizio penitenziario ha l’obbligo di bloccare questo fenomeno e fermare il politicamente corretto che ha impedito un’azione decisiva contro l’estremismo in tutto questo tempo”.
    Quello che risulta evidente è la connivenza ormai acclarata fra sistema carcerario britannico e predicatori di radicalismo islamico. Un rapporto perverso già portato alla luce da alcune importanti inchieste giornalistiche. Ma finora si è fatto molto poco. Già nel 2016, Michael Gove, allora segretario di Stato per la giustizia, ordinò controlli a tappeto in tutte le prigioni e furono rivenuti questi materiali estremisti nelle sale di preghiera autorizzate, in cui però il controllo delle guardie carcerarie era minimo. I testi incitanti all’odio, all’uccisione degli infedeli e anche contro la stessa società britannica, circolavano liberamente fra i giovani e gli adulti che frequentavano il luogo di culto. E dal momento che i detenuti islamici nelle carceri del Regno Unito rappresentano il 15 per cento della popolazione totale dei detenuti, il dato non era da sottovalutare. Inoltre, non va tralasciato il collegamento di questa circolazione di libri estremisti con organizzazioni terze ed internazionali che raccolgono fondi proprio per questo genere di attività. Un’inchiesta del Times rivelò ad esempio che molti degli imam delle carceri erano legati all’attività della Deobandi, un’organizzazione musulmana conservatrice di origine indo-pakistana e che oggi forma l’80% circa degli imam delle moschee di tutto il Regno Unito. Tra questi materiali, alcuni incitavano non solo alla sottomissione della donna, ma anche a non avere amici fra i cristiani per evitare “contaminazioni”.
    Il dato fa riflettere perché nel Regno ci sono già 12.328 detenuti musulmani. Di questi solo più di un centinaio sono stati condannati per terrorismo, e la loro rieducazione – come del resto la rieducazione di tutti gli jihadisti in Europa – non dà alcun frutto. Ma il problema sono soprattutto i prigionieri “vulnerabili” a queste idee. Sono i detenuti per lo più giovani, per reati minori, che si trovano a contatto con persone dal forte carisma, che presentano loro una nuova prospettiva di vita dentro e fuori dal carcere e che diventano per questi ragazzi un esempio ma anche una guida. Il sistema carcerario britannico, ma in genere quello occidentale, sono oggi costretti a fare conti con il fatto che la prigione è divenuta una centrale di islamismo di fondamentale importanza, specialmente perché capace di catturare molte reclute nel momento di loro maggiore debolezza. Il politicamente corretto, come segnalato appunto da Acheson, dovrebbe lasciare il passo a nuove leggi, se non si vuole che catturando jihadisti si ottenga l’esatto opposto, e cioè far dilagare ancora di più il terrore.
    Nelle carceri inglesi dilaga il jihad Il politicamente corretto sta fallendo - Gli occhi della guerra

    PROSSIMO GOVERNO DECIDERA' SU CONCORDATO CON ISLAM, SE VINCE PD L’ITALIA E' FINITA
    Niente intesa fra lo Stato e l’islam italiano, almeno in questa legislatura. Il possibile accordo fra governo e musulmani italiani slitterà a dopo il voto politico, e sarà condizionata ovviamente dagli scenari che usciranno dalle urne.
    L’intesa è decisiva: da questa dipende la grande partita di tante nuove moschee.
    Per arrivare all’intesa prevista dalla Costituzione serve il riconoscimento giuridico dei contraenti e su questo si stanno dilatando i tempi. Possibile solo il traguardo parziale, non certo quello finale. «Non sarà facile, la speranza è che si possa arrivare al riconoscimento prima della fine della legislatura» spiega Massimo Abdallah Cozzolino. L’imam napoletano è segretario generale della Confederazione islamica italiana, la maggiore sigla dell’islam in Italia con 345 centri affiliati in tutto il Paese. «Noi siamo nati nel 2012 – spiega – e nella prima fase ci siamo dedicati alla democrazia interna. Ora siamo al lavoro per adempiere a questi obblighi formali». Il riconoscimento dipende da una decisione del governo, che si avvale del parere del Consiglio di Stato. L’esito finale è un decreto del Quirinale. La Confederazione è una delle 4 sigle protagoniste di questo passaggio. Anche la discussa Ucoii è al lavoro mentre la moschea di Roma, fra le quattro, è l’unica già riconosciuta, e la nomina a presidente del deputato pd Khalid Chaouki ha fatto ipotizzare un’accelerata che tagliasse fuori gli altri.
    Intanto diciamolo chiaramente: non esiste l’islam ‘italiano’, esistono degli islamici che sono ospiti in Italia e alcuni italiani che seguono l’islam come religione.
    Comunque. Questo significa che le prossime elezioni decideranno se l’Italia diverrà, probabilmente nel giro di un paio di decenni, un paese a maggioranza islamica.
    Se vince il PD, o se non esce dalle urne una maggioranza populista, sarà il via libera al concordato con l’Islam e quindi alla erezione (termine non scelto a caso) di centinaia di moschee in tutta Italia: senza che le comunità locali possano opporsi in alcun modo. Il Qatar ha già pronti miliardi da investire. I Sauditi i rolex.
    E più moschee significherà più immigrazione islamica, visto che sono un magnete decisivo. Mentre la non approvazione fungerebbe in qualche modo da ‘islam-repellente’. Soprattutto se coniugata con una stretta all’immigrazione regolare: in primis i famigerati ricongiungimenti familiari. Vera catena infinita di immigrazione e islamizzazione.
    https://voxnews.info/2017/11/03/pros...alia-e-finita/

    SINDACO PD PROCLAMA LUTTO CITTADINO PER 26 NIGERIANE MORTE IN LIBIA
    E’ la banalizzazione del dolore. E’ più che evidente che nessun salernitano possa sentirsi in lutto per la morte di 26 ‘nigeriane’ avvenuta in Libia durante il prelevamento da parte di una nave spagnola. Non perché siano ‘cattivi’, ma perché allora si dovrebbe essere in lutto per chiunque muoia nel mondo: perché no per gli altri?
    “Cordoglio e umana tenerezza per le ventisei giovanissime ragazze morte in una orribile tragedia della migrazione. Percorriamo, insieme, la strada della solidarietà e dell’accoglienza richiedendo, semplicemente, il rispetto rigoroso delle nostre leggi. I disastri umanitari vanno affrontati chiamando in causa l’Europa, tutta”.
    L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vincenzo Napoli, saluta cosi', con un manifesto listato a lutto, le 26 ‘nigeriane’ recuperate nei giorni scorsi in Libia e giunte domenica mattina al porto di Salerno a bordo della nave spagnola Cantabria, che ha portato in città con 401 clandestini.
    Le Giunta comunale riunitasi oggi ha anche deliberato il lutto cittadino per le 26 profughe nigeriane giunte cadavere a Salerno e non appena saranno terminate le autopsie sulle salme, disposte dalla Procura di Salerno che ha aperto un’inchiesta per fare chiarezza sulla loro morte, il Comune di Salerno si è impegnato a organizzare i funerali per le giovani donne che si terranno, in forma pubblica, nel cimitero monumentale della città. La data della cerimonia funebre sarà quindi resa nota non appena i corpi saranno rilasciati.
    Il lutto è qualcosa di profondo. I fanatici dell’accoglienza lo stanno banalizzando, lo utilizzano come bieca propaganda. Senza capire che, in questo modo, ottengono solo l’effetto opposto: invece di indifferenza, ostilità.
    Noi, comunque, siamo in lutto per i 401. Per quello che combineranno da oggi in poi, in Italia.
    https://voxnews.info/2017/11/07/sind...orte-in-libia/

    TRUMP PRONTO AD ESPELLERE 300MILA ‘PROFUGHI’: IN USA PER URAGANO MITCH…
    L’amministrazione Trump ha deciso di porre fine al programma di protezione per circa 2.500 immigrati dal Nicaragua, che ora avranno 14 mesi di tempo per lasciare gli Stati Uniti. Per 57 mila immigrati dall’Honduras con lo status di residenza provvisoria il governo si e’ invece dato altri nove mesi di tempo. Restano in attesa di conoscere il loro destino 200 mila immigrati dal Salvador e 50 mila da Haiti il cui permesso scade all’inizio del prossimo anno.
    Il dipartimento della Sicurezza Interna per ora ha rimandato la decisione per un gruppo molto più ampio di immigrati, 57mila provenienti dall’Honduras, che vivono da anni negli Stati Uniti protetti dal medesimo programma, varato la prima volta (e da allora sempre rinnovato) dopo le devastazioni provocate dall’uragano Mitch, che sconvolse l’America Centrale nel 1998. Entro fine mese conosceranno la loro sorte anche i rifugiati di Haiti ed El Salvador.
    In totale le persone che vivono con un permesso provvisorio di soggiorno sono circa trecentomila, provenienti da 9 paesi. Con il loro arrivo hanno dato vita al terribile fenomeno delle gang di strada centroamericane. Il programma di protezione temporanea si rivolge ai cittadini stranieri vittime di disastri naturali o guerre, permettendo loro di vivere e lavorare negli Usa fino al ritorno della normalità nel loro Paese. Il Dipartimento della Sicurezza Interna ribadisce pero' che in diversi casi non vi sono più ragioni tali da giustificare l’accoglienza. Pertanto le persone interessate dall’inizio del 2019 potranno restare in America solo se otterranno un’altra forma di permesso di soggiorno. Altrimenti dovranno tornarsene a casa.
    Beh, venti anni per un uragano ci sembrano sufficienti. E’ comunque demenziale spostare masse di popolazioni come merci da un punto all’altro del globo in caso di guerra o catastrofe, invece di ripararli nel paese più vicino in attesa di tornare a casa. Perché le emergenze vengono utilizzate per portare avanti la strategia di sostituzione etnica globale.
    https://voxnews.info/2017/11/07/trum...uragano-mitch/

    SINDACO LANCIA ALLARME: “DALL’AFRICA IMPORTIAMO CRIMINALI E MALATTIE”
    Il sindaco di Domodossola, Lucio Pizzi, interviene commentando i numeri relativi all’immigrazione e snocciolati con soddisfazione dell’assessore della Regione Piemonte Monica Cerutti:
    “Rivelano come il centrosinistra stia portando avanti “con determinazione”, uso le sue parole, una strategia atta a riempire i comuni d’Italia di migranti, possibilmente con l’avallo politico delle amministrazioni tramite l’attivazione di centri Sprar (Sistema per richiedenti asilo e rifugiati)- spiega Pizzi- infatti gli sbarchi continuano, con meno clamore e con un ritmo costante: è di ieri l’ultimo sbarco di 600 migranti, a Vibo Valentia. Ma cosa continuiamo ad importare dall’Africa? La risposta è cruda ma realistica: criminalità e malattie.
    Giorno per giorno il fenomeno migratorio nel nostro paese si colora sempre più di drammatiche sfumature criminali e si moltiplicano i fatti di cronaca nera, tra cui spiccano stupri agghiaccianti, di gruppo e persino a carico di donne anziane. Nessuno si illuda che i delinquenti vengano accolti solo in altre città. Basta ricordare che a Villadossola una ragazza è scampata per miracolo ad un tentativo di stupro, che a Omegna due ragazzi sono stati vittima di aggressione e sequestro per pochi soldi, oppure gli episodi di violenza nel centro di accoglienza a Verbania.
    A chi invece vorrebbe farci credere che gli Sprar sono luoghi paradisiaci dove vengono accolti solo angelici rifugiati politici, ricordo che poco tempo fa nel centro Sprar di Vogogna i migranti si sono presi a coltellate. Come ormai è noto i migranti che sbarcano sulle nostre coste sono nella stragrande maggioranza giovani uomini, finti profughi e veri clandestini.
    L’etnia presente in maggior percentuale è quella nigeriana, che finisce cosi' per rinsaldare le fila della famigerata mafia specializzata in droga e prostituzione.
    Le donne sono una minoranza, anch’esse perlopiù nigeriane: di loro ci ha parlato l’OIM (Organizzazione internazionale per le migrazioni) che ha diffuso un rapporto intitolato “La tratta di esseri umani attraverso la rotta del mediterraneo centrale”, da cui emerge che negli ultimi tre anni il numero delle vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale è aumentato del 600 per cento.
    Un altro preoccupante aspetto è che dall’Africa, oltre che criminalità, importiamo sieropositivi. Il 50% di chi arriva da sotto il Sahara ha l’HIV e di ogni dieci nuovi malati in Europa quattro sono stranieri. Esperti di tutto il mondo, riuniti in una conferenza tenutasi a Siena, hanno dato un quadro allarmante spiegando che le infezioni vengono trasmesse quasi esclusivamente per via sessuale, sia eterosessuale che omosessuale, e avvertendo che molti contagi avvengono nei centri di accoglienza. Inoltre spesso i migranti arrivano nelle città con altre malattie contagiose, come ad esempio la scabbia. Anche qui vale lo stesso ragionamento: nessuno si illuda che i malati vengano inviati solo nelle altre città.
    Non dimentichiamo infine il pericolo di infiltrazioni terroristiche: il rischio che le barche trasportino terroristi legati a organizzazioni jiadhiste è scontato.
    “Con determinazione”, egregio assessore, bisogna dire invece che il vergognoso business dell’accoglienza deve finire e che in questo Paese è tempo di tornare alla normalità, concentrando tutte le risorse umane ed economiche possibili per risolvere i tanti problemi dei nostri concittadini”.
    https://voxnews.info/2017/11/04/sind...li-e-malattie/

    META' ITALIANI RINUNCIA A CURE SANITARIE, VENGONO PRIMA ‘LORO’
    Cresce il numero di Italiani che rinunscia alle prestazioni essenziali: la rinuncia a cure sanitarie è in media del 36,7% e sale al 58,9% per la fascia più debole. Mica sono clandestini appena sbarcati.
    I dati emergono dalla prima edizione dell’Osservatorio sul bilancio di welfare delle famiglie italiane, presentato oggi alla Camera dei Deputati da Mbs Consulting, secondo cui “il settore più critico è quello dell’assistenza agli anziani e ai non autosufficienti, con un tasso medio del 76,2%“.
    Tra gli altri, “la rinuncia nei servizi per la cura dei figli è mediamente del 41,1% e per i meno abbienti del 54,8%, mentre nell’istruzione è rispettivamente del 35,4% e del 57,7%”, spiega il rapporto, sottolineando che “l’incidenza delle spese di welfare in proporzione al reddito è maggiore nelle famiglie economicamente più deboli (19%) che nelle famiglie agiate (14,7%),il 36,1% delle famiglie italiane ha rinunciato ad almeno una prestazione essenziale, la percentuale sale al 56,5% per chi si trova in condizione di debolezza economica”.
    Vi sembra un paese in grado di mantenere, coma sta accadendo, oltre 200mila africani e pakistani in hotel?
    https://voxnews.info/2017/11/07/meta...no-prima-loro/

    E’ BOOM RICHIESTE DI ASILO: TUTTE DA NIGERIANI E BENGALESI IN FUGA DALLA GUERRA IN SIRIA
    Continuano ad aumentare, in Italia, le richieste di Asilo da parte di Africani in fuga dalla guerra in Siria, che nel frattempo è anche finita: sono 77.449 nei primi 6 mesi del 2017, il 44% in più rispetto allo stesso periodo del 2016. Lo rileva il Rapporto sulla Protezione internazionale in Italia 2017 di Anci, Caritas italiana, Cittalia, Fondazione Migrantes, Servizio centrale Sprar, in collaborazione con Unhcr. Tutte associazioni di parassiti che speculano e favoriscono la sostituzione etnica.
    Le richieste arrivano per lo più da nigeriani e bengalesi e già nel 2016, con 123 mila domande, si era registrato un aumento del 47% sul 2015. E’ una evidente presa per il culo.
    Fino al 7 luglio 2017 le domande esaminate ammontano a 41.379. Solo il 9% ha ottenuto Asilo. Per il 51,7% l’esame si è concluso con un diniego. Agli altri è stato concesso un permessino umanitaro temporaneo perché il PD non sa come espellerli. Tutta gente che peserà per decenni sulle spalle degli italiani. Urge un governo ‘eccezionale’.
    Il rapporto segnala anche che al 30 ottobre 2017 il numero degli sbarchi segna quota 111.302. Che si vanno a sommare ai 200mila dello scorso anno e al milione durante il governo PD.
    https://voxnews.info/2017/11/08/e-bo...erra-in-siria/

    IN 12MILA PER UN POSTO DA INFERMIERE, NON ABBIAMO BISOGNO DI IMMIGRATI
    Le prove nelle Fiere di Udine e Pordenone e al palasport di Trieste. Buste aperte in videoconferenza. Esami nei primi mesi del 2018. Molte le richieste da fuori regione. Da Centro e Sud Italia gli aspiranti si organizzano prenotando bus riservati ai candidati
    Concorsone-infermieri, in 12 mila per 466 posti
    Questo vi sembra un paese che ha ‘bisogno’ di importare immigrati? Servono solo ai Farinetti di turno per abbassare i salari. Perché non esistono lavori che gli italiani non vogliono fare, ma che “non possono fare” per stipendi ‘cinesi’.
    https://voxnews.info/2017/11/08/in-1...-di-immigrati/

    GENOVA, CURIA: GIOCATTOLI IN SPAZZATURA PUR DI NON DONARLI A BIMBI ITALIANI
    A Multedo, Genova, è guerra aperta tra quartiere e Curia, che ha deciso di ospitare decine di maschi africani definiti ‘profughi’ in una sua struttura che doveva essere la scuola materna dei bambini locali.
    Ora i residenti denunciano che pur di non donare giocattoli ai bimbi italiani bisognosi, il prete amico degli africani ha preferito gettarli nella spazzatura.
    “Nessun segno di apertura al dialogo da parte di Don Martino e i giocattoli finiscono nella spazzatura mentre gli abitanti volevano donare quelli in buono stato ai bambini in difficoltà. Avevamo deciso di raccoglierli stasera prima delle piogge previste per questa settimana è di donarli ai bimbi”.
    E’ il post pubblicato oggi su Facebook dai residenti di Multedo, dove la Prefettura, in collaborazione con la Curia, ha imposto il nuovo centro migranti nell’ex asilo Govone di via delle Ripe.
    Gli abitanti del quartiere continuano a ripetere: “Perché 30-40 bimbi no e 12 migranti si'?”.
    Secondo il bando della Prefettura, è stato previsto che nell’ex asilo Govone arrivino complessivamente 50 africani, tutti giovani e maschi. Il sindaco Bucci aveva parlato per primo del numero di 12, senza tuttavia poter garantire che quello rimanesse il numero massimo degli ospiti. Alcuni residenti, pero', hanno spiegato che i lavori nella struttura proseguono e potrebbero arrivarne un centinaio.
    https://voxnews.info/2017/11/06/geno...imbi-italiani/

    BERGOGLIO RICEVE IMAM CHE CHIEDE AMPUTAZIONE INFEDELI
    Nuovo incontro tra Bergoglio e il grande imam di Al Azhar, Ahmed al Tayyeb. Ormai sono pappa e ciccia. L’eretico e il leader dell’Islam sunnita mondiale, si erano già incontrati una prima volta il 23 maggio del 2016 in Vaticano, e una seconda al Cairo, il 28 aprile di quest’anno.
    Il colloquio del maggio 2016 in Vaticano segno' la ripresa del dialogo tra Al Azhar e Santa Sede, che era stato interrotto dall’università del Cairo nel 2011 a causa della presa di posizione di Benedetto XVI in difesa dei cristiani copti, dopo un attentato contro di loro in una chiesa di Alessandria. Che invece Bergoglio ha abbandonato.
    Allora il centro dell’islam sunnita interpreto' le parole di Benedetto XVI come una ingerenza.
    Chissà se a Bergoglio ripeterà queste frasi: “per chi combatte Allah e il suo profeta, serve la punizione prevista dal Corano: la morte, la crocefissione o l’amputazione delle loro mani e dei piedi”.
    https://voxnews.info/2017/11/07/berg...ione-infedeli/


  7. #1467
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    19,671
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    Citazione Originariamente Scritto da anticomunista Visualizza Messaggio

    UN antico romano non era paragonabile ad in italico di oggi diciamo che era un tedesco alla potenza ... poi sono decaduti sono arrivati quelli che il multiculturalismo è BELLO ... e sono spariti .....
    Qui mi trovo vicino alle tue posizioni .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  8. #1468
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    31,679
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    I Romani sono nati per delinquere.
    Da sempre.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  9. #1469
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    39,671
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    I romani delle origini erano meltin pot, come oggi, come sempre.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  10. #1470
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    31,679
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: SIAMO TUTTI METICCI. PAROLA DI MINISDRA ROSSO-NEGRA.

    E hanno dovuto rubare e violentare le donne dei vicini, tanto per iniziare. Pieni di orgoglio patriottico.
    Storia simile a quelle di oggi.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

 

 

Discussioni Simili

  1. siamo cinesi: parola d'onore!
    Di mosongo nel forum Politica Estera
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 29-05-06, 17:01
  2. Siamo tutti Israeliani siamo tutti Americani!
    Di Roberto Mime nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 66
    Ultimo Messaggio: 25-04-06, 21:36
  3. Pisanu:siamo Tutti Meticci, L'islam Non E' Terrorismo
    Di waldgaenger76 nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-09-05, 21:27
  4. Pisanu:siamo Tutti Meticci, L'islam Non E' Terrorismo
    Di waldgaenger76 nel forum Padania!
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-09-05, 13:46
  5. Alleanze rosso-brune? Parola di Fini....
    Di pietro nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 11-03-05, 01:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225