User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Think Positive
    Data Registrazione
    28 Jul 2012
    Messaggi
    1,352
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Eternit, 18 anni per Schmidheiny Al Comune e alla Regione Piemonte 50 milioni

    È rimasto solo il manager del colosso dell’amianto, lo svizzero Stephan Schmidheiny, a portare il peso della sentenza storica sull’Eternit, l’azienda dell’orrore, migliaia di morti per la polvere killer. Diciotto anni di reclusione per disastro doloso permanente e omissione dolosa di cautele anti-infortunistiche: oltre ad essere stato riconosciuto colpevole delle morti e dei disastri provocati dagli stabilimenti Eternit di Cavagnolo e Casale Monferrato, deve rispondere anche per quelli causati dall’azienda di Bagnoli.

    Cancellati i risarcimenti De Cartier
    La sua pena è superiore a quella inflitta in primo grado, benché il periodo delle contestazioni a suo carico sia stato ridotto ai fatti successivi al 1977, in parte per prescrizione dei reati commessi in parte per assoluzione. Dovrà risarcire i danni riconosciuti dalla corte d’appello.
    Con la morte del barone Luis De Cartier, è uscito invece di scena l’altro imputato eccellente. Tutti i risarcimenti riconosciuti a suo carico in primo grado sono stati cancellati: da tempo risultava nulla tenente: per ottenere qualche indennizzo, le parti civili rimaste senza giustizia dovrebbero ognuna intentare una causa civile agli eredi.
    Resta il fatto che questa sentenza è destinata a fare storia, non a caso il pm Raffaele Guariniello, che con i collegi Sara Panelli e Gianfranco Colace ha sostenuto l’accusa: si è definito commosso per l’esito della decisione. «Questa sentenza rappresenta un importante procedente, direi fondamentale, a carico dell’industriale Riva per la vicenda Ilva di Taranto», così dice l’avvocato Valentina Stefutti, legale del WWF Italia parte civile nel processo Eternit.

    Comune e Regione
    Ammonta inoltre a 30,9 milioni di euro la somma che la Corte d’Appello di Torino ha accordato al Comune di Casale Monferrato con la sentenza del processo Eternit. Nella città in provincia di Alessandria la multinazionale dell’amianto aveva il suo stabilimento italiano più importante, e il numero delle vittime è più elevato che altrove. Alla Regione Piemonte, costituitasi parte civile, i giudici hanno invece riconosciuto un risarcimento di 20 milioni di euro.

    Prime reazioni
    «E’ una condanna che sta a dimostrare che questo disastro non doveva succedere», commenta a caldo Bruno Pesce, presidente dell’Associazione dei familiari vittime dell’amianto. Quanto all’esclusione di buona parte delle parti civili, circa 2.500 secondo una stima di Nicola Pondrano, presidente del Fondo vittime dell’amianto, a causa dell’estromissione dal processo del barone De Cartier, Pesce ha aggiunto: «Sui risarcimenti non lasceremo nulla di intentato». Questa condanna - ha concluso Pesce - «deve far riflettere sulla qualità dello sviluppo industriale in Italia e nel mondo. Bisogna smettere di fare profitti sulla pelle dei cittadini».
    «Sentenza ricca di luci e ombre» sostiene Nicola Pondrano, vicepresidente dell’Afeva, l’associazione dei parenti delle vittime di amianto di Casale Monferrato. «Perché vengono ridotti gli anni presi in considerazione dalla corte, sono stati neutralizzati i periodi fino al 1976 quando Schmidheiny non era al comando della multinazionali, e poi scompaiono gli anni dell’amministrazione controllata». Da un lato - sottolinea Pondrano - la condanna di primo grado è stata aumentata, ma dall’altra il ruolo di Schmidheiny appare ridimensionato».

    La Stampa - Eternit, 18 anni per Schmidheiny A Comune e Regione 50 milioni

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    13 Apr 2012
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    14,438
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Eternit, condanna in appello a 18 anni per Schmidheiny

    Eternit, condanna in appello a 18 anni per Schmidheiny - Affaritaliani.it

    E' stato condannato a 18 anni il magnate svizzero Stephan Schmidheiny, nel processo di appello Eternit sulle vittime dell'amianto. I giudici hanno esteso la responsabilita' dell'imputato anche per gli stabilimenti di Bagnoli (Napoli) e Rubiera (Reggio Emilia). La Corte ha deciso di non doversi procedere per morte del reo nei confronti del barone belga Louis De Cartier, deceduto all'eta' di 92 anni il 21 maggio scorso. Schmidheiny e' stato condannato per disastro doloso e omissione di cautele antinfortunistiche dalla Corte di Appello di Torino.
    La Corte d'appello di Torino ha disposto provvisionali per 20 milioni di euro per la regione Piemonte, nell'ambito del processo Eternit. Per il Comune di Casale Monferrato sono state decise provvisionali per 30,9 milioni di euro.

    Le ultime battute del processo erano state dedicate alla posizione di uno dei due imputati, il barone belga Louis de Cartier, morto a 92 anni lo scorso 21 maggio, per cui la difesa ha chiesto l'estinzione del reato. L'accusa sostenuta dai pm Raffaele Guariniello, Sara Panelli, Gianfranco Colace ed Ennio Tommaselli ha detto di ritenere che "non ci sia una prova evidente di innocenza, anzi il contrario", ma che data la morte del reo si debba modificare la richiesta nei confronti di De Cartier con il "non doversi procedere". Per lui, come per il secondo imputato, il magnate svizzero Stephan Schmidheiny, i pm avevano chiesto la condanna a 20 anni di reclusione. Entrambi erano stati condannati in primo grado, il 13 febbraio 2012, a 16 anni per disastro ambientale doloso permanente e per omissione volontaria di cautele antinfortunistiche.

    LE REAZIONI - Non vedo l'ora che sia finita, sono stanca per tutti gli anni che abbiamo lottato ma contenta che la pena sia stata aumentata".E' il primo commento 'a caldo' dopo la lettura della sentenza d'appello al processo Eternit, di Romana Blasotti, presidente dell'Associazione famigliari e vittime dell'amianto, donna simbolo nella lotta all'amianto. "Esprimo soddisfazione e fierezza per i tempi di questo processo, che siamo riusciti a rispettare secondo quanto ci eravamo prefissati durante la fase organizzativa". E' quanto afferma il presidente della Corte d'Appello di Torino Mario Barbuto in merito alla sentenza.
    GUARINIELLO - "Questa sentenza e' un inno alla vita, un sogno che si avvera". E' il primo commento del pm torinese Raffaele Guariniello dopo la lettura della sentenza d'appello Eternit. "La posta in palio - ha aggiunto il pm Guariniello - e' la tutela dell'uomo e della sua salute". Ed ancora: "il disastro ambientale doloso riconosciuto dalla Corte non e' solo per i lavoratori ma riguarda tutta la popolazione". "La sentenza di oggi apre grandi prospettive anche per le vicende di Taranto e per le altre citta' che aspettano giustizia. Non e' finita qui - ha detto ancora - e non e' finita nel mondo: e' una sentenza importante che dobbiamo cercare di raccogliere e diffondere in tutto il mondo. Qui in Italia - ha concluso - siamo riusciti a fare un processo che nessuno è riuscito a fare in nessuna aprte del mondo".

  3. #3
    Edge of a straight razor.
    Data Registrazione
    12 Sep 2004
    Località
    Unknown Pleasures by Joy Division
    Messaggi
    19,650
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Eternit, 18 anni per Schmidheiny Al Comune e alla Regione Piemonte 50 milioni

    ATTUALITà

    La difesa di Schmidheiny: 'Indignati, adesso nessuno investirà più in Italia'

    Le parole dell'avvocato Astolfo Di Amato, legale del magnate svizzero

    Nel giorno della sconfitta la difesa di Stephan Schmidheiny ha perso una buona occasione per stare zitta. "Sono indignato” ha infatti commentato l'avvocato Astolfo Di Amato, difensore del magnate svizzero condannato a diciotto anni di reclusione, riferendosi alla circostanza che, tra l'altro, l'imputazione era cambiata più volte nel corso del procedimento giudiziario. "Adesso – ha poi concluso Di Amato – quale imprenditore straniero investirà in Italia? Schmidheiny investì molto sulla sicurezza, spese 75 miliardi dell'epoca e non ne ebbe profitto. Ora è stato condannato 18 anni. E' un incentivo?”. Forse bisognerà spiegargli che, di imprenditori così – in Italia e nel mondo – non ne abbiamo proprio bisogno.
    Redazione On Line



    La difesa di Schmidheiny: 'Indignati, adesso nessuno investirà più in Italia'
    « Il popolo non crede ai cultori delle cedole bancarie. Crede all'azione, a chi gli indica le vie del destino. Crede soprattutto a chi gli aprirà le strade vere della giustizia sociale. »
    Filippo Corridoni.

  4. #4
    Edge of a straight razor.
    Data Registrazione
    12 Sep 2004
    Località
    Unknown Pleasures by Joy Division
    Messaggi
    19,650
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Eternit, 18 anni per Schmidheiny Al Comune e alla Regione Piemonte 50 milioni

    Non commento a questa "simpatica uscita" di questo "avvocato" dato che sono di Broni(PV) ex Fibronit(impresa) e figlio di un ex Fibronit (appena deceduto per amianto), con tanto di madre contaminata in modo "ambientale"(lavava le nostre tute ed abitavamo a 200 metri dallo stabilimento)....qui da noi è una strage.
    « Il popolo non crede ai cultori delle cedole bancarie. Crede all'azione, a chi gli indica le vie del destino. Crede soprattutto a chi gli aprirà le strade vere della giustizia sociale. »
    Filippo Corridoni.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-06-13, 22:31
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-04-13, 13:13
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-03-10, 01:51
  4. Lettera aperta alla Presidente della Regione Piemonte
    Di daniformica nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-12-07, 18:16
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-02-05, 18:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225