User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
Like Tree1Likes

Discussione: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    13 Apr 2012
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    14,438
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    Apro la discussione per la presentazione dei progetti di legge di cui all'oggetto. La discussione si chiuderà il giorno 8 giugno alle ore 08:15.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    Presidente propongo di rimandare almeno di un giorno la chiusura e di avvertire Ben riguardo il tema
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    13 Apr 2012
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    14,438
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    Presidente propongo di rimandare almeno di un giorno la chiusura e di avvertire Ben riguardo il tema
    Un giorno non è un problema. Va bene allora la seduta di presentazione si chiuderà alle 08:15 del 9 giugno 2013. Per uniformità prorogo anche le altre due sedute di presentazione.
    Come la solito domenica mattina non so se mi collego, pertanto invito i Vicepresidenti ad aprire loro le sedute di voto.

  4. #4
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    uhm temo che non avrò la possibilità per quell'ora
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  5. #5
    Missiroli Presidente
    Data Registrazione
    01 May 2009
    Località
    Lost Island
    Messaggi
    36,026
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    Buongiorno, mi scuso per non aver presentato sino adesso nessun testo ma mi si sono praticamente raddoppiati gli impegni lavorativi.
    Domani pomeriggio riesco comunque ad assemblare il tutto e a presentarlo in serata.
    Volevo chiedere una proroga di 48 ore in modo da permettere che il testo possa essere letto ed eventualmente emendato.
    Se la cosa non è possibile, allora rinuncio a presentare la proposta di legge e magari se ne riparlerà più avanti.
    Grazie.
    Figliolo, lei è un asino...
    (D.Pastorelli, cit.)


  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    13 Apr 2012
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    14,438
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    Sarebbe sciocco rinunciare a discutere e votare un progetto di legge per 24 ore di differenza. Concedo la proroga fino alle 08:15 del 10 giugno 2013.
    Naturalmente la proroga si estende anche agli altri due temi in discussione.

    Per il futuro invito i colleghi ad avvisare - non l'ultimo giorno - se desiderano avere più tempo per la presentazione/discussione dei progetti di legge.

  7. #7
    Missiroli Presidente
    Data Registrazione
    01 May 2009
    Località
    Lost Island
    Messaggi
    36,026
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    Proposta di legge: Linee guida in materia di orti comunali urbani


    Articolo 1 - Oggetto e finalità

    Per orto urbano si intende un appezzamento di terreno di proprietà comunale, dato
    in concessione per un periodo di durata triennale, a soggetti appartenenti alle diverse categorie indicate nell’art. 2, a fronte del pagamento di un canone a titolo di concorso nelle
    spese di gestione, affinché sia utilizzato per la sola coltivazione di ortaggi, fiori e piccoli frutti ad uso del concessionario nel rispetto delle regole poste con il presente atto.
    Attraverso questa iniziativa ci si propone di:
    1) creare percorsi di cittadinanza attiva come occasioni di aggregazione sociale
    che favoriscano i rapporti interpersonali, la conoscenza e la valorizzazione
    dell’ambiente urbano;
    2) sensibilizzare i cittadini, singoli o aggregati in gruppi o associazioni, nonché le
    famiglie, le realtà associative presenti sul territorio e le istituzioni pubbliche,
    in particolare quelle scolastiche, sull’esigenza di salvaguardare e riqualificare
    il territorio comunale attraverso processi di autogestione del patrimonio
    comunale;
    3) stimolare e accrescere il senso di appartenenza alla comunità;
    4) promuovere l’attività fisica;
    5) favorire una risposta adeguata all’esigenza di un’alimentazione sana e sicura;
    6) recuperare spazi pubblici con finalità sociali e di miglioramento anche estetico
    del paesaggio urbano;
    7) dare a tali aree valore preminente di luoghi urbani “verdi” di qualità contro il
    degrado, il consumo di territorio e per la tutela dell’ambiente.



    Articolo 2 – Requisiti per la concessione


    Per poter presentare domanda di concessione di un orto urbano occorre essere in possesso
    dei requisiti specificati nei successivi commi suddivisi per categorie.

    Categoria A: Orti per anziani

    - essere residenti;
    - aver compiuto 65 al momento della presentazione della
    domanda;
    - non avere la proprietà, il possesso o la disponibilità di altri “appezzamenti di terreno
    coltivabile” e non essere imprenditore agricolo titolare di
    partita I.V.A.;
    - essere in grado di coltivare personalmente l’orto.


    Categoria B: Orti per famiglie

    - essere residenti;
    - non avere la proprietà, il possesso o la disponibilità di altri “appezzamenti di terreno
    coltivabile” e non essere imprenditore agricolo titolare di
    partita I.V.A.;
    Per ciascun nucleo familiare è possibile presentare una sola domanda di concessione. Ove
    risultino presentate più domande da parte del medesimo nucleo familiare, ne verrà presa
    comunque in considerazione solo una a scelta dell’interessato.
    Per nucleo familiare si intende quello risultante dalla certificazione anagrafica.


    Categoria C: Orti per le scuole

    - scuola di ogni ordine e grado con sede nel sul territorio comunale.


    Categoria D: Orti per Associazioni

    - status soggettivo di associazione (riconosciuta o non riconosciuta), fondazione,
    cooperativa sociale, organizzazione di volontariato, Onlus;
    - quota prevalente di associati residenti nel comune di ubicazione dell’orto.
    Nel caso in cui la concessione dell’orto sia richiesta per la realizzazione di attività
    terapeutiche e riabilitative, la domanda potrà essere presentata anche da strutture sanitarie
    e/o assistenziali aventi sede nel territorio comunale.

    Articolo 3 – Procedure, durata e disciplina della concessione


    La concessione degli orti pubblici è effettuata in base all’esito di graduatorie realizzate tramite appositi regolamenti emanati dalle Amministrazioni locali.
    Affinché la concessione sia produttiva di effetti giuridici occorre che il
    concessionario accetti con dichiarazione espressa e sottoscritta tutte le regole e condizioni poste a disciplina della concessione stessa.
    Le graduatorie rimarranno valide sino ad esaurimento dei potenziali aventi diritto e
    saranno utilizzate per la concessione di lotti disponibili a seguito di eventuali rinunce dei
    concessionari.
    La concessione ha una durata complessiva di tre anni.
    La concessione dell’orto pubblico si configura come concessione a titolo temporaneo di
    area pubblica ad uso orto urbano.
    L’orto concesso non è cedibile, né trasmissibile a terzi a nessun titolo. In caso di malattia o impedimento fisico temporaneo non superiore a 3 mesi, il concessionario potrà farsi sostituire da una persona di sua fiducia, previa comunicazione all’ufficio competente per la gestione degli orti urbani. Alla scadenza della concessione, il concessionario dovrà rilasciare il terreno in ordine e libero da persone e cose, mentre rimarranno a beneficio del fondo i lavori, gli impianti e le colture eseguite durante il periodo della concessione, senza che si sia tenuti a
    corrispondere indennità o compenso alcuno.


    Articolo 4 – Regole di utilizzazione degli orti urbani.

    1) rispettare i confini e le quote altimetriche del terreno concesso;
    2) non svolgere attività diversa da quella della coltivazione ortofrutticola, floricola o di piccoli
    frutti;
    3) non avvalersi di manodopera retribuita per la coltivazione del terreno, né concedere a terzi il
    terreno;
    4) non utilizzare i beni ricavati dalla produzione per lo svolgimento di attività commerciali o
    altre attività a finalità lucrative;
    5) non consentire l’ingresso nell’orto di persone estranee, salvo che non siano accompagnate dal
    concessionario;
    6) mantenere l'orto assegnato in stato decoroso, non degradato, incolto e disordinato;
    7) tenere pulite e in buono stato di manutenzione le parti comuni, viottoli e fossi di scolo e non
    realizzare, all’interno del lotto concesso, nessun tipo di pavimentazione o modifiche dell’assetto
    dell’area;
    8) non danneggiare in alcun modo gli orti limitrofi;
    9) usare con diligenza e senza sprechi l’acqua per l’irrigazione che viene messa a disposizione dal
    Comune;
    10) osservare le disposizioni per la raccolta differenziata;
    11) non accendere fuochi e detenere infiammabili e bombole GPL;
    12) smaltire i residui di tosatura e di potatura attraverso processi di compostaggio;
    13) adottare preferibilmente i metodi di coltivazione biologica;
    14) pagare nella misura ed entro i termini stabiliti il canone e la quota forfetaria dovuti alle Amministrazioni locali;
    15) contribuire alla manutenzione ordinaria degli spazi comuni, liberandoli da erbacce e da
    quant’altro deturpi o degradi l’ambiente e allo sgombero neve di tutte le parti comuni
    (parcheggio, viabilità interna, ecc.) con particolare riguardo al tratto prospiciente il proprio
    lotto;
    16) mantenere un comportamento corretto e di reciproco rispetto nei confronti degli altri
    concessionari al fine di una pacifica ed armoniosa convivenza;

    In caso di inosservanza anche di una sola delle regole o dei divieti posti nel presente
    articolo, l’inosservanza stessa sarà formalmente contestata al concessionario. In caso di
    grave o reiterata inosservanza delle regole sarà avviata la procedura per la revoca della
    concessione, previo accertamento della stessa in contraddittorio con l’interessato.



    Articolo 5 – Canone di concessione

    I concessionari sono obbligati a sostenere le spese per la gestione
    (in particolare quelle relative ai consumi di acqua ed energia elettrica) e per la
    manutenzione straordinaria del lotto concesso, mediante il pagamento di una quota
    forfetaria annua a titolo di concorso spese fissata, su base annua, in misura pari a € 48,00.
    L’importo del canone di cui al precedente comma è stato determinato in via presuntiva.
    L’Amministrazione locale si riserva di adeguare detto importo, in misura comunque
    uguale per tutti i concessionari, a seguito della rilevazione dell’effettivo andamento dei
    costi di gestione.



    Articolo 6 – Azione di controllo delle Amministrazioni locali
    L’Amministrazione locale periodicamente vigilerà sulla conduzione degli orti urbani
    concessi per mezzo di personale incaricato.
    I concessionari devono consentire l’accesso ai funzionari dell’Amministrazione incaricati
    dell’attività di vigilanza.
    Ultima modifica di benjamin_linus; 09-06-13 alle 12:12
    von Dekken likes this.
    Figliolo, lei è un asino...
    (D.Pastorelli, cit.)


  8. #8
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    mi sembra buono, solo che proporrei per l'articolo 4 la possibilità comunque di accendere qualche fuoco, solo per bruciare le erbaccie e ramoscelli( che in un orto fa sempre bene e più delle volte può essere necessario)
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  9. #9
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    vorrei sapere anche perchè è meglio che l'orto non sia cedibile
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  10. #10
    Missiroli Presidente
    Data Registrazione
    01 May 2009
    Località
    Lost Island
    Messaggi
    36,026
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: VI seduta del Senato - orti sociali, presentazione dei progetti di legge

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    mi sembra buono, solo che proporrei per l'articolo 4 la possibilità comunque di accendere qualche fuoco, solo per bruciare le erbaccie e ramoscelli( che in un orto fa sempre bene e più delle volte può essere necessario)
    Per 2 motivi:
    1) se qualcuno lo fa in maniera errata rischia di dar fuoco a tutto il resto
    2) perchè l'accensione di fuochi per bruciare erba secca e sterpaglie in area limitrofa a quella urbana è solitamente vietata.
    Figliolo, lei è un asino...
    (D.Pastorelli, cit.)


 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. VI seduta del Senato - orti sociali, fase di voto dei DDL
    Di von Dekken nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12-06-13, 08:30
  2. VI seduta del Senato - orti sociali, fase di discussione libera
    Di von Dekken nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-05-13, 12:50
  3. VII Seduta del Senato - Abolizione della legge n. 5 9/6/10 - Presentazione ddl
    Di FalcoConservatore nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 22-10-12, 09:53
  4. Progetti di legge cazzutamente Socialisti per il Senato
    Di John Galt nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 84
    Ultimo Messaggio: 10-03-10, 15:59
  5. Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 26-01-09, 01:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226